Cerca

L'intervista

Under 19: Trimboli non si abbatte e rilancia la sua Mottese

L'esterno d'attacco del 2002 è sicuro: «Posso fare meglio delle scorse stagioni perchè ho una squadra che mi supporta e un allenatore che crede in me»

Francesco Trimboli Mottese Under 19

Francesco Trimboli, esterno d'attacco del 2002, già a quota otto gol in stagione

Il secondo derby perso in stagione (clicca qui per leggere la cronaca), senza riuscire a segnare un gol in 180 minuti, di solito tagliarebbe le gambe a qualsiasi giocatore di qualsiasi squadra, ma non è il caso di Francesco Trimboli. L'esterno d'attacco classe 2002 della Mottese Under 19, con all'attivo già 8 reti in 7 gare stagionali fra campionato e Coppa Lombardia, però non vuole soffermarsi troppo sul momento negativo, a livello di risultati, e punta a un'altra stagione ricca di gol per aiutare la sua squadra, in quella che molto probabilmente sarà la sua ultima esperienza nelle giovanili prima del salto in prima squadra.

«Contro il Casorate abbiamo provato a dare tutto - commenta il ragazzo cresciuto proprio nelle giovanili biancazzurre - contro una squadra che in questo momento è un gradino sopra di noi e infatti ha obiettivi diversi. Purtroppo la prestazione dei giocatori più importanti, fra cui ci sono anche io, è stata al di sotto delle aspettative e questo non ci ha permesso di cambiare passo e provare ad andare a pareggiare una gara che era in equilibrio, nonostante fossimo sotto di un gol, fino all'espulsione di inizio secondo tempo, che il Casorate ha sfruttato al meglio abbassando i ritmi e tenendo molto il pallone per darci meno possibilità di provare ad attaccare. Anche il campo molto pesante non ha permesso a nessuna delle due squadre di poter esprimere il proprio gioco e soprattutto noi, non avendo molti calciatori fisici, ma piccoli e veloci, siamo stati condizionati a giocare una partita che avevamo preparato in ben altro modo».

Ma i segnali positivi ci sono, come sottolineato dal tecnico Alfredo Pizzarelli nel dopo partita, e che anche Trimboli stesso sottolinea: «Siamo ancora una squadra in costruzione ma siamo consapevoli che possiamo fare meglio rispetto a questo inizio di stagione, sperando di poter recuperare i giocatori che ora non sono disponibili (in primis il portiere titolare Marino, ndr). Quando abbiamo incontrato squadre al nostro livello come l'Accademia Milanese o il Calvignasco in Coppa Lombardia, ce la siamo giocata fino alla fine e siamo riusciti a portare a casa due vittorie importanti che ci hanno confermato che, se siamo tutti disponibili e ognuno di noi riesce a dare il proprio massimo, possiamo toglierci delle soddisfazioni fornendo delle prestazioni convincenti anche sotto il punto di vista del gioco».

Guardando al lato personale Trimboli si sta giocando il primo posto della classifica marcatori del Girone A con l'attaccante dell'Opera Stefano Bescapè, a quota 7 gol, ma in cinque partite, una in più dell'attaccane rossonero. L'obiettivo dell'ex Casorate è appunto migliorare un trend che lo vede spesso essere il capocannoniere della propria squadra: «Credo di poter fare anche meglio rispetto alle passate stagioni perchè ho una squadra che mi supporta e un allenatore come Pizzarelli che crede fortemente in me e mi lascia libero di potermi esprimere in campo come meglio credo, ovviamente senza dimenticare i compiti tattici che anche gli attaccanti hanno».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400