Cerca

Under 19

Olimpic Trezzanese-Cassina Calcio: inizio shock ed episodi contro, l'Olimpic cede in casa e un super Galbiati porta Bertolotti in vetta

Avanti 0-2 dopo appena cinque minuti, il Cassina chiude la partita definitivamente nel finale di gara, un solo squillo per i padroni di casa

Olimpic Trezzanese-Cassina Calcio

Galbiati (Cassina Calcio), guida i suoi a una vittoria pesantissima.

Salutate la capolista: risuona forte l'urlo del Cassina Calcio, al termine di una di quelle vittorie che può essere fondamentale nell'economia di una stagione. I ragazzi di Bertolotti centrano il colpo esterno sul campo dell'Olimpic Trezzanese con una prova di grande carattere, indirizzando la gara con una partenza sprint da cui i padroni di casa non sono mai riusciti davvero a riprendersi: solo l'ingresso di Fumagalli riapre i giochi, ma nel finale è la grande solidità ospite a fare la differenza, insieme a un paio di episodi dubbi per cui sarebbe servito il Var.

Chi ben comincia... L'inizio è da horror per i padroni di casa: al 2' l'Olimpic si fa gol da sola, con una serie di rimpalli in area su corner che termina prima sulla caviglia di Salimbeni e poi nel sette. Neanche il tempo di riprendersi dallo shock che il Cassina raddoppia: altro calcio d'angolo, ma questa volta il gol è tutta farina del sacco degli ospiti, con Peterlin che anticipa tutti sul primo palo e batte Dodi con un tocco da rapace. La doccia è gelatissima per gli uomini di Mornata, con soprattutto il reparto difensivo che appare in confusione, perennemente insidiato da Peterlin e compagni, che oltre all'abbrivio del doppio vantaggio hanno a disposizione l'arma tattica e potenzialmente letale del contropiede. Proprio in ripartenza gli ospiti sfiorano il gol ammazza-partita al 29', con un tambureggiante Peterlin fermato in angolo solo da un gran riflesso di Dodi. Le difficoltà dell'Olimpic non si limitano però alla retroguardia: anche in fase offensiva i padroni di casa non riescono a creare trame pericolose, sbattendo contro una difesa ospite che si dimostra davvero organizzata e coriacea. Solo al 39' si apre uno spiraglio: palla dentro su punizione, sponda di Rinciari per Barbin e colpo di testa che sorprende Granoli ma si stampa sul palo. Segnali di reazione ci sono, il baricentro della Trezzanese si alza ma il copione non cambia: il Cassina si difende con ordine e col pregio di non impostare una gara difensiva, continuando invece la prova solida del primo tempo anche nella metà campo avversaria. Ma anche se la manovra resta efficace, il vero cavallo di battaglia ospite restano i corner: al 10' Dodi deve fare gli straordinari sul colpo di testa di Colombo, imbeccato dalla sponda di Peterlin.

Svolta? Fino a un certo punto. Sembra tutto scritto e inesorabile quando al 13' Mornata richiama in panchina uno spento Terzoli per inserire Fumagalli: invece si riapre tutto, perché al primo pallone toccato il neoentrato prende palla sulla trequarti, va via sullo slancio a un paio di difensori e batte Granoli con un diagonale sul secondo palo. Inizia un'altra partita? Sembrerebbe il caso, ma in realtà le cose non cambiano più di tanto: l'entusiasmo per il gol non dà lucidità alle azioni offensive dell'Olimpic, il Cassina insacca il colpo ma non crolla mentalmente. Al 26' poi arriva il colpo che affossa definitivamente le speranze trezzanesi: il fischietto Bruno vede un tocco di mano in area molto dubbio, rigore contestatissimo che Colombo segna spiazzando completamente Dodi. Persa la gara, l'Olimpic perde anche la testa: dopo un brutto fallo subito, Generoso reagisce di stizza contro Colombo, spingendolo a terra e tirandogli una pallonata addosso: l'espulsione è inevitabile come il crollo di nervi dei padroni di casa, che al 40' subiscono anche il gol dell'1-4, con il colpo di testa sotto misura di Failoni su assist di D'Addato. È l'ultima emozione della sfida: vittoria meritata per una Cassina da standing ovation, non solo sfortuna per un Olimpic Trezzanese tradito sia dagli episodi che dai propri errori.

IL TABELLINO

Olimpic Trezzanese-Cassina Calcio 1-4
RETI (0-2, 1-2, 1-4): 2' aut. Salimbeni (C), 5' Peterlin (C), 15' st Fumagalli (O), 26' st rig. Colombo (C), 40' st Failoni (C).
OLIMPIC TREZZANESE (4-1-3-2): Dodi 7, Medda 6, Mapelli 6, Francesconi 5.5, De Marco 5, Manfredi 5, Generoso 5, Salimbeni 5.5, Rinciari 6, Terzoli 5.5 (13' st Fumagalli 7), Barbin. 6 A disp. Brusamolino, Cara, Carella, Barbieri, Olla. All.Mornata 5.5.
CASSINA CALCIO (4-2-3-1): Granoli 6.5, Zacchetti 6, Viera 6.5, Colombo 7, Santoro 6.5, Galbiati 7.5, Ghessi 6.5 (37' st Moratti sv), Radice 6 (18' st Elli 6), Peterlin 7 (27' st Brignoli 6), Petta 7 (33' st D'Addato 6.5), Longo 6.5 (29' st Failoni 6.5). A disp. Terenghi, Rossi, Fecchio. All. Bertolotti 7.
ARBITRO: Bruno di Monza 5.5.
AMMONITI: Salimbeni (O), Fumagalli (O), Francesconi (O), Failoni (C), Brignoli (C).
ESPULSI: 32' st Generoso (O).

LE PAGELLE

OLIMPIC TREZZANESE
Dodi 7 Sui gol non può nulla, per il resto si supera tenendo in gara i suoi soprattutto con un paio di interventi.
Medda 6 Tanti duelli sulla fascia, un po' ne vince un po' ne perde ma senza mollare.
Mapelli 6 Gara di vera sofferenza in difesa, alterna svarioni a buone chiusure, molto nervoso nel finale.
Francesconi 5.5 Poco reattivo nel primo tempo, spesso in ritardo negli interventi, cresce un po' nella ripresa ma non basta.
De Marco 5 Confusionario e in difficoltà con Peterlin, cerca invano di prendere le misure.
Manfredi 5 Dietro si balla parecchio, ha le sue colpe almeno su un paio di gol subiti.
Generoso 5 Dinamico ma spesso inconcludente in mezzo, cade nelle provocazioni avversarie in occasione dell'espulsione.
Salimbeni 5.5 Tanta sfortuna sull'autogol, davanti alla difesa è troppo intermittente nel suo lavoro di filtro.
Rinciari 6 Si vede poco in zona gol, ma non fa mancare i movimenti e le sportellate coi difensori.
Terzoli 5.5 Impalpabile tra le linee, pochi palloni e ancor meno varchi trovati, non lascia tracce sulla gara.
13' st Fumagalli 7 Cambio azzeccatissimo, il suo gol è una delle poche buone notizie di giornata.
Barbin 6 Impegno e corsa ci sono, manca l'efficacia e la fortuna su quel colpo di testa che finisce sul palo.
All.Mornata 5.5 Un solo cambio in una gara da ribaltare è poco, la fortuna non lo premia ma la squadra merita la sconfitta.

CASSINA CALCIO
Granoli 6.5 Dà sicurezza al reparto con uscite e un paio di buoni interventi, quando non ci arriva lo salva il palo.
Zacchetti 6 Un po' timido nelle discese offensive, si limita con successo a presidiare la sua zona dietro.
Viera 6.5 Tanti anticipi e buona gamba per ripartire, non sempre preciso nei cross ma molto propositivo.
Colombo 7 La vince di testa a centrocampo, sia orchestrando bene il giropalla sia entrando nella testa degli avversari. In più, è freddo sul rigore.
Santoro 6.5 Fumagalli lo svernicia sull'1-2, unica macchia di una prestazione molto solida.
Galbiati 7.5 Lider maximo dei suoi, comanda la difesa con una partita in cui essenzialmente non sbaglia nulla.
Ghessi 6.5 Tante corse sulla fascia e costante dialogo con le punte, vivace e nel vivo del gioco. (37' st Moratti sv).
Radice 6 Qualche buona discesa sulla fascia soprattutto nel primo tempo, nella ripresa le pile si scaricano.
18' st Elli 6 Qualche buono spunto e niente più.
Peterlin 7 Bomber di razza sullo 0-2, sempre un pericolo per la difesa e un aiuto per la manovra della squadra.
27' st Brignoli 6 Dentro per dar peso in attacco, fa il suo ma senza brillare.
Petta 7 Sig. Giocatore, collegamento ideale tra i reparti con qualità ed eleganza.
33' st D'Addato 6.5 Ingresso pungente, assist e gol sfiorato.
Longo 6.5 Niente invenzioni da fuoriclasse ma giocate tanto semplici quanto utili, ordinato ed efficace.
29' st Failoni 6.5 Puntuale sul cross di D'Addato, non sbaglia e chiude la festa.
All.Bertolotti 7 Prestazione solida e di qualità dei suoi, che reagiscono bene alle difficoltà e portano a casa tre punti meritati.

ARBITRO
Bruno di Monza 5.5 Dubbi sul rigore e su un altro paio di situazioni, prova rivedibile.

LE INTERVISTE

Sorriso amaro per Mornata, al termine di una gara dimenticabile per la sua Olimpic Trezzanese: «L'inizio della gara a handicap è stato determinante, gli episodi non sono stati a nostro favore e contro un'ottima squadra come la loro poi certe cose si pagano. I ragazzi sono stati bravi a non mollare e a riaprire la partita, ma nel finale ci è mancata la lucidità per provare a riprendere la gara».

È invece molto dolce il sorriso di Bertolotti, il tecnico del Cassina Calcio festeggia una vittoria preziosa e il primato in classifica: «Sono molto soddisfatto della prestazione dei miei, una prova di carattere su un campo difficile. Ovviamente essere avanti 0-2 dopo 5 minuti ci ha facilitato il compito, ma la squadra è stata brava a tenere alto il livello della prestazione e a non perdere sicurezza dopo il loro gol, trovando poi gli episodi giusti per chiudere la gara».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400