Cerca

Under 19

Real Cinisello-Besana Fortitudo, ospiti a punteggio punteggio pieno con la vittoria sui cinisellesi rimasti in nove: Carbone e Dellera firmano il successo degli ospiti

I ragazzi di Sala mantengono saldo il primo posto grazie allo 0-2 sul Real Cinisello, che combatte anche in inferiorità numeri ma alla fine deve arrendersi e capitolare sotto i colpi della Besana Fortitudo

Alessandro Carbone, Besana Fortitudo

Il migliore in campo, che apre le marcature mettendo in discesa la gara

Termina 0-2 la gara di cartello del girone A di Monza. Nell'emozionante match tra prima contro terza accade di tutto, ma alla fine a trionfare è la Besana Fortitudo, grazie a Carbone che lascia la firma sul tabellino e a Dellera che sigilla la vittoria sul Real Cinisello. Con le pesanti due espulsioni a colpire i padroni di casa, la squadra di Marenco non si abbatte e lotta fino all'ultimo per cercare la rete, che sarebbe anche meritata viste le tante occasioni avute. Nei primi 15' la gara è infatti a senso unico, il Real Cinisello riesce a giocare il proprio calcio e a proporsi in avanti, nonostante le vere palle-gol arrivino solo dopo. Infatti, nel primo tempo il punteggio resta bloccato sullo 0-0, con solo qualche sporadica, seppur grande, chance di segnare. L'espulsione nel recupero, per doppio giallo, di Khodeli cambia le cose ed offre la possibilità agli ospiti di crearsi nuovi spazi. In questo modo arriva la rete di Carbone: un lancio di un particolarmente ispirato Mercatanti mette in porta il numero 7, che può scavalcare Cannizzaro e fare 0-1. Ci sarà poi tempo per il raddoppio di Dellera, che accelerando nello spazio insacca nella porta avversaria.

Anche in inferiorità. I rossoblù mostrano fin da subito un grande spirito combattivo che, unito alla qualità in campo, mette in difficoltà la formazione ospite. Il gioco del Real è da subito fluido e propositivo, con tutti gli undici titolari pronti a cercare il compagno più libero per trovare lo spazio giusto. Il primo vero squillo arriva alla mezzora, quando Fall trova la posizione migliore per girarsi e calciare in porta, trovando però una grande risposta di Riva, provvidenziale. Il pressing continua, e la più chiara opportunità di vantaggio nasce grazie a Bianchessi, il quale si libera del suo avversario e mette davanti alla porta Kodheli, che però calcia alto. Il coraggio nel gioco dei padroni di casa viene ulteriormente sfidato dall'episodio del primo cartellino rosso. A pochi secondi dall'intervallo infatti, Kodheli viene punito, forse severamente, con la seconda ammonizione per un tocco con la mano. Ma ciò che più stupisce della squadra di Marenco è la grinta: non si abbatte né per l'inferiorità numerica, né dopo il primo gol subito. E anche in nove la situazione non cambia. Con questa mentalità e consapevolezza può guardare al futuro con fiducia.

Sei su sei. La Besana Fortitudo conquista così la sua sesta vittoria consecutiva, uscendo ancora una volta dal campo senza subire reti. La buona difesa dei ragazzi oggi in maglia gialla, regge per tutta la partita e soprattutto nei primi 45'. L'ottima prestazione dei tre difensori centrali, Mercatanti su tutti, ha complicato infatti i piani del Real Cinisello. Il gioco non brilla particolarmente con continuità all'interno della partita e il centrocampo fatica a trovare le imbucate con precisione, nonostante giochi un ruolo importante nella fase di interdizione. Ma la squadra di Sala è cinica, con le poche occasioni avute va in gol, ed è tutto merito suo. Sono infatti bravi sia il numero 4 a lanciare sia Carbone a colpire in occasione dello 0-1. Nel secondo tempo, sicuramente gli ampi spazi giovano alla rapidità degli interpreti, come sulla rete del raddoppio, ma la qualità e la determinazione messa in campo dalla Besana sono un fattore importante, che giustifica l'ottimo avvio di stagione. La giovane età dei ragazzi infatti è finora passata inosservata visti i 18 punti conquistati nel gironi e i soli 3 gol incassati. 

IL TABELLINO

Real Cinisello-Besana Fortitudo 0-2
RETI: 22' Carbone (B), 48' st Dellera (B).
REAL CINISELLO (4-3-3): Cannizzaro 6.5, Brambilla 7 (32' st Tundo sv), Gaudiano 6.5, Marenco 7.5, Conte 6.5, Ciamprone 7, Fall 6.5, Hidalgo 6 (1' st De Pasquale 6), Kodheli 5.5, Ionescu 6, Bianchessi 6.5. A disp. Lopez Feliz, Di Cianni, Blasi, Trevisan. All. Marenco 7.
BESANA FORTITUDO (3-4-2-1): Riva 6.5, Bottura 7, Canzi 6 (37' Casati Simone 6.5), Mercatanti 7.5, Crippa 6 (13' st Dellera 7), Vergani 6, Carbone 8, Gatti 6.5 (22' st Grandi 6), Tino 6.5, Alteri 6.5 (22' st Giovenzana 6), Cesana Filippo 6 (36' st Sironi sv). A disp. Colombo, Vergani, Turati, Morosini. All. Sala 6.5.
ARBITRO: Barbuscia di Cinisello Balsamo 5.5.
AMMONITI: Gatti (B), Marenco (R), Khodeli (R), Carbone (B), Tino (B), Bianchessi (R), Cannizzaro (R).
ESPULSI: 47' Kodheli (R), 35' st Ciamprone (R).

LE PAGELLE

REAL CINISELLO
Cannizzaro 6.5 Si fa sentire per tutta la partita, esce bene sui lanci lunghi e riesce anche a esibirsi in una bella parata al 45', deviando in angolo un tiro da fuori area.
Brambilla 7 È attento nelle diagonali difensive, come al 27', quando è provvidenziale su un lancio profondo. Inoltre, con la palla al piede offre interessanti verticalizzazioni. (33' st Tundo sv).
Gaudiano 6.5 È deciso nei contrasti, la sua determinazione la si intuisce fin da subito. Mette anche la sua qualità al servizio della squadra con le sue discese laterali.
Marenco 7.5 Si muove sul campo con grande personalità e dispensa gioco per 90'. Ogni azione passa dai suoi piedi e quando può trova belle imbucate per i compagni, anche se non sfruttate.
Conte 6.5 È bravo nelle chiusure in scivolata e sempre preciso difensivamente. Dà sicurezza al reparto.
Ciamprone 6.5 Macchia la prestazione con i due cartellini in pochi minuti, ma resta notevole. Sfrutta bene il suo fisico per avvantaggiarsi sugli attaccanti ed aiuta anche in fase di costruzione grazie ad importanti verticalizzazioni.
Fall 6.5 Non riesce a lasciare il suo timbro sulla partita, ma non passa inosservato. Prende spesso l'iniziativa e grazie alla sua rapidità ogni tanto salta anche l'uomo, per questo ci si aspetta di più. Rimane troppo solo quando si sposta a fare la punta centrale e spreca un occasione al 37', quando non impatta un'interessante palla filtrante.
Hidalgo Lopez 6 Rappresenta il motore del centrocampo del Real Cinisello. Corre tanto e si sacrifica per la squadra.
1' st De Pasquale 6 Conquista qualche fallo importante, specie verso la fine della gara. E' duttile e lo si vede quando cambia due volte ruolo nel corso dei suoi 45'.
Kodheli 5.5 Il suo giudizio è inevitabilmente condizionato dal cartellino rosso, ma la seconda ammonizione pare severa. Difende bene palla da attaccante vero e si muove bene nello spazio. Ha un'importante opportunità sullo 0-0 e non la sfrutta.
Ionescu 6 Aggiunge qualità al suo centrocampo. Ha però poco margine per mettersi in mostra.
Bianchessi 6.5 È bravo a saltare l'uomo e spesso questa sua capacità risulta decisiva. Tiene vivo il gioco offensivo dei suoi.
All. Marenco 7 Dispone bene la sua squadra in campo e la fa approcciare alla gara con la giusta mentalità. Nei cambi è influenzato dall'inferiorità numerica.

BESANA FORTITUDO
Riva 6.5 Non si sporca quasi mai i guanti, ma quando serve, al 30', salva il risultato. Si fa sentire e dà sicurezza ai difensori.
Bottura 7 È un motore instancabile, corre rapidamente su tutta la fascia appena ha lo spazio per farlo. Anche nel primo tempo, quando resta più bloccato, offre una buona prestazione difensiva.
Canzi 6 Spinge anche lui molto sulla fascia laterale, ma esce dal campo troppo presto per poter mostrare le sue doti.
38' Casati 6.5 Ha un impatto subito importante sul match. Regala qualità e quantità dal suo ingresso fino alla fine.
Mercatanti 7.5 E' bravo negli anticipi e nelle letture difensive. La sua presenza al centro della difesa è fondamentale per tutto il reparto, copre ogni buco lasciato qualche volta dai compagni e gioca bene anche palla al piede. Risulta decisivo con l'assist per Carbone.
Crippa 6 Offre una buona prestazione difensiva e quando può aiuta anche nella manovra da dietro. Sulla rete inviolata c'è anche il suo segno.
13' st Dellera 7 Inizialmente si posiziona sulla fascia di sinistra, ma il gol del definitivo 0-2 arriva da destra, e questo indica la sua duttilità. E' impattante fin dal primo pallone e le sue accelerazioni sono un fattore.
Vergani 6 Quando ha spazio sale palla al piede ed è anche lui elemento fondamentale della sua difesa.
Carbone 8 Offre qualità nei dribbling e nei passaggi. Cresce nel corso della partita ed è decisivo con la rete che ha aperto le marcature. E' il migliore in campo anche per lo spirito di sacrificio in ogni posizione dell'attacco.
Gatti 6.5 Bravo in due fasi. Non riesce a creare tanto in fase offensiva ma aiuta sia la manovra che l'interdizione.
22' st Grandi 6 Corre e spende tanto per lasciare il segno sulla partita, anche se infine nel tabellino non entra. La sua qualità però si vede, anche grazie ad un paio di bei cross.
Tino 6.5 Gioca in maniera precisa la palla scambiandola con i compagni di reparto, nonostante non si crei molte occasioni per far gol.
Alteri 6.5 Dà qualità alla squadra, ma non lascia il segno sulla partita. E' abile nel dribbling e con il suo preciso mancino batte tutti i corner.
22' st Giovenzana 6 Entra in campo con il piglio giusto e dall'inizio aiuta nella circolazione di palla, svolgendo bene i suoi compiti.
Cesana 6 È l'elemento che più degli altri mostra grandi doti in fase di interdizione. I suoi recuperi palla infatti, spesso risultano preziosi. (36' st Sironi sv).
All. Sala 6.5 La sua squadra mostra qualche difficoltà nell'approccio alla partita, ma alla lunga la qualità dei suoi ha pagato. Con gli ingressi dalla panchina ha potuto variare diverse volte ed ha mostrato grande capacità nel farlo.

ARBITRO
Barbuscia di Cinisello Balsamo 5.5 Lascia un po' di perplessità la decisione sul secondo giallo a Kodheli, ma è invece giusta quella di espellere Ciamprone. Gestisce bene un paio di situazioni rischiose in favore della serenità della gara. Forse si fa prendere un po' la mano con le ammonizioni.

LE INTERVISTE

Il Real Cinisello esce dal campo con zero punti, e il tecnico Marenco commenta così: «Solo dispiacere e rabbia. I primi 45' eravamo in controllo tecnico e tattico della partita, completamente. Il primo rosso onestamente era inesistente. Dopo l'inferiorità numerica eravamo comunque messi bene in campo e abbiamo preso un gol sciocco». Nonostante la sconfitta però, è contento del suo gruppo: «Mi sono complimentato con i miei ragazzi perché secondo me nella prestazione sul campo siamo stati superiori al Besana, al quale vanno i miei complimenti». Ciò che impressiona è lo spirito: «Non posso dirgli nulla sotto questo aspetto. Dobbiamo però essere più scaltri, gli avversari erano più preparati da questo punto di vista». Sugli episodi: «C'è moltissimo rammarico, ma son cose che succedono». 

Per quanto riguarda gli ospiti invece, ha parlato l'allenatore Sala: «Ci è andata bene. Loro erano bravi e poi nelle occasioni siamo stati più fortunati a sfruttarle». Resta il rammarico per non aver chiuso prima la questione: «Dobbiamo continuare a lavorare. Nel giro palla siamo lenti e poco precisi nel cercare le punte. E infatti dovevamo sfruttare meglio la superiorità numerica, ma sono comunque soddisfatto dei ragazzi». Infine, alla domanda sull'obiettivo del Besana per questa stagione risponde: «Andare avanti così, poi vediamo a fine anno dove arriviamo. Non conosciamo ancora tutte le squadre e noi credo siamo la rosa più giovane del girone». 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400