Cerca

Under 19

Aggancio del Saluzzo al quinto posto: Tosi, Kone, Bianco e Strobino stendono i galletti

I granata si avvicinano sempre più ai playoff con un netto 1-4 sul campo dell'Asti

Aggancio del Saluzzo al quinto posto: Tosi, Kone, Bianco e Strobino stendono i galletti

Tosi, Bianco, Strobino e Kone stendono l'Asti e regalano il quinto posto al Saluzzo

Il Saluzzo vede sempre più da vicino i playoff. Grazie al contemporaneo pareggio del Vado nel match casalingo contro il Fossano, i granata agguantano il quinto posto in classifica con una splendida e netta vittoria per 1-4 sul campo dell'Asti. I galletti disputano un buon primo tempo riuscendo così a pareggiare la rete realizzata da Tosi dopo quattordici minuti con un rapace Senise, capace di rubare pallone proprio al difensore centrale e segnare a tu per tu con Lancellotti. Nella ripresa la squadra di Alessandro Grippo torna sul terreno di gioco con una maggiore grinta e riesce a mostrare il proprio strapotere sugli avversari: nel giro di dodici minuti Kone e Bianco realizzano il doppio vantaggio prima che Strobino chiude definitivamente la partita in pieno recupero. L'Asti ha potuto fare poco di fronte alla fisicità e al bel gioco mostrato degli avversari e ha così dovuto arrendersi nonostante una buona prima frazione di gioco. 

Tosi chiama, Senise risponde. L’Asti incomincia la partita in avanti e, dopo soli quattro minuti, Gritti si guadagna una punizione poco prima del limite dell’area di rigore: Catarisano si presenta alla battuta ma non inquadra lo specchio della porta difeso da Lancellotti. Nei minuti successivi i galletti provano a costruire gioco dal basso ma la pressione del Saluzzo è alta, motivo per cui i padroni di casa fanno fatica ad uscire dalla propria metà campo. Al 14’ Kone parte poi molto bene in progressione sulla fascia destra e subisce fallo: Andrioli mette in mezzo dove trova la testa di Tosi che, indisturbato dalla marcatura avversaria, porta in avanti il Saluzzo. I biancorossi tentano di reagire cercando di sfruttare la velocità di Cerrina e Carlone sulle corsie laterali ma non riescono a sfondare tra le fila granata. Alla metà del primo tempo sono già stati effettuati due cambi per infortunio, uno per parte: Gorgerino per Passera e Durando per Piacenza. L’Asti continua a credere nel pareggio e, al 28’, Senise ruba ottimamente palla a Tosi a centrocampo e parte in contropiede: ritrovatosi a tu per tu con Lancellotti, scarta il portiere avversario e insacca la rete dell’1-1. Successivamente il Saluzzo si riaffaccia in avanti ma la retroguardia biancorossa chiude bene gli spazi proteggendo così bene la propria area di rigore. La sfida è comunque molto agonistica, motivo per cui il gioco è spesso spezzettato a causa dei continui falli da parte di ambo le squadre. I granati si rendono pericolosi al 42’ quando Allasina e Negro combinano molto bene ai limite dell’area di rigore: il secondo dei due calcia in porta ma D’Angela blocca la sfera in presa sicura. Nessuna delle due riesce a portarsi in vantaggio e il primo tempo termina con il risultato di 1-1.

Strapotere dei granata. Nella ripresa il ritmo di gioco è intenso fin da subito e il Saluzzo si riporta in vantaggio dopo soli quattro minuti: Kone si accentra molto bene in area di rigore e calcia in porta insaccando la rete. Poco dopo i granata si rendono nuovamente pericolosi grazie al colpo di testa di Costa su calcio d’angolo battuto da Allasina: il capitano degli ospiti sfiora però il palo della porta difesa da D’Angela. I galletti non riescono più a costruire gioco come nel primo tempo mentre il Saluzzo si è ormai impossessato del pallino del gioco e continua pertanto a spingere. Gli ospiti trovano infatti il gol dell’1-3 al 16’: Bianco tenta il tiro dalla lunga distanza che inganna D’Angela e insacca così la rete. Trascorsi cinque minuti, Savio parte in profondità e, dopo aver combinato bene con Kone, colpisce in pieno la traversa andando così vicino a chiudere definitivamente la partita. Alla mezz’ora della ripresa i galletti riescono finalmente a riaffacciarsi in avanti e Cerrina si procura una punizione al limite dell’area di rigore sulla fascia sinistra: proprio lui mette in mezzo alla battuta ma la retroguardia granata spazza fuori. I cambi effettuati da Frenna sembrano aver funzionato in quanto hanno trasmesso una maggiore vivacità offensiva ma i padroni di casa non riescono comunque a rendersi particolarmente pericolosi. I granata sembrano invece ormai provati dalla spinta mostrata fin da inizio ripresa e non riescono più ad affacciarsi in avanti. Nei minuti di recupero il Saluzzo riesce comunque a trovare la quarta rete della propria partita: Senise perde palla a centrocampo, Allasina la recupera e lancia in profondità Strobino che, ritrovatosi a tu per tu con D’Angela, insacca la rete senza problemi.

IL TABELLINO

ASTI-SALUZZO 1-4
RETI (0-1, 1-1, 1-4): 14' Tosi (S), 28' Senise (A), 4' st Kone Lassina (S), 16' st Bianco (S), 47' st Strobino (S).
ASTI (3-4-1-2): D'Angela 5, Cerrina 6.5, Carlone 5.5 (15' st Lanfranco 6.5), Pittà 6, Musso 6.5, Passera 6.5 (17' Gorgerino 6.5), Muraca 6, Gritti 6 (35' st Zappa sv), Binello 5.5 (30' st Celpica 6), Catarisano 6.5 (1' st Francia 6), Senise 6. A disp. Bellomo, Bellocco, Cerutti. All. Frenna - Vigilante 6. Dir. Barbero - Battaglino.
SALUZZO (4-3-3): Lancellotti 6, Piacenza 6 (26' Durando 6.5), Bindolo 6.5, Bianco 7, Tosi 6 (41' st Agu sv), Costa 7, Allasina 7, Carta 6.5 (34' st Strobino 7), Andrioli 7 (40' Negro 6), Savio 6.5, Kone Lassina 7.5 (23' Mengozzi 6.5). A disp. Di Pierdomenico, Marengo. All. Grippo 7. Dir. Berardo.
ARBITRO: Scida' di Torino 6.5.
COLLABORATORI: Contro e Banche.
AMMONITI: 23' Carlone[04] (A), 14' st Durando (S), 32' st Tosi (S), 51' st Cerrina[03] (A).

LE PAGELLE

ASTI

Asti asti asti

D'Angela 5 Si lascia sorprendere dal tiro dalla lunga distanza di Bianco nella ripresa. È poi poco reattivo in uscita in occasione della rete subita sul finale di partita.
Cerrina 6.5 È un vero e proprio motorino prima sulla fascia destra, poi su quella mancina. Non a caso si procura una bella punizione al limite dell'area di rigore sul finale di partita.
Carlone 5.5 È nella sua zona di competenza che nasce il secondo gol del Saluzzo, momento in cui è andato maggiormente in difficoltà di fronte alla velocità di Kone. 
15' st Lanfranco 6.5 Offre una maggiore copertura difensiva rispetto al compagno sostituito e non disdegna di qualche progressione in fase offensiva.
Pittà 6 Anche lui soffre la velocità di Kone, in particolar modo di fronte alle sue accelerate, ma offre comunque buone chiusure nel corso dei novanta minuti. 
Musso 6.5 È il leader del pacchetto arretrato biancorosso al quale cerca di trasmettere carisma e sicurezza grazie alla sua leadership.
Passera 6.5 Fino al momento del suo infortunio, che lo costringe ad abbandonare il terreno del gioco, compie interventi precisi e puntuali sugli attaccanti avversari.
17' Gorgerino 6.5 Al suo ingresso in campo continua il lavoro svolto dal suo compagno di squadra senza mai andare veramente in difficoltà di fronte alla manovra offensiva granata.
Muraca 6 Gestisce bene i tempi di gioco a centrocampo in particolar modo nel primo tempo. Cala poi nel corso dei secondi quarantacinque minuti. 
Gritti 6 Anche lui, proprio come Muraca, partecipa attivamente alla manovra offensiva biancorossa prima di toccare sempre meno palloni nella ripresa. (35' st Zappa sv)
Binello 5.5 Non trasmette mai veramente la sensazione di essere nel vivo della partita, motivo per cui non si rende mai veramente pericoloso. 
30' st Celpica 6 Nei minuti finali di partita porta la giusta freschezza nella metà campo avversaria per far respirare i propri compagni dai tentativi di rimonta biancorossi.
Catarisano 6.5 Il numero dieci fa molto bene da collante tra centrocampo e attacco grazie alla sua eccelsa qualità tecnica. 
1' st Francia 6 Gestisce senza particolari problemi la fase difensiva senza però creare particolari sussulti in quella offensiva. 
Senise 6 È un vero e proprio rapace nell'azione che ha portato al suo gol: l'attaccante ha infatti ben approfittato dell'incertezza difensiva di Tosi per andare a segno. È però lui a perdere palla in occasione della quarta rete subita. 
All. Frenna 6 I biancorossi offrono una bella prestazione nel primo tempo, frazione di gioco in cui tengono infatti testa ai granata. Crollano però nella ripresa. 

SALUZZO

Saluzzo Saluzzo Saluzzo saluzzo

Lancellotti 6 Si fa sempre trovare pronto di fronte alle conclusioni dei granata senza però essere costretto a compiere parate spettacolari.
Piacenza 6 Prima di abbandonare il terreno di gioco per infortunio, offre una buona prestazione sulla fascia destra senza mai andare in difficoltà di fronte alla manovra offensiva avversaria.
26' Durando 6.5 Offre una buona copertura difensiva per tutta la partita neutralizzando così molto bene la vivacità offensiva dei galletti.
Bindolo 6.5 Il terzino sinistro è un motorino sulla corsia mancina, zona del campo in cui alterna una buona copertura difensiva ad una spinta offensiva.
Bianco 7 Trova la rete del momentaneo 1-3 con un bel tiro dalla lunga distanza, con il quale sorprende D'Angela, ricordando così Fabio Quagliarella. 
Tosi 6 Apre le danze realizzando indisturbato dalle marcature avversarie un bel gol a pochi passi dalla porta avversaria. Perde però ingenuamente palla a centrocampo avviando così l'azione del momentaneo pareggio. (41' st Agu sv)
Costa 7 L'ennesima eccellente prestazione del capitano granata. Grazie alla sua leadership il difensore centrale gestisce nei migliori dei modi il proprio pacchetto arretrato che va quasi mai in difficoltà nel corso della partita. 
Allasina 7 La mezzala destra è il motore del gioco granata, motivo per cui buona parte delle azioni della propria squadra nascono dai suoi piedi. Si nota poi per i numerosi calci piazzati battuti.
Carta 6.5 Offre molta sostanza a centrocampo coadiuvando così molto bene i suoi compagni di reparto nella gestione della manovra offensiva. 
34' st Strobino 7 Approfitta dell'errore commesso da Senise a centrocampo partendo così in contropiede per segnare la rete del definitivo 1-4. 
Andrioli 7 È dai suoi piedi che nasce il gol dell'1-0 realizzato da Tosi: il suo lancio è infatti estremamente preciso per il difensore centrale.
40' Negro 6 Tocca pochi palloni nel corso della ripresa ma salire molto bene i propri compagni facendo così respirare la difesa nei minuti finali di partita.
Savio 6.5 Dopo una prima frazione di gioco abbastanza anonima si dimostra essere una mina vagante nella ripresa, dove colpisce la traversa.
Kone Lassina 7.5 Realizza la rete dell'1-3 dopo una bella azione sulla fascia destra con cui ha mandato in tilt i difensori avversari. È poi lui che si procura la punizione da cui nasce il primo gol granata.
23' Mengozzi 6.5 Entra molto bene sul terreno di gioco mostrandosi spesso e volentieri nella metà campo avversaria negli ultimi venti minuti di partita. 
All. Grippo 7 Dopo un primo tempo alla pari con i galletti, i granata dominano nella ripresa e segnano così tre gol affondando i padroni di casa.

ARBITRO
Scida' di Torino 6.5 A volte lascia fin troppo correre ma il suo metro di giudizio è coerente per tutta la durata della partita. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400