Cerca

Cbs-Lascaris Under 19: All Stars, Hajdari fa il van der Sar e manda i Diavoli in Paradiso

All Stars U19 - Cbs

All Stars U19 - Cbs

Vincere in finale è sempre un'emozione speciale, farlo dopo i calci di rigore ancora di più. Lo sa bene la Cbs, che si impone sul favorito Lascaris e si aggiudica il Torneo All Stars. Gioia incontenibile per i rossoneri di Antonio Filoni, grandissimo rammarico per i bianconeri: i ragazzi di Alberto Falco giocano praticamente tutta la partita in inferiorità numerica a causa della discutibilissima espulsione di Lacava, e nonostante questo riescono a pareggiare all'ultimo e a protrarre la contesa ai calci di rigore. Nella fatidica lotteria la scena se la prende Andrea Hajdari: il portiere della Cbs respinge le esecuzioni di Pretti e Sottil e trascina i Diavoli in Paradiso. Equilibrio e decisioni discutibili. Moduli speculari per le due squadre, entrambe schierate con il 4-3-3. Filoni opta per Hajdari tra i pali, Penna e De Iaco sugli esterni e Druda e Alessandro centrali difensivi; Lika fa schermo davanti alla difesa, con Volpicelli e Petrilli ai suoi lati; in avanti bomber LInsalata supportato da Parrinello e Vander Elst. Falco risponde con Costantino in porta, Sicilia e Carastro al centro, Sottil terzino destro e Gallo a sinistra. In mezzo al campo c'è Pasquale ad impostare coadiuvato dalla classe di Sapone e Pretti, mentre nel tridente ci sono Lacava e Giusiano ai lati di Gentileschi. L'inizio del Lascaris è spumeggiante, e i bianconeri hanno una buona occasione al 4': Lacava allarga a sinistra per Gallo che entra in area, vince un rimpallo e calcia, Hajdari si rifugia in angolo. Tra il 6' e il 10', tuttavia, arriva l'episodio che cambia le carte in tavola: Lacava rimedia infatti due gialli, il primo per un fallo tattico, il secondo troppo severo per una presunta simulazione, il Lascaris resta in 10. L'inferiorità numerica non influisce sulla manovra dei bianconeri, che continuano a tenere il pallino del gioco facendo tanto possesso palla. La Cbs, dal canto suo, si difende e cerca di ripartire sfruttando la velocità del tridente, e al 23' si porta in vantaggio: Linsalata riceve palla sul versante sinistro dell'area di rigore e calcia, Costantino respinge e sulla sfera si avventa Parrinello, che deve solo appoggiare in rete il gol dell'1-0. La reazione del Lascaris non si fa attendere, così come il pareggio: tutto nasce da un'altra decisione dubbia del direttore di gara, ovvero quella di concedere un calcio di rigore ai bianconeri per un tocco di mano di Lika in area (braccio che sembrava decisamente attaccato al corpo; dal dischetto si presenta Sapone che non sbaglia e fa 1-1. Questione di 11 metri. Il copione della ripresa non cambia, e il gioco del Lascaris continua a passare prevalentemente dai piedi di Gabriele Sapone: all'8' il fantasista pennella sulla testa di Giusiano che la indirizza all'angolino, Hajdari con un bel riflesso si oppone e preserva il pareggio. Passano 4' e la Cbs si riporta avanti: Volpicelli calcia una punizione dal limite e colpisce la barriera, la sfera torna al numero 8 che si destreggia in area e mette un bel pallone teso in mezzo; Alessandro, lasciato tutto solo a sinistra, si avventa sulla sfera e la mette in rete, 2-1. Falco prova a dare una scossa alla squadra sostituendo le punte, fuori Giusiano e un anonimo Gentileschi, dentro Sesa e Vaccaro. La Cbs cerca di amministrare il prezioso vantaggio e di sfruttare la superiorità numerica, e ci riesce fino al 32', quando l'ennesimo episodio stravolge il canovaccio della gara: Vaccaro scatta in profondità cercando di arpionare un lancio lungo, De Iaco lo stende e rimedia un giusto cartellino rosso per fallo da ultimo uomo, parità numerica ristabilita. Lo specialista Sesa si incarica della punizione e cerca direttamente la porta, Hajdari è attento e alza sopra la traversa. Il Lascaris ci crede, Falco si gioca il tutto per tutto togliendo un difensore, Sicilia, per inserire un'altra punta, Carlisi, e la mossa sarà vincente in ottica pareggio. Sì perché in pieno recupero uno scatenato Vaccaro scappa a sinistra e mette in mezzo un pallone che viene intercettato con la mano da Druda: questa volta non ci sono dubbi sulla massima punizione, bomber Carlisi si presenta dal dischetto e fa 2-2 andando a prendersi la meritata ovazione del pubblico sotto la curva. Il pareggio dura fino al triplice fischio, e si passa ai calci di rigore. Ed è qui che Hajdari decide di indossare il mantello da Super-Man: il numero 1 rossonero si oppone alla grande alle esecuzioni di Sottil e Pretti, i rigoristi della Cbs sono invece glaciali, e la festa dei Diavoli può partire. Il Lascaris esce a testa altissima dal campo e si accontenta della medaglia d'argento; la prima edizione dell'All Stars Under 19 si tinge di rossonero.

IL TABELLINO

CBS-LASCARIS 6-3 d.c.r. RETI (1-0, 1-1, 2-1, 2-2): 23' Parrinello (C), 27' rig. Sapone (L), 12' st Alessandro (C), 37' st rig. Carlisi (L). CBS (4-3-3): Hajdari 8, De Iaco 6.5, Penna 6.5, Lika 6.5 (38' st Scarfia 7), Druda 7, Alessandro 7.5, Vander Elst 6.5 (34' st Mangone 6.5), Volpicelli 7, Linsalata 6.5, Parrinello 7 (19' st Evangelista 6.5), Petrilli 6.5. A disp. Cavallo M., Gianquinto, De Nittis, Ramellini, Alickaj. All. Filoni 7. Dir. Bottaro - Verderosa. LASCARIS (4-3-3): Costantino 6, Sottil 6.5, Gallo 7, Pretti 6.5, Sicilia 6.5 (29' st Carlisi 7), Carastro 6.5, Lacava sv, Pasquale 6.5 (21' st Spadafora 6), Gentileschi 5.5 (17' st Sesa 6), Sapone 7 (25' st Ferrero 6), Giusiano 6 (17' st Vaccaro 6.5). A disp. Barale, Macanthony, Larosa. All. Falco - Gerini 6.5. Dir. Gallo - Sicilia. ARBITRO: Cappotto di Nichelino 5. AMMONITI: 6' Lacava (L), 10' Lacava (L), 35' Sapone (L), 20' st Penna (C), 25' st Druda (C), 38' st Carlisi (L). ESPULSI: 10' Lacava (L), 32' st De Iaco (C). SEQUENZA RIGORI: Scarfia (C) gol, Gallo (L) gol, Volpicelli (C) gol, Pretti (L) parato, Linsalata (C) gol, Sottil (L) parato, Alessandro (C) gol. IL MIGLIORE: Hajdari 8 Nei tempi regolamentari para tutto il parabile, ai calci di rigore si scatena: ottimi riflessi sui tentativi di Pretti e Sottil, ci sono i suoi guantoni sulla Coppa. Lacava sv Era uno dei più attesi alla vigilia, e invece la sua partita dura appena 10' in virtù di due gialli rimediati in rapida sequenza: se il primo è legittimo, trattandosi di fallo tattico, il secondo è oltremodo eccessivo. In ogni caso questo episodio non cancella quanto di buono fatto vedere nel corso del torneo: se il Lascaris è arrivato a giocarsi la finale lo deve in gran parte anche a lui.

CLICCA QUI per leggere Lucento-Vanchiglia, la finale 3/4 posto

CLICCA QUI per leggere Lucento-Lascaris, semifinale di sabato

CLICCA QUI per leggere Cbs-Vanchiglia, semifinale di sabato

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400