Cerca

Under 19

Tritium-San Martino Speme: la capolista non si ferma più, la decide Scalcinati in un finale da fantascienza

La corsa dei biancoazzurri continua nonostante la prestazione sontuosa dei ragazzi di Pollini, che trovano il momentaneo pareggio con Vathi nel recupero ma vengono superati di nuovo nell'ultima azione della gara

Mauro Calvi

Allenatore della Tritium e protagonista della grande partenza in campionato

La Tritium non si ferma più e vincendo 2-1 arriva al turno di riposo con 7 vittorie su 7 e un'altra dimostrazione di forza. Il San Martino Speme non ha però svolto la parte della vittima sacrificale, rendendosi protagonista di un finale da film. Il gol di Ghislanzoni al 44' del secondo tempo sblocca la gara, Athmani la riprende con un tap-in un minuto dopo e il solito Scalcinati trova il guizzo decisivo per i padroni di casa, che portano a casa 3 punti fondamentali.

I primi 20 minuti del San Martino sono di altissimo livello: qualità e intensità al massimo che mettono in difficoltà i padroni di casa, che sembrano quasi sorpresi dalla partenza ospite. Nonostante il grande inizio gli ospiti non passano e col tempo la Tritium prende le misure e inizia a fare il suo gioco, prendendo in mano le redini della partita. Entrambe le squadre però sembrano un po' bloccate in fase offensiva, con Scalcinati e Shaqiri che non trovano gli spunti giusti per fare male, facendo chiudere la prima frazione sullo 0-0. All'inizio della seconda frazione gli ospiti ritrovano energia e fiducia e sfiorano tre volte il vantaggio nei primi 10 minuti. Shaqiri, Zukic e Borin però non sono freddi sotto porta e non riescono a trovare il vantaggio. La Tritium non sta a guardare e al 20' colpisce un palo clamoroso con Barzago, entrato da pochi minuti. Dal 45' in poi succede di tutto, con 3 gol nel giro di 5 minuti. Apre le danze Ghislanzoni, con una bella incornata dopo il cross di Rizzi. Subito dopo per gli ospiti risponde Athmani che ribatte in rete dopo la respinta corta di Marcandalli. I padroni di casa sono in uno stato di grazia assoluto e al 48' trovano il vantaggio, che questa volta è definitivo. Scalcinati controlla un pallone che esce dall'area e in qualche modo lo indirizza in porta alle spalle di Dal Bosco, facendo calare il sipario su una partita esplosiva. 

LE INTERVISTE

Per i padroni di casa Mauro Calvi dichiara: «Siamo partiti male in entrambi i tempi e ho visto comportamenti da presuntuosi che non mi sono per niente piaciuti. Il finale è stato da brividi ma nel complesso credo che abbiamo meritato la vittoria. Ho apprezzato molto la tenacia dei ragazzi nel finale e la reazione dopo il loro gol del pareggio».

Il team manager degli ospiti Stefano Braggion invece ha dichiarato: «Abbiamo fatto una grande partita, probabilmente la miglior prestazione da inizio anno considerando anche la caratura dell'avversario, Abbiamo avuto diverse occasioni che non abbiamo sfruttato e questo purtroppo condiziona il risultato in negativo. Loro sono una buona squadra, ma noi siamo riusciti a competere alla grande per tutti i 90 minuti».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400