Cerca

Under 19

PDHAE-Chieri: Bianco nega la gioia del gol a Melis, Mammarella colpisce la traversa e la partita termina a reti inviolate

Pareggio per 0-0 nel recupero dell'undicesima giornata al termine di una partita molto equilibrata tra le due compagini

PDHAE-Chieri: Bianco nega la gioia del gol a Melis, Mammarella colpisce la traversa e la partita termina a reti inviolate

Tommaso Grosso e Piergiorgio Re in un'azione di gioco

Termina con un pareggio a reti inviolate il recupero dell'undicesima giornata tra PDHAE e Chieri. In terra valdostana si è visto un match particolarmente equilibrato con entrambe le compagini che hanno tentato fino all'ultimo minuto di trovare la via del rete del vantaggio in modo da guadagnare tre preziosi punti per la classifica. I pericoli più grandi sono arrivati nel corso del primo tempo per ambo le squadre: Bianco ha negato la gioia del gol a Melis con un bel intervento al 7' mentre Mammarella, appena sessanta dopo, ha colpito in pieno la traversa dopo un bell'assist di Ciampolillo. Sia i padroni di casa che i collinari hanno poi provato a rendersi pericolosi anche attraverso i calci piazzati, come nel caso di Maingonnat, nel corso della ripresa senza però riuscire a segnare. La squadra di Viola tenta poi l'assalto finale dopo l'ingresso in campo di Castelmaro e Re ma la difesa degli Oranges regge molto bene. La partita termina così 0-0: i valdostani ottengono un prezioso punto contro un ostico avversario mentre i celesti non hanno approfittato del pareggio tra Vado e Saluzzo per agganciare i liguri al terzo posto in classifica. 

Traversa di Mammarella. Il ritmo della partita è elevato fin dai primi minuti nonostante si arriva dalla pausa invernale in cui non si è giocato. La prima vera occasione è a favore dei padroni di casa al 7’: Yoccoz riesce a tenere ottimamente palla in area di rigore e, dopo una carambola, la sfera finisce sui piedi di Melis il quale calcia in porta ma Bianco risponde presente con un bel intervento. Dopo un solo minuto Ciampolillo parte molto bene in profondità e mette in mezzo dove trova Mammarella: il numero 11 tira a botta sicura e centra in pieno la traversa. Nei minuti successivi la squadra di Viola comanda il gioco ma il PDAHE non rinuncia ad attaccare, soprattutto in fase di ripartenza. Entrambe le compagini si affacciano infatti con una certa costanza nelle rispettive metà campo avversarie ma non riescono a rendersi particolarmente pericolose. Al 28’ gli ospiti vanno vicinissimi al vantaggio: Masante, ben lanciato in profondità, prova la conclusione dall’altezza del limite dell’area di rigore ma il suo tiro sfiora il palo. In questa fase i padroni di casa costruiscono maggiormente il gioco rispetto agli avversari senza però riuscire a impegnare più di tanto Bianco se non per qualche uscita bassa. Al 34’ Ciampolillo prova la conclusione dalla lunga distanza e Barnaz blocca in due tempi. Negli ultimi minuti della prima frazione di gioco vi è molta intensità a centrocampo ma entrambe le squadre non creano particolari sussulti in fase offensiva. Il primo tempo finisce così con un pareggio a reti inviolate dopo un solo minuto di recupero.

Pericolo Castelmaro. La ripresa incomincia subito con un cambio tra le fila dei padroni di casa. Vallet subentra infatti al posto di Chatrian e Maingonnat si sposta sulla fascia destra. Al 9’ la squadra di Cuc guadagna una punizione ai 25 metri della porta e, dopo alcune combinazioni tra i propri attaccanti, Bianco blocca la conclusione degli avversari. Dopo cinque minuti Chianese e Melis calciano dalla lunga distanza nel giro di pochi secondi ma entrambi i tiri finiscono abbondantemente sopra la traversa. I valdostani hanno maggiormente il pallino del gioco mentre il Chieri prova a far male soprattutto in fase di ripartenza nella prima parte della ripresa. Al 20’ Ruscello prova anche lui la conclusione da lontano ma calcia altissimo. Nell’azione immediatamente successiva Fimiano mette una bella palla in mezzo per Yoccoz il quale non inquadra lo specchio dei pali. Trascorsi sette minuti, Melis guadagna una punizione al limite dell’area di rigore: Maingonnat si incarica della battuta ma calcia fuori senza impensierire Bianco. Il match continua ad essere molto equilibrato con le due compagini che ben si alternano nella fase offensiva dando l’impressione di poter sbloccare il risultato da un momento all’altro. Al 36’ Pecoraro recupera palla sulla trequarti, la passa a Ciampolillo che però non trova lo specchio della porta. Poco dopo Re effettua una bella azione sulla fascia sinistra e Castelmaro, ricevuto la sfera in area di rigore, sfiora il palo andando così vicino alla rete del vantaggio. Nei minuti successivi il Chieri tenta l’assalto finale per tentare di trovare il gol che permetterebbe di portare i tre punti di casa. La difesa dei padroni di casa regge però molto bene e la partita termina con il risultato finale di 0-0.

IL TABELLINO

PDHAE-CHIERI 0-0
PDHAE (4-2-3-1): Barmaz 6, Chatrian 6 (1' st Vallet 6.5), Maingonnat 7, Chianese 6.5, Lombard P. 7.5, Florio T. 7, Grosso 7 (32' st Casagrande 6), Yoccoz 6.5 (26' st Tibone 6), Ezznady 6.5 (16' st Bottoni 6), Melis 7, Fimiano J. 6.5 (41' st Manisera sv). A disp. Iacobucci, Challancin, Gaglione, Calliera. All. Cuc 7.
CHIERI (3-5-2): Bianco 7, Ciociola 6 (48' st Nyokabi sv), Garello 6.5, Ruscello 7 (33' st Castelmaro 7), Capra 6.5, Fioccardi 7, Peretto 6, Pecoraro 6.5, Masante 5.5 (11' st Re 6.5), Ciampolillo 7, Mammarella 7. A disp. Bellucci, Cimino, Cercel, Caprino, Luzzati. All. Viola 6.5.
ARBITRO: Tinetti di Ivrea 7.
COLLABORATORI: Cosmin Budianu e Samuele Stevanin.

LE PAGELLE

PDHAE

Barmaz 6 Il portiere Orange non è stato particolarmente impegnato nel corso della partita. Gestisce bene il proprio reparto difensivo.
Chatrian 6 Offre una buona copertura difensiva nonostante soffre a tratti la velocità di Garella nella sua corsia di competenza. 
1' st Vallet 6.5 Al suo ingresso in campo, sulla fascia sinistra, ha garantito una maggiore copertura difensiva rispetto al compagno sostituito. 
Maingonnat 7 Ottima prestazione sia sulla corsia mancina che su quella destra per il laterale valdostano. Garantisce infatti sia una buona spinta in offensiva che una buona copertura. 
Chianese 6.5 Positiva la sua prestazione in fase di impostazione. La manovra di gioco risulta infatti essere molto fluida nel corso dei novanta minuti di gioco. 
Lombard P. 7.5 Il difensore centrale è il migliore in campo grazie ai suoi numerosi interventi con cui neutralizza ottimamente gli attacchi dei collinari. 
Florio T. 7 Insieme al proprio compagno di reparto, non si lascia mai sorprendere dalla manovra offensiva degli avversari contribuendo così a mantenere la porta inviolata.
Grosso 7 A centrocampo si fa notare per essere onnipresente. Recupera tanti palloni e avvia in più occasioni la manovra offensiva della propria squadra. 
32' st Casagrande 6 Mette a disposizione dei propri compagni la giusta freschezza per mantenere il risultato sul pareggio. 
Yoccoz 6.5 E' sempre nel vivo del gioco, motivo per cui fornisce un bell'assist a Melis ad inizio partita e va vicino al gol nel corso della ripresa. 
26' st Tibone 6 Offre freschezza nel reparto offensivo nel tentativo di trovare la rete del vantaggio senza però creare particolari sussulti. 
Ezznady 6.5 Fa molto bene da collante tra il centrocampo e i suoi compagni del reparto offensivo grazie alla sua corsa e alla qualità dei suoi piedi.
16' st Bottoni 6 Al suo ingresso in campo continua il lavoro svolto dal compagno fino a quel momento.
Melis 7 E' il vero fulcro del gioco offensivo per i valdostani, motivo per il quale tocca tanti palloni nel corso della partita. Solamente un bell'intervento di Bianco ad inizio partita nega la gioia del gol al numero dieci.
Fimiano J. 6.5 A metà del secondo tempo si rende protagonista di un bel passaggio a Yoccoz con cui prova la conclusione a rete. (41' st Manisera sv)
All. Cuc 7 La sua squadra ha offerto una bella prestazione contro un ostico avversario ottenendo così un prezioso punto per la classifica. Il reparto difensivo ha retto molto bene, in avanti gli Orange hanno creato parecchio.

CHIERI

Bianco 7 Il suo intervento su Melis ad inizio partita è decisivo per mantenere la porta inviolata. Numerose le sue uscite con cui neutralizza molte delle azioni avversarie.
Ciociola 6 Va in difficoltà in fase di impostazione ma offre invece una buona copertura di fronte alla velocità degli avversari. (48' st Nyokabi sv)
Garello 6.5 Partita in crescendo per lui. Dopo un primo tempo in cui ha gestito bene gli attacchi avversari sulla sua corsa, dimostra di essere un vero motorino sulla fascia destra. 
Ruscello 7 Ha offerto tanta sostanza a centrocampo, zona in cui ha recuperato molti palloni avviando così molte azioni nella metà campo avversaria. 
33' st Castelmaro 7 Il suo ingresso in campo ha portato sul terreno di gioco una maggiore qualità permettendo così l’assalto finale negli ultimi di partita. È andato vicino al gol al 37' del secondo tempo sfiorando il palo.
Capra 6.5 Perno centrale della difesa a tre, garantisce una buona copertura difensiva di fronte agli attacchi valdostani. 
Fioccardi 7 Un vero e proprio leader della difesa. Gestisce molto bene il pacchetto arretrato grazie alla sua sicurezza e ai suoi numerosi interventi in chiusura.  
Peretto 6 Offre tanta buona corsa sulla fascia destra nel tentativo di creare sussulti in fase offensiva nel corso dei novanta minuti senza però riuscirci.
Pecoraro 6.5 Rispetto al solito il playmaker celeste ha toccato meno palloni in mezzo al campo ma è comunque riuscito a portare molto ordine nella sua zona di competenza.
Masante 5.5 Nel corso del primo tempo il centravanti ha sciupato una colossale occasione per portare in vantaggio la propria squadra.
11' st Re 6.5 Nel finale di partita una sua bella progressione sulla fascia sinistra ha portato ad una delle azioni più pericolose degli ospiti. 
Ciampolillo 7 E’ uno dei giocatori più attivi del reparto offensivo risultando così essere il vero motore della propria squadra. Fornisce un bell'assist a Mammarella, che ha poi colpito la traversa, ad inizio partita.
Mammarella 7 E’ sua l’occasione più grossa della partita al 8' in cui ha colpito la traversa piena dopo il suo tiro potente. 
All. Viola 6.5 I celesti hanno creato tanto durante i novanta minuti senza però tirare troppo in porta, motivo per cui non sono riusciti a sbloccare il risultato. Molto buona la fase difensiva. 

ARBITRO
Tinetti di Ivrea 7 Direzione di gara impeccabile per lui. Non ha infatti commesso alcun errore di giudizio. Giusto non estrarre cartellini durante i novanta minuti.

LA FOTOGALLERY A CURA DI BENEDETTO BONFATTI VERRA' PUBBLICATA IN SETTIMANA

LE INTERVISTE

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400