Cerca

Under 19

Lucarelli e Surace espugnano il campo di via Cilea

Prima sconfitta casalinga per i nerazzurri

Surace Nidasio Lucarelli Idrostar Under19

Surace, Nidasio e Lucarelli: i tre marcatori della partita

Accademia Inter-Idrostar doveva fornire risposte sulla corsa al primato in classifica, il messaggio è chiaro: saranno i rossoblù a giocarsela fino alla fine con l'Orione. I ragazzi di Fiore vincono 3-0 infliggendo ai nerazzurri la prima sconfitta stagionale tra le mura amiche. Tutti i gol vengono segnati nei primi 45 minuti. Al 10' Lucarelli segna dal dischetto, al 28' raddoppia Surace smarcandosi sul filo del fuorigioco, chiude i conti Nidasio allo scadere della prima frazione segnando al volo su uno schema da calcio d'angolo. Nella ripresa l'Accademia Inter prova a riaprirla ma viene fermata dalla scarsa mira e dalle parate di Notarstefano. Idrostar ora in vetta solitaria, l'Orione è stato fermato sul pareggio dall'Arca.

TRIS IDROSTAR

Partono in avanti i padroni di casa che già dopo due minuti hanno una buona occasione: Chilotti riceve un filtrante di Carlucci in area ma conclude male da pochi passi. Gli ospiti, con una difesa altissima schierata quasi all’altezza del centrocampo, iniziano a mettere pressione ai nerazzurri. Al 10’ l’episodio che sblocca la gara: Sferlazza riceve un pallone in area riuscendo a controllarlo e difenderlo, un difensore lo atterra: rigore per gli ospiti. Dal dischetto si presenza Lucarelli che spiazza Mercurio calciando alla destra del portiere. I ragazzi di Capuano accusano il colpo e faticano a farsi vedere dalle parti di Notarstefano, il pressing ospite impedisce una manovra fluida e crea rischi in fase di disimpegno. Al 24’ Idrostar vicinissima al raddoppio: Bulgari colpisce di testa una punizione calciata perfettamente da Lucarelli ma non trova la porta da distanza ravvicinata. Passano due minuti e Sferlazza intercetta un  passaggio di Vigo, scambia con Surace ma calcia male dal limite dell'area. Il gol è nell’aria e arriva al 28’: Surace scatta sulla linea del fuorigioco, la difesa di casa rallenta pensando al fischio dell'arbitro che però non arriva, alla punta gialloblù non resta che battere Mercurio e portare i suoi avanti di due lunghezze. Passa un solo minuto e l'Accademia Inter si vede annullare un gol: Vannucci aveva messo in rete di testa un cross dalla destra, ma la palla era uscita in rimessa laterale. Al 32’ i padroni di casa ci provano su punizione: Spagliardi calcia di poco alto sopra la traversa. L'Idrostar abbassa il proprio baricentro cercando di chiudere la prima frazione avanti 2-0. Al 39' Boscarino Tigrato non riesce a coordinarsi bene in semi rovesciata dopo essere stato servito da un cross perfetto di Spagliardi e grazia Notarstefano. L'Accademia Inter spinge sull'acceleratore ma a trovare il gol è di nuovo l'Idrostar, questa volta con uno schema da calcio d'angolo. I rossoblù si dispongono in blocco, scattando verso il secondo palo al momento della battuta, solo Nidasio corre sul primo palo e colpisce al volo indisturbato senza lasciare scampo a Mercurio. 3-0 e partita virtualmente chiusa.

ASSEDIO NERAZZURRO

I padroni di casa tornano in campo con un piglio differente, tuffandosi subito in avanti alla ricerca di un gol che può riaprire la sfida. Ci prova subito Boscarino Tigrati che va vicinissimo a segnare con un colpo di testa da calcio d'angolo. L'Idrostar si chiude dietro cercando di resistere all'assalto azzurro, ma la squadra è troppo schiacciata e concede ghiotte occasioni ai padroni di casa. Al minuto 8' Spagliardi riesce a calciare da dentro l'area di rigore e il tiro finisce alto di pochissimo. Castelluzzo entra al posto di Vigo, l'Accademia passa così alla difesa a tre e si gioca il tutto per tutto. Al 10' la mira di Boscarino Tigrati è buona ma un super Notarstefano gli nega il gol che avrebbe riaperto la sfida: il 7 nerazzurro riceve il pallone in area, ha il tempo di spostarselo sul destro e mirare all'angolino ma l'estremo difensore rossoblù riesce a respingere in corner. I padroni di casa non mollano e continuano a farsi vivi nell'area di rigore avversaria. Al 14' Portulano salva sulla riga deviando la conclusione a botta sicura di Sabet, bravo ad avventarsi per primo sul pallone dopo una mischia in area. Al 16' un tiro deviato di Spagliardi attraversa tutta l'area dell'Idrostar senza che nessuno riesca a spingerla in rete. I nerazzurri pressano altissimo, esponendosi così alle ripartenze rossoblù. Al 17' Sabet sbaglia l'intervento lasciando Bulgari solo davanti a Mercurio, bravissimo ad uscire ed evitare il gol che avrebbe chiuso definitivamente la partita. Gli attacchi dei ragazzi di Capuano si fanno meno insistenti, con la stanchezza che inizia a farsi sentire. Il gioco viene continuamente spezzettato dalle sostituzioni e da interventi fallosi. Le occasioni latitano fino al 35': bello scambio fra Castelluzzo e Harrari dentro l'area di rigore con il primo che arriva a calciare senza riuscire a trovare la porta. Un minuto dopo Gradeci crossa dalla destra, Harrari calcia al volo e il pallone termina a lato di pochissimo. I minuti finali di gara sono contrassegnati dai rilanci della difesa ospite e da alcuni episodi di nervosismo, senza che il risultato cambi. Porta stregata per il miglior attacco del campionato in questa ripresa. La gara termina dunque 3-0 per l'Idrostar che stacca in classifica proprio gli azzurri e lancia un chiaro messaggio all'Orione: la lotta per il primato sarà all'ultimo respiro.

IL TABELLINO

Accademia Inter-Idrostar 0-3
RETI: 10' Lucarelli (I), 28' Surace (I), 46' Nidasio (I).
ACCADEMIA INTER (4-3-3): Mercurio 6, Vigo 6 (9' st Castelluzzo 6), Martini L. 6, Carlucci 6, Braga 6.5, Sabet 6 (30' st Lembo sv), Boscarino Tigrati 7 (43' st Traorè sv), Martini A. 6, Vannucci 6.5 (16' st Gradeci sv), Spagliardi 6.5, Chiloti 6.5 (25' st Harrari 6). A disp. Scazzi, Fuda, Griffini. All. Capuano 6. Dir. Bruschi.
IDROSTAR (4-2-3-1): Notarstefano 6.5, Fiore 6, Dramè Khalifa 6.5 (9' st Portulano 6.5), Sawires 6, Marzi 6.5, Lucarelli 8, Ventura 6.5 (39' st Stellato sv), Nidasio 7.5, Sferlazza 6.5, Surace 7.5 (15' st Miano 6), Bulgari 7 (39' st De Angelis sv). A disp. Fiori, Sertorio, Fiore, Catalano. All. Fiore 7. Dir. Sassone.
ARBITRO: Cesaratto di Milano 6.5.
AMMONITI: 21' Chiloti (A), 31' Lucarelli (I), 35' Boscarino Tigrati (A), 45' st Miano (I), 45' st Traorè (A).

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400