Cerca

Lascaris-Alpignano Under 19: All Stars, Giusiano la mette in discesa, Sapone dirige un'orchestra bianconera perfetta

Lascaris-Alpignano Under 19 All Stars img_2838
Campo aperto all'inizio, campo aperto sul gong. Il Lascaris di Alberto Falco domina e vince i quarti di finale contro l'Alpignano di Roberto Berta grazie a due gol in falcata: quello di Paolo Giusiano a inizio gara e quello in cucchiaio di Gabriele Sapone a tempo scaduto. Un 2-0 che legittima il controllo dei ritmi, dei tempi e delle situazioni di gioco durato tutta la partita e intervallato solo raramente da qualche moto di forza, di orgoglio e di caparbia dei biancazzurri. Scacco bianconero. Sebbene entrambe partano con un 4-3-3 speculare, il modulo di Sicilia e compagni muta radicalmente in fase di possesso palla. Impostazione radicale nell'uscita dal basso con Sapone che, partendo da vertice basso di centrocampo, scende tra i due difensori centrali Sicilia e Carastro, liberandosi da una marcatura e costringendo De Martiis a seguirlo. Da quel momento in poi, avendo Sapone un linguaggio segreto col pallone, riesce sempre a trovare la giocata giusta per far partire in un lampo una proiezione offensiva che prevede: varco giusto centrale per i due centrocampisti rimasti (Botta e Sottil), cambio di gioco per i due terzini Spadafora e Gallo già alzatisi a formare il 3-4-3 oppure ancora lancio in profondità per il tridente. Pacchiardo e ciurma faticano a leggere la situazione e per lunghissimi tratti della gara si trovano a inseguire. Una mossa tattica che permette ai bianconeri di vincere meritatamente riparando al gap anagrafico in distinta. Praterie. Nelle primissime battute è forse l'Alpignano ad approcciare meglio cercando la prima soluzione di sponda su De Martiis a favore di capitan Pacchiardo e Mastrapasqua. Bastano però pochi giri di lancette che i bianconeri passano in vantaggio. Calcio d'angolo a favore dell'Alpignano, palla allontanata a favore di Paolo Giusiano. Testa bassa, seminato in velocità Zappalà, lasciato ultimo uomo, e palla a incrociare a battere un incolpevole Gaido. La gara si mette esattamente come vuole il Lascaris e Berta prova a incendiare di più gli out laterali affidandosi ai buoni piedi di Scrima e Zappalà, ma la diga bianconera regge bene. L'unico neo di Sicilia è al 13' del primo tempo quando, in uscita bassa palla al piede, scivola e regala il pallone a Mastrapasqua per andare a segnare l'1-1. Il capitano del Lascaris recupera e aiuta Lancellotti a uscire bene rubando palla al numero 7 biancazzurro. Il Lascaris tiene bene ritmo del gioco e prova qualche fiammata di tanto in tanto a impensierire Gaido nel primo tempo e Giardini nel secondo. La girandola di cambi non muta la sostanza e il canovaccio: solo per una decina di minuti l'Alpignano prova a gettare il cuore oltre l'ostacolo, ma si rende pericoloso solamente da calci piazzati. I minuti corrono, gli spazi si allargano e Gabriele Sapone va a iscriversi nel tabellino in pieno recupero, ancora in campo aperto, con una palombella docile docile che va a insaccarsi alle spalle di Giardini. Game over. Il Lascaris vola ai quarti. [galleria columns="4" size="full" td_gallery_title_input="Il Pallonetto di Gabriele Sapone" ids="293217,293216,293215,293214"] Il migliore. Gabriele Sapone è un perfetto direttore d'orchestra di una squadra che sa cosa vuole e sa come ottenerlo. Il Lascaris si comporta da squadra matura, sapendo quando rallentare e quando invece andare a far male nel tempo di un battito di ciglia. Difficile trovare qualcuno che ha male interpretato la gara, ma è altrettanto facile individuarne chi è incaricato di dare il La a ogni azione. È il suo compito e lo fa meravigliosamente. LASCARIS-ALPIGNANO 2-0 RETI: 5' st Giusiano (L), 37' st Sapone (L). LASCARIS (4-3-3): Lancellotti 6.5, Gallo 7.5, Spadafora 7 (19' st Pasquale 7), Botta 7, Sicilia 7, Carastro 6.5, Lacava 7.5, Sottil 7.5, Gentileschi 6.5 (24' st Sesa 6.5), Sapone 8, Giusiano 7.5 (14' st Vaccaro 6.5). A disp. Costantino, Macanthony, Bianchi, Larosa, Montabone, Carlisi. All. Falco 7.5. ALPIGNANO (4-3-3): Gaido A. 6 (1' st Giardini 6.5), Scrima 6 (14' st Manfrin 6), Zappalà 6.5 (19' st De Lorenzi 6), Cammisa S. 6, Balestra 5.5 (19' st Onofrio 6), Bianco 6, Mastrapasqua 5.5 (9' st Rizzo 6.5), Lopopolo 5.5 (4' st Spinella 6), De Martiis 6, Pacchiardo 6, Arena 6.5 (14' st Mirabella 6). A disp. Novo, Critelli. All. Berta 6. ARBITRO: Lucchese di nichelino 6.5. AMMONITI: Sottil (L), Lacava (L), Botta (L).

SEGUI IL TORNEO ALL STARS SULLA NOSTRA APPLICAZIONE

 

LA FOTOGALLERY

[galleria td_gallery_title_input="Lascaris-Alpignano Under 19 All Stars " link="file" columns="2" size="full" ids="293151,293152,293153,293154,293155,293156,293157,293158,293159,293160,293161,293162,293163,293164,293165,293166,293167,293168,293169,293170,293171,293172,293173,293174,293175,293176,293177,293178,293179,293180,293181,293182,293183,293184,293185,293186,293187,293188,293189,293190,293191,293192,293193,293194,293195,293196,293197,293198,293199,293200,293201,293202,293203,293204,293205,293206,293207,293208,293209,293210,293211,293212,293213,293218"]
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400