Cerca

Under 19

Saluzzo-Asti: Costa, Beka, Pesce rimontano l’iniziale Mainetti, serve a poco Senise a cui risponde Strobino

Vittoria dei granata in rimonta dopo il momentaneo vantaggio dei galletti nella prima frazione di gioco

Saluzzo-Asti: Costa, Beka, Pesce rimontano l’iniziale Mainetti, serve a poco Senise a cui risponde Strobino

Da sinistra verso destra Costa, capitano, Beka, Pesce e Strobino autori dei gol che valgono 3 punti contro l'Asti

4-2 nel freddo pomeriggio di Verzuolo, questo è il conto che porta a casa il Saluzzo con tre punti in cassaforte contro un ottimo Asti, decisamente punito dai suoi stessi errori difensivi. Il primo tempo vede partir forte l’Asti ma, dopo la punizione capolavoro di Mainetti, è il Saluzzo a salire prepotentemente e a trovare dapprima il pari con Costa, poi il sorpasso granata si concretizza di nuovo da corner ma stavolta di testa con Beka e infine il tris di Pesce. Nella ripresa prova a riaprirla Senise ma a nulla serve il suo gol che verrà vanificato dall’errore difensivo nel finale che consegna la palla a Strobino che, entrato da appena mezzo minuto, la deposita in rete per il definitivo 4-2 che fa salire a quota 17 punti i padroni di casa, con tanti rimpianti per i galletti che avevano mostrato un bel carattere. 

Rimonta Saluzzo. Reduci da un 1-1 in casa del Dethona, i padroni di casa settimi in classifica a 14 punti, ospitano l’Asti a quota 6 reduci dallo stesso risultato ma in casa e contro la Sanremese. 14esimo posto però per i ragazzi di Frenna con 6 ko, 3 pari e una sola vittoria su 10 partite giocate, mentre per il Saluzzo lo score recita 4 volte tre punti, 2 pari e 3 sconfitte ma con 9 gare giocate. La difesa vede 13 palloni raccolti in fondo alla rete per i padroni di casa contro 22, mentre i gol fatti sono 14 per l’Asti a 16 per i padroni di casa. Il primo tempo che si apre subito con un corner per i padroni di casa, dal quale Bustone esce in presa alta. La risposta arriva al 4’ con Cerrina che riceve si accentra e tira ma trova sulla traiettoria Lancellotti che blocca bene in maniera sicura. Nei primi dieci minuti mancano veri e propri pericoli, questo perché le due difese sono molto aggressive e arginano le azioni migliori sul nascere, anche se l’Asti gioca più sulle verticalizzazioni rispetto al Saluzzo che punta a tenere palla con le punte spalle alla porta. Al 11’ c’è però una punizione magica di Mainetti che, con il destro, supera la barriera e fissa il punteggio sullo 0-1 per gli ospiti. Il Saluzzo ci mette un po’ a rispondere ma, al 19’, si avvicina al gol Savio con una rasoiata a fil di palo. Due minuti più tardi arriva però la staffilata decisiva da corner del capitano Costa che non solo riporta la partita in parità, ma che anche carica i suoi, già decisamente agguerriti dal gol subito in poi. Questa carica la si vede quando Beka tira da fuori impegnando in maniera non semplice Bustone che è costretto a deviare in corner, dal quale sempre il centrocampista centrale si ripresenta, stavolta di testa, e la spedisce a palombella nell’angolo dove l’estremo difensore ospite non può arrivare. 2-1 e partita ribaltata in pochissimi minuti, col Saluzzo che ora incute eccome timore agli avversari, rei di essersi spenti dopo il gran gol del vantaggio. Alla mezz’ora Bustone sbaglia l’uscita e Pesce non si fa pregare insaccando il gol che vale il 3-1. Asti totalmente allo sbando ora, con i granata che hanno il pallino del gioco è stanno conducendo bene il match dopo un inizio in sordina. La prima uscita astigiana arriva solo al minuto 43, ma il tiro di Senise è facile preda di Lancellotti. Ci proveranno ancora con una punizione dalla destra, ma stavolta senza fortuna. Sotto una temperatura glaciale di 1 grado fischia l’intervallo il direttore di gara, con le due formazioni che vanno al riposo sul 3-1. 

Accorcia l’Asti. Il secondo tempo vede un primo quarto d’ora un po’ spento come occasioni, come nel primo tempo, per poi vedere l’Asti accorciare: 3-2 con gol di Senise. Ora i galletti ci credono, con Frenna che inserisce forze fresche per cercare di rimontare il solo gol che separa le due squadre, con il Saluzzo comunque molto attento. Rispondono i padroni di casa con un corner al 23’ dal quale non succede nulla se non un gioco fermo per uno scontro di gioco e per un battibecco vivace tra il direttore di gara, Manno, e Pesce. I granata faticano davvero ad uscire mentre l'Asti è tornato ai livelli espressi nel primo quarto d’ora del primo tempo. Adesso fin troppo imprecisi gli ospiti che spingono tanto ma senza trovare la conclusione o il pericolo. Il secondo tempo è davvero avaro di emozioni da parte dei padroni di casa, un po’ sugli scudi in virtù dei due gol di vantaggio maturati nella prima frazione di gara. Al 44’ avviene pasticcio difensivo dell’Asti che, su un retropassaggio, regala il corner ai padroni di casa, proprio quel che serve a loro per guadagnare ulteriore tempo. Proprio sul finire, errore difensivo fatale dell’Asti che consegna il pallone a Strobino, appena entrato, che fredda il portiere per il 4-2 finale che vale i tre punti per il Saluzzo. Finisce quindi così sotto il gelo degli 0 gradi di Verzuolo il match. Il prossimo turno vedrà impegnati i granata contro il Vado, che naviga nelle zone alte della classifica, mentre l’Asti ospiterà il Sestri Levante capolista. 

IL TABELLINO

SALUZZO-ASTI 4-2
RETI (0-1, 3-1, 3-2, 4-2): 11' Mainetti (A), 22' Costa (S), 25' Beka (S), 32' Pesce (S), 17' st Senise (A), 46' st Strobino (S). SALUZZO (4-3-3): Lancellotti 6, Piacenza 6, Besso 5.5 (25' st Marengo 6), Passarelli 5.5, Costa 8.5, Durando 6, Alessandria  6.5 (1' st Negro 6.5), Beka 8 (45' st Strobino 8), Pesce 8, Carta 6, Savio 6. A disp. Montechiaro, Agu, Bindolo, Allasina, Negro, De Filippo. All. Barberis 6.5.
ASTI (4-3-3): Bustone 5, Francia 5.5, Papa 5.5 (19' st Carlone 6), Gorgerino 6, Sega 5.5, Passera 5.5, Muraca 6, Cerrina 6, Binello 6.5, Mainetti 8, Senise 8 (19' st Raverta 6). A disp. Skenderi, Bellocco, Cavazza, Zappa, Lanfranco, Pittà. All. Frenna 6. Dir. Barbero.
ARBITRO: Manno di Torino 5.5.
COLLABORATORI: Mario Di Maggio e Giorgio Acciaro.
AMMONITI: 32' st Passarelli (S).


LE PAGELLE 

SALUZZO 

Lancellotti 6 Incolpevole sui gol. Poteva forse piazzare meglio la barriera sul primo ma non sarebbe stato comunque parabile. 
Piacenza 6 Primo tempo arrembante, secondo tempo anonimo. 
Besso 5.5 Dal suo lato parte l’azione del 3-2 in cui gli avversari accorciano le distanze, peccato dopo un primo tempo sufficiente. 
25’st Marengo 6 Ingresso che dà corsa e fisicità ai suoi, manca qualcosa nelle ripartenze palla al piede.
Passarelli 5.5 Nel primo tempo è lui a commettere il fallo dal limite da cui nasce la punizione dell’1-0. 
Costa 8.5 Capitano e goleador oggi, MVP perchè guida i suoi in ogni singolo momento della partita e non si risparmia mai. 
Durando 6 Mezzo voto in meno perchè quel gol che riapre tutto nasce da una lettura non propriamente corretta dalle sue parti. 
Alessandria 6.5 Primo tempo in cui è un’autentica mina vagante in campo, cala nella ripresa. 
1' st Negro 6.5 Ottimo ingresso per lui, con tanta intensità e corsa.
Beka 8 Tanta sostanza e un gol molto bello, fondamentale per ribaltare il risultato. 
45’st Strobino 8 L’emblema del ‘cogli l’attimo’, entra e segna chiudendo il match. 
Pesce 8 Difende bene palla al piede la sfera nel primo tempo, il gol è frutto di una giocata di strapotere fisico e anche nel secondo tempo è uno dei più grintosi. 
Carta 6 Buon primo tempo, cala nella ripresa anche lui. 
Savio 6 Buona partita nella prima frazione, nella seconda non lo si vede molto. 
All. Barberis 6.5 I suoi sono devastanti quando giocano, ma nel secondo tempo sono troppo rinunciatari e remissivi.

ASTI

Bustone 5 Sul secondo gol ha delle responsabilità, sul terzo sbaglia l’uscita, non in forma oggi. 
Francia 5.5 Un fantasma nel primo tempo, sale nel secondo ma perde due o tre palloni sanguinosi. 
Papa 5.5 L’intera difesa stasera non trova la sufficienza perchè dopo il pari esce dal campo e fatica davvero tanto. 
19’st Carlone 6 Due ottime chiusure e tanta voglia di mettersi in mostra, però il risultato non premia né lui né la squadra. 
Gorgerino 6 Nel secondo tempo è uno dei più propositivi, nel primo è in difficoltà. 
Sega 5.5 Come tutta la difesa stasera troppi svarioni che costano caro. 
Passera 5.5 Come sopra, cali d’attenzione che nel punteggio si pagano. 
Muraca 6 Non demerita, nel secondo tempo fa tanta legna in mezzo al campo. 
Cerrina 6 Gioca un ottimo secondo tempo provando anche due conclusioni interessanti da fuori.
Binello 6.5 Gli manca solo il gol oggi, gioca davvero bene ed è sempre al centro del gioco nella ripresa. 
Mainetti 8 Gol del vantaggio che è un capolavoro, però dopo fatica come tutta la squadra a creare gioco. 
Senise 8 Il gol è fondamentale per riaprire i giochi, ma in generale è uno dei più pericolosi dei suoi. 
19’st Raverta 6 Entra e porta freschezza, ma non incide a livello di risultato.
All. Frenna 6 L’atteggiamento dei suoi è quello giusto, ma quegli errori difensivi fanno malissimo al morale, specie quando giochi a tratti dominando l’avversario.

Arbitro
Manno Alessandro di Torino 5.5
Un buon primo tempo ma nel secondo decisamente troppe interruzioni al gioco con molti momenti morti che spezzano davvero tanto, forse troppo.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400