Cerca

Legnano - Seregno Under 19: 'santo' Benedetti, Saini è imbattuto e con la porta inviolata

legnano - seregno under 19
Secondo successo per il Seregno, sempre in trasferta e mantenendo ancora la porta inviolata. Per superare il Legnano al ‘Mari’ serve una doppietta di Benedetti con un gol per tempo. Lilla alla seconda sconfitta in casa dopo il derby perso contro la Castellanzese. Padroni di casa con 4-4-2 che in possesso di palla diventa un 4-3-1-2 con Costa dietro a Virzì-Bzhetaj. I little Spartans si schierano con un 4-2-3-1 con capitan Ammirato in posizione di trequartista alle spalle dell’unica punta Quaranta. Prima palla al Seregno e primo fallo per la battuta del calcio di inizio all’indietro e possesso lilla con una punizione a due. La formazione di Apollo prova a fare la partita, ma la manovra oltre a essere lenta viene spesso interrotta dalla diga davanti alla difesa composta da Panicucci e Poletto. Seregno che attende nei primi minuti e si rende pericoloso su calcio piazzato. Calcio d’angolo dalla sinistra battuto da Ammirato, palla che arriva in area piccola con Colombo che non esce, Quaranta ruba il tempo a tutti ma manca clamorosamente l’impatto a porta spalancata. La regia di Poletto toglie profondità al Legnano che inizia ad abbassare il baricentro e concedere il pallino del gioco agli avversari. Al 18’ il 10 degli azzurri pesca con un lancio dietro alla difesa Quaranta, controllo al volo e tiro di controbalzo di destro con la palla che va vicino all’incrocio con Colombo immobile. La risposta lilla arriva anche lei da calcio piazzato, ma il colpo di testa di Bzhetaj, su cross di Bellagente dalla trequarti, è troppo debole e centrale con Boselli che non ha difficoltà a bloccare. A cavallo della mezz’ora il Seregno colleziona due occasioni praticamente uguali e alla seconda passa in vantaggio. Al 29’ prima Quaranta prova l’azione personale sulla destra dopo aver recuperato pallo, salta Bertin e prova a fare lo stesso con una veronica su Colombini, i due entrano in contatto con il 9 degli ospiti che chiede il rigore, ma per l’arbitro è tutto regolare anche se i dubbi restano. Poco male per il Seregno visto che due minuti dopo ecco il vantaggio. Panicucci recupera palla sulla trequarti e sorprende la difesa in uscita con un filtrante a destra per Benedetti, sfruttando la posizione avanzata di Bagnasco, il numero 11 controlla e incrocia il destro, conclusione insidiosa, ma non potentissima, ma questo basta a battere Colombi che sembra potesse fare di più. Il ritmo della gara cala con gli ospiti in totale controllo. Da segnalare l’uscita di Graci dal campo dopo uno scontro fortuito ma molto duro alla testa con Pereira, con il 7 che viene medicato in campo, ma per fortuna con le sue gambe e senza l’intervento dei paramedici presenti a bordocampo. Al 44’ ancora little Spartans avanti con Ursini che controlla un cross dalla destra e serve indietro Quaranta, al 9 manca il killer instict e la sua girata termina lenta sul fondo. Negli ultimi minuti della prima frazione il Legnano si rende pericoloso. Prima Virzì scappa sulla sinistra e mette in mezzo un cross basso che Bzhetaj non riesce a impattare. Prima del duplice fischio Costa ci prova da punizione sul vertice, ma il suo destro a giro si spegne oltre la traversa con Boselli in controllo. Ripresa che inizia con un doppio cambio per il Legnano con Apollo che inserisce Ferrari e Gioia al posto delle due punte, abbastanza deludenti, Virzì-Bzhetaj. Lilla con un vero e proprio 4-3-1-2 con Todaj che avanza sulla trequarti, con Ferrari al suo posto a centrocampo, dietro a Costa e Gioia. I due entrati danno brio alla formazione lilla che è la prima a rendersi pericolosa. Todaj spezza in due il Seregno e apre a sinistra su Ferrari, due tocchi e cambio di gioco rasoterra per Gioia, il numero 20 due passi dentro l'area prova il destro di prima, palla alle stelle. La gara si accende e con le due squadre più lunghe i ritmi si alzano. Malvezzi tenta la girata di testa su corner di Ammirato, blocca Colombo. La risposta dei lilla è sempre dalla bandierina, ma la sponda di Colombini è facile preda di Boselli, che per la prima volta si sporca i guanti. Saini si gioca la carta di Neanaa e il numero 16 spezza in due la partita. Primo spunto al 23' con un incursione centrale che apre il campo, palla per Quaranta, che di prima vede l'inserimento di Ammirato. Il capitano dei little Spartans si presenta a tu per tu con Colombo, ma il suo destro finisce alto sopra la traversa. Dalla l'altre parte buonissima occasione che viene però stoppata da un intervento di altra categoria di Sinisi su Gioia, smarcato alla perfezione da un'imbucata di Costa. Il Legnano però si sgonfia con i ragazzi di Saini che riescono a gestire al meglio. È a chiudere la gara è il solito Benedetti. Prima il numero 11 impegna Colombo con un destro che costringe il portiere a deviare in angolo. E al 38' trova il 2-0. Colombo sbagli con i piedi e regala palla a Benedetti, servizio di prima per Amelotti, apertura a memoria sulla sinistra per Neanaa, che punta e salta Chiarello, palla in mezzo che Benedetti stesso deve solo spingere dentro di coscia.

TABELLINO

LEGNANO  0
SEREGNO  2
RETI: 31’ Benedetti (S), 38’ st Benedetti.
LEGNANO (4-4-2): Colombo 5.5, Chiarello 6, Bagnasco 5, Bellagente 6.5 (44’ st De Angelis sv), Bertin 6, Colombini 6.5, Graci 5.5 (40’ Di Genio 6), Todaj 6 (27’ st Zana 6), Virzì 5.5 (1’ st Gioia 6), Costa 6, Bzhetaj 5.5 (1’ st Ferrari 6). A disp.: Pessina, Pilo, Shtyllaj, De Angelis, Focone. All. Apollo 5.5. Dir. Shtyllaj.
SEREGNO (4-2-3-1): Boselli 6, Ammirato 6.5, Pereira 6.5 (42’ st Baratta sv), Malvezzi 6, Sinisi 7, Buzzoni 6.5, Ursini 6.5 (17’ st Neanaa 6.5), Panicucci 7, Quaranta 6 (42’ st Patete), Poletto 7 (44’ st Maisano sv), Benedetti 7.5 (42’ st Assi sv). A disp.: Biginato, Cogotzi. All. Saini 7.
ARBITRO: Savoldi di Bergamo 5.5 Troppi errori per un partita tutto sommato semplice da arbitrare. Dubbi sul calcio di rigore non fischiato al Seregno nel primo tempo.
AMMONITI: Colombini (L), Quaranta (S).
[caption id="attachment_235718" align="aligncenter" width="900"] Colloquio molto amichevole e intenso prima del fischio finale fra Apollo e Saini[/caption]

PAGELLE

LEGNANO Colombo 5.5 Non colpevole sui gol subiti, ma quanti rilanci sbagliati. Chiarello 6 Tante buone chiusure, saltato secco in occasione del 2-0. Bagnasco 5 Non riesce mai a spingere e dalle sue parti si traballa sempre. Bellagente 6.5 Tanta quantità in mezzo al campo, uno dei più positivi. Bertin 6 Spesso sembra in affanno, tutto sommato ok. Colombini 6.5 Partita positiva, dalla sua parte non si passa. Graci 5.5 Impalpabile, in balia della superiorità fisica avversaria. Esce per infortunio. Todaj 6 Nel secondo tempo spostato in avanti crea problemi alla retroguardia avversaria. Virzì 5.5 Sempre anticipato dal centrale avversario. Costa 6 Il più pericoloso dei suoi, sfiora il gol su punizione nel primo tempo. Bzhetaj 5.5 Spesso in fuorigioco è fuori tempo con il resto della squadra. All. Apollo 5.5 Mette a posto una formazione che nel primo tempo é apparsa disunita, nel secondo tempo meglio ma non basta.
SEREGNO
Boselli 6 Si sporca i guanti solamente una volta per bloccare una sponda aerea che viene giù come la neve.
Ammirato 6.5 Mezzo punto in meno per il gol mangiato a tu per tu con Colombo. È una spina conficcata fra centrocampo e difesa del Legnano.
Pereira 6.5 Ordinato e diligente. Nessuna sbavatura.
Malvezzi 6 Un po' in sofferenza a inizio gara e nei primi minuti della ripresa, ma comunque riesce ad arrivare alla salvezza.
Sinisi 7 Chiude qualsiasi cosa passa dalle sue parti. Si esibisce in un'azione personale palla al piede che tra poco non porta al raddoppio dei suo.
Buzzoni 6.5 Segue alla lettera le indicazioni del compagno di reparto e anche lui fa una buonissima gara.
Ursini 6.5 Mette in scena un bel duello sulla fascia con Chiarello.
Panicucci 7 Manda in porta Benedetti per il vantaggio. Nella ripresa sale in cattedra fra palloni e impostazione.
Quaranta 6 Si mangia un gol in avvio quando è tutto solo per colpire di testa. A fare sponde è veramente bravo, deve migliorare nel concludere.
Poletto 7 Primo tempo da re incontrastato del centrocampo e vero metronomo della squadra. Nella ripresa si mette a guardia del forte.
Benedetti 7.5 Lui se c'è da buttarla dentro è sempre al posto giusto nel momento giusto. Della sua gara ci si ricorda principalmente solo dei due gol. E dici poco.
All. Saini 7 Seconda vittoria senza subire reti. Non sarà una squadra ammazza girone la sua, ma se dovesse diventare più concreta e chiudere prima le partite si toglierà certamente delle soddisfazioni.

Sprint e Sport lo trovi in tutte le edicole di Piemonte, Valle d’Aosta e Lombardia il lunedì mattina e sullo store digitale. Abbiamo attivato la sezione PREMIUM, un servizio riservato agli abbonati.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400