Cerca

Under 19

Un'acrobazia da sogno spalanca la strada alla finale e la caccia al bis

Fiore esce a testa alta, gli arancioneri si regalano un'altra finale da perdere il fiato

Scarioni Under 19

Luigi Turchio, Nicolò Rossi e Andrea Cighetti, i volti della vittoria arancionera

Grazie a cinque minuti a trazione anteriore, propiziati da una prodezza da urlo di Gariboldi, la Franco Scarioni vola in finale battendo 6-2 un indomito Idrostar. Di fatto si assiste a due partite parallele: un primo tempo dove i gialloblù si difendono compatti forti del vantaggio acquisito, e una ripresa dove i tre montanti in rapida successione mettono al tappeto i gialloblù. Per Quintini arriva la chance di arricchire il palmares stagionale, mercoledì c'è la gara con la Masseroni, che decreterà per la regina della categoria.

SFERLAZZA ILLUDE L'IDROSTAR

La Scarioni inserisce Parapini a destra al posto di Domeniconi, per il resto confermato Rossi nel ruolo di playmaker. L'Idrostar deve invece rinunciare al tecnico Fiore per squalifica e ai lungodegenti Lucarelli, Miano e Stellato. Il primo episodio è già decisivo e controverso, nonostante dalla panchina ospite non ci siano grandi proteste. Lancio in profondità per lo scatto di De Angelis che salta Cighetti e calcia in porta: Cucciniello stoppa volontariamente il tiro con la mano, togliendo un gol già scritto agli ospiti, per l'arbitro Pizzi è calcio di rigore ma solo cartellino giallo. Dal dischetto Sferlazza angola dalla parte giusta, mettendo fuori causa Cighetti, firmando il gol dell'1-0. I padroni di casa provano dunque a recuperare, come già accaduto nella gara d'andata, muovendo le pedine senza dare grandi punti di riferimento. Di fronte però c'è un muro giallo davvero sul pezzo, con i mediani Sawires e Nidasio tremendamente in forma, e i due centrali Marzi e Portulano che giganteggiano sulle palle ferme. Qualche spiraglio in più si apre sulle corsie, dove Parapini e Anania hanno margini per infilare di sorpresa rispettivamente Fiore e Dramé. Per contro l'Idrostar cerca di pungere in ripartenza, anche perché la difesa arancionera è in perenne difficoltà sugli spioventi. Anania ha la chance migliore nei pressi della mezz'ora, con un colpo di testa alto di poco, per il resto il blocco di Falcone tiene lontani i pericoli. Lo stesso esterno alto di Quintini ci prova di piede, destro a giro che rimane un po' basso nella parabola e facilita l'intervento di Notarstefano.

TORNADO SCARIONI, È FINALE

Nella ripresa si concretizza tutto ciò che non si è visto nei primi quarantacinque minuti. La Scarioni si getta a capofitto in avanti e mette alla corde l'Idrostar, che vive un quarto d'ora in totale apnea. L'ultimo baluardo è Marzi, che salva sulla linea il mancino a botta sicura di Spolaor, poi è Gariboldi a mettere tutti d'accordo con una sforbiciata clamorosa che vale il pari. Nemmeno un minuto dopo Parapini ribadisce in porta la respinta di Notarstefano su tiro di Anania, completa il montante il cross di Spolaor leggermente sporcato da Vedani che mette fuori gioco l'intervento del portiere. L'Idrostar subisce il colpo a livello psicologico e di fatto la gara è chiusa, nonostante ci sia tutto il tempo per recuperare. Partita che si frammenta e diventa nervosa. Quintini e Falcone aprono le rispettive panchine, quella arancionera contribuirà ad arrotondare il risultato rendendo il passivo pesante da accettare. Domeniconi "taglia fuori" Dramè e scrive il poker, poi l'espulsione gratuita di Portulano che, di fatto, se l'era promessa da solo qualche minuto prima. Sferlazza si regala una doppietta amara, gloria anche per Vitali e Zapelli prima di ritornare nuovamente in campo mercoledì per la finalissima.

IL TABELLINO

FRANCO SCARIONI-IDROSTAR 6-2
RETI (0-1, 5-1, 5-2, 6-2)
: 6’ rig. Sferlazza (I), 6’ st Gariboldi (F), 7’ st Parapini (F), 10’ st Vedani (F), 23’ st Domeniconi (F), 27’ st Zapelli (F), 39’ st Sferlazza (I), 40’ st Vitali (F).
FRANCO SCARIONI (4-3-3):
Cighetti 6, Parapini A. 7, Spolaor 6.5, Anania 6.5 (11’ st Vitali 7), Moscatiello sv (17’ Fulvi 6.5), Cucciniello 6, Vedani 6.5 (17’ st Domeniconi 7), Zapelli 7, Gariboldi 8 (27’ st Battaini 6.5), Parapini T. 7.5 (21’ st Giussani 6.5), Rossi N. 7.5. A disp. Nicosia, Turchio, Rossi S., Caruso. All. Quintini 7. Dir. Anania.
IDROSTAR (4-2-3-1):
Notarstefano 6.5, Dramè 7 (23’ st Sertorio sv), Fiore 6 (15’ st Catalano 6), Sawires 7, Marzi 7, Portulano 5, Ventura 6 (30’ st Alexandru sv), Nidasio 7 (21’ st Pagnozzi 6.5), De Angelis 6.5, De Feudis 7, Sferlazza 7. A disp. Rotella. All. Falcone 7. Dir. Sassone.
ARBITRO:
Pizzi di Cinisello Balsamo 6.
ESPULSO:
25’ st Portulano (I).
AMMONITI:
Cucciniello (F), Vedani (F).

LE PAGELLE

FRANCO SCARIONI
Cighetti 6 Rimangono una serie di difficoltà sulle uscite, in corresponsabilità con la difesa.
Parapini A. 7 Stantuffo senza remore, piazza anche l'assist. Dietro non si fa infilare.
Spolaor 6.5 Spesso scollato dalla marcatura e preso in controtempo dall'avversario.
Anania 6.5 Riesce a liberarsi dalla guardia di Dramé, manca solo la zampata vincente.
11’ st Vitali 7 Entra a risultato acquisito ma contribuisce ad arrotondarlo con vivacità.
Moscatiello sv Out dopo un quarto d'ora per un probabile fastidio muscolare.
17’ Fulvi 6.5 Chiamato a sorpresa dalla panchina, gestisce con tranquillità la pressione.
Cucciniello 6 Graziato dall'arbitro sul tocco di mano, pochi altri brividi e buona visione.
Vedani 6.5 Bravissimo a giostrare i triangoli sulla destra con i fratelli Parapini.
17’ st Domeniconi 7 Come Vitali mette il sigillo a un secondo tempo ad alte velocità.
Zapelli 7 All'inizio deve sgomitare contro un centrocampo fisico, ripresa da top quale è.
Gariboldi 8 Avvia la rimonta con una sforbiciata pazzesca, anche qualche parola di troppo.
27’ st Battaini 6.5 Pur non riuscendo a timbrare si costruisce le opportunità per farlo.
Parapini T. 7.5 Meno cinico e ispirato di altre volte, è comunque pedina imprescindibile.
21’ st Giussani 6.5 Si mette a centrocampo per contenere la mancata sfuriata gialloblù.
Rossi N. 7.5 Nonostante la giovane età gioca con grande personalità una sfida importante.
All. Quintini 7 Aldilà del risultato largo c'è sempre da registrare qualcosa in difesa.

IDROSTAR
Notarstefano 6.5 Nel primo tempo viene solleticato da lontano, impotente sui gol.
Dramè 7 Tutto sommato attento su Anania finché ha riferimenti. (23’ st Sertorio sv).
Fiore 6 Tanto lavoro da fare, forse poco aiutato da Sferlazza in inferiorità numerica.
15’ st Catalano 6 Prova a dare qualche opzione in un momento complicatissimo.
Sawires 7 Davvero nulla da rimproverare, addenta le caviglie fino al novantesimo.
Marzi 7 Arriva in super ritardo ma è comunque sul pezzo, crolla solo sul finale.
Portulano 5
 Le parole che gli costano l'espulsione sono inequivocabili e gravi.
Ventura 6 Offre la corsia destra da arare, combattivo. (30’ st Alexandru sv).
Nidasio 7 Non permette mai alla Scarioni di fare il suo gioco stoppando le traiettorie.
21’ st Pagnozzi 6.5 Ottimo debutto con tanta grinta per chiudere al meglio la stagione.
De Angelis 6.5 Eccellente attacco alla profondità nell'uno-contro-uno sui centrali.
De Feudis 7 Impedisce a Rossi di trovare luce all'impostazione, tra i migliori gialloblù.
Sferlazza 7 Perfetto sul rigore, viene poco servito forse sullo scatto in profondità.
All. Falcone 7 Un primo tempo sontuoso, poi un gancio mentale da ko per chiunque.

ARBITRO
Pizzi di Cinisello Balsamo 6 L'atteggiamento in tribuna gli rende la vita ardua, però l'errore iniziale è tutto suo. Il giallo a Cucciniello è un'interpretazione che affossa il regolamento.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400