Cerca

Under 19

Real Cinisello-Pro Victoria: cinquina dei padroni di casa che con Bianchessi e Ionescu chiudono la pratica con i biancoverdi

La formazione di Marenco gioca bene, ma sbaglia troppo nel primo tempo e non va oltre l'1-1: nella ripresa, complice anche il rosso a Jimenez, dilaga e travolge per 5-1 i ragazzi di Calandra

Bianchessi, Real Cinisello

Antonio Bianchessi, doppietta per lui nella prima di campionato

Il Real Cinisello si impone per 5-1 sulla Pro Victoria e conquista i primi tre punti del campionato, con gli ospiti che, dunque, partono decisamente col piede sbagliato. I padroni di casa mostrano un buon gioco corale fin da subito e passano in vantaggio grazie a Bianchessi. Un errore difensivo porta al pari di Calandra. Nella ripresa i ragazzi di Marenco si riportano avanti ancora con Bianchessi e non lasciano più la gara: Kodheli e una doppietta di Ionescu trascinano i ragazzi in giallo, gli ospiti crollano mentalmente, complice anche l'espulsione per proteste di Jimenez.

Pareggio illusorio. Marenco si presenta con un 4-3-3 offensivo che si trasforma rapidamente in un 4-2-3-1 in fase di possesso: Garcia in porta, il pacchetto difensivo è formato da Brambilla, De Pasquale, Conte e Ciamprone; in cabina di regia c'è Marenco, ai suoi lati ci sono Ionescu e Bianchessi; le ali sono Tundo e Gaudiano, mentre il riferimento offensivo centrale è Kodheli. Calandra risponde con un 3-4-1-2 abbottonato, pronto a diventare 3-4-3 in condizione di ripartenza: Montesani fra i pali, il trio difensivo è composto da Rosati, Riva e Lione, a destra c'è Gelardi, a sinistra Aukhajah; in mezzo al campo ci sono Calandra e Pagliari, mentre Fava lavora dietro al tandem d'attacco Jimenez-Cisini. Come detto in apertura il Real Cinisello parte forte e sblocca praticamente subito la gara: al 6' Bianchessi calcia dal limite, dopo una bella azione corale, e Montesani si fa scappare clamorosamente la palla in porta. Nonostante questo errore e il punteggio finale, l'estremo difensore ospite si rifarà con una serie di bellissime parate, neutralizzando perfino un rigore nel finale. I ragazzi di Marenco si piacciono un po' troppo e al 28' arriva il pari: dopo un errore in fase di impostazione dal basso, la palla arriva a Calandra che con un bel pallonetto batte Garcia per il pari. La reazione dei ragazzi in giallo è furiosa, arrivano almeno tre ottime occasioni per tornare in vantaggio: la più clamorosa capita sui piedi di Gaudiano che calcia clamorosamente alto a tu per tu con Montesani. Nel finale di frazione per poco non arriva la beffa ospite: lungo lancio in area per Cisini, l'attaccante prova il pallonetto su Garcia con la sfera che termina a lato di poco.

Valanga gialla. Scampato il pericolo, la formazione di casa rimette la freccia avanti ad inizio ripresa: Ionescu spara in diagonale, bella risposta di Garcia, palla che arriva a Bianchessi, il numero 8 si gira e infila nell'angolino per il 2-1. Trovato il nuovo vantaggio Marenco inserisce Fall per Tundo: mossa azzeccata, il neo entrato ara la fascia sinistra e semina il panico per tutto il secondo tempo. Al 12' arriva l'episodio che indirizza definitivamente la gara: Jimenez dice qualcosa di troppo al direttore di gara e lascia i suoi in dieci. Tra il 19' e il 21' il Real si porta sul 4-1: prima Ionescu verticalizza per Kodheli, l'attaccante salta il portiere e mette dentro, poi è lo stesso Ionescu dal limite a far partire un gran destro che non lascia scampo a Garcia. Negli ultimi venti minuti ci sono solo i ragazzi di Marenco in campo: Garcia salva a più riprese su Fall, Ionescu e Kodheli, ma al 42' si deve ancora arrendere al missile da fuori area di Ionescu che vale il definitivo 5-1. In realtà Di Cianni dal dischetto all'ultimo minuto avrebbe la chance della sesta rete, dopo una trattenuta in area di Calandra, ma Garcia gli nega la gioia personale con un bellissimo tuffo sulla sua destra.

IL TABELLINO

Real Cinisello-Pro Victoria 5-1
RETI (1-0, 1-1, 5-1): 6' Bianchessi (R), 28' Calandra (P), 4' st Bianchessi (R), 19' st Kodheli (R), 21' st Ionescu (R), 42' st Ionescu (R).
REAL CINISELLO (4-3-3): Garcia 6, Brambilla 6 (31' st Lopez Feliz 6), De Pasquale 6 (6' st Hidalgo 6.5), Marenco 7.5 (36' st Di Cianni sv), Conte 6, Ciamprone 6, Tundo 6 (5' st Fall 7.5), Bianchessi 8, Kodheli 6.5, Ionescu 7.5, Gaudiano 6. A disp. Cannizzaro. All. Marenco 7.5.
PRO VICTORIA (3-4-1-2): Montesani 6, Gelardi 5.5 (26' st Consonni 6), Aukhajah 5.5, Rosati 5.5, Riva 5.5, Lione 6 (20' st Rossano 6), Fava 5.5, Pagliari 6, Cisini 5.5 (24' st Astashyn 6), Calandra 6.5, Jimenez Martillo 5.5. All. Calandra 5.5.
ARBITRO: Gramigna di Monza 6.
AMMONITI: Ciamprone (R), Marenco (R), Riva (P).
ESPULSO: 12' st Jimenez Martillo (P).

LE PAGELLE

REAL CINISELLO
Garcia 6 Praticamente inoperoso per tutta la gara, sulla rete forse poteva fare qualcosa di più.
Brambilla 6 Prestazione ordinata, sale pochissimo, ma dietro non sbaglia praticamente mai.
De Pasquale 6 Solido dietro, si fa notare un pochino di più in avanti, lascia ad inizio ripresa.
Marenco 7.5 Il cervello della squadra, imposta sempre il gioco, illumina con le sue aperture.
Conte 6 Dalle sue parti non arrivano grandi pericoli, Cisini e compagni pungono poco.
Ciamprone 6 Stesso discorso di Conte, non viene quasi mai attaccato, gara d'amministrazione.
Tundo 6 Si accende a tratti, però non riesce quasi mai fare male, nonostante il suo impegno.
Bianchessi 8 Due gol e tante belle giocate per i compagni: sicuramente il migliore in campo.
Kodheli 6.5 Si sbatte parecchio davanti, riesce a segnare, ma sbaglia un po' troppo davanti al portiere.
Ionescu 7.5 Cresce con i minuti, nella ripresa crea occasioni a ripetizione, alla fine trova anche due bei gol.
Gaudiano 6 Corre tanto, nel primo tempo si infila spesso senza incidere, nella ripresa arretra terzino. Brutto errore sull'1-1.
All. Marenco 7.5 I suoi giocano veramente bene, scambiano tanto e sono belli da vedere: unico neo la troppa sufficienza in alcuni momenti.

PRO VICTORIA
Montesani 6 Grave errore iniziale, poi si fa perdonare con tante belle parate e un rigore neutralizzato. Sugli altri gol è assolutamente incolpevole.
Gelardi 5.5 Perennemente in difficoltà sulla destra, in più davanti non riesce praticamente mai a salire.
Aukhajah 5.5 Anche per lui giornata difficile sulla fascia, è costretto sempre a schiacciarsi in fase difensiva.
Rosati 5.5 L'attacco avversario a tratti è incontenibile, affonda con la nave.
Riva 5.5 Quando viene attaccato è spesso infilato, non riesce ad arginare la forza offensiva di casa.
Lione 6 Rispetto ai due compagni di reparto combatte di più, i suoi lunghi lanci a volte aiutano.
Fava 5.5 Dovrebbe essere il collante fra centrocampo e attacco, invece finisce sempre in mezzo alle maglie gialle e non la tocca quasi mai.
Pagliari 6 Uno dei più dinamici e sicuramente uno degli ultimi a mollare, il centrocampo avversario era davvero un brutto cliente.
Cisini 5.5 Spreca il pallone del 2-1 a fine primo tempo, si muove molto nei primi 45, mentre nella ripresa sparisce.
Calandra 6.5 Il migliore dei suoi: segna il bel gol dell'illusorio 1-1, nel secondo tempo cerca di dare una mano in difesa.
Jimenez Martillo 5.5 Con la palla fra i piedi non si comporta male, ma supporta poco la manovra. La sua protesta regala definitivamente il match gli avversari.
All. Calandra 5.5 Primo tempo di sostanza, nella ripresa i suoi crollano. Sicuramente le idee in fase offensiva sono poche e confuse.

ARBITRO 
Gramigna di Monza 6 Sbaglia alcune chiamate, ma non condiziona la gara, nel complesso è sufficiente. 

LE INTERVISTE

REAL CINISELLO
Marenco è soddisfatto del risultato, ma rimprovera i suoi per l'atteggiamento nel primo tempo: «Troppo imprecisi, poca concentrazione, mi sono arrabbiato molto all'intervallo. Possiamo e dobbiamo giocare meglio, nel secondo tempo meglio, sicuramente grazie anche alla superiorità numerica». Il gol subito è arrivato su un errore in fase di impostazione: «Ho detto anche questo ai ragazzi, non serve triangolare davanti alla nostra area, lavoriamo tanto su queste situazioni e dobbiamo stare più attenti». Gli obiettivi sono chiari: «Non mi sono messo in testa un piazzamento, però la squadra è forte e non deve nascondersi, giochiamo per fare un bel campionato».

PRO VICTORIA
Calandra, invece, cerca di guardare le note positive: «Secondo me abbiamo fatto un buon primo tempo, alla pari, poi nella ripresa avevo solo tre cambi, i ragazzi sono crollati, complice anche il rosso». La squadra ha mostrato problemi offensivi: «Non siamo riusciti a creare molto, siamo una formazione molto giovane, dobbiamo lavorare e aspettare il resto della rosa». La stagione parte in salita: «Inizio difficile, ma al di là del risultato, sono convinto di poter fare un buon campionato, ripartendo da questo primo tempo».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400