Cerca

Under 19

Girone B: Aly Diongue è il miglior giocatore del girone d'andata

L'attaccante senegalese del Borgosesia è il trascinatore della squadra grazie ai suoi 11 gol in 11 partite

Diongue Borgosesia Under 19 Nazionale

Aly Diongue, il bomber granata

Nel complicato girone d'andata del Borgosesia c'è una certezza da cui ripartire: Aly Diongue, bomber costante e continuativo. Andato a segno in ogni occasione in cui i granata hanno trovato l'appuntamento con il gol, il classe 2003 vanta ben 11 gol dei 15 totali della squadra in 11 partite. «Voglio segnare e giocare bene ogni partita, non mi accontento mai. - racconta l'attaccante, che poi scherza - Spesso in settimana faccio delle scommesse con i miei compagni in cui dico che segno e molte volte le vinco».

La punta di diamante dei granata costituisce la vetta di un iceberg con qualche crepa a inizio stagione, ricucita anche grazie al passaggio di testimone in panchina: «Ad inizio anno non riuscivamo a trovare i 3 punti e questo ci ha turbato molto perchè continuavamo a lavorare senza ottenere i frutti. All'interno dello spogliatoio non si respirava un'aria serena e molti davano la colpa al mister e ai suoi moduli. Con Blanco ci siamo trovati bene fin da subito e ci ha aiutato moltissimo a trovare serenità, la voglia di lottare e la prima vittoria».

Inizialmente il cambio in panchina aveva portato un miglioramento nel gioco, ma non ancora a livello di risultati. All'esordio Blanco perde in casa 4-1 contro la capolista Castellanzese e poi, nella partita successiva, 4-2 tra le mura del Novara. Nell'11esima giornata di campionato, però, si ha la svolta: la partita tra Vis Nova e Borgosesia è ferma sullo 0-0, sembra un'altra chance sprecata per portare a casa i 3 punti da parte della squadra granata e, invece, negli ultimi 10 minuti del secondo tempo Diongue sigla una doppietta che garantisce la prima vittoria in campionato e permette alla squadra di rialzare la testa. «Quella partita è stata la svolta della stagione. - riconosce anche il bomber - Da lì in poi siamo riusciti a dare seguito a quel risultato positivo, vincendo anche la partita successiva per 2-1 in casa contro il Legnano e ora siamo sulla buona strada per poter fare un girone di ritorno ad alti livelli, togliendoci qualche soddisfazione e, magari, scalando la classifica». In vista della seconda metà di stagione le linee guida per continuare a fare bene sono chiare, così come gli obiettivi di Diongue: «Ora bisogna lavorare durante questa pausa per non perdere la striscia positiva di vittorie. Abbiamo anche una partita in meno da recuperare il 19 gennaio e sarà fondamentale vincere per poterci avvicinare alle altre squadre nella zona di metà classifica. A livello personale spero anche di segnare ancora tante volte nel 2022 e sogno di diventare il capocannoniere del girone».

Guardando al passato, invece, l'avventura del classe 2003 con la maglia granata inizia nel 2015, dopo le esperienze con Novara, Romagnano e Serravallese. Con il Borgosesia fa tutta la trafila di giovanili e arriva in Under 19 nella stagione 2019/2020, decidendo l'anno successivo di tentare una parentesi in Eccellenza con il Dofour Varallo, che, però, lo vede restare a secco di gol. Quest'anno ecco dunque il ritorno in granata e una prima metà di stagione da record, che ha permesso a Diongue di riassaporare l'aria della Prima Squadra già annusata nel 2020, quando venne convocato per un match di Serie D. Ora la speranza è quella di calcare i campi dei grandi nel 2022, provando a incidere anche in un campionato maggiore, un po' come il suo modello nel mondo professionistico: «Tifo Juventus e il mio idolo è Pogba, spero di arrivare un giorno ai suoi livelli».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400