Cerca

Under 19 Nazionale

Albo d'oro: bis e doppelganger da primato, ma la finale più bella ha 4 rigori sbagliati

Nella storia della competizione, che va dal 1993 al 2019, figurano 2 vittorie lombarde e 3 piemontesi

Chieri Under 19 2014

La premiazione del Chieri campione d'Italia nel 2014

L'Under 19 Nazionale è una competizione storica che ha lo scopo di fare da palcoscenico ai ragazzi dei settori giovanili delle squadre di Serie D, in modo da prepararli ad un futuro in una prima squadra. Dopo la formazione già negli anni sessanta di una Juniores a carattere Provinciale, con finali Regionali e Nazionali, il campionato viene organizzato dalla Lega Nazionale Dilettanti a partire dal 1993, anno in cui la Virescit Boccaleone si porta a casa il primo titolo nazionale. Nel corso degli anni la competizione ha subito diversi cambiamenti e ha visto trionfare realtà provenienti da tutta la penisola, ma le uniche vittorie lombarde sono sempre targate BG. L'anno successivo alla conquista del trofeo, infatti, la Virescit cede il titolo di Serie D al Football Club Alzano, portando alla nascita dell'Alzano Virescit, matrice della Virtus Bergamo (ora Virtus Ciserano Bergamo) che nel 2017 batte in finale i bianconeri del Sansepolcro e affianca un nuovo trofeo a quello dell'ex Boccaleone.

Clicca sulla foto per leggere come abbiamo celebrato il Canavese campione nel 2003!

Dal 1993 al 1999 le squadre giovanili del Campionato Nazionale Dilettanti partecipano al torneo chiamato Campionato Juniores Dilettanti insieme alle Under 19 delle società di Eccellenza e Promozione. Nella stagione 1998-1999, però, il Campionato Nazionale Dilettanti viene trasformato nell'attuale Serie D per distaccare gli atleti dal puro dilettantismo, riqualificandoli come non professionisti. E così, nella stagione successiva si distinguono il Campionato Juniores Regionali (denominato anche Campionato Juniores Dilettanti), che comprende le giovanili di Eccellenza e Promozione, e il Campionato Juniores Nazionali, caratterizzato dalla presenza delle Under 19 delle formazioni di Serie D e la cui prima edizione, quella del 1999-2000, viene vinta dai campani del Puteolana. Ma nelle stagioni successive sono le squadre piemontesi a prendersi le luci della ribalta. Nella stagione 2000-2001 il Chieri sfiora le semifinali, ma si fa rimontare dal Molassana, che vince per 2-0 il ritorno dopo il 3-1 dell’andata. La squadra di Garella spreca così una grossa occasione uscendo ai quarti di finale dopo aver assaporato le prime semifinali della storia celeste. Nella stagione 2001-2002 ci pensa il Canavese a portare il titolo per la prima volta in Piemonte, vincendo ai rigori la finale contro la Rossanese, squadra della provincia di Cosenza. Celestra apre la sfida al 18’ del secondo tempo ma dopo appena 7 minuti i piemontesi sono ripresi dal gol di Sifonetti, che manda la sfida prima ai supplementari e poi ai calci di rigore. L’eroe della prima vittoria rossoblù è il portiere Gaudio-Pucci, che para il rigore decisivo. L’anno successivo arriva il bis contro i campani del Pomigliano Est, che vengono sconfitti per 1-0 grazie alla rete di testa di Vailatti, a coronamento di una prestazione sontuosa della formazione piemontese. Nella finale giocata a Civitavecchia gli azulgrana guidano la gara per tutti i 90 minuti: il colpo di testa del loro fantasista sigla un’impresa che non è ancora stata ripetuta, ovvero vincere per due anni consecutivi il titolo dell'Under 19 Nazionale.

La prima pagina di Sprint e Sport di lunedì 23 giugno 2003 celebra la vittoria del Canavese

Dopo questo bis occorre aspettare parecchi anni prima di rivedere una squadra lombarda o piemontese vincere il titolo. Nel 2014 si gioca infatti la finale tra Renato Curi Angolana e Chieri a Camaiore. La squadra piemontese, per arrivare lì, batte il Pordenone per 1-0, mentre il Renato Curi Angolana elimina il Mariano Keller vincendo per 1-2.

La pagina del giornale del 9 giugno 2014 dedicata ai campioni d'Italia del Chieri. Clicca sulla foto per leggere come abbiamo celebrato il loro trionfo

La Finale è equilibrata per 90 minuti e termina sullo 0-0. Anche ai rigori la parità rimane tale, con le squadre che dopo 4 penalty non sono ancora andate a segno. In questa fase i due portieri Lupinetti e Franceschi si superano, parando entrambi due tiri dagli 11 metri. La squadra di Bosticco, grazie ai gol di Gennari, Gallo e Bandirola, oltre alla traversa degli avversari, vince la finale per 3-1 portando il trofeo nazionale in Piemonte per la terza volta.

Gli highlights del trionfo del Chieri nel 2014

Nel 2017 c’è invece la vittoria della Virtus Bergamo, l’ultima lombarda ad imporsi in questa competizione. Allo stadio Necchi Balloni di Forte dei Marmi i rossoblù sfidano il Vivi Alto Tevere Sansepolcro. La squadra orobica arriva in finale dopo aver eliminato nei turni precedenti Olginatese, Chieri e Imolese. La partita è molto combattuta, le occasioni importanti ci sono per entrambe le compagini.

Due pagine del giornale del 19 giugno 2017 interamente dedicate al successo della Virtus Bergamo. Clicca sulla foto per leggere come abbiamo celebrato i campioni.

Nel primo tempo Finco e Roncagli sbagliano davanti alla porta e non permettono alla propria formazione di passare in vantaggio. Il gol dello 0-1 per i bergamaschi, in maglia rossa per questa partita, arriva dopo 35 secondi dall’inizio del secondo tempo: Masinari prima tira tra le mani di Giorni, poi si ritrova la palla tra i piedi e segna a porta vuota. La squadra toscana prova a recuperare lo svantaggio, ma una traversa colpita su punizione da Bruschi e un gol annullato per fuorigioco impediscono il pareggio. La squadra di Togni si laurea così campione d’Italia.

Gli highlights della Virtus Bergamo campione d'Italia Under 19

Tra le varie regioni ce n'è una che ha vinto ben 7 volte il titolo dell'Under 19 Nazionale, ovvero il Lazio. A quota 3 figurano due regioni: le Marche e il Piemonte, con il bis della Canavese nel 2002 e nel 2003 e la vittoria del Chieri nel 2014. I territori che si sono portati a casa due volte il trofeo sono: Sicilia, Toscana, Campania e infine la Lombardia, con il doppio successo bergamasco nel 1993 sotto il nome di Virescit Bergamo e nel 2017 con la Virtus Bergamo. Per quanto riguarda chi ha vinto una sola volta compaiono Trentino Alto Adige, Liguria, Puglia, Emilia Romagna e Veneto. Per le squadre più trionfali vediamo un trono condiviso da 3 società, a quota 2 vittorie: Siracusa, Canavese e la Virtus Ciserano Bergamo (una come Virescit Boccaleone e una come Virtus Bergamo).

La festa dei ragazzi della Virtus Bergamo di Mirko Togni, campioni nel 2017. Quella orobica è l'ultima formazione lombarda ad essersi imposta nella competizione

Dopo due anni di stop, questa stagione sembra quella giusta per tornare a giocarsi il titolo di campione nazionale. Per quanto riguarda le squadre lombarde ci sono due indiziate principali: la Castellanzese, che sta facendo benissimo nel girone B guidata dal tecnico Matteo Colombo, e la Virtus Ciserano Bergamo, ancora guidata da Mirko Togni. I rossoblù in particolare vantano un grande palmarès a livello giovanile e vogliono diventare i primi ad aggiudicarsi il titolo per la terza volta. Occhio però anche alla Tritium, partita con un filotto di vittorie prima di un calo fisiologico. Meno accreditate, almeno ad oggi, le formazioni piemontesi. Tuttavia, le giornate che mancano al termine sono ancora tante, così come le alternative: non resta che vedere chi si aggiudicherà il titolo quest'anno.

L'ALBO D'ORO COMPLETO

  • 1993 Virescit Boccaleone
  • 1994 Riccione
  • 1995 Ladispoli
  • 1996 Ferentino
  • 1997 San Marino
  • 1998 Rieti
  • 1999 Sambenedettese
  • 2000 Puteolana
  • 2001 Fano
  • 2002 Canavese
  • 2003 Canavese
  • 2004 Bassano Virtus
  • 2005 Savoia
  • 2006 Noicattaro
  • 2007 Siracusa
  • 2008 Siracusa
  • 2009 Sansepolcro
  • 2010 Virtus Entella
  • 2011 Figine
  • 2012 Città di Marino
  • 2013 Mezzocorona
  • 2014 Chieri
  • 2015 San Cesareo
  • 2016 Poggibonsi
  • 2017 Virtus Bergamo
  • 2018 Recanatese
  • 2019 Aprilia
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400