Cerca

Under 19

Il 10 che decide la gara, e forse il campionato, ce l'ha Foresti

La zampata di Minacapelli chiude i conti e avvicina i biancazzurri alla vittoria del girone e alla fase finale del campionato provinciale di categoria

Cattaneo, Minacapelli e Trestini Casorate Under 19

Minacapelli e Trestini (centro e destra), hanno siglato i gol vitttoria, mentre capitan Cattaneo ha guidato alla perfezione la retroguardia

Un girone da imbattuti si compie per il Casorate grazie alla vittoria per 2-0 contro il Real Trezzano. Proprio quei gialloneri che, nel girone di andata, erano riusciti a vincere per 3-2. Unica sconfitta stagionale per i ragazzi di Foresti, che però ora vedono ancora più vicina la vittoria del girone. Una magia di Trestini e la zampata di Minacapelli firmano la vittoria dei biancazzurri che mantiene così a distanza lo Zibido e spegne le ultime speranze del Real Trezzano di rientrare nella corsa per il primato.

TRESTINI, CHE BOTTA

Casorate subito con il baricentro alto, grazie al collaudato 4-3-3 di Foresti, per provare a prendere in mano subito le redini dell’incontro. Al 3’ sono già due le conclusioni verso la porta di Sellitri, estremo difensore classe 2006 che sostituisce i tre portieri indisponibili di Di Stasio: chi per squalifica, chi per infortunio e chi per influenza. Prima ci prova Minacapelli direttamente da punizione sulla trequarti e poi con Orlando dal limite, ma entrambi i tiri sorvolano la traversa della porta ospite. Ma è al 7’ che il Casorate va vicinissimo al gol: azione insistita di Trestini sulla sinistra, cross di mancino che trova Orlando tutto solo al limite dell’area piccola, ma il colpo di testa in tuffo del numero 9 si spegne a lato alla sinistra di Sellitri. Real che entra in partita, dopo il grande spavento, con una percussione centrale di Di Domizio che dal limite tenta il destro, che viene ribattuto da capitan Cattaneo, mentre sulla destra Kazadi invocava un pallone che gli avrebbe consentito di entrare in area dalla destra praticamente indisturbato. È la miccia che accende il Real Trezzano che va a un passo dal vantaggio per ben due volte al 12’: prima con Kazadi, liberato al tiro da un lancio illuminante di Piano, controllo perfetto del 7 ed esterno sinitro che trova la risposta di De Simone. Sulla ribattuta in piena area piccola va Sofi che incrocia troppo la traiettoria e manco lo specchio di porta in maniera incredibile. Doppia occasione da una parte e gol del vantaggio dall’altra. Esattamente 60 secondi dopo Trestini indovina la traiettoria giusta dai 20 metri con un tiro di prima intenzione che Sellitri può solo veder insaccarsi a fil di palo alla sua destra. Dopo un inizio tutto di marca biancazzurra, nel momento migliore dei ragazzi di Di Stasio, ecco il vantaggio della capolista. Se l’inizio di gara è stato intenso e giocato a ritmi alti, dopo il vantaggio del Casorate la fiamma sembra essersi affievolita con il Real Trezzano, complice anche un terreno di gioco non in perfette condizioni, che fatica a tessere una trama di gioco concreta e pericolosa per Cattaneo e i suoi compagni di difesa. I ragazzi di Di Stasio arrivano bene sulla trequarti ma il tridente dietro alla punta Abruzzese, ancora a secco di conclusioni in porta, composto da Kazadi-Sofi-Di Domizio non riesce a trovare lo spazio giusto verso la porta di Sellitri. Anche dall’altra parte Orlando non trova la giocata giusta per entrare in partita e mettere in difficoltà l’attenta coppia difensiva avversaria Imparato-Zordan. Allora il numero 9 biancazzurro prova a mettersi i panni di uomo assist: al 38’ prima Zordan e poi Sellitri si complicano da soli la vita con il pallone fra i piedi e lo regalano a Orlando che, spostato sulla destra, vede Ferro dall’altra parte e lo serve con un preciso pallone in area, mentre il portiere avversario sta recuperando la posizione in porta, ma l’esterno di Foresti non trova la giusta coordinazione per colpire il pallone al volo e depositarlo nello specchio di porta. 

ZAMPONE MINACAPELLI

Stesso copione del finale di primo tempo anche a inizio ripresa, anche se il Casorate sembra voler chiudere la pratica con diversi minuti di anticipo. Orlando prova la volée di sinistro dal vertice, palla a lato. Ma è all’8’ che i ragazzi di Foresti vanno a centimetri dal raddoppio, anche se non per merito loro. Una palla vagante in area viene spazzata via da Roselli, trovando però la schiena di Kazadi con il pallone che si alza e finisce a pochi centimetri, appunto, dalla traversa di Sellitri, pietrificato dal flipper improvviso. Il 2-0 arriva alla fine quando il cronometro segna il minuto 21. Orlando ci prova dal limite dell’area piccola, ma si vede negare la gioia del gol da un bell’intervento di Sellitri. Il pallone viene allontanato dalla difesa, ma immediatamente rilanciato in avanti dove la prima punta di Foresti scatta in posizione regolare e, defilato sulla sinistra, serve Minacapelli, che apre il piattone con la deviazione, forse decisiva, di Zordan. Il raddoppio apre spazi invitanti in contropiede per i biancazzurri dove prima Ferro, tiro centrale dal limite, e poi Orlando, pallonetto dai 20 metri troppo debole, vanno vicini al tris. Gara che scivola lentamente verso la fine senza ulteriori sussulti con solamente Kazadi che prova a pungere con il suo sinistro, ma predica nel deserto in una gara complicata per la sua squadra. Dopo quattro minuti di recupero l’arbitro Ferri decreta la fine e certifica la terza vittoria consecutiva dopo l’1-1 di Zibido. 

IL TABELLINO

Casorate-Real Trezzano 2-0
RETI: 13' Trestini (C), 21' st Minacapelli (C).
CASORATE (4-3-3): De Simone 7, Foresti 6 (19' st Aattal 6), Barbaro 6.5, Minacapelli 7, Cattaneo 7, Rancati 6.5 (45' st Greco sv), Foresti 6.5 (15' st Maggi 6), La Greca 6.5, Orlando 7.5 (37' st Fasani sv), Trestini 8 (42' st Firpi sv), Ferro 7. A disp. Ragolia. All. Foresti 7.5. Dir. Orlando.
REAL TREZZANO (4-2-3-1): Sellitri 6.5, Roselli 6 (31' st Bordone 6), Riccio 6.5 (25' st Sergi 6), Evangelista 6 (11' st Dimola 6), Imparato 6.5 (25' st Cammarano 6), Zordan 6, Kazadi 6.5, Piano 6, Abruzzese 5.5 (14' st Danelli 6), Sofi 5.5, Di Domizio 6. A disp. Tucci, Schifone, Belluccio, Brogi. All. Di Stasio 6. Dir. Blanco.
ARBITRO: Ferri di Milano 7.
AMMONITI: Foresti (C), Imparato (R), Cammarano (R), Sergi (R).

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400