Cerca

Under 19

Il classe 2004 firma il colpaccio, davanti è bagarre playoff

Cambia l'ordine sul podio: adesso c'è una nuova vice-capolista

Scarsi Sporting Franciacorta Under 19 Nazionale

Filippo Scarsi, classe 2004 decisivo nel successo dello Sporting Franciacorta

Nella 22ª giornata la prima grande notizia arriva dal campo della Real Calepina, dove il Ponte San Pietro vince di misura per il sorpasso in classifica al secondo posto. In Veneto la Tritium continua il suo momento d'oro e vince contro il San Martino Speme, mentre la Virtus Ciserano Bergamo viene sconfitta dallo Sporting Franciacorta grazie alla rete di Scarsi a tempo scaduto. Il Villa Valle riprende da dove aveva lasciato e batte 5-0 il Sona, agganciando in graduatoria il Desenzano Calvina, battuto dai gialloverdi del Caldiero Terme. Il Breno infila la quinta vittoria consecutiva battendo il fanalino di coda Brusaporto, mentre il Caravaggio rompe il digiuno di 3 gare senza vittoria e batte l'Ambrosiana di Ghirardello. 

PROMOSSI

• PONTE SAN PIETRO

Dopo la beffa con il Breno, i blues tornano ai 3 punti e lo fanno in una gara fondamentale contro la Real Calepina di Dondoni. Ancora 0 gol subiti per la squadra di Mascaro, che nel finale trova il gol vittoria con Micheli in uscita dalla panchina, decisivo per agguantare il secondo posto. «Abbiamo creato tanto e meritato di vincere, ma dobbiamo migliorare sotto porta per essere in grado di chiudere prima le partite», queste le parole del tecnico dei blues, che si gode il secondo posto e cerca di stimolare i suoi ad essere più cinici in futuro.

• TRITIUM

Un'altra vittoria nel finale per i ragazzi di Pizzocchero e Bassani, che vincono 0-2 contro il San Martino Speme. Dopo la rimonta con il Villa Valle, i gol arrivano ancora negli ultimi 10 minuti, con le firme del solito Scalcinati e di Montesano, che permettono ai biancoazzurri di creare un piccolo cuscinetto a discapito delle inseguitrici. Il prossimo turno di riposo sarà fondamentale per ricaricare le batterie, in vista di un finale di campionato infuocato per mantenere il primato.

• SPORTING FRANCIACORTA

Colpaccio per la squadra di Verzelletti, che ottiene 3 punti pesanti contro la Virtus Ciserano Bergamo; decisivo il gol di Scarsi in pieno recupero, che premia la gara di sacrificio e abnegazione giocata dai granata per contenere l'attacco rossoblù. «Loro hanno tenuto molto la palla e hanno creato diverse occasioni, ma nel complesso è stata una partita equilibrata e siamo stati bravi a vincerla», così l'allenatore ha commentato un risultato prestigioso ottenuto dai suoi ragazzi contro una delle avversarie più temibili del girone. 

BOCCIATI

• VIRTUS CISERANO BERGAMO

Sconfitta pesante per gli orobici, che perdono contro lo Sporting Franciacorta e abbandonano quasi definitivamente la corsa al titolo, dovendosi guardare indietro dalle inseguitrici per la zona playoff. La squadra di Togni sbaglia troppo sotto porta e nel finale paga cara una disattenzione difensiva che porta al gol dei padroni di casa. Non un grande momento per i rossoblù, che nelle ultime 5 giornate hanno collezionato la misera quota di 5 punti, scivolando a meno 10 dal primato. 

• AMBROSIANA

Quarta sconfitta di fila per i rossoneri, che dopo la vittoria con la Brianza Olginatese non hanno più raccolto punti. Nonostante l'avversario, il Caravaggio, fosse in un momento di forma tutt'altro che idilliaco, i ragazzi di Ghirardello faticano a entrare in partita e a creare gioco, subendo il colpo del ko a pochi minuti dalla fine con il gol di Borromeo. Ora proprio il Caravaggio è a soli 6 punti in classifica e bisognerà fare attenzione per non scivolare nelle ultime tre, fin dalla prossima gara con lo Sporting Franciacorta.

• DESENZANO CALVINA

Peccato, perché una vittoria avrebbe avvicinato sensibilmente la zona playoff. Invece i ragazzi di Ugolini non sfruttano il passo falso della Virtus e perdono 2-1 sul campo del Caldiero Terme, creando una situazione veramente affollata per il quinto posto. Il ritorno al gol di Quaini a 10 minuti dalla fine dà speranza ai bresciani, che però non riescono a trovare le forze per riacciuffare il pareggio. La prossima sfida sarà lo scontro diretto con il Breno e per vincere servirà sicuramente un altro tipo di prestazione. 

RIMANDATI

• REAL CALEPINA

Il risultato è sicuramente pesante e difficile da digerire, ma visto le assenze la prestazione con il Ponte San Pietro non è di certo da buttare. La squadra di Dondoni ha dimostrato di meritare il posto in classifica che occupa e di certo le speranze per il titolo non finiscono qui. «Siamo abbondantemente in zona playoff e questo è l'importante. Complimenti ai miei ragazzi perchè non hanno mollato fino alla fine, sono sicuro che avremo modo di rifarci», il tecnico si guarda dalle inseguitrici, nonostante il sogno non sia di certo svanito per i biancazzurri. 

• SAN MARTINO SPEME

80 minuti giocati a pari livello con la capolista per i veneti, che sono poi capitolati nel finale. La Tritium ha di certo meritato di vincere, ma la grinta e la voglia di sacrificarsi messe in campo dalla squadra di Pollini sono un buon punto di partenza; dalla prossima partita contro il Sona servirà mettere sul campo lo stesso atteggiamento per prendere punti importanti in modo da staccarsi dalle zone più basse della classifica.

• BRUSAPORTO

Ancora una volta una sconfitta beffarda per i ragazzi di Rota, sempre più ultimi nel girone. Contro il Breno i gialloblù restano in partita per tutti i 90 minuti, ma si dimostrano ingenui e sfortunati nei momenti chiave della gara. Riaccende la speranza il gol nel finale di Ventura, che però non evita la sconfitta numero 13 in campionato. La prossima gara con la Real Calepina non è di certo un banco di prova semplice per uscire da questa situazione. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400