Cerca

Cbs-Vanchiglia All Stars Under 19: Linsalata trascina i rossoneri, sarà finale contro il Lascaris

Cbs - Linsalata e Volpicelli

Cbs - Linsalata e Volpicelli

La notizia è questa: la prima finale della storia del torneo All Stars sarà tra Lascaris e Cbs. Gli uomini di Filoni hanno vinto una partita difficilissima contro il Vanchiglia padrone di casa. A nulla è valso lo spirito dei granata: un ottimo Pontin e un generosissimo Longo non sono bastati. La Cbs è stata nettamente superiore. A far da padrone, in mezzo al campo, è stato Volpicelli, autore di una prova magistrale e lucido fino al fischio finale dell'incontro. Sarebbe ingeneroso non citare poi Petrilli, Linsalata e Vander Elst. Il primo perché è un dribblomane micidiale. Il secondo perché segna e fa giocare bene. Il terzo perché, semplicemente, è di una qualità superiore. Presto detto: le armi offensive di Filoni hanno fatto la differenza. La finale è meritata. E chissà, forse c'è tempo per sognare qualcosa di grande. Più grande. Linsalata fa sempre bene. Le due squadre si schierano in maniera simile. Di Girolamo opta per il suo consueto 4-2-3-1, schema in grado di liberare la fantasia di Pontin. Per Filoni, invece, chi deve creare qualcosa in più è Parrinello, in palla nelle battute iniziali. Il risultato cambia già dopo 4'. Una palla alle spalle della linea difensiva trova Linsalata davanti a Cavaliere. Il numero 9 è freddo, freddissimo. Decide di scavalcare il portiere avversario con una palla dolcissima che termina in rete: è 1-0. La reazione dei padroni di casa è rabbiosa, forte. A guidare i suoi è Longo, autentico riferimento offensivo. Nel Vanchiglia la volontà non basta: gli errori tecnici, almeno all'inizio, sono davvero troppi. La Cbs tiene meno la palla, ma ha le idee chiare. Il gioco dei ragazzi di Filoni è veloce, diretto. Appena possono, i rossoneri cercano le frecce offensive, che causano diversi problemi ai granata. I ragazzi di Di Girolamo si destano a folate, in maniera improvvisa. E così la Cbs ne approfitta. Al 29', Petrilli punta sulla destra il suo marcatore. Decide, stranamente, di andare sul destro. Viene atterrato. I dubbi sono pochi, pochissimi: è calcio di rigore. Sul pallone va ancora Linsalata, freddo come sempre. Il tiro è preciso, forte e angolato. Cavaliere non ci può arrivare: è 2-0. I granata si appellano ancora una volta a Longo e Pontin, rispettivamente anima e cervello della loro squadra. La pressione offensiva non si traduce però in vere occasioni da rete: il primo tempo di Hajdari è decisamente tranquillo. Pontin non basta. Il Vanchiglia cambia qualcosa subito. Dentro Calabrese, fuori Samson. Passano 4' e i padroni di casa rischiano di accorciare le distanze. Un ottimo cambio di campo di Calabrese trova Praticò libero sulla sinistra. Il numero 11 si accentra e di sinistro mette di poco a lato. Il Vanchiglia c'è. Proprio nel momento migliore, un episodio decisivo. Dopo un fallo che ferma una ripartenza della Cbs, Gallo riceve la seconda ammonizione e viene espulso. Ora, per gli uomini di Di Girolamo, si fa decisamente dura. Anche perché, in campo aperto, la Cbs può fare davvero male. Al 13', però, un momento chiave. Una confusa azione da calcio d'angolo lascia il direttore di gara senza dubbi: è calcio di rigore. La palla viene raccolta da Pontin, che ha la possibilità di suggellare la sua prestazione già eccellente. Il numero dieci decide di prendersi la gloria attraverso la strada più impervia. Scavetto alla Panenka e due a uno. I padroni di casa, feriti ma non morti, tentano ora l'impresa in inferiorità numerica. Ma l'impresa, con lo scorrere delle lancette, sembra sempre più improvida. Soprattutto perché, dopo una prima parte di secondo tempo non all'altezza, il finale della Cbs è buono. A tratti buonissimo. Al Vanchiglia resta soltanto il rammarico per una partita al di sotto delle aspettative. Per battere i ragazzi di Filoni, ci va chiaramente qualcosa in più.

IL TABELLINO

CBS-VANCHIGLIA 2-1 RETI (2-0, 2-1): 3' Linsalata (C), 30' rig. Linsalata (C), 13' st rig. Pontin (V). CBS (4-2-3-1): Hajdari 6.5, De Iaco 6.5, Penna 6.5, Lika 6.5, Druda 6.5, Alessandro 6.5, Vander Elst 7, Volpicelli 7, Linsalata 7.5 (33' st Evangelista 6.5), Parrinello 6.5 (11' st Mangone 6.5), Petrilli 7. A disp. Cavallo M., Gianquinto, Scarfia, De Nittis, Ramellini, Alickaj. All. Filoni 7. Dir. Bottaro - Verderosa. VANCHIGLIA (4-2-3-1): Cavaliere 6, Necchio 6 (10' st Lacava 6), Imberti 6, Samson 6 (1' st Calabrese 6), Gallo 6, Abbrugiati 6, La Torraca 6, De Andreis T. 6 (11' st Fiora 6), Longo 6.5, Pontin 6.5, Praticò 6 (15' st Ledda 6). A disp. Martino, Fagnone, Diaec, Pitti, Tommasi. All. Di Girolamo 6. Dir. Fiusco - Lacava. AMMONITI: 30' Gallo[03] (V), 8' st Gallo[03] (V), 18' st De Iaco (C), 26' st Fiora (V), 27' st Volpicelli (C). ESPULSI: 8' st Gallo (V).

IL MIGLIORE IN CAMPO

Linsalata 8 Non bastano i due gol a descrivere la sua prestazione di assoluta qualità e generosità. Pericolo costante sulla linea del fuorigioco, riferimento e guida per i suoi. La finale conquistata non è soltanto merito suo. Ma soprattutto, sì.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400