Cerca

Under 19

Senza confini la Juniores di Andrea Fiore: «Questi ragazzi hanno aiutato anche la prima squadra a salvarsi»

Vincenti in campionato davanti a Pero e Accademia Inter, i ragazzi dell'Idrostar sono diventati grandi

Ap

L'Under 19 dell'Idrostar Cesano Boscone, allenata dal tecnico Andrea Fiore, ha vinto il campionato provinciale conquistandosi così l'approdo all'ambito palcoscenico regionale. 15 vittorie, 2 pareggi e 3 sconfitte lo score dei gialloblù. Fiore, per due settimane, è stato anche reggente della Prima Squadra dell'Idrostar, favorendone la salvezza, ed evitandone la retrocessione in Terza Categoria.

L'allenatore è molto soddisfatto, e allo stesso tempo anche piacevolmente sorpreso del risultato finale ottenuto dalla sua Under 19, ed evidenzia: «In generale non mi aspettavo di vincere, ma ero già consapevole che i miei giocatori avrebbero potuto in campo giocarsela contro ogni avversario». Fiore, nella gestione della rosa formata da ventitrè ragazzi, è supportato dai due vice-allenatori Corrado Falcone e Marica Minerva. I dirigenti Alfredo Ventura e Mario Sassone organizzano gli spostamenti in occasione delle gare in trasferta, e curano anche anche l'aspetto amministrativo delle distinte e dei tesserini. Preziosa anche la collaborazione della segretaria, Liliana Russo. Il capitano è l'autorevole ed esperto esterno destro Samuele Ventura, e tra i pali vigono Christian Notarstefano, bravo anche a goicare con i piedi, che ha già militato anche in Prima Squadra, e il reattivissimo Andrea Fiori.

L'allenatore focalizza dei progressi evidenti, dai punti di vista tecnico, tattico e mentale: «In partita i ragazzi si sono ben adattati anche a ruoli diversi, ho notato anche una loro maturità comportamentale, e ho apprezzato molto anche il fatto che abbiano agito bene anche mutando il sistema di gioco (opto generalmente per il 4-2-3-1 o il 4-3-1-2)». Nel reparto difensivo emergono i centrali Matteo MarziFrancesco Lucarelli e anche Lorenzo Portulano. Il regista del centrocampo è Luca Nidasio ma si distinguono anche Andrea Surace, Filippo De Feudis, e Sean Bulgari. I protagonisti della fase conclusiva sono la seconda punta Ivan Sferlazza, che ha segnato dei gol importanti, e il bomber Matteo Stellato, che cambia spesso le sorti delle gare. In gialloblù, anche Alessio Fiore, Drame Ababacar Khalifa, Matteo Catalano, Roberto Fiore, Gabriele SertorioFrancesco Consolo, Stefano Cacciero, Gianluca Miano, Giovanni Sawires, Simone De Marinis, Alban N'Zi e Juri de Angelis.

L'allenatore ricorda in particolare le vittorie contro l'Accademia Inter, il successo per 2-1 contro il Pero, e anche il pareggio contro l'Orione: «Contro i nerazzurri abbiamo dimostrato molta coesione. Contro il Pero, allora capolista, siamo stati temerari, e ci siamo imposti grazie ad una rete su rigore allo scadere. Contro l'Orione invece abbiamo ottenuto un punto d'oro. Privilegio un calcio propositivo, ma cerco sempre di comprendere anche le strategie degli avversari».

Fiore, in merito alla sua esperienza sulla panchina della Prima Squadra, svela la ricetta adottata: «Sono subentrato, e ho tentato di infondere serenità e tranquillità ai giocatori. Ritengo che l'apporto che abbiano dato alcuni ragazzi provenienti dalla nostra Juniores sia stato essenziale al fine della nostra permanenza in Seconda». Il tecnico fa una riflessione, poi parla della sua avventura sulla panchina: «Molti di questi ragazzi saliranno in Prima Squadra, vorrei che conservassero sempre il desiderio di migliorarsi sempre sul piano calcistico, senza mai dimenticare il collettivo». Alleno da dieci anni, e da cinque sono qui a Cesano Boscone. Il mio mentore è l'allenatore Mario Reggiani, e in precedenza ho seguito anche i Piccoli Amici e i Giovanissimi del Buccinasco. Sono stato vice-allenatore del Real Bovisa in Prima Squadra. In passato ho giocato a calcio da terzino sinistro, negli Allievi del Cornaredo».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400