Cerca

Under 19

Kone segna e regala il derby al Saluzzo: i granata si avvicinano sempre più alla zona playoff

I granata vincono la sfida contro un buon Fossano grazie alla rete del proprio attaccante nel primo tempo

 Kone segna e consegna il derby al Saluzzo: i granata si avvicinano sempre più alla zona playoff

Kone ha segnato la rete decisiva per la vittoria del Saluzzo contro il Fossano

Il Saluzzo sbanca lo stadio Angelo Pochissimo di Fossano vincendo il derby proprio contro i Blues. In una clima teso, la partita era infatti sentita da ambo le parti per la vicinanza territoriale, ha regnato l'equilibrio tra le due compagini, in particolar modo nel primo tempo. I granata si sono portati in vantaggio al 37' grazie alla rete di Kone: Besso effettua un bel cross dalla fascia destra, Fazio effettua una bella parata su Allasina ma la palla finisce sui piedi dell'attaccante che insacca la rete del vantaggio. Nella ripresa il Fossano gioca un bel calcio e tenta più volte di trovare la via del pareggio, soprattutto con Rovera proprio nei primi minuti, ma la difesa di Grippo resiste proprio bene e mantiene la propria porta inviolata. I granata ottengono così tre preziosi punti e restano così agganciati alla zona playoff, ora distante quattro punti, mentre il Fossano scende in nona posizione complice la vittoria del PDHAE sull'Asti.  

Kone sblocca il risultato. Il ritmo della partita è intenso fin dai primi minuti e il primo pericolo è creato dai padroni di casa dopo dieci minuti dal fischio d’inizio: Parisi offre un bel passaggio in area di rigore per Gerbaudo ma Lancellotti effettua una bella uscita bassa e, dopo un contrasto con il numero 7 avversario, neutralizza il pericolo. La sfida è estremamente combattuta a centrocampo, zona in cui si gioca maggiormente, e le due compagini si alternano in maniera frequente nella manovra offensiva. I granata hanno la loro prima vera occasione al 19’ quando Allasina e Kone combinano molto bene sulla trequarti e il centrocampista prova il tiro che finisce però a lato della porta difesa da Fazio. Dopo sette minuti Allasina tenta la conclusione dalla lunga distanza ma il suo tiro viene bloccato senza particolari problemi dall’estremo difensore dei Blues. I padroni di casa si riaffacciano nuovamente nella metà campo avversario al 29’ quando Naumann compie un bel passaggio filtrante per Margaria il cui cross viene ottimamente neutralizzato da Costa. In questa fase Grippo ha poi invertito Agostini con Besso: il primo passa così nel tridente d’attacco mentre il secondo ricopre il ruolo di terzino sinistro. La partita si sblocca finalmente al 37’ quando Besso effettua un bel cross dalla fascia destra per Allasina: il centrocampista calcia al volo e Fazio compie una splendida parata reattiva ma la sua ribattuta finisce sui piedi di Kone che insacca la rete del vantaggio granata. Nei minuti finali del primo tempo i Blues tentano di reagire allo svantaggio ma non riescono a creare veri pericoli nell’area di rigore granata. Si va così all’intervallo con il risultato di 0-1 a favore della squadra di Grippo.

Rovera vicino al pareggio. Il Fossano va subito vicino al gol del pareggio dopo solamente quattro minuti: Naumann calcia dalla distanza e il suo tiro viene intercettato all’altezza del dischetto da Rovera che prova anch’egli la conclusione ma Lancellotti non si lascia sorprendere e blocca in presa sicura. Il ritmo della sfida si fa sempre più incessante e il Saluzzo si rende pericoloso al 9’ quando Beka colpisce di testa la sfera arrivata dalla fascia destra ma Fazio neutralizza tranquillamente la conclusione. I padroni di casa hanno maggiormente il pallino del gioco rispetto agli avversari, la difesa granata regge però molto bene ai loro attacchi. Gli ospiti cercano invece di sfruttare soprattutto le proprie ripartenze ma non trovano gli spazi giusti per realizzare il raddoppio. Al 22’ si verifica un episodio dubbio in area di rigore del Saluzzo: Adorni viene atterrato da Allasina ma il direttore di gara non concede il calcio di rigore. Dopo due soli minuti il numero 6 dei Blues si rende nuovamente protagonista del match con un bel tiro che finisce però a lato della porta. Al 28’ Negro si autolancia in contropiede ma, una volta arrivato, in area di rigore, sciupa l’occasione di realizzare il raddoppio venendo ben intercettato dalla difesa avversaria. Dopo tre minuti si verifica un altro episodio dubbio, questa volta però nell’area di rigore dei Blues: Gerbaudo atterra Andrioli ma l’arbitro non concede anche in questa occasione il tiro dagli undici metri. Al 37’ Rovera si conquista una punizione sulla fascia sinistra e Parisi si presenta alla battuta ma il suo cross non viene sfruttato dai suoi compagni. Il Saluzzo va vicino al raddoppio al 44’ quando Valentini mette un bel crosso per Agostini il quale sfiora il gol con un bel colpo di testa. Nonostante i numerosi tentativi, i Blues non riescono a trovare la rete e la partita termina così con il risultato finale di 0-1 per i granata.

IL TABELLINO

FOSSANO-SALUZZO 0-1
RETI: 37' Kone Lassina (S).
FOSSANO (4-3-3): Fazio 6.5, Pianetti 6.5, Naumann 7 (15' st Bosio 6), Milanesio 6.5, Cravero 5.5, Adorni 7, Gerbaudo 6.5 (39' st Roilo sv), Bosio 5.5 (1' st Brungaj 6.5), Rovera 6, Margaria 6, Parisi 5.5 (42' st Cauda sv). A disp. Patrese, Rinaldi, Actis. All. Boscarino 6.5. Dir. Brizio.
SALUZZO (4-3-3): Lancellotti 6.5, Agostini 7, Marengo 6.5 (37' Valentini 6.5), Bianco 6 (42' Bindolo 7), Piacenza 7, Costa 7, Allasina 6.5, Beka 7.5, Andrioli 6.5, Besso 7 (9' st Negro 5.5), Kone Lassina 7. A disp. Colacchio, Durando, Tosi, Strobino, Savio. All. Grippo 7.
ARBITRO: Masucci di Torino 6.
COLLABORATORI: Palmulli e Acciaro.
AMMONITI: 20' Bianco (S), 25' Bosio (F), 14' st Negro[04] (S), 25' st Lancellotti[04] (S), 27' st Rovera (F), 28' st Agostini[03] (S).

LE PAGELLE

FOSSANO

Fazio 6.5 Appena prima di subire la rete di Kone, si dimostra essere enormemente reattivo sul tiro di Allasina con una bella parata.
Pianetti 6.5 Il terzino sinistro è autore della sua solita prestazione positiva sia in fase di copertura che in quella di spinta dimostrando di non mollare mai nel corso dei novanta minuti.
Naumann 7 Posizionato davanti alla difesa, offre una straordinaria sostanza grazie alla quale permette alla propria squadra di ripartire in attacco diverse volte.
15' st Bosio 6 Porta sul terreno di gioco la freschezza necessaria per tentare l'assalto negli ultimi trenta minuti di partita senza però creare particolari sussulti.
Milanesio 6.5 E' autore di diversi bei interventi precisi e puntuali sugli attaccanti avversari nel corso dei novanta minuti di gioco.
Cravero 5.5 Si lascia sorprendere in occasione della rete subita non riuscendo così a garantire la copertura necessaria per mantenere la porta inviolata. 
Adorni 7 E' uno dei migliori della sua squadra grazie all'ottima prestazione offerta nel secondo tempo durante il quale si affaccia spesso e volentieri nella metà campo avversaria.
Gerbaudo 6.5 Si rende pericoloso in area di rigore nei minuti iniziali della partita ma l'uscita bassa di Lancellotti gli nega la gioia del gol. (39' st Roilo sv)
Bosio 5.5 La mezzala sinistra è spesso impreciso nei primi quarantacinque minuti di gioco dimostrando di non essere particolarmente in partita.
1' st Brungaj 6.5 Al suo ingresso in campo offre una buona copertura difensiva neutralizzando diversi attacchi avversari. 
Rovera 6 L'attaccante tocca numerosi palloni durante i novanta minuti ma si rende pericoloso solamente in un'occasione, ossia ad inizio secondo tempo: la sensazione è che poteva però fare un pò meglio.
Margaria 6 Schierato come ala destra, cerca di essere una spina sul fianco per la difesa avversaria ma non riesce a trovare gli spazi giusti per fare veramente male ai granata.
Parisi 5.5 L'esterno sinistro del tridente d'attacco non trasmette mai veramente la sensazione di essere nel vivo del gioco. (42' st Cauda sv)
All. Boscarino 6.5 La sua squadra disputa una buona partita ma non riesce a finalizzare quanto creato nei secondi quarantacinque minuti di gioco. Positiva anche la prestazione in fase difensiva.

SALUZZO

Lancellotti 6.5 Con la sua uscita bassa ad inizio partita evita il gol a Gerbaudo fornendo così il proprio contributo per i tre punti conquistati. 
Agostini 7 La sua copertura sulla fascia sinistra si rivela essere preziosa per la vittoria finale della propria squadra. Va poi vicino al gol con un bel colpo di testa a fine partita. 
Marengo 6.5 Il terzino destro non si lascia mai sorprendere dagli attacchi avversari nella sua zona di competenza. Esce poi per infortunio.
37' Valentini 6.5 Al suo ingresso campo, si posiziona a centrocampo e detta molto bene i tempi di gioco insieme ai suoi compagni di reparto.
Bianco 6 Non è sempre preciso a centrocampo ma offre comunque una buona prestazione grazie alla sua buona visione di gioco. 
42' Bindolo 7 Il terzino offre una fantastica copertura sulla fascia destra, motivo per cui la sua squadra non soffre mai da quel lato nel corso della partita.
Piacenza 7 Il difensore centrale è autore di una bella partita per i suoi numerosi contrasti vinti sugli attaccanti avversari nei novanta minuti di gioco.
Costa 7 Si dimostra essere ancora una volta il vero leader della difesa grazie alle sue numerosi indicazioni ai propri compagni oltre ai tanti interventi in copertura. 
Allasina 6.5 Va vicino alla rete del vantaggio al 37' del primo tempo ma un ottimo intervento di Fazio gli nega la gioia del gol. 
Beka 7.5 L'ennesima prestazione maiuscola a centrocampo gli consegna il titolo di migliore in campo anche in questa partita. Ancora una volta ha fatto la differenza nella sua zona di competenza.
Andrioli 6.5 Pur non essendo mai risultato particolarmente pericoloso, dialoga molto bene con i suoi compagni di reparto fornendo così un buon contributo in avanti. 
Besso 7 Grazie al suo meraviglioso cross nasce il gol del vantaggio dei granata, motivo per cui è uno dei protagonisti della partita.
9' st Negro 5.5 Al 28' della ripresa sciupa il contropiede da lui creato per segnare la rete del raddoppio e chiudere così definitivamente la partita.
Kone Lassina 7 È lui l'autore del gol vittoria della propria squadra, occasione in cui ha ben approfittato della palla capitatogli sui piedi dopo la bella parata di Fazio. 
All. Grippo 7 I granata sono autori di una bella partita, soprattutto in fase difensiva riuscendo così a mantenere la porta inviolata per la seconda partita consecutiva. 

ARBITRO
Masucci di Torino 6 Poteva forse concedere un rigore per parte ma i mancati rischi non possono essere comunque considerati grossi errori.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400