Cerca

Under 19

Il tornado De Pasquale si abbatte sulla difesa del Ligorna, Ternavasio chiude i conti: il Bra si regala il Chieri

I giallorossi si qualificano al turno successivo dei playoff grazie al successo in rimonta sui liguri: anche Di Federico in gol

Il tornado De Pasquale si abbatte sulla difesa del Ligorna, Ternavasio chiude i conti: il Bra si regala il Chieri

Riccardo De Pasquale e Matteo Ternavasio, due pedine fondamentali nel successo contro il Ligorna

Il Bra stacca il pass per la finale del primo turno dei playoff con una fantastica vittoria in rimonta su un ostico Ligorna. Uno dei principali protagonisti di questo successo è Coria, autore di un bel numero di interventi decisivi con i quali si è dimostrato essere determinante per la qualificazione. Altrettanto fondamentale è stato l'ingresso in campo, dal primo minuto della ripresa, di De Pasquale: l'attaccante si è reso protagonista di una bella progressione centrale da cui è nato il gol del pareggio realizzato dalla certezza chiamata Di Federico. Dopo una lunga sofferenza durata per gran parte della ripresa e dei due tempi supplementari di fronte ai numerosi attacchi avversari, è proprio sul finale di partita che i giallorossi riescono addirittura a vincere: Ternavasio parte in contropiede e insacca la rete del definitivo 2-1. La squadra di Gianni Carena ottiene la qualificazione alla finale dove affronterà il Chieri, uscito vincitore nella sfida casalinga contro il Vado.  

CORIA ALZA UN MURO

Il Bra si spinge in avanti fin dai minuti iniziali della partita e si rende pericoloso con alcune azioni in profondità ma Di Federico e Mawete vengono chiusi dalla difesa avversaria. La prima vera occasione è però a favore del Ligorna al 14’: Paggini effettua una serie di dribbling con cui trova lo spazio per il tiro ma Coria si fa trovare pronto con una parata in due tempi. Dopo tre minuti Costa si lancia nell’area di rigore giallorossa e Bardo compie una straordinaria chiusura su di lui. I padroni di casa si riaffacciano in avanti e Anqoud effettua un bel cross dalla fascia sinistra ma Colleoni anticipa molto bene gli attaccanti avversari con un’uscita alta. Il ritmo della partita è molto intenso e la squadra di Gianni Carena sembra avere maggiormente il pallino del gioco rispetto ai liguri: i giallorossi non riescono però a trovare i varchi giusti per far male. Francesia riceve poi palla all’altezza del dischetto ma il suo tiro è troppo debole per impensierire Coria. Al 29’ l’arbitro concede il cooling break affinché i giocatori si possano dissetare: il caldo sul terreno di gioco si fa ben sentire. Alla ripresa nessuna delle due squadre riesce a creare particolari pericoli nelle rispettive metà campo avversarie. Al 39’ Di Benedetto effettua un bel lancio lungo, Barbuto colpisce bene di testa ma non inquadra lo specchio della porta. Poco dopo il Ligorna si riaffaccia in avanti e Francesia calcia alto sopra la traversa. Sul finale del primo tempo si rinnova ancora una volta il duello tra l’attaccante ligure e Coria: il portiere compie però una bella uscita bassa e neutralizza la potenziale occasione dell’avversario. Si va pertanto all’intervallo con il risultato fermo sullo 0-0.

coriaaaaaaaaaaaaaaa

DI FEDERICO RIANIMA IL BRA

Il Ligorna parte subito forte nella ripresa e, al 5’, trova la rete del vantaggio: Paggini, impossessatosi della sfera nell’area piccola, riesce a trovare il tiro nonostante il tentativo di contrasto di Bardo ed insacca la rete dello 0-1. La gioia dei liguri dura però solamente sette minuti perché De Pasquale effettua una bellissima progressione centrale, Colleoni respinge il suo tiro e Di Federico realizza indisturbato il gol del pareggio. I liguri si rendono poi nuovamente pericolosi con Paggini ma Coria, grazie anche alla complicità di Bardo, riesce a neutralizzare il suo tiro. In questa fase del gioco il Bra sembra soffrire la vivacità offensiva degli ospiti e non riesce ad affacciarsi con una certa costanza nella metà campo avversaria. Al 25’ D’Abramo lancia in contropiede De Pasquale ma Ciampa chiude molto bene sull’attaccante giallorosso. Trascorsi solamente centoventi secondi, i padroni di casa si rendono nuovamente pericolosi: Mawete supera in velocità Pocaterra sulla fascia destra e tenta così la conclusione che viene però ben bloccata da Colleoni. Dopo il gol del pareggio i giallorossi sembrano aver trovato maggiore agonismo rispetto ai primi minuti della ripresa. Nonostante ciò i liguri continuano ad avere il pallino del gioco: la difesa giallorossa mostra però una maggiore solidità rispetto al primo tempo. Salvini tenta un bel tiro da fuori area ma Coria non si lascia sorprendere e blocca la sfera. Al 46’ il Ligorna vanno vicinissimi al vantaggio: Spataria effettua un bel cross dalla fascia destra trovando la testa di Salvini che non inquadra la porta. Nell’azione immediatamente successiva i liguri si lanciano in contropiede e Salvini colpisce in pieno la traversa. Si va così ai supplementari con il risultato sull’1-1.

FESTIVAL DELLE PUNIZIONI

Mawete continua ad essere una mina vagante anche nei supplementari e, al 4’, subisce fallo sulla fascia destra: dalla punizione calciata da Barbuto non scaturisce però alcun pericolo. Dopo appena due minuti anche il Ligorna ha a disposizione un calcio piazzato, questa volta a pochi metri dal limite dell’area di rigore: Spatari si incarica della battuta ma calcia abbondantemente sopra la traversa. Altro giro, altra corsa: all’11’ arriva la terza punizione del primo tempo supplementare ma anche De Pasquale non inquadra lo specchio della porta. Poco dopo Ogliari mette un bel cross in mezzo all’area di rigore ma Coria smanaccia molto bene neutralizzando la potenziale occasione avversaria e il risultato non si sblocca.

TERNAVASIO, GIOIA GIALLOROSSA

Dopo appena tre minuti dall’inizio del secondo tempo supplementare il Bra va vicinissimo al vantaggio: Sapia compie una straordinaria progressione centrale e, arrivato in area di rigore, tenta la conclusione ma il suo tiro centra in pieno il palo. Mawete ottiene poi l’ennesima punizione sulla fascia destra ma Verderone non riesce poi a mettere un bel cross in mezzo. Al 9’ Gerbino si presenta alla battuta del calcio piazzato ma non inquadra lo specchio della porta. Negli ultimi minuti il Ligorna tenta l’assalto finale ma rimane in dieci al 14’: nel giro di soli centoventi secondi Cerruti ottiene due cartellini gialli per essere entrato in campo dopo l’infortunio subito senza permesso. Al 17’, proprio pochi secondi prima del triplice fischio, i giallorossi partono in contropiede e Ternavasio, ritrovatosi a tu per tu con il portiere avversario, realizza la rete del 2-1 regalando così la vittoria e la qualificazione alla propria squadra.

IL TABELLINO

BRA-LIGORNA 2-1
RETI (0-1, 2-1): 5' st Paggini (L), 12' st Di Federico (B), 17' sts Ternavasio (B).
BRA (4-3-3): Coria 8, Sapia 7, Anqoud 6.5, D'Abramo 6.5 (42' st Manissero 6), Di Benedetto 7, Benrhouzile 6 (1' st Ternavasio 7), Bardo 6.5 (17' st Druda 6.5), Barbuto 6, Di Federico 7 (42' st Verderone 6), Cartarrasa 6.5 (1' st De Pasquale 7.5), Mawete 7. A disp. Giaccardi, Massara, Piai, Colantuono A.. All. Carena 7.
LIGORNA (4-2-3-1): Colleoni 6.5, Ciampa 7 (36' st Viola 6.5), Pocaterra 5.5, Mancuso 7, Crovetti 7, Spatari 6.5 (1' sts Bongiovanni 6), Ogliari 6.5, Gerbino 6.5, Francesia 5.5 (7' pts Bruna 6), Paggini 7.5 (30' st Cerruti 5), Costa 6 (1' st Salvini 6.5). A disp. Bongiorni, Arbocò, Raja. All. Bojan 6.
ARBITRO: Iorfida di Collegno 5.5.
COLLABORATORI: Gandolfo e Nazzaro.
AMMONITI: 21' st Mawete[05] (B), 4' pts Pocaterra (L), 6' pts Verderone (B), 10' pts Crovetti[03] (L), 8' sts De Pasquale (B), 10' sts Manissero (B), 12' sts Cerruti (L).
ESPULSI: 14' sts Cerruti (L).

LE PAGELLE

BRA

bra bra bra bra bra bra

Coria 8 Il portiere giallorosso salva il risultato in diverse occasioni, in particolar modo con l'uscita bassa su Francesia nella prima frazione di gioco e con la smanacciata su Ogliari nel primo tempo supplementare. Gestisce poi il pacchetto arretrato in maniera eccezionale. 
Sapia 7 Garantisce una buona copertura difensiva nella ripresa e nei due tempi supplementari, durante i quali centra in pieno il palo dopo una bella progressione centrale.
Anqoud 6.5 La sua spinta sulla fascia sinistra offre un gran supporto in fase offensiva nel corso dei centoventi minuti. Un vero motorino.
D'Abramo 6.5 Dopo un primo tempo anonimo il centrocampista cresce sempre più fino a diventare una pedina preziosa per la manovra di gioco giallorossa.
42' st Manissero 6 Offre sul terreno di gioco la freschezza necessaria per aiutare i propri compagni a gestire il risultato a favore. 
Di Benedetto 7 Si rifà dalla prestazione incerta della prima frazione di gioco con un gran numero di interventi precisi e puntuali dimostrandosi essere un vero leader della difesa.
Benrhouzile 6 Gestisce bene i tempi di gioco a centrocampo, al fianco di Barbuto, senza però creare particolare sussulti in fase offensiva. 
1' st Ternavasio 7 Chiude definitivamente il discorso qualificazione proprio allo scadere del secondo tempo supplementare con un bel contropiede. 
Bardo 6.5 Compie una straordinaria chiusura su Costa nel corso del primo tempo. Non riesce però a neutralizzare il gol di Paggini.
17' st Druda 6.5 Il terzino si adatta davvero bene sia sulla fascia destra che su quella sinistra: due zone in cui non lascia praticamente mai passare i suoi avversari.
Barbuto 6 Si notare a centrocampo grazie alla sua tanta corsa con cui cerca di avviare spesso e volentieri la manovra offensiva giallorossa.
Di Federico 7 La punta è molto bravo a sfruttare la respinta di Colleoni per realizzare la rete del momentaneo pareggio dopo sette minuti dallo svantaggio.
42' st Verderone 6 La sua freschezza è molto utile per far salire i suoi compagni in avanti per allentare la pressione offensiva avversaria.
Cartarrasa 6.5 Cerca di sfruttare la sua qualità per tentare di far male ai liguri nel corso del primo tempo. Con più precisione ci sarebbe riuscito.
1' st De Pasquale 7.5 Il suo ingresso in campo è semplicemente decisivo. È da una sua progressione centrale che nasce il gol del pareggio. Grazie ai suoi strappi si rende spesso pericoloso. 
Mawete 7 Il classe 2005 è una costante mina vagante per la difesa avversaria grazie alla sua straordinaria velocità sulla fascia. È tra i giocatori giallorossi più pericolosi per tutta la partita. 
All. Carena 7 I giallorossi offrono una strepitosa prestazione in fase difensiva e sono molto bravi a sfruttare le occasioni per realizzare le proprie due reti.

LIGORNA

Ligorna ligorna ligorna ligorna

Colleoni 6.5 Compie alcune belle parate con cui neutralizza i tentativi giallorossi nel chiudere definitivamente il discorso qualificazione.
Ciampa 7 La sua chiusura su De Pasquale è decisiva per evitare che i giallorossi andassero in vantaggio nella ripresa.
36' st Viola 6.5 Prosegue il buon lavoro difensivo svolto dal suo compagno con interventi precisi e puntuali.
Pocaterra 5.5 Il terzino sinistro soffre troppo la velocità di Mawete, motivo per cui gran parte delle azioni giallorosse nascono da quella fascia.
Mancuso 7 Non si lascia praticamente mai sorprendere dagli attacchi giallorossi grazie alla sua leadership. 
Crovetti 7 Assieme al suo compagno di reparto non va quasi mai in difficoltà di fronte ai tentativi d'attacco dei padroni di casa.
Spatari 6.5 Posizionato davanti alla difesa, cerca di far male soprattutto tramite i calci piazzati. Tanta sostanza ma poca qualità.
1' sts Bongiovanni 6 Negli ultimi quindici minuti di partita continua a svolgere il lavoro del compagno sostituito. 
Ogliari 6.5 Si rende pericoloso con un cross dalla fascia destra sul finale del primo tempo supplementare. 
Gerbino 6.5 Il centrocampista offre tanta sostanza nella sua zona di competenza facendo sì che diventasse un elemento prezioso per la sua squadra. 
Francesia 5.5 Calcia diverse volte in direzione della porta ma i suoi tiri sono imprecisi o poco potenti. 
7' pts Bruna 6 Partecipa all'assalto finale dei liguri nel tentativo di agguantare la vittoria. Non impensierisce particolarmente i suoi avversari.
Paggini 7.5 È senza alcun dubbio il giocatore più pericoloso dei liguri. Non a caso porta in vantaggio la propria squadra ad inizio ripresa.
30' st Cerruti 5 Si fa espellere dal direttore di gara con due cartellini gialli decisamente ingenui: ingresso in campo non autorizzato dopo essere stato soccorso per infortunio sul terreno di gioco.
Costa 6 Nel primo tempo ci mette anima e cuore nel tentativo di far male senza però riuscirci. 
1' st Salvini 6.5 Porta maggiore vivacità nel reparto offensivo grazie alla sua qualità e alla sua freschezza fisica. 
All. Bojan 6 I liguri sono costantemente nella metà campo parte avversaria nella ripresa e nei due tempi supplementari ma non riescono a concretizzare le occasioni avute.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400