Cerca

Muggiò-Sesto 2012 Under 19: Belnome accorcia su Faied, ma Palattela completa il poker ospite

Palattela Faied Sesto 2012
Il Sesto 2012 espugna il «Superga» di Muggiò con quattro gol spalmati sui tre tempi da mezzora. Una sfida molto spezzettata, come, di conseguenza, i ritmi di gioco. Se infatti il gol di Faied dopo appena due minuti sembra far presagire un match ricco di emozioni, lo spettacolo inizia a calare nel secondo tempo, rispecchiando una forma fisica ancora giustamente da ritrovare per entrambe le formazioni. Pendolo della bilancia il primo tempo, praticamente guidato dagli ospiti che chiudono sul 2-0 grazie alla doppietta di Faied, mentre nella seconda frazione di gioco i pochi sprazzi visti sono maggiormente di marca casalinga, più attivi anche nell'ultima mezzora grazie a qualche subentrato, Gentile su tutti. Il Muggiò paga però dazio per le disattenzioni in fase difensiva, mentre il Sesto 2012 si dimostra più compatto anche grazie alla prestazione di capitan Amato e alla doppietta conclusiva di Palattela.   Doppio Faied. Pronti via e il Sesto 2012 è subito in vantaggio: calcio d'angolo dalla fascia destra e incornata praticamente dal limite dell'area piccola di Faied, che si avventa sul pallone con i tempi giusti e insacca perfettamente sotto la traversa. Lo svantaggio non inficia sulla manovra del Muggiò, che si affida a Cozzolino per impostare l'azione. I gialloblù, in tenuta arancione, soffrono però sul fianco destro, dove gli ospiti costruiscono con Catrini, Berti e Faied per creare lo spazio per la conclusione di Burro da fuori area, che termina però alta. I padroni di casa rispondono all'8' aggredendo invece sul lato opposto, con un uno due che si spegne tra le braccia di Giacomet. Il lampo dei muggioresi, però, non trova un seguito e i ragazzi di Rubino provano a forzare ancora una volta sull'out di sinistra, cercando l'inserimento verticale di Ballone. L'esempio perfetto è l'azione avviata da Faied, che difende palla centralmente e si appoggia a sinistra per Berti, che di prima innesca proprio il numero 9 ospite, il cui controllo sorprende Aveni, ma il cui mancino è un tiro debole e rasoterra che Vannini ferma senza problemi. Evitato ancora una volta il raddoppio, i padroni di casa rispondono con più forza: calcio di punizione dalla trequarti, respinta della difesa avversaria e conclusione di Belnome dal vertice sinistro dell'area, che costringe Giacomet a una bella respinta sul primo palo. Di nuovo, però, il Muggiò non riesce a prendere in mano le redini della sfida, subendo invece lo 0-2 al 25' con una grave dormita difensiva: su una rimessa laterale dalla fascia destra, infatti, Faied viene lasciato completamente solo al limite dell'area di calciare al volo sul secondo palo. Il numero 20 trova dunque la doppietta personale, sfiorando il tris sul finire del primo tempo con un destro dalla distanza che accarezza la parte superiore della rete.   Poker Palattela. Dopo il completo giri di sostituzioni, il secondo tempo dà l'illusione di una sfida sugli stessi livelli di intensità e di divertimento della prima frazione di gioco. In meno di dieci minuti, infatti, arrivano altri due gol. Prima il Muggiò accorcia le distanze con una sponda su rimessa laterale che termina nella zona di Belmonte, bravissimo a calciare al volo sotto la traversa, poi invece è il Sesto 2012 a rispondere con Palattela, che riceve una palla alta in area e con lo stop smarca il portiere avversario, per poi appoggiare in rete la sfera. I ragazzi di Rubino sfiorano poco dopo il quarto gol, mentre quelli di Daledo rispondono con un colpo di testa su cross di Pipia e con un tiro da fuori area su assist di Belnome che finiscono fuori dallo specchio. Nel terzo tempo invece, è Gentile a guidare l'offensiva dei padroni di casa, più attivi in questo frangente degli avversari. Il neoentrato prima chiama Giacomet alla smanacciata sul primo palo con un tiro diretto all'incrocio, poi sfonda nuovamente dalla fascia sinistra per accentrarsi e calciare a botta sicura, costringendo ancora il numero uno ospite a un'altra grande parata in tuffo. Nel mezzo, però, il Sesto 2012 cala il poker di nuovo con Palattela, che sfonda di forza e velocità sull'out di sinistra e incrocia nell'angolino opposto, mettendo fine alla partita.  

IL TABELLINO

MUGGIÒ-SESTO 2012 1-4 RETI: 2’ Faied (S), 25’ Faied (S), 5' st Belnome (M), 9' st Palattela (S), 9' tt Palattela (S). MUGGIÒ (4-3-3): Vannini 6 (1' st Panucci 6), Palma 6 (1' st Arena 6), Delle Noci 6, Cozzolino 6.5, Muti 6 (1' tt Lorico 6), Aveni 6, Saruggia 6 (1' tt Crippa 6), Pipia 6.5 (1' st Catera 6), D’Auria 6, Belnome 7, Fantò 6.5 (1' st Gentile 6.5). All. Daledo 6. Dir. Avellino. SESTO 2012 (4-2-3-1): Giacomet 7 (1' st Tarini 6), Pamato 6, Astori 6 (1' st Megale 6), Catrini 7 (1' st Cesana 6), Lotito 6.5 (1' tt Kola 6.5), Amato 7, Berti 6.5, Torriani 7 (1' tt Mecchia 6), Ballone 6.5 (1' st Palattela 7.5), Faied 8, Burro 7 (1' tt Fadda 6.5). All. Rubino 7.

 

LE PAGELLE

MUGGIÒ Vannini 6  Sui gol può poco o nulla, forse soltanto in occasione del primo dovrebbe farsi valere in uscita sul calcio d'angolo. Ha il merito di aiutare la squadra con i piedi in fase di impostazione. (1' st Panucci 6). Palma 6 Bravo nei contrasti, subisce però le avanzate degli avversari e non sempre riesce a contenerle. (1' st Arena 6). Delle Noci 6 Meno chiamato in causa del compagno, gioca qualche metro più avanzato senza lasciare troppo il segno. Cozzolino 6.5 Imposta l'azione con qualche risultato soprattutto nel primo tempo, dove il Muggiò prova a rispondere a tono all'avversario. Muti 6 Come il compagno di reparto ha delle difficoltà a prendere le misure nella prima frazione di gioco, riscattandosi solo in parte. (1' tt Lorico 6). Aveni 6 Inizialmente perde il duello con Ballone, ma si rifà con il passare dei minuti. Saruggia 6 Nella prima mezzora cerca lo spazio in fase offensiva con grande grinta, però non lascia il segno come vorrebbe. (1' tt Crippa 6). Pipia 6.5 Motorino del centrocampo di casa, lotta su ogni pallone che passa nella sua zona. (1' st Catera 6). D’Auria 6 Ha pochi palloni per farsi sentire in zona gol e cerca di mettersi a disposizione dei compagni. Belnome 7 Oltre al gran gol, è quello che più cerca di impensierire la retroguardia avversaria. Fantò 6.5 Nella prima frazione di gioco è un po' ovunque, svaria dal centro fino alle due fasce, non trovando però il varco giusto per colpire. 1' tt Gentile 6.5 Tra i subentrati è quello che più prova a lasciare il segno partendo dalla fascia sinistra e costringendo Giacomet a un paio di interventi non facili. All. Daledo 6 Le idee di un gioco ben costruito si vedono solo a tratti, messe un po' in ombra da una fase difensiva un po' da rivedere, ma il ritorno in campo è comunque positivo.

SESTO 2012 Giacomet 7 Sorpreso dalla conclusione di Belnome, abbassa la saracinesca in più di un'occasione. I due interventi nel terzo tempo ne sono l'esempio perfetto. (1' st Tarini 6). Megale 6 Si fa sentire nel terzo tempo con molti contrasti sulla fascia destra. Astori 6 Nel primo tempo appare un po' in difficoltà rispetto ai compagni di reparto, rifacendosi solo parzialmente. (1' st Megale 6). Catrini 7 A centrocampo non arretra di un centimetro, mettendosi in mostra sia per grinta che per tecnica. (1' st Cesana 6). Lotito 6.5 Ottima prestazione nelle retrovie, dove spicca anche per le vittorie nei contrasti aerei. (1' tt Kola 6.5). Amato 7 Insieme al compagno di reparto limita i tentativi dei padroni di casa e, in più, guida bene tutta la linea dimostrandosi un ottimo leader. Berti 6.5 Non è al centro dell'offensiva del Sesto 2012, ma il suo zampino nelle azioni degli ospiti lo mette spesso. Torriani 7 Motorino del centrocampo ospite, aggredisce senza fronzoli l'avversario e si fa spazio tra le maglie avversarie. (1' tt Mecchia 6). Ballone 6.5 Cerca spesso la verticale, ma non riesce a sfruttare a dovere l'unica palla gol che gli viene servita. 1' st Palattela 7.5 Mette a segno due reti fondamentali per mettere in cassaforte la vittoria. Da apprezzare soprattutto la prima marcatura. Faied 8 Protagonista assoluto nella prima frazione di gioco con un gol di testa e una conclusione al volo da fuori area. Burro 7 Un po' come Berti viene messo in ombra da Faied e da Palattela, ma si fa comunque apprezzare nell'offensiva ospite, soprattutto con un tentativo nel primo tempo. (1' tt Fadda 6.5). All. Rubino 7 La squadra inizia molto bene in una prima frazione in cui i pericoli corsi si contano sulle dita di una mano. Nelle altre due frazioni di gioco le occasioni per segnare vengono ben sfruttate, mentre dietro c'è qualche spazio in più per gli avversari.

Questo articolo è gratis, non hai dovuto pagare nulla per leggerlo, questo perché c’è chi sostiene il giornale. Fallo anche tu, scopri come puoi contribuire andando a questo link

SCARICA LA NOSTRA APPLICAZIONE

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400