Cerca

Under 19

Pio XI Speranza-Real Cinisello, ai padroni di casa non basta Miceli: gli ospiti vincono il derby con un super Fall e l'eurogol di Hidalgo Lopez.

Il derby di Cinisello Balsamo va al Real, quattro reti per confermare il terzo posto e prendere altri 3 punti; il Pio XI chiude la gara con solo nove uomini in campo

Pio XI Speranza-Real Cinisello, ai padroni di casa non basta Miceli: gli ospiti vincono il derby con un super Fall e l'eurogol di Hidalgo Lopez.

Pio XI Speranza e Real Cinisello poco prima dell'inizio del derby

Finisce 4-1 per il Real Cinisello il derby cittadino tra terza e quinta forza del campionato, grazie alle grandi prestazioni di Ionescu e Fall che, con gli altri, trascinano la squadra alla vittoria sul Pio XI Speranza. Non basta una bella partita di Villa, che per 40' protegge bene i suoi pali, ma che deve poi arrendersi ai continui attacchi degli ospiti. I gialloverdi riescono infatti a tenere bene il campo e a difendersi nel primo tempo ma nel secondo, però, la partita si fa in discesa per il Real Cinisello. In tre minuti Trevisan e Ionescu segnano due reti che portano sullo 0-3 il punteggio, ed è a quel punto che la partita va in un'unica direzione. La parola "resa", tuttavia, non è nel vocabolario dei padroni di casa, che cercano con i cambi di spingersi in avanti per gli attacchi finali, trovando anche il gol della bandiera con un ottimo Miceli al 42' st. 

Qualità offensiva. Un 4-2-3-1 ben delineato quello di Marenco, che senza la punta Khodeli fa affidamento su Trevisan, il quale alle spalle di Fall crea problemi alla difesa avversaria. Il terreno di gioco non aiuta lo sviluppo del gioco né una né l'altra formazione, ma la differenza oggi la fa la qualità dell'attacco del Real. Infatti, già dai primi minuti arrivano occasioni importanti per segnare: al 4' Villa è chiamato a rispondere a un bel tiro di Hidalgo Lopez, ma è al 13' che si supera. Una bella imbucata per Trevisan, il numero 9 si allunga a colpo sicuro, ma gli viene negato il gol proprio dal portiere del Pio XI, che ha un grande riflesso e tiene sullo 0-0 il punteggio. Solo due dei momenti della partita in cui si denota la qualità negli uomini di attacco del Real, che si conoscono e cercano di triangolare spesso per superare la linea avversaria. Nelle reti segnate e nei momenti clou del match in favore della rosa di Marenco sono coinvolti tutti e quattro gli attaccanti. Fall fa gol e assist, Trevisan trova la marcatura e Bianchessi e Naska, specie nel primo tempo, creano superiorità negli ultimi metri. Inoltre, se è fortunoso il gol di Ionescu, su calcio di punizione letto male da Villa, Hidalgo Lopez si iscrive al tabellino con un bellissimo tiro, calciato da poco dopo la metà campo, battendo così il portiere del Pio Xi, questa volta incolpevole.

Ripartire dallo spirito. Come detto, Fotia nel primo tempo imposta bene la gara, e la squadra recepisce e segue le istruzioni del proprio allenatore. Due linee da quattro, con Tamagni che si abbassa ad aiutare il centrocampo in fase di non possesso e Miceli a supportare Radrezza, un po' isolato in questi primi 45'. Fino al gol di Fall la difesa regge bene, aiutata dal suo estremo difensore, e cerca con personalità anche di gestire il gioco partendo da dietro, ma è forse dai due gol della ripresa che la squadra si disunisce e fatica a costruirsi occasioni. Sì, il punteggio è severo e il gioco espresso non è meritevole di troppe lodi, ma contro un avversario difficile è da mettere in conto. Ciò che stupisce è l'atteggiamento nei giocatori della Speranza, che lottano su ogni pallone dall'inizio alla fine e provano a giocare il loro calcio senza perdersi d'animo. La situazione degenera nel finale, quando l'arbitro D'Agostino estrae due cartellini rossi verso il capitano Platone e il subentrato Vidaure. Il motivo? Un paio di interventi fuori tempo e pericolosi, giustamente puniti. Lo spirito e la grinta messa in campo, quella dal punto di vista agonistico e sportivo, sono gli elementi da cui deve ripartire il Pio Xi Speranza, autore di un buon campionato fino a qui.

IL TABELLINO

Pio XI Speranza-Real Cinisello 1-4
RETI (0-4, 1-4):
40' Fall (R), 9' st Trevisan (R), 12' st Ionescu (R), 32' st Hidalgo Lopez (R), 42' st Miceli (P).
PIO XI SPERANZA (4-2-3-1): Villa 6.5, Jovanovic 6.5 (28' st Vidaure sv), Fella 6 (9' st Guerrini 6.5), Platone 6, Tacchino 6.5, Lazzarin 7 (37' st Lombardi sv), Di Lauro 6, Robecchi 6 (42' Troccoli 6), Tamagni 6.5 (29' st Scicchitano sv), Miceli 7.5, Radrezza 7. All. Fotia 6
REAL CINISELLO (4-2-3-1): Garcia 6.5, Lopez Feliz 6 (21' st Tundo 6), Gaudiano 7.5, Hidalgo Lopez 6.5 (44' st Blasi sv), Conte 6.5, De Pasquale 6.5, Naska 6 (1' st Brambilla 6.5), Ionescu 8, Trevisan 7 (33' st Di Cianni sv), Fall 8.5 (38' st Lavorgna sv), Bianchessi 6.5. All. Marenco 7
ARBITRO: D'Agostino di Cinisello Balsamo 6.
AMMONITI: 33' Ionescu (R), 11' st Lazzarin (P), 21' st Lopez Feliz (R), 27' st Miceli (P), 37' st Lombardi (P), 48' st Bianchessi (R).
ESPULSI:
43' st Platone (P), 48' st Vidaure (P).

LE PAGELLE

PIO XI SPERANZA
Villa 6.5 Fatica nel gioco con i piedi ed ha qualche colpa sulla rete di Ionescu. Tuttavia, tiene in piedi la sua squadra con un intervento prodigioso su Trevisan al 13' e con un altro paio di parate mette in mostra le sue qualità tra i pali.
Jovanovic 6.5 Agisce su entrambe le fasce con naturalezza. Imposta come può perché sempre pressato, ma ha la personalità per farlo. Prestazione più difensiva che offensiva. (28' st Vidaure sv).
Fella 6  Fatica ad esprimersi sulla fascia. Trova qualche buon passaggio in verticale ma non ha grandi spazi per correre in avanti.
9' st Guerrini 6.5 Si posiziona sulla destra e copre bene gli attacchi da quel lato. Entra in una situazione complicata ma è uno degli ultimi a mollare: conquista infatti qualche pallone nel finale.
Platone 6 Macchia la prestazione con un brutto intervento nel finale. Fino a quel momento si comporta da capitano e cerca di spronare i suoi a livello calcistico, oltre che mentale. Mette grinta e coraggio in ogni contrasto ed è provvidenziale in alcuni recuperi. Tutte le rimesse laterali sono sue, e sono un fattore.
Tacchino 6.5 Nel corso della prima frazione è più volte decisivo su Fall, marcandolo stretto. Propositivo in fase di impostazione, la sua partita è sicuramente positiva.
Lazzarin 7 Ottima la sua fase difensiva, non si fa saltare con dribbling o scambi rapidi. Ogni tanto ha fretta di giocare palla ma è uno dei migliori dei suoi. Va a giocare in attacco per l'assalto finale. (37' st Lombardi sv).
Di Lauro 6 Protegge palla con personalità e diverse azioni passano dai suoi piedi. Col passare dei minuti cala però di rendimento e tiene più volte troppo il pallone.
Robecchi 6 Viene poco servito e non ha molte occasioni di mettersi in mostra, ma si spende a livello di corsa e fisicità.
42' Troccoli 6 Si posiziona a sinistra, mandando Tamagni sull'altro lato, e fa il suo compito. Aiuta la difesa e la costruzione del gioco, pecca un po' in zona offensiva.
Tamagni 6.5 Gioca praticamente in ogni zona del campo. Si abbassa ad aiutare i compagni, in fase di non possesso è praticamente una mezzala, mentre con palla al Pio XI è un'ala aggiunta. La sua duttilità è un fattore per la squadra, ed è per questo che lascia il campo stanco. (29' st Scicchitano sv).
Miceli 7.5 Indubbiamente il migliore dei suoi. È il giocatore gialloverde che più spesso crea superiorità dalla trequarti in su e che lega i reparti. Gli riesce qualche dribbling importante ma trova il gol solo a 3' dal 45' st. Viene severamente ammonito per simulazione.
Radrezza 7 Se nella prima metà di partita fatica, alla lunga la sua qualità si vede e, anche se poco determinante, è comunque notevole. Cerca infatti qualche dribbling e mette dei cross interessanti, mai sfruttati. Regge bene i contrasti.
All. Fotia 6 Imposta bene la gara, trova delle soluzioni tattiche interessanti ma alla fine paga nel risultato. Può sicuramente dire la sua insieme alla squadra in questo girone.

REAL CINISELLO
Garcia 6.5 Subisce una sola rete ed è incolpevole. Dà sicurezza alla squadra con uscite sicure e letture precise delle situazioni. Si esibisce in una bella parata su punizione calciata da Miceli.
Lopez Feliz 6 È attento nell'aiutare i compagni quando deve chiudere al posto loro, copre bene ogni zona della difesa. Concede qualche corner di troppo e quando passa ad esterno destro si vede poco.
21' st Tundo 6 Entra per dare freschezza e vivacità. Svolge i suoi compiti ma non ha grosse possibilità di mettersi in risalto.
Gaudiano 7.5 È bravo a coprire e anche nelle diagonali difensive. Regista laterale in tutto, crea superiorità con dribbling o triangolazioni. In diverse occasioni si comporta da capitano e la sua visione di gioco è un fattore.
Hidalgo Lopez 6.5 Autore di un eurogol, trova la gioia personale. Parte bene con un paio di tiri da fuori ben respinti, poi si perde d'animo per qualche passaggio sbagliato. Il gol potrebbe dargli fiducia per i prossimi impegni. 
Conte 6.5 È sempre deciso nei contrasti e negli anticipi, e diverse volte sono fondamentali. Rappresenta un punto di riferimento per la difesa, anche aiutato dal compagno De Pasquale.
De Pasquale 6.5 Con Conte forma una diga che viene superata poche volte dall'attacco avversario. Se ha da spazzare, spazza, ma quando deve giocare palla non si tira indietro.
Naska 6 Risulta un po' isolato dal gioco nei primi minuti, anche se sporadicamente trova qualche bella combinazione con i compagni. La sostituzione deve essere motivazione in più.
1' st Brambilla 6.5 Si mette da subito in mostra con un'ottima chiusura di testa, su un lancio lungo. Si posiziona nel ruolo di terzino sinistro, e rimane lì bloccato. E' abile nei passaggi corti e li effettua sempre rapidamente, dimostrando velocità di pensiero.
Ionescu 8 La rete è solo un dettaglio della sua partita. Offre dribbling, corsa e molto altro al Real Cinisello e lo mette a totale disposizione della formazione. E' lui che gestisce il gioco e lega bene reparto difensivo a quello offensivo. Cerca spesso il tiro negli ultimi metri, e trova il gol su un cross lungo. 
Trevisan 7 Se segna una sola volta è tutto merito di Villa, perché ci va vicino in almeno altre due occasioni. Sbaglia molto nel primo tempo, ma nel secondo fa la differenza per la squadra combinando bene con i compagni e siglando la rete che ha messo la gara in discesa.
Fall 8.5 Il migliore in campo. Dribbling e qualità a servizio della squadra. Segna una rete e offre un assist preciso per Trevisan. È certamente il più in forma del Real e ha grandi meriti sulle occasioni create. La prima marcatura, che ha aperto il match, è di gran qualità.
Bianchessi 6.5 È l'elemento offensivo rimasto un po' più fuori dal gioco, si vede poco e viene poco coinvolto soprattutto nel primo tempo. Ogni volta che prende palla però è potenzialmente pericoloso, e i giocatori del Pio XI sono spesso bravi a raddoppiarlo.
All. Marenco 7 Nel primo tempo approfitta dell'atteggiamento difensivo avversario e manda i suoi in avanti. Si vede la sua impronta nelle trame di gioco, fa girare la rosa e conquista altri tre punti per tenere il terzo posto in campionato.

ARBITRO
D'Agostino di Cinisello Balsamo 6 Gestisce bene la partita per larghi tratti, anche aiutato dalla lealtà in campo, ma poi va un po' in confusione con la gestione dei cartellini gialli. Corrette le due espulsioni dirette.

LE INTERVISTE

Il tecnico del Pio XI Speranza, Fotia commenta così la sconfitta rimediata contro il Real Cinisello: «Abbiamo fatto male perché giocavamo troppo sotto la linea della palla, senza riuscire a salire. Se il primo tempo fosse finito 0-0 avremmo potuto poi creare di più». Poi, prosegue: «L'arbitraggio è stato un po' così... Bravi però loro». Sulle condizioni del campo, invece, ammette: «Sicuramente ha condizionato il gioco, ma per noi come per loro. Non bisogna attaccarsi a questo. È andata così». Infine, un bilancio sulla prima metà di stagione, che è infatti giunta al giro di boa: «Potevamo avere 4 o 5 punti in più, secondo il mio punto di vista. Ne abbiamo persi contro le ultime, mentre contro il Real Cinisello ci può stare perdere, anche se 4-1 in un derby in casa non va bene».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400