Cerca

Under 19

Due gol nel cuore della ripresa e un brivido nel finale: superato il primo turno nazionale

I milanesi vincono di misura e torneranno in campo già mercoledì per il secondo round preliminare

MONTESANO E SCALCINATI - TRITIUM UNDER 19

Gli autori dei gol per i biancazzurri, Simone Montesano e Alessandro Scalcinati, che regalano la vittoria alla Tritium

Alta tensione a Trezzo sull’Adda, dove si sono sfidate per il primo turno della Fase Nazionale la Tritium di Pizzocchero e i giallorossi dell’Este guidati da De Martini, con i biancazzurri vittoriosi sui padovani per 2-1. A spronare i propri beniamini ci hanno pensato entrambe le tifoserie con cori e striscioni a sostegno dei calciatori, che in campo non si sono risparmiati, pronti a giocarsi il tutto e per tutto per passare alla fase successiva. Se da una parte i padroni di casa hanno dimostrato costanza per tutta la gara, senza dare segni stanchezza o debolezza, dall’altra gli ospiti hanno fatto di tutto per cercare la porta e al contempo non mostrare il fianco al nemico. A pesare sui ragazzi di De Martini il parapiglia in area che ha favorito il primo gol di Montesano e un’ingenuità di Ciccone che ha portato al rigore trasformato da Scalcinati. Va comunque dato merito all’Este di averci voluto credere fino in fondo, con Santi che a pochi minuti dalla fine della partita ha accorciato le distanze e con la Tritium costretta a mantenere la guardia alta fino al fischio finale del direttore.

IN EQUILIBRIO

Le occasioni per far male da una parte e dall’altra non mancano, difatti al 9’ i biancazzurri si affacciano dalle parti di Braggion con Scalcinati che, trattenuto per la maglia da Nicolosi, riesce ugualmente a vincere il duello con il difensore avversario e a passare a Donnemma arrivato a rimorchio, il quale però spedisce a lato. Anche i padovani non vogliono essere da meno e al 14’ guadagnano una punizione interessante dalla lunetta dell’area di rigore: al tiro c’è De Toni, ma la sua conclusione è deviata dalla difesa e finisce in corner. Un’altra bella iniziativa da parte dei giallorossi arriva al 21’ con Gavioli, che dalla sinistra sul fondo passa a Franzolin, che ha tutto il tempo per prepararsi al tiro senza però trovare la porta di Bassani. La Tritium risponde al 35’ con Scalcinati e al 42’ con un altro calcio piazzato di Rizzi, che passa a Donnemma, che a sua volta crossa dalla parte opposta per il colpo di testa di Barzago, con la sfera che anche in questo caso esce di poco, chiudendo il primo tempo sullo 0-0.

MONTESANO-SCALCINATI, SI VA AVANTI

Nei primi minuti della ripresa cambia poco e nulla, solo per l’Este c’è Santi entrato al 5’ al posto di Cogo che in attacco dà quella scossa in più e che anche quando si tratta di difendere palla fa bene il suo dovere. Chi però trova il gol è la squadra di Pizzocchero, che al 14’ si porta in vantaggio con Montesano, il quale sfrutta al meglio un parapiglia in area trasformando il calcio d’angolo di Scalcinati in rete. Gli ospiti frastornati, ma non abbattuti, si propongono nuovamente in avanti guadagnando una punizione d’oro sulla riga dell’area di rigore: al tiro da posizione centrale si presenta Franzolin, che va basso, ma la barriera di casa respinge l’assalto. Tre minuti più tardi è sempre Franzolin a concludere, questa volta dalla distanza, con la palla che esce a lato. Nonostante i tentativi dell’Este di far male alla Tritium sono proprio i milanesi a segnare ancora una volta, in questo caso dal dischetto degli undici metri dopo che Ciccone commette fallo in area su Vanzanella: alla battuta c’è Scalcinati, che trafigge Braggion portando i suoi sul 2-0. A pochi minuti dalla fine c’è anche gloria per Santi, che su una punizione di De Toni ci arriva di testa accorciando le distanze e trovando la gioia personale del gol. Tritium compatta, che non si lascia scalfire e che proprio come un serpente avvolge nelle sue spire i nemici. Este di carattere, che non si è lasciata intimorire e che comunque fino alla fine ha dato da pensare ai biancazzurri, vincenti e ora al secondo turno preliminare.

IL TABELLINO

TRITIUM-ESTE 2-1
RETI (2-0, 2-1): 14’ st Montesano (T), 31’ st rig. Scalcinati (T), 44’ st Santi (E).
TRITIUM (3-4-3): Bassani 6, Campani 6, Ortelli 6.5, Marchesi 7 (14’ st Rinaldi 6.5), Premoli 6 (1’ st Parisi 6.5), Ghislanzoni 7, Barzago 7.5, Rizzi 7, Montesano 8.5 (31’ st Vanzanella 6.5), Donnemma 7.5 (40’ st Marostica sv), Scalcinati 8 (44’ st Freddi sv). A disp. Marcandalli, Legarda, Tosetto, Triberti. All. Pizzocchero 7.5.
ESTE (4-3-3): Braggion 6, Ciccone 7.5 (37’ st Santorelli sv), Gavioli 6.5, Stringari 6.5, Gori 6, Nicolosi 6.5 (47’ st Bishop sv), De Toni 7.5, Franzolin 7, Postal 8.5, Guzzo 7 (31’ st Toniolo 6), Cogo 6 (6’ st Santi 8). A disp. Zanella, Stellin, Tognon, Gobbo, Callegaro. All. De Martini 7.
ARBITRO: Garofalo di Torre del Greco 6.
ASSISTENTI: Bonfanti e Mastropieri.
AMMONITI: Pizzocchero (T), Ortelli (T), Premoli (T), Santi (E), Vanzanella (T).

Il tecnico Mauro Pizzocchero e il capitano Daniele Ghislanzoni della Tritium

LE PAGELLE

TRITIUM
Bassani 6 Si fa trovare pronto nel momento del bisogno, si distingue soprattutto sulle palle alte.
Campani 6 Qualche volta concede metri di troppo agli avversari che si rendono pericolosi. Rimane spesso indietro.
Ortelli 6.5 Pochi e semplici passaggi, ma fatti bene. Esegue il suo dovere senza nei. Pendolo sulla fascia.
Marchesi 7 Ha un bel da fare a curare gli attaccanti giallorossi, ma tiene bene botta. Subisce, ma non molla un centimetro.
14’ st Rinaldi 6.5 Appena può si affaccia in avanti cercando l’avanzata e l’imbucata vincente. Nel complesso bene.
Premoli 6 Si prende il tempo per impostare l’azione. Spende il bonus ammonizione per non lasciare scappare il nemico.
1’ st Parisi 6.5 Chiamato a sostituire il compagno non delude e se la cava. Attento a non rischiare troppo.
Ghislanzoni 7 Capitano che sa usare la testa sfruttando la sua esperienza e mettendoci anche un po’ di malizia.
Barzago 7.5 Bravo a dribblare e a superare i suoi avversari. Resta in campo per tutta la gara dando tutto.
Rizzi 7 Non lo ferma nemmeno un dito rotto e la vistosa fasciatura alla mano. Cerca il dai e vai con i compagni.
Montesano 8.5 Non è facile segnare con il parapiglia in area, ma lui ci riesce trovando il giusto pertugio.
31’ st Vanzanella 6.5 Agisce di soppiatto, ma dà anche lui più di un grattacapo ai difensori ospiti. Brutta gatta da pelare.
Donnemma 7.5 Dà una mano nelle retrovie quando serve. Tanta buona corsa al servizio del gruppo.
Scalcinati 8 Battaglia senza esclusione di colpi, non vuole concedere nulla, nemmeno la maglia. Il rigore è il plus per passare il turno.
All. Pizzocchero 7.5 Sa gestire gli equilibri sapendo dosare bene gli ingranaggi che compongono il gruppo.

L'undici titolare della Tritium

ESTE
Braggion 6 Le sue uscite sono un po’ avventate, ma sono comunque efficaci. Non precisissimo sul primo gol preso.
Ciccone 7.5 Bravo a crederci sempre, non altissimo di statura compensa però con la sua agilità. 
Gavioli 6.5 Ha il senso della posizione e punta anche sulla rapidità per non dare riferimenti agli avversari.
Stringari 6.5 Concretezza e pragmatismo, non va tanto per il sottile. Cerca e opta per più soluzioni di gioco. 
Gori 6 Il compito non è dei più facili, contenere gli assalti dei padroni di casa. Negli ultimi minuti si propone in avanti. 
Nicolosi 6.5 Difende con le unghie e con i denti la sua zona di campo, in generale gara positiva.
De Toni 7.5 Impegnato nella bagarre a centrocampo non si sottrae alla lotta; i biancazzurri spesso sono costretti al fallo.
Franzolin 7 Segue sempre l’azione, facendosi trovare al posto giusto e al momento giusto. Manca solo la mira giusta.
Postal 8.5 Rimane il più avanzato di tutti. Bravo negli inserimenti e ad anticipare i difensori rubando loro il tempo.
Guzzo 7 Si spende in entrambe le fasi e non le manda a dire. Alle prese spesso e volentieri con Marchesi.
31’ st Toniolo 6 Lavora sotto traccia agendo in sordina. Mette un po’ di scompiglio tra gli avversari.
Cogo 6 Avrebbe potuto dare qualcosa di più in termini di contributo. Chiuso dalla difesa di casa non riesce a farsi vedere.
6’ st Santi 8 Ottimo il suo ingresso in campo, difende bene palla con il corpo, e si propone anche in attacco segnando.
All. De Martini 7 Si fa sentire in ogni frangente di gioco per guidare i suoi ragazzi e non farli cadere in futili provocazioni.

La formazione di partenza dell'Este

ARBITRO
Garofalo di Torre del Greco 6
Prende in mano una partita non semplice dal punto di vista della tensione in campo e riesce a domarla. Pecca però in qualche svista.

LE INTERVISTE

A fine gara le parole del capitano della Tritium, Daniele Ghislanzoni, felice per la vittoria conseguita: «È stata una partita tosta, tesa da entrambe le parti, ce le siamo date di santa ragione, ma alla fine è stata una grande gara da parte nostra, con una grande prestazione da parte di tutti, sia di chi è sceso in campo subito sia di chi è entrato dopo. Siamo contenti così, ma adesso la testa è già a mercoledì per giocarci un’altra partita importante».

Così invece l’allenatore della Tritium Mauro Pizzocchero: «Siamo ancora carichi della gara, ma com’è finita la partita ho detto ai ragazzi che sono straordinari perché hanno lottato contro la sfortuna e contro gli infortuni. Il primo tempo è stato equilibrato, loro la prendevano e la buttavano avanti, noi l’avremmo potuta sbloccare solo su calcio piazzato. Poi sono arrivati i gol nella ripresa e peccato per quel brivido finale, ma va bene così, perché siamo stati sempre sul pezzo. Mi è dispiaciuto per l’arbitraggio perché secondo me il direttore non ha arbitrato benissimo, ha ammonito solo i nostri giocatori, poi nella ripresa qualcosa è cambiato. Questa vittoria ce la prendiamo a pieno ed è la vittoria del gruppo, di questo gruppo straordinario».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400