Cerca

Ponte San Pietro - Pro Vercelli Under 19: Il Ponte è buono ma, la Pro(va) non è superata: pari senza reti a Terno

Ponte san pietro
Un Ponte San Pietro volitivo, energico e indomito non sfonda l’ottimo muro della Pro Vercelli, che si oppone ai padroni di casa con orgoglio e attenzione, guadagnando un pareggio che certamente non lascia insoddisfatti i piemontesi. Entrambe le squadre arrivano al match reduci da sconfitte e probabilmente l’approccio molto soft e controllato di gara ne è una conseguenza. I primi venticinque minuti di gioco sono soporiferi: nessun tiro in porta e ovviamente nessuna azione da gol; si prova a saltare il centrocampo con lanci lunghi ma le difese fanno buona guardia, facilitate dai palloni molto spesso alti e improbi da controllare, per gli attaccanti. La partita si ravviva nella seconda parte di tempo accendendosi definitivamente negli ultimi minuti dove, al contropiede pericoloso di Somma per la Pro, risponde Milesi con una doppia discreta occasione che è il culmine di buone trame offensive dei padroni di casa. Il trend che vedeva dunque crescere i bergamaschi si conferma immediatamente nella ripresa quando, dopo solo venti secondi, Locatelli Niccolò con una serpentina sulla destra si guadagna una punizione dal limite. Sugli sviluppi del calcio piazzato arriva il tiro potente e ravvicinato di Locatelli Pietro, fuori di poco. Si tratta di un chiaro avviso per gli ospiti che conducono, col passare dei minuti, un secondo tempo sempre più difensivo. Al decimo minuto, Regazzoni sfugge in area a Bardo che lo allaccia ma l’arbitro Mattavelli non accorda il penalty che sembrava esserci. Il Ponte San Pietro comunque non demorde e intorno al ventesimo ha due buone opportunità per passare: una ravvicinata con Milesi e un’altra dal limite col sinistro di Brembilla ma in tutte e due le circostanze Cicciù è attento e sventa i pericoli. La Pro Vercelli si difende di squadra, con tanta dedizione ma fatica molto a ripartire. Nell’unico contropiede ben orchestrato però, i ragazzi di Fanelli confezionano una clamorosa chance per andare in vantaggio, grazie a una iniziativa personale di Viscardi dalla destra che serve Di Giorgio, il quale gira di prima ma angola troppo il pallone che sfila lentamente a lato del palo destro difeso da Remondini. Nell’ ultimo quarto d’ora la spinta dei blu, alimentata dagli ottimi e numerosi cambi in corsa, si fa pressante e c’è ancora lavoro per Cicciù su Vianello e Becherini. Il risultato però non cambia: 0-0. Per la Pro appunto è un gradito pareggio, conquistato in trasferta, con una difesa attenta. Meno positivo il punto per il Ponte, che rimanda l’appuntamento con il primo successo in campionato, ma lascia intravedere ottime possibilità e un futuro roseo.

IL TABELLINO

PONTE SAN PIETRO-PRO VERCELLI 0-0 PONTE SAN PIETRO (4-3-3): Remondini 6.5, Magni 7.5, Brembilla 6.5, Taddei 6.5, Locatelli P. 7.5 (20’ st Console 7), Becherini 6.5, Molinari 6.5 (35’ st Bugini R. 7), Regazzoni 6.5 (32’ st Bugini F. 6.5), Milesi 6.5, Locatelli N. 6.5 (40’ st Locatelli F. s.v.), Frigeni Lorenzo 7 (24’ st Vianello 7). A disposizione: Agazzi, Frigeni Luca, Gamba, Temelin. All. Alborghetti 7 PRO VERCELLI (4-3-3): Cicciù 7, Maresca 6.5, Grilo Carrico 6.5 (7’ st Di Giorgio 6.5), Bardo 7, Memoli 7, Gaido 6 (13’ st Mastrogiacomo 6), Paduano 6.5 (41’ st Marino s.v.), Mirante 6.5, Di Lena 6.5, Somma 7, Viscardi 7 (45’ st Impalà s.v.). A disposizione: Milani, Filippelli, Salvatore. All. Fanelli 6.5 ARBITRO: Mattavelli di Lecco 6.5 Manca un probabile rigore al Ponte; prima e dopo, molto puntuale. AMMONITI: 13’ Molinari (PSP),  3’ st Magni (PSP), 25’ st Di Lena (PV), 47’ st Somma (PV)

LE PAGELLE

PONTE SAN PIETRO All. Alborghetti 7 I suoi ragazzi sono generosi, attaccano sempre e giocano di squadra. Remondini 6.5 Non deve parare nulla ma nelle uscite si dimostra attentissimo. Magni 7.5 Terzino di fatto, ma poi anche ala e centrale: fa tutto e lo fa bene. Brembilla 6.5 Si concede qualche progressione stando sempre “sul pezzo”. Taddei 6.5 Copre bene, mantenendo la posizione. Locatelli P. 7.5 Gestisce bene tutti i palloni e nelle chiusure, eccelle. 20' st Console 7 Entra nella fase calda senza paura Becherini 6.5 Puntuale, spesso in discreto stile. Molinari 6.5 Un paio di falli di troppo non oscurano una prova ordinata. 35’ st Bugini R. 7 Dieci minuti di corse forsennate Regazzoni 6.5 Ruba più di un pallone a centrocampo. 32’ st Bugini F. 6.5 Lotta bene nel quarto d'ora finale Milesi 6.5 Tante sponde, spesso di tacco. Locatelli N. 6.5 Propizia qualche iniziativa interessante. (40’ st Locatelli F. s.v.). Frigeni Lorenzo 7 Il più frizzante del trio d’attacco; sulla sinistra è un vero “motorino”. 24’ st Vianello 7 E' un pericolo per la difesa della Pro: suo uno dei tiri finali. PRO VERCELLI All. Fanelli 6.5 Prova difensiva di livello, la squadra è coesa. Cicciù 7 Para bene e anche con i piedi non sbaglia un colpo. Maresca 6.5 Cambia fascia nel corso del match rimanendo sempre attento. Grilo Carrico 6.5 Determinato e grintoso. 7’ st Di Giorgio 6.5 Tiene bene sulla destra. Bardo 7 Ottimo di testa e anche nelle sortite offensive. Memoli 7 Bravo in tutte le circostanze, piede educato. Gaido 6 Fatica a imporsi ma comunque sbaglia poco. 13’ st Mastrogiacomo 6 Sufficiente, senza strafare aiuta a difendere Paduano 6.5 Battaglia bene sia sulla sinistra, che in mezzo al campo. (41’ st Marino s.v.). Mirante 6.5 Lavoro oscuro ma importante. Di Lena 6.5 Lotta con caparbietà contro i difensori avversari. Somma 7 Si sacrifica parecchio creando anche qualche pericolo in attacco. Viscardi 7 Come sopra: attaccante insidioso ma anche attento nelle coperture. (45’ st Impalà s.v.).

LE INTERVISTE

In casa Ponte San Pietro prevale l’ottimismo e si guarda avanti dopo la buona prestazione di squadra: «I ragazzi sono stati sempre concentrati e non hanno mai mollato; benissimo anche i subentrati. Dopo i due primi tempi negativi, nelle prime due uscite, sono contento della prestazione». Così coach Alborghetti, che poi con stile, si sofferma su qualche decisione arbitrale: «Il rigore mi sembrava starci e l’arbitro è stato un po’ fiscale sulle nostre due ammonizioni».   Anche nello spogliatoio ospite c’è, ovviamente, soddisfazione: «Un punto in trasferta è sempre bene accetto, specie oggi dove abbiamo incontrato una squadra che stava bene». Fanelli esalta in particolare due aspetti: «Benissimo la condizione fisica della squadra e in particolare la difesa». Chiosa finale sulla gestione dei cambi, limitata a due fino all’86’: «I ragazzi stavano bene, sarebbe stato imprudente inserire tanti nuovi ingressi, specie i giovanissimi che dal punto di vista fisico avrebbero potuto pagare qualcosa».
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400