Cerca

Coppa Lombardia Under 19

Atletico Bussero-Argentia, il derby della Martesana è biancorosso: maiuscola la prova di Ghislotti

Vittoria casalinga per l'Atletico Bussero, che sblocca la gara nel primo tempo e la chiude alla metà della ripresa: in grande spolvero Riccardo Ghislotti, autore di una doppietta

Atletico Bussero-Argentia Under 19

Uno scatto dal derby della Martesana, che ha visto l'Atletico Bussero uscire vincitore

L’Atletico Bussero si è imposto sull’Argentia con un netto tre a zero grazie alle reti di Ghislotti e Antonini, dopo l’equilibrio iniziale i padroni di casa hanno sbloccato la gara alla mezz’ora grazie a un bel diagonale di Ghislotti e hanno dilagato tra la fine del primo tempo e l’inizio del secondo tempo, l’Argentia è scomparso troppo presto dalla partita non riuscendo a reagire ai tre goal subiti.

Biancorossi avanti. La partita inizia e in campo c'è subito una sensazione di grande equilibrio. Al 5' ci prova Viviani per l'Atletico, con un destro da fuori che termina di poco a lato. L’Argentia risponde pochi minuti più tardi da un calcio d’angolo conquistato da Margiotta: Ottavi stacca solo e imperioso al centro dell’area di rigore, il suo tentativo trova però Brambilla pronto alla respinta. Fino alla mezz’ora la partita non regala particolari emozioni, i pochi e timidi sussulti degli attaccanti di entrambe le squadre non portano a nessuno sviluppo interessante, nessun giocatore riesce ad essere incisivo e trovare la giocata giusta. Al 32’ però qualcosa inizia a cambiare: l’occasionissima capitata sui piedi di Filici, che però trova Santoiemma pronto alla respinta e infatti il terzino dei padroni di casa non riesce a battere l’estremo difensore ospite solo in area di rigore. Due minuti più tardi però la gara si sblocca. Santoiemma non riesce a opporsi al diagonale di Ghislotti che prima sbatte sul palo e poi si infila nell’angolino. Colpevole la difesa ospite di averlo lasciato calciare solo dal limite dell’area di rigore: uno a zero per i biancorossi e palla al centro. L’Argentia accusa il colpo e non bastano i tentativi sterili prima di Margiotta su punizione e poi di Crespi che solo, incontrastato e all’interno dell’area piccola calcia alto sulla traversa. In pieno recupero non solo gli ospiti sprecano le poche occasioni a loro disposizione ma subiscono anche la beffa, perché da una ripartenza Filice serve Bellavia che lancia in profondità Ghislotti, l’attaccante di nuovo solo e in area di rigore trafigge per la seconda volta l’estremo difensore ospite con un altro bel diagonale, mandando le squadre al riposo sul risultato di 2-0 in favore dei padroni di casa.

Il colpo finale. La ripresa del derby della Martesana è a senso unico, l’Argentia scompare completamente dalla partita, i padroni di casa invece gestiscono il possesso palla e ci provano in più occasioni: prima Ceresa, uno dei più attivi e pimpanti per tutto il secondo tempo, si lancia in uno slalom all’interno dell’area piccola e calcia centrale dopo una bella combinazione trovando Santoiemma pronto alla respinta, poi Antonini da pochi passa spreca una ghiotta occasione calciando alto sopra la traversa. Gli ospiti provano a reagire con un tentativo di Crespi al 10’ che dopo un dribbling contro il diretto marcatore calcia a giro, bravo Brambilla a respingere in angolo. Nel momento in cui l’Argentia prova ad affacciarsi pericolosamente nella metà campo dell'Atletico Bussero, i padroni di casa trovano il tris: lo scatenato Ceresa si avvia in una discesa folle lungo la fascia destra, salta di netto tre avversari e serve solo Antonini che da pochi passi deve solo appoggiare la palla in porta. Ottavi e Margiotta provano fino alla fine a trovare il goal della bandiera ma Brambilla si dimostra insuperabile e smanaccia ogni tentativo ospite. La partita continua a ritmi blandi senza particolari occasioni o squilli e i padroni di casa gestiscono il vantaggio, senza particolari problemi. L’ultimo sussulto della gara è una botta da fuori di Riontino che si schianta dritta sulla traversa, l’Argentia non riesce più a reagire al grosso colpo psicologico subito e la gara termina con il risultato di 3-0.

IL TABELLINO

Atletico Bussero-Argentia 3-0
RETI: Ghislotti 32’ (At) , Ghislotti 50’ (At), 19' st Antonini (At).
ATLETICO BUSSERO (4-4-2): Brambilla 7, Filice 6.5, Brambilla 7, Riontino 6.5, Viviani 7, Sardina 6.5 (10’ st Motta 6.5), Vasciminno 6.5, Ceresa 7 (20’ st Rigillo 6.5), Bellavia 6.5 (10’ st Pucci 6.5), Perego 7, Ghislotti 7.5 (5’ st Antonini 7). All. Brambilla 7.
ARGENTIA (4-4-2): Santoiemma 6, De Vita 5.5 (10’ st Zucchella 5.5), Cremonesi 5.5, Ottavi 6, Ceru 5.5 (20’ st Branca 5.5), Cambiago 5.5, Rossi 5.5 (34’ Cassarà 5.5), Bianchi 6, Meroni 6, Margiotta 5.5 (1’ st Pestrichella 6), Crespi 6.5 (6’ st Longaretti 5.5) . All. Rinaldi 6.
ARBITRO: Tofi di Monza 7.
AMMONITI: Perego (At), De Vita (A), Bianchi (A).

LE PAGELLE

ATLETICO BUSSERO
Brambilla S. 7 Si disimpegna al meglio le poche volte che viene chiamato in causa.
Filice 6.5 Partita sontuosa sbaglia poche marcature e copre sempre bene gli spazi di sua competenza.
Brambilla M. 7 Argina al meglio tutto i tentavi del centrocampo avversario lottando come un leone su ogni palla.
Riontino 6.5 Imposta e fa girare la squadra al meglio, un vero e proprio metronomo del centrocampo: i compagni dipendono dalle sue geometrie.
Viviani 7 Grinta da vendere, lotta su ogni pallone e non cede di un centimetro davanti ai tentativi degli avversari.
Sardina 6.5 Una diga, dalle sue parte non passa nessuno e ferma costantemente le sortite della squadra ospite.
10’ st Motta 6.5 Entra e non fa rimpiangere il compagno eseguendo al meglio ciò che gli compete.
Vasciminno 6.5 Leader in entrambe le fasi di gioco, corre per tutto il campo.
Ceresa 7 Una spina nel fianco per tutta la difesa avversaria, le sue incursioni sono sempre pericolose, l’assist del 3-0 gli è valso un punto in più.
20’ st Rigillo 6.5 Entra ed è pimpante per l’ultima mezz’ora su ogni pallone.
Bellavia 6.5 Capitano e leader gli è mancato solo il gol per coronare una prestazione veramente completa.
10’ st Pucci Entra e combatte tutto il secondo tempo con tutta la difesa avversaria.
Perego 7 Numero dieci pure che non riesce a disegnare tutto ciò che vorrebbe.
Ghislotti 7.5 Una doppietta con cui sfoggia il meglio del suo repertorio, ma soprattutto la sua freddezza sotto porta, a tu per tu con il portiere.
5’ st Antonini 7 Entra ed è sempre pericoloso trovando infine il gol.
All. Brambilla 7 Grinta da vendere non smette mai di dare indicazioni e i suoi ragazzi lo seguono: il risultato premia tutto l'Atletico.

ARGENTIA
Santoiemma 6 Incolpevole sui gol, non è stata la sua giornata più fortunata, tuttavia tiene i suoi a galla come meglio può.
De Vita 5.5 Superato troppo facilmente nell’uno contro uno, deve crescere e dimostrarsi più concentrato in fase di copertura.
10’ st Zucchella 5.5 Troppo impreciso e dormiente sul gol del 3-0, prova da dimenticare.
Cremonesi 5.5 Perde spesso e volentieri la marcatura non riuscendo a farsi valere.
Ottavi 6 L’unico a lottare fino al novantesimo, ma non viene supportato dai compagni.
Ceru 5.5 Perde tutti i duelli, da rivedere la sua prestazione perché è parso in costante difficoltà.
20’ st Branca 5.5 Quando entra ormai la partita è già chiusa, non riesce comunque a farsi valere.
Cambiago 5.5 Il centrocampo oggi non ha lottato su ogni pallone come avrebbe dovuto fare e questo discorso vale anche per lui.
Rossi 5.5 Gioca poco e non riesce a lasciare il segno sulla partita, tant'è che fa subito spazio ad un altro compagno.
34’ Cassarà 5.5 Entra a freddo, senza riuscire ad essere incisivo sulla partita.
Bianchi 6 Si impegna provando a salvare i suoi con qualche giocata, ma non riesce a brillare più di tanto. Comunque porta a casa la sufficienza.
Meroni 6 Uno dei più attivi e pimpanti nel reparto offensivo, però la difesa avversaria è in stato di grazie e da solo non può molto.
Margiotta 5.5 Ci prova ma non sempre è pericoloso, risultando alla fine più fumoso che altro.
1’ st Pestrichella 6 Entra e lotta ma non lascia il segno.
Crespi 6.5 Nel primo tempo le sue discese sono le più pericolose per gli ospiti ed è l'unico che prova a creare situazioni interessanti.
6’ st Longaretti 5.5 Impreciso su troppi palloni, deve essere più attento. 
All. Rinaldi 6 Deve ancora trovare la quadra, oggi ha comunque chiesto ai suoi di lottare fino alla fine e alcuni della squadra sono riusciti a dimostrare questo spirito.

ARBITRO 
Tofi di Monza 7 Non sbaglia praticamente nulla, applicando alla perfezione il regolamento.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400