Cerca

Under 19

Promossi, bocciati e rimandati: senza cambi contro la capolista, il tris non è così amaro

Le prime della classe corrono, ma dalle retrovie arriva anche una cinquina a sorpresa

Premoli Tritium Under 19 Nazionale

Ludovico Premoli, protagonista di giornata con una doppietta da difensore

Inizia il girone di ritorno e arrivano subito le prime sorprese dai vari campi. In particolare da Telgate, dove il Villa Valle schianta la Real Calepina con un secco 0-5 e vince comodamente contro una delle squadre più in forma del girone. Continua la sua corsa la Brianza Olginatese, che mantiene il primato grazie ad un'agevole vittoria contro il Sona, arrivato al campo con soli 11 uomini. Riprende la sua corsa anche la Tritium, vincente in Veneto contro il Caldiero Terme grazie all'inaspettata doppietta di uno scatenato Premoli. La Virtus Ciserano Bergamo schianta il Desenzano Calvina con un rotondo 0-4, mentre il Caravaggio torna alla vittoria contro lo Sporting Franciacorta, abbandonando così l'ultimo posto in classifica. Il SanMartino Speme batte in trasferta i granata del Breno, mentre nel posticipo delle 17:00 Ambrosiana e Brusaporto si dividono la posta in palio con un 2-2 che probabilmente non accontenta nessuna delle due formazioni. 

PROMOSSI

TRITIUM

Riparte la corsa della squadra biancoazzurra, che ritrova la vittoria in Veneto con un poker al Caldiero Terme. La squadra di Pizzocchero e Bassani vince e convince con una prestazione solida in difesa e spregiudicata in attacco, firmata dalle reti di Scalcinati e Barzago e dalla doppietta di un insospettabile Premoli. La vetta continua ad essere a soli 2 punti di distanza e la prossima sfida con il Breno sarà una prova di maturità per la squadra di Trezzo, che ha l'obbligo di dare continuità alla grande prestazione offerta contro i gialloverdi. 

CARAVAGGIO

La squadra di Longaretti interrompe un digiuno lungo 5 partite e torna finalmente alla vittoria, lasciando così l'ultimo posto della graduatoria. La prestazione contro lo Sporting Franciacorta da nuova verve ai rossoblù, che subiscono zero gol e ritrovano la sensazione dei 3 punti. «Abbiamo giocato una partita quadrata con tanto carattere, dando più importanza alla quantità per fare risultato. Sono molto contento per la vittoria e per la nostra fase di non possesso, che ci ha permesso di mantenere la porta inviolata», queste le parole dell'allenatore dei bergamaschi dopo la partita.

VILLA VALLE

Terza vittoria consecutiva per i ragazzi di Pandini, che battono un'altra big. Il pokerissimo rifilato alla Real Calepina testimonia il momento di forma stratosferico dei giallorossi, che raggiungono quota 20 punti. La tripletta di Assolari trascina la squadra, a condimento di una partita perfetta che proietta il Villa Valle nella metà alta della graduatoria. «Abbiamo dominato una partita difficile. Faccio i complimenti ai ragazzi, perché questa è stata la nostra miglior partita della stagione e ci da una grande iniezione di fiducia», queste sono le parole del tecnico giallorosso, che esalta la sua squadra dopo un risultato inatteso ma anche meritato. 

BOCCIATI

REAL CALEPINA

Un passo falso pesante, che rischia di compromettere le pretese per il titolo. La squadra di Dondoni perde 0-5 contro il Villa Valle e gioca una delle peggiori partite del suo campionato, con 4 reti incassate nel primo tempo e un approccio completamente sbagliato. Con le vittorie delle rivali dirette i punti dalla vetta diventano 6 e la strada si fa in salita per provare a rimontare. La trasferta veneta del prossimo turno con il San Martino Speme sarà fondamentale per riprendere il cammino e provare a resettare. 

DESENZANO CALVINA

La squadra di Ugolini perde 0-4 contro la Virtus Ciserano Bergamo in una partita mai in discussione. Dopo la larghissima vittoria contro il Sona arriva una batosta per i biancoblù, che hanno un blackout tra il 20' e il 30' minuto del primo tempo, quando subiscono 3 gol che compromettono la gara. Di certo l'avversaria era di altissimo livello, ma la prestazione della squadra lascia a desiderare, specie dopo una bella vittoria come quella della scorsa settimana. La prossima gara con l'Ambrosiana può essere una chance importante per cancellare il poker subito e ritrovare la vittoria. 

BRENO

Terza sconfitta consecutiva per i ragazzi di Bonetti, che incassano uno 0-3 contro i diretti rivali del San Martino Speme. I granata non riescono a rendersi pericolosi dalle parti di Dal Bosco e continuano il loro momento negativo, che li porta al quartultimo posto a quota 15 punti. Il girone di ritorno per ora non ha ancora portato punti e le sconfitte iniziano ad essere tante, considerando soprattutto che la squadra non trova il gol per la terza partita consecutiva, con un digiuno che inizia a farsi preoccupante.

RIMANDATI

BRUSAPORTO

Classico bicchiere mezzo pieno e mezzo vuoto per la squadra di Rota, che pareggia 2-2 contro l'Ambrosiana. Il risultato non può di certo essere considerato negativo, ma le numerose occasioni create, soprattutto nella prima frazione, lasciano l'amaro in bocca alla squadra bergamasca. «Abbiamo subito gol su un nostro errore, ma siamo stati bravi a rialzarci. Abbiamo proposto il nostro calcio, peccato per non aver fatto risultato perché ce lo saremmo meritati», così il tecnico gialloblù ha commentato la partita, con un po' di amarezza per non aver trovato i 3 punti. 

AMBROSIANA

Discorso simile a quello fatto per il Brusaporto per i rossoneri, che non riescono a mantenere il vantaggio dopo la rete di Toffali e rischiano di perdere la partita. Di certo dopo il poker incassato con il Ponte San Pietro serviva tornare a fare punti e l'obiettivo è stato raggiunto. Le zone basse della classifica continuano a essere a distanza di sicurezza, ma la prossima sfida con il ferito Desenzano Calvina può nascondere molte insidie, specie in un momento così delicato.

SONA

Nonostante il risultato negativo, va premiato l'atteggiamento della squadra veneta, che prova a rimanere a galla nelle numerose difficoltà. Il 3-0 incassato con la capolista Brianza Olginatese non è di certo positivo, ma le condizioni per fare bene erano veramente difficili: senza cambi e con 11 uomini contati i rossoneri hanno salvato la faccia, evitando un'altra debacle come quella di settimana scorsa contro il Desenzano Calvina

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400