Cerca

Lucento-Venaria All Stars Under 19: Salerno e un po' di fortuna portano i rossoblù in semifinale

Lucento U19 - Salerno e Spione

Lucento U19 - Salerno e Spione

Il Lucento è la prima semifinalista del Torneo All Stars. I ragazzi di Domenico Delli Calici superano un Venaria volenteroso e propositivo che avrebbe sicuramente meritato qualcosa in più, ma che ha pagato a caro prezzo due disattenzioni difensive. Padroni di casa avanti grazie a Salerno, bravo a sfruttare l'errore di Alessandro Ravo; il raddoppio del Lucento è immediato e a causarlo è una sfortunata deviazione di Lanzafame che mette fuori causa il portiere dei Cervotti Federico Ravo; la reazione del Venaria non si fa attendere e Cesarano dimezza lo svantaggio da pochi passi, ma i ragazzi di Marco Ermanni nella ripresa non riescono a trovare il guizzo necessario per raggiungere il pareggio. Salerno e compagni fanno festa e attendono la sfidante in semifinale. Uno-due micidiale e reazione. Delli Calici schiera la sua squadra con il 4-4-2: davanti al portiere Tauriello c'è la linea difensiva composta da Spione e Ciliberti sugli esterni e Pace e De Zordo come coppia centrale; in mediana ci sono Popescu e Barbero, mentre sulle corsie imperversano Salerno e Centinaro; davanti la fantasia di Sbriccoli unita allo strapotere fisico di Licciardino. Ermanni risponde con il 4-3-1-2: Federico Ravo tra i pali, Lanzafame terzino destro, Niculaesi a sinistra, Pavanello e Alessandro Ravo al centro; Cuccaro si posiziona davanti alla difesa, con ai suoi lati Cesarano e Guglielmone, mentre Drissi agisce da trequartista dietro le punte Nepote e Granata. I Cervotti, sin dai primi minuti, cercano la giocata in profondità ad innescare la velocità di Granata, che ha un paio di occasioni non sfruttate. Il Lucento risponde appoggiandosi al colosso Licciardino, che fa da sponda su Sbriccoli e soprattutto sul dirompente Salerno, che sblocca la contesa dopo un quarto d'ora: De Zordo spazza via un pallone pericoloso, Alessandro Ravo cerca di intercettarlo ma buca l'intervento e spiana la strada al numero 11 rossoblù, che non sbaglia davanti al portiere. Al 16' Ermanni è costretto a sostituire Drissi per infortunio (dentro un ottimo Cocirio), ma pochi secondi dopo il Venaria ha una grande occasione per pareggiare: sull'ennesimo lancio in profondità Granata controlla ed esplode un bel sinistro di controbalzo, ma la sfera si stampa sul palo. Gol sbagliato, gol subito, e al 17' il Lucento raddoppia: Spione batte una rimessa laterale nel cuore dell'area del Venaria, nessuno devia il pallone che finisce su Lanzafame, il cui tocco sfortunato inganna il proprio portiere che può solo raccogliere la sfera in fondo alla rete per la seconda volta in due minuti. Il Venaria non ci sta e al 24' trova il meritato gol che dimezza lo svantaggio: Granata riceve il bellissimo suggerimento di Cocirio e prova il pallonetto, il pallone finisce sulla traversa (secondo legno per il numero 11) ma viene ribadito in rete dal tap-in di Cesarano, bravo ad inserirsi coi tempi giusti. Polveri bagnate. Ad inizio ripresa Delli Calici sostituisce un De Zordo in difficoltà con Totaro: Ciliberti si sposta al centro della difesa, Centinaro passa a fare il terzino destro e Spione il sinistro; Sbriccoli occupa la corsia mancina e Totaro va a fare la punta con Licciardino. Ermanni conferma gli stessi del primo tempo, che al 5' vanno vicini al 2-2: Cocirio calcia con potenza una punizione da distanza considerevole, un Tauriello non perfetto non riesce a trattenere la sfera ma Granata fallisce il tap-in da pochi passi. Il tecnico del Venaria rinforza il reparto offensivo inserendo Ibrahimi per Guglielmone, ma le due occasioni successive sono di marca lucentina con Salerno (sinistro sbilenco) e Pace (bel terzo tempo sugli sviluppi di corner e colpo di testa alto di poco). L'arrembaggio dei Cervotti nel finale porta ad un'incornata alta di Lanzafame e al bel riflesso di Tauriello sul tentativo di Ibrahimi, ma a sorridere al triplice fischio sono i padroni di casa, che chiudono anche in 10 per il doppio giallo rimediato da Sbriccoli. Grande rammarico per il Venaria, che paga caro le due disattenzioni del primo tempo ma può consolarsi per la bella prestazione messa in campo. Gioisce invece il Lucento, che ora aspetta di conoscere il proprio avversario al termine della sfida tra Chisola e Lascaris.

IL TABELLINO

LUCENTO-VENARIA 2-1 RETI: 15' Salerno (L), 17' aut. Lanzafame (V), 24' Cesarano (V). LUCENTO (4-4-2): Tauriello 6.5, Spione 7, Ciliberti 6.5, Popescu 6, De Zordo 5.5 (1' st Totaro 6), Pace 6.5, Centinaro 6.5, Barbero 6, Licciardino 6 (26' st Bonadies 6), Sbriccoli 5.5, Salerno 7.5 (21' st Mazzara 6.5). A disp. Nicola, Gelmini, Lontrato, Voicu. All. Delli Calici 6.5 VENARIA (4-3-1-2): Ravo F. 6, Lanzafame 6.5, Niculaesi 6.5, Pavanello 6.5, Ravo A. 6, Cuccaro 7, Guglielmone 6.5 (6' st Ibrahimi 6.5), Cesarano 7, Nepote 6, Drissi sv. (16' Cocirio 6.5), Granata 7. A disp. Vergnano, Gusmeroli, Vigna, Onidi, Matees V., Mina. All. Ermanni 6.5. Dir. Barracane-Gusmeroli. AMMONITI: 20' Sbriccoli (L), 18' st Tauriello (L), 39' st Mazzara (L). ESPULSI: 32' st Sbriccoli (L) per doppia ammonizione.

Venaria U19 - Granata, Cuccaro e Cesarano
Venaria U19 - Granata, Cuccaro e Cesarano

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400