Cerca

Coppa Under 19

Si completa la sestina di semifinaliste: decisivi ancora i rigori

Ci vogliono i tiri dagli undici metri per decretare l'ultima formazione che prenderà parte ai due triangolari della Coppa di categoria

Zayed, Sonori, Martinazzi Sempione Under 19

I due calciatori decisivi nella lotteria dei rigore per il Sempione, Zayed e il portiere Sonori, e l'esterno Martinazzi

Anche il quarto incontro dei Quarti di finale, sui sei disputati, va ai calci di rigore. I tiri dagli 11 metri premiano il Sempione che si unisce così alle altre cinque per i triangolari che valgono le semifinali della Coppa di categoria. Dopo il 2-2 maturato nei 90 minuti con reti di Brighenti, la rimonta nella ripresa degli ospiti firmata Orlando e Ferro, e il pareggio del neo entrato Rossetti, servono i tiri dagli undici metri dove è fatale l'errore di Orlando che si fa ipnotizzare da Sonori, il portiere-rigorista, che però non ha calciato questa volta, che è decisivo per l'approdo in semifinale. Anche se il rigore finale lo tira Zayed e lo realizza con qualche brivido.

Boom-boom Brighenti. Primi minuti in cui il Sempione mette alle corde il Casorate, che viene salvato per ben due volte, nei primi 9 minuti, dal proprio portiere De Simone. Prima al 5’ sulla girata di destro di Bruno che al limite dell’area piccola, spostato sulla destra, si vede respingere, e poi bloccare, la sua conclusione a botta sicura. L’estremo difensore dei pavesi si fa trovare pronto anche al 9’ sul colpo di testa di Trombini, ben trovato da Martinazzi dalla sinistra, ma la sua conclusione è troppo centrale e viene respinta da De Simone. In mezzo un tentativo di Orlando su punizione dal limite, con il suo sinistro rasoterra che viene bloccato a terra di Sonori. Al quarto d’ora l’andazzo della gara non cambia: Sempione sempre aggressivo con il Casorate che fatica a innescare la velocità di Ferro e la fisicità di Guadino e Orlando. Dall’altra Martinazzi è già caldo e ci prova con il sinistro dai 20 metri, conclusione centrale e De Simone non ha problemi a bloccare. Questa supremazia si concretizza al 19’ con il gol del vantaggio: recupero palla sulla sinistra, Martinazzi punta il fondo e mette in mezzo di mancino, al limite Brighenti controlla e scarica un destro tanto forte quanto preciso che batte De Simone dopo aver sbattuto sul palo interno. Vantaggio senza dubbio meritato per i ragazzi di Merra che hanno approcciato al meglio la gara con il tridente tutta esuberanza composto da Martinazzi-Trombini-Bruno. La primissima azione pericolosa per il Casorate arriva in ripartenza al 27’ con Gaudino. Ferro intercetta una verticalizzazione di Centurione a metà campo, il rimpallo arriva a Gaudino che può aprire il turbo e puntare Javier Medina fino all’ingresso in area, il difensore tenta la scivolata proprio quando Sonori accenna l’uscita bassa, la sfera schizza verso la linea di fondo con Gaudino che prova a insaccare a porta vuota, ma colpisce solo l’esterno della rete. È l’ultima azione del centravanti di Foresti, che è costretto a uscire per un problema muscolare. Piove sul bagnato per il Casorate, che sposta Orlando al centro dell’attacco con La Greca e Ferro ai suoi lati e il neo entrato Firpi al centro della mediana, in una posizione ibrida davanti alla coppia Barbaro e Trestini. Il nuovo assetto non viene assorbito subito dai ragazzi di Foresti con il Sempione che è ancora in controllo del pallone: ritmi più bassi rispetto all’avvio con i padroni di casa però avanti di un gol. È sempre la catena di sinistra del Sempione a creare problemi al Casorate: al 43’ Brighenti si inserisce alla perfezione su un cross rasoterra, ma il suo sinistro di prima termina di un soffio a lato con De Simone immobile. La risposta del Casorate arriva sugli sviluppi di un calcio di punizione non liberato a dovere dalla difesa avversaria con Cattaneo che trova Ferro sulla sinistra e sul filo del fuorigioco, ma purtroppo per lui nessuno lo segue nella sua azione e il suo cross basso non viene intercettato dai compagni con Orlando e La Greca colpevolmente in ritardo. Ultima emozione di un primo tempo giocato a ritmi altissimi e con il Sempione meritatamente in vantaggio. 

Rimonta Casorate, ma si va ai rigori. Ospiti vogliosi di riscattare un primo tempo difficile e già in campo un paio di minuti prima dell’arbitro e del Sempione. Nessun nuovo entrato per Foresti, ma Barbaro spostato sulla destra del tridente. Atteggiamento propositivo che si vede fin dal primo pallone toccato anche se il tiro di Barbaro non crea nessun tipo di problema a Sonori. Molto più pericoloso al 5’ il colpo di testa di Firpi su cross dalla sinistra di Orlando. Il colpo di testa del 13 dei pavesi prende in controtempo Sonori che però è reattivo e ci mette la mano destra per respingere il pallone che stava minacciosamente andando verso l’angolino. Frangente di gara spigoloso con le due squadre che non riescono a trovare una giocata pulita o l’occasione per comandare il gioco. Casorate che prova a innescare Orlando con qualche lancio lungo, mentre il Sempione sembra aver perso quelle distanze e i tempi di gioco che gli avevano permesso di tenere in mano il pallino del gioco per tutto il primo tempo. Al 17’ Orlando viene lanciato in profondità dalle retrovie, Fallanca gli apre la strada scivolando, ma il numero 9 ospite con il suo sinistro dal limite non inquadra la porta di Sonori per una questione di centimetri. Ma qualche minuto più tardi, esattamente al 25’, Orlando trova il gol del pareggio. Rimessa laterale di Santafede, Orlando difende la posizione e aggira il marcatore diretto, Javier Medina, e supera Sonori in uscita con un pallonetto che si infila sul secondo palo. Il Sempione per rispondere si affida sempre alle sgroppate sulla sinistra di Martinazzi, al 32’ il suo cross allontanato dalla difesa, arriva Centurione che prova la conclusione di prima intenzione ma senza riuscire a trovare il bersaglio grosso. Dall’altra parte arriva il gol che completa la rimonta del Casorate: Sonori è costretto a uscire dall’area per colpire di testa un lancio per il solito Orlando, ma così facendo consegna la sfera a Ferro che non ci pensa due volte e dai 20 metri fa partire un dolce lob che si deposita nella porta vuota. Immediata mossa dalla panchina di Merra che lancia nella mischia Rossetti al posto di Brighenti e proprio il nuovo entrato sigla il 2-2. L’esterno di casa scappa sulla destra e batte De Simone in uscita bassa con un bel tocco sotto che riporta la gara in parità e sulla via dei rigori dopo Cassina Calcio-Franco Scarioni, Nuova Sondrio-O.Trezzanese e Cob 91-Parabiago. 5 minuti di recupero e al secondo De Simone deve calare la parata della serata: Martinazzi scambia bene con Trombini che scarica un sinistro dai 20 metri che il numero uno di casa deve toccare con le dita della mano sinistra per spingere oltre il palo. Dall’altra parte risponde anche Sonori, nell’ultima azione della partita, che dice no a Orlando, lanciato perfettamente da Firpi, ma il suo sinistro non è abbastanza angolato per battere il portiere che manda le due squadre ai calci di rigore.

Ai rigori la spunta il Sempione. Decisivo l’errore del migliore del Casorate, Orlando, con Sonori che indovina l’angolo alla sua destra e blocca la conclusione dell’attaccante avversario. Era il quarto tiro dal dischetto per il Casorate con il Sempione che aveva iniziato per primo. Quello decisivo lo batte Zayed con un piccolo brivido ma segna. Il numero 10 di casa apre il piatto destro con De Simone che riesce a toccare ma non a respingere. Prima una serie di rigori calciati bene da una parte da Fallanca, Martinazzi, Trombini e Chinzi e dall’altra Cattaneo, Barbaro e Firpi.

IL TABELLINO

Sempione-Casorate 2-2
RETI: 19’ Brighenti (S), 25’ st Orlando (C), 32’ st Ferro (C), 35’ st Rossetti (S).
SEMPIONE (4-3-3): Sonori 7.5, Casati 7, Aretano 6, Centurione 6.5 (45’ st Chinzi 6.5), Javier Medina 5.5, Fallanca 6, Brighenti 7.5 (33’ st Rossetti 7.5), Bruno 6.5 (18’ st Melluso 6), Trombini 6, Zayed 7, Martinazzi 7.5. A disp. Roncalli, Stelluti, Melluso, Assini. All. Merra 7. Dir. Centurione.
CASORATE (4-3-3): De Simone 7.5, Santafede 6.5, Devecchi 6.5, La Greca 6 (41’ st Scarano sv), Rancati 6, Cattaneo 6, Barbaro 6.5, Gaudino 6 (29’ Firpi 6.5), Orlando 6.5, Trestini 7, Ferro 6.5. A disp. Ragolia. All. Foresti 6.5. Dir. Bonomi.
AMMONITI: Fallanca (S), Javier Medina (S), Orlando (C).

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400