Cerca

Under 19

Città di Monza-All Soccer: i padroni di casa crollano nella ripresa, Malnati e Milone ispirano la sinfonia ospite

Equilibrio fino all'1-1, poi qualcosa si rompe per gli uomini di D'Alessandro: Mottola ringrazia e i suoi dilagano nel finale, riuscendo così a conquistare i tre punti

Città di Monza-All Soccer

Malnati e Cardinale, grandi protagonisti nel trionfo ospite

Una gara dai due volti, che ha mostrato quanto sia vero che la questione mentale spesso è più letale di un destro all’incrocio: Città di Monza-All Soccer è stata questa, con i padroni di casa protagonisti di un vero e proprio momento di amnesia, un calo di concentrazione imprevisto, sfruttato da una All Soccer più compatta e spietata, che non si è fatta pregare e ha raccolto una vittoria convincente, balsamo per il morale di una squadra che fin qui aveva raccolto molto meno di quanto aveva seminato. 

Uscire dall'oblio. L’inizio di gara oscilla tra la velocità e la frenesia: due sostantivi che sono sì legati tra di loro, ma che spesso finiscono per diventare quasi ossimori. La rapidità e il ritmo forsennato imposto dalle due squadre alla partita è infatti continuamente rotto dai numerosi errori in fase di impostazione, che creano un’anarchia confusionaria soprattutto in mezzo al campo, dove il pallone staziona stagnante senza mai riuscire ad avvicinarsi alle due aree di rigore. Sono gli ospiti i primi a uscire dall’oblio tecnico che si prolunga fino alla mezz’ora, con una discesa alla Theo Hernandez di Riccardo Zardoni, che arrivato in area salta anche il portiere ma si allunga troppo il pallone e finisce la sua corsa fuori dal rettangolo verde. L'appuntamento col gol del vantaggio è rimandato però solo di pochi minuti: gran punizione dai 25 metri di Sita, Della Marca ci arriva a malapena ma non riesce ad allontanare, favorendo il facile tap-in di Fedeli, il più reattivo nell’anticipare compagni e avversari e a insaccare da pochi metri. Il vantaggio dà ulteriore sprint agli uomini di Mottola, mentre il Città sembra essere rimasto ancora nella terra del nessun gioco della prima parte di gara. Al 37’ gli ospiti sfiorano il raddoppio: altro batti e ribatti in area da calcio da fermo, stavolta il più veloce è Iodice che però manda incredibilmente alto qualcosa di ancor più facile di un rigore in movimento. Il secondo tempo si apre senza veri cambiamenti nella sceneggiatura: una squadra appare organizzata e con le idee chiare, l’All Soccer, l’altra sembra alla disperata ricerca di una luce nel buio, di un episodio che possa farla entrare mentalmente e tecnicamente in partita, il Città di Monza. A volte un gol sembra nell’aria e non arriva mai, altre invece arriva proprio quando nessuno se lo aspetta: al 7’ infatti arriva da corner il pareggio del Città di Monza, con lo stacco di Mahmoud che gela un sorpreso Cardinale. L’1-1 riporta la sfida sui binari dell’equilibrio, ma è un equilibrio che si rivelerà molto instabile.

Crollo degli uni, trionfo degli altri. Il Città di Monza fa infatti l’errore di sfruttare solo per pochissimo l’abbrivio ricevuto dal pareggio, e dopo due minuti di pressione lascia di nuovo l’iniziativa agli ospiti, i quali non si fanno pregare e al 14’ ritornano avanti: clamoroso l’errore di Lascala, che liscia il retropassaggio di testa regalando un assist al bacio a Malnati, freddo nel superare Della Marca con un pallonetto dolce. Il colpo è duro per gli uomini di D’Alessandro, che questa volta non riescono a reagire prontamente: il linguaggio del corpo dei padroni di casa è plateale, l’All Soccer lo legge e colpisce ancora. È il 19’: Milone entra in area da sinistra, supera sullo scatto Quinde e di punta batte di nuovo l’uscita di Della Marca. La reazione del Città di Monza è tutta nella grande occasione per Mahmoud, che al 23’ si trova solo davanti a Cardinale, ma il numero 1 ospite è bravissimo ad andare giù e chiudere in angolo. La sensazione che non sia proprio giornata entra prepotente nella testa dei padroni di casa e l’All Soccer continua con la sue sinfonie ciniche: la numero 4 arriva al 30’, ed esce di nuovo dai piedi di Milone, che da punizione defilata scarica un missile nell’angolino. Mancherebbe un quarto d’ora alla fine, ma è come se fosse finita: il Città di Monza non c’è più, l’All Soccer però non ha intenzione di fermarsi e al 38’ c’è gloria anche per il neoentrato Troccoli, bravo a mettere in rete da pochi passi dopo un’ubriacante serpentina in area di Malnati. Solo nel finale gli ospiti staccano un po' la spina, concedendo un paio di grandi occasioni a Epureanu e Salvatore, su cui però si esaltano i riflessi di un ottimo Cardinale. L’1-5 resta così il risultato finale: troppo brutto per essere vero soprattutto il Città del Monza del secondo tempo, mentre la collezione delle sinfonie dell’All Soccer è stata degna dell’Opera.   

IL TABELLINO
 

CITTA’ DI MONZA 1 
ALL SOCCER 5 
RETI: 34’ Fedeli (A), 7’ st Mahmoud (C), 14’ st Malnati (A), 19’ 30’ st Milone (A), 38’ st Troccoli (A). 
CITTA’ DI MONZA (4-3-3): Della Marca 5, Mahmoud 6.5, Quinde 5.5 (37’ st Cucinotta sv) , Montepeloso 5.5, Lascala 5 (40’ st Cioni sv), Di Monte 6, Arena 5, D’Alessandro 6 (26’ st Salvatore 6), Stella 5.5, Coha 6, Pinato 6 (24’ st Epureanu 5.5) A disp. Gargioli, Hoque, Borrello, Ecclesiastico  All.D’Alessandro 5.5.
ALL SOCCER (4-3-3): Cardinale 7.5, Stancari 6.5, Zardoni R. 6.5, Balbo 6.5, Iodice 6.5, Mastrandrea 7, Fedeli 7 (32’ st Troccoli 6.5), Sita 6.5 (26’ st Zardoni D 6), Malnati 7.5, Milone 7.5, Cortelazzi 6 A disp. Natali, Sahlian,   All.Mottola 7 
ARBITRO: Marelli di Seregno 5.5 Diversi fischi dubbi, gestione imperfetta dei cartellini. 
AMMONITI: Mastrandrea (A) 

LE PAGELLE 

CITTA’ DI MONZA  

Della Marca 5 Impressione costante di essere in affanno e poco reattivo, come sulla punizione dell’1-4. 
Mahmoud 6.5 L’unico che ci prova e ci crede davvero, segna anche il pareggio ma sbaglia almeno un altro paio di occasioni nitide.  
Quinde 5.5 Pomeriggio difficile e di fatica, sull’1-3 si fa bruciare sullo scatto di Milone. (37’ st Cucinotta sv).
Montepeloso 5.5 Regia che si fa sempre meno precisa col passare dei minuti, perde lucidità e sbaglia troppi palloni. 
Lascala 5 Giornata da tirare una riga e cancellare: l’errore sull’1-2 è solo la punta dell’iceberg. (40’ st Cioni sv) 
Di Monte 6 Grintoso in mezzo nel primo tempo, lascia la garra in spogliatoio a inizio ripresa.  
Arena 5 Anche lui in perenne difficoltà, saltato più volte e troppo leggero nei contrasti.  
D’Alessandro 6 Uno tra i più in palla nel primo tempo, dove sfiora anche il gol. Poi si spegne come il resto della squadra. 
26’ st Salvatore 6 Entra con la voglia giusta, ma spreca una buona occasione davanti a Cardinale. 
Stella 5.5 Presenza altalenante all’interno della gara, ha momenti in cui sembra sparire dal campo. 
Coha 6 Qualche spunto buono c’è, soprattuto nel primo tempo, ma il segno che lascia sulla gara non è indimenticabile.  
Pinato 6 Tanto lavoro sporco, tante sportellate e tante grinta: ma pochi palloni giocabili e ancora meno occasioni.  
24’ st Epureanu 5.5 Cardinale è bravo, ma a lui manca la freddezza del vero bomber. 
All.D’Alessandro 5.5 Discreta prima mezz’ora ma senza concretizzare, poi la squadra sembra troppo assente alle prime difficoltà. 

ALL SOCCER 

Cardinale 7.5 Una vittoria larga e il portiere è tra i migliori, possibile? Possibilissimo, si esalta più volte su Mahmoud, Epureanu e Salvatore.  
Stancari 6.5 Ordinato sia in attacco che in difesa, fa il compitino ma lo fa davvero bene.  
Zardoni R. 6.5 Un po’ distratto in difesa, ma quando parte servirebbero i cecchini per fermarlo.  
Balbo 6.5 Il calo di attenzione nel finale è innocuo e non cancella una partita giocata con sicurezza e attenzione. 
Iodice 6.5 Sostanziale idem come sopra, sullo 0-1 rischia anche il colpaccio mandando alto da pochi passi. 
Mastrandrea 7 Sembra sempre sul punto di perdere palla ma non la perde mai, non bello da vedere ma molto efficace.  
Fedeli 7 Scattante e reattivo sia sulla fascia che in area, quando sblocca la partita arrivando prima di tutti sul tap-in.  
32’ st Troccoli 6.5 Bravo a non scalpellare il capolavoro di Malnati, si fa trovare pronto. 
Sita 6.5 Dopo una partenza al rallentatore trova le misure e mette lo zampino nel gol dello 0-1. 
26’ st Zardoni D. 6 Venti minuti di ordinaria amministrazione, fa il suo in mezzo. 
Malnati 7.5 Funambolo dalle mille invenzioni là davanti, segna un gol e ne regala uno a Troccoli con la magia della giornata. 
Milone 7.5 Primo tempo da bruco, nella ripresa emerge e vola alta una farfalla di talento: doppietta di forza e precisione. 
Cortelazzi 6 Lotta per la ricerca della posizione in campo, la trova solo fino a un certo punto.  
All.Mottola 7 Vince con il gioco, con la testa e con l’atteggiamento giusto, quello di non volersi mai fermare per 90 minuti.

ARBITRO 
Marelli di Seregno 5.5 Diversi fischi dubbi, gestione imperfetta dei cartellini. 

LE INTERVISTE 


È tanta l’amarezza in casa Città di Monza, al termine di una gara che D’Alessandro analizza con cruda lucidità: «Buona la prima mezz’ora, in cui avremmo dovuto passare in vantaggio, poi la squadra non è riuscita a riprendersi a livello mentale dal gol subito. Un vero peccato, perché il risultato finale è davvero bugiardo, ma dobbiamo lavorare tanto e crescere nell’affrontare le difficoltà».

L’altra faccia della medaglia, quella sorridente e soddisfatta, si trova nello spogliatoio dell’All Soccer ed è quella del suo allenatore, Mottola: «Siamo finalmente riusciti a esprimere il nostro talento: abbiamo vinto col gioco e siam riusciti a cogliere i frutti del lavoro fatto in allenamento. Oggi solo complimenti ai ragazzi, ora sta a loro continuare sempre così».
 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400