Cerca

Under 19

Quaini: «I gol arrivano grazie al lavoro della squadra, voglio dare il massimo per avere un futuro a Brescia»

Il terzino goleador del Desenzano Calvina viene da un girone d'andata memorabile e vuole elevare le sue prestazioni nel ritorno

Quaini Desenzano Calvina

Daniele Quaini, bomber a sorpresa del Desenzano Calvina

Dopo una prima metà di campionato densa di spunti interessanti, uno dei ragazzi che ha offerto un rendimento costante e di alto livello è Daniele Quaini, difensore del Desenzano Calvina. Il terzino dei biancoazzurri ha siglato 4 gol nelle ultime 5 partite del girone d'andata ed è stato protagonista nella risalita fino al sesto posto della squadra allenata da Ugolini. Velocità e resistenza si mischiano perfettamente in un giocatore moderno, che offre solidità in difesa e non disdegna le sortite offensive. Il classe 2004 arriva in prestito dal Brescia e si allena in pianta stabile con la Prima Squadra in Serie D, per maturare e migliorare tutte le sue caratteristiche: nelle numerose partite con l'Under 19, Quaini ha dimostrato grande maturità nonostante la giovane età e si è sempre fatto trovare pronto per aiutare il settore giovanile della squadra bresciana.

Un difensore abile in zona gol è piuttosto difficile da trovare, ma Ugolini e il Desenzano Calvina sembrano averlo trovato nel terzino Quaini, che racconta: «Ho sempre giocato in difesa e mi trovo alla grande nel modo di giocare del nostro allenatore, dato che con il 4-3-3 ho sempre un aiuto in fase difensiva e posso anche spingermi in avanti. Avendo l'opportunità di allenarmi con la Prima Squadra sono abituato a ritmi molto elevati e questo mi aiuta molto nelle partite del girone di Under 19».

Il giovane difensore sa di quanto possa essere utile imparare dai più grandi e sa di essere fortunato ad avere un allenatore con l'esperienza internazionale di Ugolini. La voglia di crescere e l'impegno costante possono portarlo a grandi risultati, specie in un ambiente molto stimolante come quello di Desenzano: «Sono riuscito ad inserirmi bene sia in Prima Squadra che con la Juniores, nonostante io sia piuttosto timido. I più grandi cercano sempre di spiegarmi i trucchi per avere possibilità in Serie D, mentre con l'Under 19 sono stato accolto molto bene e mi sono trovato subito benissimo sia con il tecnico che con i compagni».

Il legame con il Brescia è molto forte per Quaini, che ci tiene molto a trovare visibilità per riuscire ad avere un futuro con le Rondinelle e lo sta dimostrando con i gol e le sue prestazioni. «Essendo nato e cresciuto a Brescia il mio idolo è Caracciolo, dal quale ho preso anche l'esultanza. - rivela il terzino - Ci tengo molto al Desenzano Calvina, dato che sono stati molto disponibili e voglio ripagarli in ogni modo possibile. Per il futuro spero di riuscire a ritagliarmi uno spazio nella squadra della mia città natale, per riuscire a coronare il mio sogno».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400