Cerca

Under 19 Nazionale

Arconatese-Sangiuliano: Carbone nel finale regala tre punti pesanti a Casalati e completa la rimonta gialloblù

Terzi illude Vitellaro, un Chavez ciclonico inizia la rimonta segnando e guadagnando un rigore

Gabriele Carbone autore del gol che completa la rimonta gialloblù

Gabriele Carbone numero 10 Arconatese

Pesantissima vittoria in rimonta dell'Arconatese di Casalati, che s'impone per 2-1 contro il buonissimo Sangiuliano City guidato da Vitellaro. Si porta così a venti punti la squadra gialloblù, mentre fallisce il sorpasso ad Alcione e Caronnese la compagine gialloverde. Dopo un bel primo tempo terminato a reti bianche, gli ospiti si portano in vantaggio nei primi minuti della ripresa grazie al rigore di Terzi. I padroni di casa però cambiano faccia al minuto 15 dopo il gol del subentrato Chavez, lo stesso numero 18 si procura un rigore a tempo praticamente scaduto, segnato da Carbone. Le squadre si schierano inizialmente con un 3-4-1-2 ed un 4-3-3, ma gli ospiti presto si adegueranno allo schema tattico dei padroni di casa giocando a specchio.

Reti bianche. Il primo quarto d'ora di gara vede una fase di studio da parte delle due squadre: impegnate a prendere le misure con il piccolo campo in erba di Via Felice Orsini, in cui è difficile giocare con ampie azioni di manovra bensì porta a combattere sulle seconde palle e giocate nello stretto. La prima occasione del match arriva proprio così al 17': i padroni di casa si spingono in avanti dal centro sinistra dialogando bene con Gaino e Malinverno. Quest'ultimo mette in mezzo per Carbone che da buona posizione calcia a botta sicura trovando la deviazione fondamentale di un difensore gialloverde, che salva un Mascherpa battuto, il numero 1 ospite però si farà trovare pronto sulla botta di Bartolucci sugli sviluppi di un calcio al 25'. Alla mezz'ora un Sangiuliano fin qui abbastanza sornione inizia a venire fuori: Ravera parte dalla sinistra convergendo verso il centro scompaginando la difesa gialloblù. L'imbucata per Pirotta è perfetta ma il 2 spara alto. Poco prima del quarantesimo invece è Terzi a sfiorare il gol. Il 9 di Vitellaro si muove bene sulla sinistra e da posizione defilata ancora fuori area prova a sorprendere Maldifassi con un pallonetto d'esterno, trova però l'attenta risposta del numero 1 che si rifugia in angolo con un gran colpo di reni. Sugli sviluppi del calcio d'angolo è questa volta la fortuna a salvare l'estremo difensore di casa: Lioce colpisce di testa ma trova l'opposizione di un difensore, da qui un flipper in area che termina col salvataggio involontario praticamente sulla linea di un giocatore gialloverde. Nei minuti finali gli ospiti sfioreranno due volte in vantaggio con Terzi: che prima non impatta di testa sul buon traversone di Marconi, e poi si fa ipnotizzare a tu per tu con Maldifassi.


Nel segno di Chavez. La ripresa inizia con ciò che avrebbe meritato il primo tempo: un gol. Al 5' Guerrini mostra tutta la sua esperienza liberandosi e ricevendo in area da una rimessa avanzata, il 4 gialloverde sguscia via tra i difensori gialloblù che lo stendono nettamente. Dal dischetto si presenta Terzi che non sbaglia l'appuntamento con il gol spiazzando l'estremo difensore avversario. Momento di sbandamento dei padroni di casa che subiscono notevolmente il contraccolpo psicologico. Sosna prova un improbabile retropassaggio di testa al portiere, che però si trasforma in un assist per Terzi che, forse un po' sorpreso fallisce miseramente il facile aggancio e si fa sfuggire l'occasione del raddoppio. Circa al 15', forse nel momento migliore della squadra ospite, Bonasso ruba un pallone sanguinoso a centrocampo e, trovando gli avversari totalmente scoperti brucia quaranta metri di campo palla al piede puntando l'area di rigore. Il neoentrato Chavez lo segue smarcandosi alla sua sinistra. Il numero 4 gialloblù arrivato all'1 contro 1 con l'unico difensore avversario saggiamente scarica per il compagno che non fallisce l'appuntamento per il gol trovando il pareggio. Prendono campo i padroni di casa a questo punto, mentre gli ospiti con l'uscita dal campo di Guerrini e il gol subito perdono certezze e non riescono più ad avere una manovra fluida. Solo con i colpi di testa di Lioce i gialloverdi si fanno pericolosi in questa fase al contrario dei gialloblù che vanno vicini al gol prima con l'iniziativa funambolica in area di Carbone e poi con un bel tiro da fuori dello stesso. Nonostante il forcing sembra che la gara debba finire in parità, ma a pochi minuti dalla fine è ancora Chavez a decidere le sorti della gara: il numero 18 protegge benissimo all'interno dell'area una palla arrivata dalla lunga rimessa laterale del compagno, sfruttando il rimbalzo tira in torsione trovando però l'intervento di mano del difensore ospite. Carbone dal dischetto spara in rete un pallone pesantissimo con una conclusione potente sotto la traversa regalando ai suoi tre punti pesanti soprattutto dal punto di vista mentale.

IL TABELLINO

ARCONATESE-SANGIULIANO CITY 2-1
RETI:5'st rig. Terzi (S), 15'st Chavez (A), 41'st rig Carbone (A)
ARCONATESE (3-4-1-2): Maldifassi 7, Trasforini 6.5, Scieghi 7, Bonasso 7.5 (34'st Branduardi sv), Ferrando 6, Sosna 6.5, Bartolucci 5.5 (26'st Buono 6), Meda 7.5 (34'st Attici sv), Gaino 5.5 (10'st Chavez 7.5), Carbone 7.5, Malinverno 6 (10'st Garavaglia 6). A disp. Rago, Russo, Pignatelli. All. Casalati 6.5
SANGIULIANO CITY (4-3-3): Mascherpa 7, Pirotta 6 (15'st Priori 6), Marconi 6.5, Guerrini 7.5 (15'st Donelli 6), Maestri 6, Lioce 7, Tiziano 6.5 (45'st Degrandi sv), Grillo 7, Terzi 7 (39'st Celia sv), Ravera 6.5 (29'st Turano 6), Borla 6. A disp. Niang, Legramandi, Folli, Berretta. All. Vitellaro 6.5.
ARBITRO: Sciolti di Bergamo 6.5
ASSISTENTI: Merlini  e De Angelis.

LE PAGELLE 

ARCONATESE
Maldifassi 7 Compie diverse parate importanti nel corso del primo tempo, prima un portentoso colpo di reni e poi una bella uscita bassa. Anche nella ripresa è reattivo e vigile
Trasforini 6.5 Preciso e ordinato, limita con decisione le iniziative di Borla e raddoppiando all'occorrenza su Terzi.
Scieghi 7 Motorino della fascia sinistra, mette in difficoltà gli avversari grazie alle sue continue sovrapposizioni sulla linea laterale, attento anche in fase difensiva.
Bonasso 7.5 Si accende a lampi, ma che luce! Da un suo strappo clamoroso arriva il gol del pareggio, ma la sua gara è condita da tantissima corsa e sacrificio oltre che dai tanti suggerimenti tra le linee.(34'st Branduardi sv)
Ferrando 6.5 Tiene la posizione con ordine contro un pessimo cliente come il 10 avversario. Lo limita come può impedendogli la giocata facile il più delle volte.
Sosna 6 Guida sia il centro della difesa che l'inizio dell'impostazione con tanta lucidità e senso pratico. Partita ordinata  e grintosa allo stesso tempo.
Bartolucci 5.5 Al contrario del suo corrispettivo sulla fascia opposta raramente riesce ad incidere positivamente in fase offensiva, tolta qualche conclusione da fuori. Poco lucido.
26'st Buono 6 Fa il suo portando forze fresche durante il forcing finale.
Meda 7.5 Cervello e anima della squadra. Sprona i compagni nei momenti difficili e guida la manovra, dopo l'uscita dal campo di Guerrini è lui a dominare a centrocampo. (34'st Attici sv)
Gaino 5.5 Fatica molto a trovare continuità durante la partita, forse non ha molte occasioni di giocare palle pulite ma la prestazione risulta opaca.
10'st Chavez 7.5 Entra e spacca in due la gara grazie alla sua velocità e tecnica palla al piede. Sigla il gol del pareggio e si procura il rigore del vantaggio, da mettere a verbale il fatto che probabilmente avrebbe segnato una doppietta senza il tocco di mano del difensore avversario.
Carbone 7.5 Il più pericoloso fin dagli inizi di gara, come altri si accende e si spegne nel corso dei novanta minuti ma fa vedere cose davvero pregevoli. Mette in rete un pallone pesantissimo nel finale di gara.
Malinverno 6 Prestazione positiva e di abnegazione, si scambia spesso di posizione coi compagni per non dare riferimento alcuno agli avversari.
10'st Garavaglia 6 Mette grinta e tecnica in mezzo al campo, la rimonta passa anche dal suo ingresso in campo.
All. Casalati 6.5 Dopo il gol subito sprona i suoi a non abbattersi e fa più che bene. Cambi azzeccate e gara preparata bene. 

SANGIULIANO CITY
Mascherpa 7 Nonostante i due gol subiti fa una prestazione di grande personalità e attenzione. Non fa grandi miracoli ma spesso e volentieri si è mostrato come difensore in più facendo anche un'uscita di testa quasi alla Neuer.
Pirotta 6 Spreca un'occasione d'oro nel primo tempo, spende molto sia in fase difensiva che offensiva e per questo il tecnico lo sostituisce
15'st Priori 6 Entra per portare forze fresche nel momento di difficoltà della squadra, non riesce a risollevare però a dare la scossa giusta nonostante l'impegno.
Marconi 6.5 Concede poco e niente in fase difensiva, sempre attento e puntuale e propositivo quando c'è da spingersi in avanti.
Guerrini 7.5 Rientrato da un infortunio, è in categoria solo per fare minutaggio e si vede. Giocatore di un'altra categoria che domina per lunghi tratti mostrando tutti i suoi cinque anni di esperienza in più.
15'st Donelli 6 Ovviamente non può fare quanto il compagno sostituito, trascinato nel vortice della pressione alta degli avversari.
Maestri 6 Attento e ordinato, si prende cura degli attaccanti avversari in modo diligente anche se, come tutta la difesa va in grande affanno nel finale.
Lioce 7 Molto pericoloso con i suoi colpi di testa per tutta la gara. Uno degli ultimi ad arrendersi e tra i più propositivi.
Tiziano 6.5 Moto perpetuo in mezzo al campo. Ingaggia un bel duello con i centrocampisti avversari a volte spuntandola a volte no, gara grintosa e largamente positiva. (45'st Degrandi sv),
Grillo 7 Discorso simile a quello fatto per il compagno di reparto, fatica inizialmente a trovare le distanze vista la superiorità numerica degli avversari a centrocampo ma poi sale di livello.
Terzi 7 Segna con freddezza il gol del vantaggio e crea molti problemi alla retroguardia avversaria. Avrebbe potuto ampliare il suo bottino con un pizzico di cattiveria in più. (39'st Celia sv)
Ravera 6.5 Pericoloso ma poco brillante e lucido. Inizialmente fatica a causa del campo scivoloso, capito l'andazzo inizia a sfruttare il fisico creando problemi. Spesso però fa la scelta sbagliata.
29'st Turano 6 Nel finale tenta di arginare l'ondata gialloblù.
Borla 6 Spostato come centrocampista a gara in corso si adatta con diligenza. Molto pericoloso una volta presa velocità nell'uno contro uno.
All. Vitellaro 6.5 Sconfitta amara che forse sarà da dura lezione per la squadra. Non bisogna dimenticare le molte cose buone viste. 


ARBITRO
Sciolti di Bergamo 6.5 Dirige con tranquillità e compostezza dialogando coi giocatori. Nonostante una gara decisamente molto agonistica il clima rimane tranquillo e corretto anche dopo gli interventi più ruvidi.

LE INTERVISTE

Soddisfatto della prestazione dei suoi il tecnico di casa Casalati: «Questa è decisamente una vittoria importante, soprattutto a livello mentale visto che è la prima che recuperiamo e vinciamo. Lo dimostra il fatto che anche oggi dopo il gol preso abbiamo avuto 10 minuti di smarrimento, ma la gara non finisce mai soprattutto in campi come questo dove ogni pallone è importante. Vorrei evidenziare come oggi sia la vittoria di un gruppo che ha lavorato in maniera positiva in questi mesi ed è arrivato ad essere più o meno tutto allo stesso livello mettendomi in difficoltà con le scelte».
Amaro invece come ovvio che sia il giudizio di Vitellaro: «Loro sono partiti meglio, poi ci siamo messi speculari a loro e piano piano abbiamo preso in mano la partita. Meritavamo il gol nel primo tempo ma l'abbiamo sbloccata nel secondo, poi prendi un gol in maniera ingenua e cambia la partita. Grosso peccato perché avremmo potuto accorciare la classifica».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400