Cerca

Under 19

Castellanzese-Casatese: Gatti tira fuori gli artigli e fa leccare i baffi a Colombo, i biancorossi sprecano troppo

Una punizione magistrale e una zampata vincente regalano altri tre punti ai neroverdi che restano saldamente in vetta alla classifica. La Casatese regge gli urti, ma pecca negli ultimi metri

Castellanzese-Casatese

L'esultanza della Castellanzese dopo la vittoria sulla Casatese

Una Castellanzese presa da diverse assenze, così come la Casatese; a mettere in saccoccia i tre punti sono i neroverdi, che con la doppietta di Gatti (un gol per tempo) archiviano anche la pratica biancorossa, manetenendo la vetta della classifica e il vantaggio di 4 punti sulla prima inseguitrice. La Castellanzese archivia anche la pratica Casatese grazie alla doppietta di Gatti e mantiene la vetta della classifica, sempre a +4 dalla prima inseguitrice. La Casatese esce a testa alta dal Bellini di Castellanza, ma quei due gol divorati da Copellino e da Wakira pesano notevolmente. D'altro canto, i neroverdi tirano fuori lo spirito di gruppo e riescono a finalizzare due delle diverse occasioni avute.

Gatti, punizione magistrale. Dopo solo 40 secondi Poretti fa venire i brivisi a tutti: conclusione angolata, Sgura con un colpo di reni devia in angolo. I ritmi sono sin dalle prime battute altissimi, e la Casatese risponde immediatamente: Copellino cerca la conclusione, ma è un nulla di fatto. All'8' Ruscelli si invola a rete, prova l'imbucata ma l'uscita di Ferè sventa la sortita biancorossa. Quattro giri di orologio dopo occasionissima per i padroni di casa: Zotaj parte dalla destra, si accentra e trova Gatti, la conclusione dell'11 neroverde è debole e facile preda per il portiere ospite. A metà della prima frazione ghiotta occasione per la Casatese: Ferè ribatte con i pugni, la sfera finisce fra i piedi di Copellino che viene chiuso non riuscendo a calciare di prima. È una Castellanzese che cerca continuamente di pressare alto e di restare dalle parti di Sgura: al 27' arriva l'episodio che sblocca la gara; Zotaj conquista una punizione da posizione estremamente interessante: la battuta viene affidata a Gatti che con un siluro supera i 7 uomini della Casatese in barriera e firma l'1-0. Altre tre occasioni a tinte neroverdi: prima con Paglialonga e poi ancora con Gatti e infine con Poretti, ma le squadre rientrano negli spogliatoi sull'1-0 in favore dei neroverdi di Colombo.

Il ruggito di Gatti. In avvio ripresa è certamente la Casatese a dettare i tempi di gioco e ad entrare con un piglio decisamente diverso. Pronti via e Ruscelli si divora un gol praticamente fatto: a tu per tu con Ferè l'attaccante biancorosso spedisce il pallone alle stelle. Per i primi 15' di gioco gli ospiti costringono i neroverdi nella propria area e in mezzo al campo appaiono superiori. Detto fatto, nel miglior momento della Casatese, la Castellanzese tira fuori gli artigli: Zotaj piazza un assist al bacio per Gatti che insacca il raddoppio, trovando la gioia della doppietta personale. I ragazzi di Colombo sembrano essersi ritrovati e vanno più volte vicini al tris, ma Sgura dice sempre di no, confermandosi una garanzia in porta. A metà ripresa i biancorossi hanno l'opportunità di accorciare le distanze con il neo entrato Wakira: per due volte il giocatore biancorosso perde il tempo di tiro e viene murato dalla retroguardia di casa. Poche altre occasioni degne di nota, e al triplice fischio esulta la Castellanzese che resta saldamente in vetta al girone B.

IL TABELLINO

CASTELLANZESE-CASATESE 2-0

RETI: 27' e 15' st Gatti (Cast)


CASTELLANZESE (4-3-3): Ferè 7, Signorella 6.5, Peloni 6.5, Paglialonga 7, Della Vedova 6.5, Praderio 6.5, Zotaj 7.5 (35' st Lorenzo sv), Parrotta 6.5, Coletta 6.5 (23' st Galbiati 6), Poretti 7 (31' st Valerio 6), Gatti 8 (41' st Giancane sv). A disp. Nisi, Colombo, Ghilardi, Defendi. All. Colombo 7.5.

CASATESE (4-3-3): Sgura 6.5, Morganti 6 (38' st Viganò sv), Martinez 6.5, Borrelli 6 (8' st Redaelli M. 5.5), Fattorillo 6, Aquilino 5.5, Copellino 6.5 (21' st Piantoni 6), Coscarella 6.5, Rizzo 6 (10' st Wakira 5.5), Ruscelli 6.5, Perego 5.5 (23' st Saracino 6). A disp.: Lattanzio, Gambirasio, Leone, Redaelli F.. All. Chefa 6.

ARBITRO: Rastellino di Seregno 7

ASSISTENTI: Sechi e Carissimi di Crema)

AMMONITI: Gatti (Cast), Lorenzo (Cast).


LE PAGELLE


CASTELLANZESE

Ferè 7 Due parate provvidenziali e tanta sicurezza in ogni uscita. La retroguardia appare solida anche e soprattutto grazie a lui. Saracinesca.

Signorella 6.5 Sulla fascia di competenza spinge un po' meno del solito ma fa buonissima guardia, marcando a dovere il suo uomo.

Peloni 6.5 Discorso analago a quello fatto per Signorella, poca spinta specie nella prima frazione. La prova è comunque più che sufficiente.

Paglialonga 7 Decisamente in gran rispolvero. Appare sicuro in ogni intervento e soffre poco o nulla l'avversario. Bravo a frenare sempre Wakira nella ripresa.

Della Vedova 6.5 Sempre pronto a svettare più degli altri nel contrasto aereo. Ordinato e gli interventi sono tutti tempisticamente precisi.

Praderio 6.5 Non una prestazione brillantissima da parte del regista, ma cerca sempre di offrire spunti interessanti. Non dimentica mai la fase di non possesso e aiuta costantemente la retroguardia.

Zotaj 7.5 Sulla destra va come un treno: corsa e fiato al servizio dei compagni. L''assist per il raddoppio è un vero e proprio gioiellino. In crescita. (35' st Lorenzo sv)

Parrotta 6.5 Solito lavoro sporco in mezzo al campo. È sempre pronto a recuperare palloni e quando la sfera è fra i suoi piedi raramente la perde.

Coletta 6.5 Per tutta la prima frazione là davanti fa a spallate con chiunque. Non arriva il gol, ma fa vedere i sorci verdi agli avversari. (23' st Galbiati 6)

Poretti 7 Qualità e tecnica al servizio della squadra. È sempre al posto giusto nel momento giusto e dimostra una grande, grandissima visione di gioco. (31' st Valerio 6)

Gatti 8 Sfodera gli artigli e la vittoria neroverde porta la sua firma. Deve migliorare sul nervosismo, perché rischia sempre qualcosina di troppo. La prestazione è indiscubile: tecnica e tanta qualità. (41' st Giancane sv).

All. Colombo 7.5 La sua Castellanzese, nonostante le assenze, si conferma grande. Il primato non è più un caso.


CASATESE

Sgura 6.5 Rinvii da portiere fatto e finito. Buone uscite e tante parate che hanno del miracoloso. Sui gol subiti può poco o nulla.

Morganti 6 Gatti è decisamente un cliente scomodo e difficile da tenere a bada, lui comunque ci prova in ogni modo. (38' st Viganò sv)

Martinez 6.5 Buona progressione sulla sinistra, ma non sempre le sue intuizioni vengono capite dal compagno. Di prospettiva.

Borrelli 6 Luci e ombre. In mezzo al campo non spicca, esegue il suo compitino, ma può certamente fare di più.

8' st Redaelli M. 5.5 Non entra mai nel vivo della gara. Però è un classe 2005 e potrà certamente fare tanta strada.

Fattorillo 6 In difesa è quello che soffre meno. Bravo nelle chiusure su Poretti e spesso e volentieri va in soccorso al compagno in difficoltà.

Aquilino 5.5 Gatti e Coletta sono ostici, e troppo spesso non riesce a frenare la corsa dell'attacco neroverde. Meglio nella ripresa, ma da un giocatore con la sua fisicità ci si aspetta ben altro.

Copellino 6.5 La classe non è acqua. È quello che crea più grattacapi alla difesa avversaria. Ha corsa, uno sprint notevole e tanta qualità nella giocata. (21' st Piantoni 6)

Coscarella 6.5 In mezzo al campo detta i tempi di gioco biancorossi. Ha buoni piedi, tanto che è sempre lui a calciare punizioni e corner: giovane da monitorare assolutamente.

Rizzo 6 Qualche giocata degna di nota c'è, ma non riesce a sfondare il muro neroverde. Da rivedere.

10' st Wakira 5.5 Altezza, fisicità ma manca di cattiveria sotto porta. Quel gol divorato pesa come un macigno.

Ruscelli 6.5 Tecnicamente appare il giocatore più pronto. Sale in cattedra e prova a reinventarsi regista: gli riesce benissimo. Abile nel contrasto e visione degli spazi ottimale.

Perego 5.5 Si vede troppo poco e non riesce a incidere. Pecca un po' in cattiveria e ogni tanto appare poco lucido. (23' st Saracino 6).

All. Chefa 6 Squadra rimaneggiata e due 2005 all'esordio: esce a testa altissima, ma la squadra deve lavorare soprattutto in fase di finalizzazione.


ARBITRO

Rastellino di Seregno 7 All'appello forse manca qualche cartellino, ma la terna dimostra grande personalità. Gli assistenti sono sempre in linea e il direttore non sbaglia un colpo.


LE INTERVISTE


Chefa, tecnico della Casatese racconta: «Nella ripresa il gioco è stato spezzettato e frammentario, con i nostri avversari che puntavano molto sulle ripartenze. Oggi mancavano un po' di ragazzi e hanno esordito due classe 2005. Primo tempo? Un buon ritmo, poi non abbiamo sfruttato a dovere alcune occasioni».

Colombo allenatore della Castellanzese osserva: «Oggi è veramente la vittoria del gruppo, tutti hanno tirato fuori qualcosa in più. Il primo tempo poteva finire anche sul raddoppio, ma va bene così. Ora spero di recuperare qualche ragazzo cercando di tenere un po' più tranquilli gli animi».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400