Cerca

L'intervista

Bulè Bellinzago, tre domande al nuovo tecnico dell'Under 19 Carlo Zucca

L'ex Suno e Gozzano arriva in gialloblù dopo l'esperienza con i 2005 dell'RG Ticino

Carlo Zucca

Carlo Zucca, nuovo allenatore del Bulè Bellinzago Under 19

Un volto conosciuto nella provincia e dal curriculum importante nel calcio giovanile regionale. Tra le tante novità del nuovo Bulè Bellinzago 2021/22 c'è anche la panchina dell'Under 19, che verrà affidata a Carlo Zucca: il tecnico arriva dall'esperienza all'RG Ticino, in cui ha seguito nella brevissima annata passata i 2005. Zucca tornerà a lavorare con i ragazzi più grandi, per cercare quantomeno di arrivare nelle primissime posizioni del girone A di Juniores: un compito difficile, ma comunque stimolante, viste le tante piazze che possono ambire a staccare il pass per le fasi finali.

Un'altra avventura in terra novarese dopo Suno, Gozzano e RG Ticino. Cosa ti aspetti da questi ragazzi e quali sono le ambizioni della squadra?
Ci tenevo a proseguire il mio percorso, allenando una Juniores. Ringrazio il presidente per la fiducia, il progetto dell'Under 19 è serio e vogliamo impegnarci per arrivare in alto. I ragazzi li devo ancora conoscere bene sul campo: da quel che so le premesse sono buone, vogliamo comunque fare bene anche in funzione della prima squadra.

Una parola al volo su Lorenzo Marcos: lo ritrovi dopo le grandi esperienze a Suno e a Gozzano, entrambe culminate con le finali regionali, una vinta e una persa.
Conservo ricordi particolari su di lui. A Suno parò il rigore decisivo in finale, anche se non lo allenerò io in prima persona sono contento di ritrovarlo nella mia stessa società. E' giovane, preparato e ambizioso: può fare bene nella sua prima avventura tra i grandi.

Il calcio novarese non sta vivendo un bel periodo: Gozzano e Novara non si iscriveranno in Serie C. Voi e l'RG Ticino potete prendere sotto braccio il movimento calcistico nella provincia?
Assolutamente. Ho lavorato a Gozzano e all'RG Ticino, sono tutte società preparate e importanti, ma lo stesso Gozzano così come il Novara stanno perdendo qualcosa. Probabilmente stiamo patendo davvero il momento Covid: non solo i ragazzi in campo, ma le stesse società ne risentono.

Clicca qui per ascoltare l'intervista integrale

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400