Cerca

Under 19

Leo Team-Vedano: doppia-doppia per Galimberti che lancia i biancorossi al primato solitario da imbattuti

L'esterno sale a dieci centri, è Arosio a timbrare il gol-vittoria su punizione; pregevole la rete in rovesciata di Gaspari ma la vetta è del Vedano

Vedano Under 19

Filippo Galimberti segna una doppietta da urlo ai danni del Leo Team e vola in doppia cifra

La punizione velenosa di Arosio regala un successo importante e nel complesso legittimo al Vedano nel big-match tra prime del girone B. I biancorossi di La Fata (espulso nella ripresa) passano 2-3 sul campo della Leo Team e rimangono al comando da imbattuti. A fare la differenza in positivo per i viaggianti le giocate dei singoli, in particolare di Galimberti e dello stesso Arosio, puntuali nel punire gli errori commessi dagli avversari. Sul fronte biancorossonero grande amarezza per un risultato che non rispecchia lo spirito profuso per recuperare due volte lo svantaggio e per qualche occasione di troppo sprecata.

Vedano subito in discesa. La rete in apertura di Galimberti pone il Vedano in una prospettiva molto favorevole: l’ala di La Fata piazza nell’angolino una corta respinta della difesa di casa su una punizione battuta dalla trequarti. I biancorossi gestiscono infatti la reazione della Leo Team tenendo saldamente le briglie e lasciando sfogare gli avversari. Il grande difetto dei ragazzi di Biassono, privi di tre pilastri quali Marchetti, Giglioni ed El Fathi, consiste nella frenesia che induce solamente a errori gratuiti. Le due corsie laterali (soprattutto Sangermano a destra) si rivelano fumanti in cerca della giusta fiammata che però non è nell’aria. Se bisogna invece trovare un difetto agli ospiti si può sostenere che l’eccessiva rilassatezza potrebbe trasformarsi in un pericoloso boomerang. Prima sliding door poco dopo metà frazione, quando una trama brillante da rimessa laterale libera il mancino di Arosio, fermato dalla traversa. Il finale è tutto a favore dell’undici in maglia nera, a cominciare dalla perla in rovesciata di Gaspari: il mediano conclude splendidamente un’azione tambureggiante iniziata a destra e proseguita dalla parte opposta con il cross di Esposito. Scenario che si ripete qualche minuto più tardi con il rigore in movimento di Sangermano che si spegne tra le braccia di Ferrero.

Vortice di emozioni. A far da contraltare a un primo tempo abbastanza lento arriva una seconda frazione letteralmente travolgente per i presenti. Cecotti regala la doppietta a Galimberti gestendo malamente un pallone in uscita, subito in verticale per il 10 che, in maniera egoista ma stilisticamente impeccabile, “rifiuta” il 2vs1 per trafiggere nuovamente Grena. Questa volta la reazione della Leo Team è veemente e immediata, con un paio di conclusioni centrali (pessima la punizione battuta da Consonni). Dopo la prodezza personale Gaspari è il protagonista anche del secondo episodio favorevole ai locali, trasformando con un brivido il penalty leggero concesso per fallo di De Rosa su Sangermano (il laterale del Vedano comunque troppo brusco). Il pari non accontenta nessuno, ma il Vedano non vuole prestare il fianco alla rimonta e si aggrappa con le sue forze al suo trascinatore. Il tecnico Galimberti modifica gli uomini in fascia, mentre La Fata rintuzza il centrocampo in vista dell’assalto conclusivo. Esposito salva sulla linea il tiro a botta sicura di Stigliano, dall’altra parte il solito Gaspari non inquadra lo specchio su invito di Teruzzi. Grena dice di no con un colpo di reni al sinistro improvviso e mortifero di Arosio ma il duello successivo sorride all’esterno del Vedano che piazza il pallone da fermo “a uscire” beffando il rivale sul suo palo. A fine gara delirio biancorosso per una vittoria meritata sul piano della continuità.

IL TABELLINO

Leo Team-Vedano 2-3
RETI (0-1, 1-1, 1-2, 2-2, 2-3): 6' Galimberti (V), 41' Gaspari (L), 4' st Galimberti (V), 19' st rig. Gaspari (L), 46' st Arosio (V).
LEO TEAM (4-3-3): Grena 6, Marano 6.5 (18' st Chirico 6), Esposito Filippo 7.5 (12' st Ornago sv), Consonni 7, Cecotti 7, Bassi 7.5, Sangermano 7.5, Gaspari 8, Teruzzi 6.5 (38' st Pisanzio sv), Cavenaghi 7.5 (30' st Giacoia 6), Bambara 7 (24' st Tolotta 6). A disp. Brambilla, Mogos, Sala, Fontanesi. All. Galimberti 7.
VEDANO (4-3-3): Ferrero 7, Contini 7, De Rosa 7, Eklic 7.5, Repetto 8 (42' st Castello sv), Milesi 7.5 (38' st Gritti sv), Arosio 8, Bertazzoli 7 (32' st Belluzzi 6), Zafferoni 7 (5' st Stigliano 6.5), Galimberti 8.5, Prazzoli 7 (20' st Arban 7). A disp. Pagani, Riccardi, Dosso, Corigliano. All. La Fata 8.
ARBITRO: Brasca di Seregno 6.
AMMONITI: Consonni (L), Gaspari (L).

LE PAGELLE

LEO TEAM
Grena 6 Pesa e molto l’errore di valutazione sul gol decisivo che macchia una prestazione con diversi lampi.
Marano 6.5 Tra i più tranquilli nelle fasi iniziali della gara, palesa alcuni limiti tecnici ma non concettuali innescando giustamente Sangermano. (18' st Chirico 6).
Esposito Filippo 7.5 Ottima prestazione sul piano offensivo, dove sfrutta anche i movimenti di Bambara che gli aprono le corsie. (42' st Ornago sv).
Consonni 7 Nel primo tempo non riesce quasi mai a mettere ordine nella trama, decisamente meglio nella ripresa anche se perde spesso il tempo di gioco.
Cecotti 7 Secondo tempo di spessore con un neo che alla fine si nota con quella persa in uscita banale. Palla al piede non demerita ma può fare di meglio.
Bassi 7.5 Uno dei migliori in maglia nera, sempre presente con puntuale ruvidezza (ma efficacia). Preso in controtempo dalla super giocata di Galimberti sul gol dell’1-2.
Sangermano 7.5 Non fa mai mancare la sua corsa gestendo i duelli con ammirevole lucidità. Alla lunga vince il duello con De Rosa, gli manca un po’ di pericolosità in zona gol.
Gaspari 8 Altre due reti nel tabellino, dove campeggia la rovesciata coraggiosa per il momentaneo pari. Potrebbe addirittura arrotondare ma non è la serata dei gol facili.
Teruzzi 6.5 Serata a tu-per-tu con due bruttissimi clienti e con pochi rifornimenti. Entra sul gol dell’1-1 con la spizzata e nella ripresa si mette al servizio della squadra. (38' st Pisanzio sv).
Cavenaghi 7.5 Partita da dieselone che patisce le prime gelate. Carbura alla distanza sganciandosi senza remore pur con pochi sussulti. (30' st Giacoia 6).
Bambara 7 Anche lui si fa un po’ pregare prima di puntare il diretto marcatore, con discrete fortune. Ripresa da “invisibile” con tanto movimento per i compagni. (24' st Tolotta 6).
All. Galimberti 7 Ironia della sorte viene trafitto da un suo omonimo in una gara dove le assenze offensive hanno pesato lasciando qualche chance sul piatto.

VEDANO
Ferrero 7 Pochi interventi degni di nota ma una costante attenzione che contribuisce a elargire sicurezza all’intero reparto arretrato.
Contini 7 Partita tosta come quella di tutti i compagni, trascorsa cercando di non concedere centimetri agli avversari. Bravo a mandare il rivale sempre al centro togliendo profondità.
De Rosa 7 Il peccato veniale del rigore viene ampiamente compensato da tante cose preziose al cospetto di un furetto quale Sangermano, sgravando di compiti i due centrali.
Eklic 7.5 Grandissima gara del tuttocampista in maglia rossa, padrone del centrocampo. Dai suoi piedi partono tutte le azioni più nitide targate Vedano.
Repetto 8 Il migliore in campo, esclusi i marcatori. Pochissime sbavature nelle letture, non se la sente di mettere il capo sul pallone da cui scaturisce la rovesciata di Gaspari. (42' st Castello sv).
Milesi 7.5 Tocca a lui la marcatura di Teruzzi, tenuto spesso spalle alla porta. Anche per lui trascurabili difetti tranne che per l’infortunio muscolare da valutare con attenzione. (38' st Gritti sv).
Arosio 8 La maratona di pazienza del Vedano inibisce la sua arma, eppure quando tira fuori il mancino sono dolori. Dopo una traversa e un miracolo subìto spazio all’esultanza sfrenata.
Bertazzoli 7 Settanta minuti abbondanti di non-possesso gestiti con intelligenza e senza strafare, prima di dare il cambio allo stremo delle forze. (32' st Belluzzi 6).
Zafferoni 7 Agisce da prima punta ma di fatto è libero di svariare. Poche le chance di farsi vedere sottoporta e tanta lotta in pressing contro i due centrali. (5' st Stigliano 6.5).
Galimberti 8.5 Onestamente nulla da dire, trasforma in oro tutti i palloni che ha sui piedi con una classe degna di palcoscenici superiori.
Prazzoli 7 Non bastano gli apprezzamenti da pubblico e panchina per convincerlo di una buona prestazione, quasi condita dalla segnatura. (20' st Arban 7).
All. La Fata 8 Al primo vero esame i suoi ragazzi mettono in mostra una maturità inattesa, maneggiando con discreta cura la contesa a dispetto del punteggio. Allarme centrali contro il Casati.

ARBITRO
Brasca di Seregno 6
La sensazione diffusa è quella di un arbitraggio a chiamata ma tutto sommato non ci sono elementi rilevanti a sfavore delle due squadre.

LE INTERVISTE


Galimberti, all. Leo Team
: «Tre gol così non si possono prendere ma il gruppo è composto da ragazzi giovani che hanno comunque disputato una buona partita. Le assenze c’erano ma chi li ha sostituiti non ha demerito». «Ci siamo ripresi bene dopo il gol iniziale, abbiamo giocato il nostro calcio e sfrutteremo queste occasioni per farci le ossa».

La Fata, all. Vedano: «L’atteggiamento aggressivo ci ha premiato subito e il gol a freddo ci ha dato una grande spinta a livello mentale. Mi rimane qualche perplessità sul rigore concesso ma la squadra ha dato una risposta davvero importante». «Era il primo test importante ma le prossime gare saranno ancora più difficili. Dopo questa partita possiamo dire che ci siamo anche noi».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400