Cerca

Under 19

Gol e fiducia nella squadra, Merlini non vuole smettere di cantare

L'attaccante bianconero punta al primo posto

Simone Merlini Brianza Olginatese Under 19

Simone Merlini ha già segnato 8 reti in questo campionato

La squadra di Davide Venantini sta vivendo un grande campionato, che la vede lottare per le prime posizioni grazie ad una seconda parte di girone d’andata fantastica. Uno dei protagonisti della cavalcata bianconera è Simone Merlini, professione attaccante, che ha già segnato 8 gol e punta al titolo di capocannoniere del girone. I punti che distaccano la Brianza Olginatese dalla capolista sono sempre meno e il numero 9 ha voluto ribadire la volontà della squadra di continuare su questa via, per togliersi diverse soddisfazioni.

Com'è stato il primo impatto con la Brianza Olginatese?
«Fin dall'inizio dello scorso anno mi sono trovato benissimo in questa squadra. Conoscevo già l'ambiente e con i miei compagni abbiamo grande intesa, soprattutto in attacco. Il nostro gioco mi permette di fare bene, con buona parte dei miei gol che arrivano su assist dei miei compagni durante azioni corali».

Quale squadra vi ha messo in maggiore difficoltà nel girone di andata?
«In un campionato così competitivo la classifica non rispecchia i reali valori delle avversarie. Giocando contro il Brusaporto e il Caravaggio, ad esempio, ho trovato difese molto pronte, con le quali abbiamo fatto fatica ad esprimerci. Inoltre la nostra peggiore partita è stata con l'Ambrosiana, che mi ha stupito per la grande determinazione messa sul campo da gioco. Tra le retroguardie che ho affrontato mi è rimasta in mente anche quella del Ponte San Pietro, che non a caso ha la difesa meno battuta del campionato».

Statistiche Merlini Brianza Olginatese

Clicca sulla foto per consultare tutte le statistiche del girone

Avendo la possibilità di vedere all'opera la Serie D, quali sono gli aspetti che devi migliorare per il futuro?
«Due settimane fa sono stato convocato per la prima volta in Serie D, facendo l'allenamento di rifinitura il sabato mattina. Da questa esperienza ho capito che in prima squadra cambiano completamente i ritmi e ho molto meno tempo per pensare alla giocata da fare. Devo anche essere più costante nella corsa nell'arco dei 90 minuti, in modo da poter essere sempre pronto a farmi trovare nei momenti decisivi. Fisicamente credo di essere ad un buon punto, anche se devo continuare ad allenarmi e a migliorare per cercare di costruirmi un futuro qui alla Brianza Olginatese».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400