Cerca

Leo Team - Di Po Under 19: Esposito squilla, Wisniewski raccoglie

Leo Team - Di Po Under 19 Andrea Barbato

Leo Team - Di Po Under 19 Andrea Barbato

Per essere la lezione di benvenuto i contenuti da appuntarsi sono molti, e le due squadre sembrano quasi promettersele a vicenda, in quello che potrebbe essere un duello a distanza destinato a durare. Nessuna delle due vuole nascondersi, la Di Po cambia avversarie (l’anno scorso era nel girone della Martesana) ma non obiettivi. Lo stesso discorso vale per i biancorossi, senza due ostacoli (Football Leon e Juvenilia, approdate ai regionali) e con nuove insidie che bussano alle porte. E se da un lato le certezze sono molte, considerata la permanenza a Vimercate del blocco storico in assenza degli Allievi, dall'altro c’è una stimolante curiosità per vedere all'opera con i “grandi” il folto nucleo di 2003, fresco di promozione ai regionali. A Biassono auspicano che siano proprio loro il motore trainante della stagione. Fatte le doverose premesse, largo ai fatti.
I primi venticinque minuti sono a forti tinte biancorosse. L’impatto sul match dei ragazzi di Galimberti è forte, sebbene sia evidente che gli ingranaggi siano lontani dal miglior funzionamento. Ci vuole poco affinché la tenacia dell’undici in maglia nera venga premiata, in particolare un cross dalla destra di Erba su cui Esposito, accentratosi, sigla il vantaggio al secondo tentativo. Sul primo determinante la chiusura di Manfrin, il quale perde poi il contrasto che apre l’orizzonte della porta al terzino di casa. Il Leo Team controlla lo score ma cade nuovamente nel suo più grande errore recente: l’eccessiva gestione. Qualche rischio di troppo finisce inevitabilmente per essere pagato a caro prezzo: una palla persa di Galimberti, l’eccessivo zelo nel rinvio di Heinzmann danno coraggio agli ospiti grazie alle conclusioni di Wisniewski e Corneo. Ed è proprio quest’asse a confezionare la rete del pari, ottima l’imbucata dell’ala per la punta. Elusa prima la trappola del fuorigioco e poi l’uscita non troppo convinta di Grena. Pervenuta al pareggio, la Di Po si rintana nuovamente nella sua trequarti senza venire graziata. Il merito è tutto da ascrivere ai guantoni di Barbato, miracoloso sul colpo di testa di Musolino a spizzare il traversone di El Fathi. Un gesto tecnico che scatena il più classico degli “oooh” tra i presenti. Oltre al gioco sulle fasce, c’è uno schema particolare che sembra premiare la formazione biancorossa: le rimesse laterali di Galimberti. Ore e ore di esercizi per battere dei veri e propri corner, seminando il panico in area tra batti e ribatti. Sulla sponda biancoverde è il contropiede l’arma prediletta, con un Corvaia in più come munizione per la ripresa. Ed è proprio quest’ultimo a calamitare le chance più nitide. Prima sbarra la strada al compagno Manfrin lanciato a rete, poi ci prova due volte in girata alzando troppo la mira. È ancora una sua conclusione in accentramento a provocare il tap-in di Bonfanti, poteva fare meglio. Il livello di pericolosità della Di Po arriva fino al coast-to-coast di Cupi, bloccato al varco da un preziosissimo recupero di Spolti. Tocca quindi al Leo Team lanciare l’assalto finale, che culmina con il destro di prima intenzione da parte di Timis. Conclusione strozzata che sibila il secondo palo più o meno dalla stessa mattonella su cui Bomben, a inizio ripresa, si era fatto ipnotizzare dal solito Barbato. Nel mezzo tanta caciara a spezzare i ritmi di una gara che, pur non brillando per estetica, ha comunque riportato in campo lo spirito battagliero e duro del calcio di provincia.
[caption id="attachment_227115" align="aligncenter" width="900"] leo team di po under 19 Samuele Spolti è l'anima difensiva del Leo Team[/caption]

IL TABELLINO 

Leo Team-Di Po 1-1
RETI (1-0, 1-1): 10’ Esposito (L), 26’ Wisniewski.
LEO TEAM (4-3-3): Grena, Resnati, Esposito (37’ st Tolotta), Erba (43’ st Cavenaghi), Spolti, Heinzmann, Bomben (28’ st Timis), Galimberti (20’ st Gatti), Musolino, Giglioni, El Fathi. A disp. Morabito, Ciuffreda, Grimaldi. All. Galimberti. Dir. Sala, Spigarelli, Cottini.
DI PO (4-3-3): Barbato, Santoni, Colombo, Pirola, Manfrin, Vernile (14’ st Bonfanti), Cancellato (27’ st Di Maio), Pirovano, Wisniewski, Cupi, Corneo (1’ st Corvaia). A disp. Tejada, Russo, Boga, Abbagnato, Loda, Fiorello. All. Melchiodi. Dir. Biffi, Santoni, Volpe.
ARBITRO: Marelli di Seregno 5.5 Parte a bomba ammonendo per interventi fiscali e poi fa trascinare nell'eccessiva bagarre.

LE PAGELLE

LEO TEAM
Grena 6 Raccoglie l’eredità di Spigarelli, la cui porta era tra le meno battute. Qualche lampo d’incertezza nel suo debutto ma ha margini di miglioramento.
Resnati 6.5 Gara abbastanza intraprendente, specie nel primo tempo. Nella ripresa è più cauto ma anche meno lucido nelle giocate.
Esposito 7 Debuttante anche lui, una serata da ricordare. Triangola bene con El Fathi anche se dietro lascia qualche spazio (37’ st Tolotta sv).
Erba 6.5 Come tanti suoi compagni cala nella seconda frazione dopo aver ben interpretato il ruolo di interno (43’ st Cavenaghi sv).
Spolti 7.5 Senza dubbio una delle colonne della squadra, sbaglia pochissimo e fa vedere di saperci fare anche da mediano.
Heinzmann 6.5 C’è qualche passaggio a vuoto nei suoi novanta minuti, piccoli brividi a cui riesce comunque a metterci una pezza.
Bomben 6.5 Non va oltre il “più che sufficiente” scolastico ed è un peccato, ma è difficile soprassedere alla grande chance sprecata (28’ st Timis 6.5).
Galimberti 6 Fa il suo lavoro senza troppi complimenti, non tirando mai indietro la gamba. Bravo a tenere gli animi tranquilli (20’ st Gatti 6).
Musolino 6 Semplicemente non la sua giornata migliore, perché fa sì tanto lavoro ma senza i suoi gol servono soluzioni improvvisate.
Giglioni 6.5 Adempie al suo dovere contro un centrocampo muscolare dove registra qualche giocata interessante tra le linee
El Fathi 6 La sua è la prestazione più controversa, a volte fuori dal gioco, ma quando ha la palla è un pericolo costante.
All. Galimberti 6.5 Un pareggio con un retrogusto un po’ amaro. Ora l’ultimo sforzo per superare il passaggio in coppa.
DI PO
Barbato 9 Le sue parate impressionanti potrebbero valere oro sul lungo periodo.
Santoni 6 Lascia troppo campo alle iniziative di El Fathi, concedendogli un vantaggio psicologico che dura fino al novantesimo.
Colombo 6.5 Anche lui viene messo abbastanza alle corde dalla catena di destra del Leo Team ma è più sveglio e deciso negli interventi.
Pirola 6.5 Cerca di tenere alto il baricentro della squadra con scarsi risultati e allora si guadagna la pagnotta da difensore centrale.
Manfrin 7 Il direttore di gara lo grazia per ben due volte e dunque il suo giudizio non può che essere positivo visto che è il migliore tra i difensori.
Vernile 6 Nessun acuto né da un verso né dall’altro, viene sacrificato per aggiungere più qualità alla mediana biancoverde (14’ st Bonfanti 6.5).
Cancellato 6.5 Convinto sui contrasti poiché questo è il miglior modo di subire costantemente gli affondi del duo Resnati-Bomben (27’ st Di Maio 6).
Pirovano 6 Invita più di una volta l’arbitro a prendere un tè con lui e forse ci aveva anche visto giusto visto l’andazzo della ripresa.
Wisniewski 7 Chiude il suo tabellino con un 50% di realizzazioni. Bravo e fortunato sul gol del pari quando scatta in posizione millimetrica
Cupi 6.5 Imbecca Wisniewski in un paio di frangenti e ha l’occasione per completare il sorpasso. Ha la sfortuna di sbattere su Spolti.
Corneo 6.5 All’arrivo in tribuna il suo viso è tirato, visto che è lui a piazzare l’assist.
1’ st Corvaia 6.5 Gli bastano quarantacinque minuti per mostrare il suo repertorio
All. Melchiodi 6.5 I suoi ragazzi non rubano niente facendo risaltare i punti di forza. In settimana lo spareggio in coppa contro il Casati.

LE INTERVISTE

Entrambi i tecnici si concedono rapidamente ai nostri microfoni ma risultano comunque soddisfatti di quanto visto in campo. « Stiamo bruciando le tappe inserendo i 2003 nel gruppo della Juniores. Tutto sommato è un pareggio che ci può stare» commenta Galimberti per il Leo Team. Ancor più telegrafico il collega Melchiodi: « Ci abbiamo creduto fino alla fine con qualche contropiede. Buon punto conquistato».
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400