Cerca

Coppa Lombardia Under 19

Sancolombano-Atletico CVS: azulgrana raggiunti da una doppietta... di rigore di Figlia

I banini, avanti 2-0 già al 15', vengono puniti da due calci di rigore freddamente realizzati dal numero 10 ospite: il 2-2 giunge al 50' della seconda frazione

Agratti

Gianluca Agratti tecnico del Sancolombano

Il Sancolombano impatta per 2-2 in casa al cospetto di un irriducibile Atletico CVS. Per la compagine collinare potrebbe sembrare una mezza sconfitta, ma in realtà il pareggio è il giusto premio per gli ospiti, bravi a non disunirsi dopo il pessimo avvio, a reagire e (pur rischiando qualcosa) a sfiorare ripetutamente il pareggio, giunto in pieno recupero grazie ad un tiro dagli undici metri freddamente trasformato da Figlia (autore del rigore che aveva riaperto la contesa).

Figlia a rigore. La prima azione pericolosa giunge al 4’, quando un destro di Verrascina da fuori area viene "murato" in corner dalla retroguardia banina. Stesso copione, ma a parti inverse all’8’, con un staffilata di Iacobazzi che incoccia sul “muro” CVS terminando in calcio d’angolo, sugli sviluppi del quale gli azulgrana sbloccano la situazione: traversone rasoterra per Valerio, il cui destro di prima intenzione incoccia su un nugolo di gambe per trasformarsi in un beffardo e imprendibile tiro a effetto che s’insacca nel “sette” alla destra dell’incolpevole portiere ospite Argento. I padroni di casa raddoppiano al 15’: destro del bravo Iacobazzi respinto dal portiere, sulla palla vagante arriva Valerio, lesto nel mettere in mezzo un pallone invitante che Aguilar Hernandez (colpevolmente lasciato solo dalla difesa sudmilanese) deve solo appoggiare in rete di piatto destro. La partita sembra chiusa, invece al 20' uno sfortunato intervento in scivolata di Rizzo su Figlia consente all’Atletico di dimezzare le distanze: lo stesso Figlia insacca freddamente di sinistro piazzando la sfera alla destra di Vogli, tuffatosi dalla parte opposta. Un giro di lancette più tardi i padroni di casa potrebbero triplicare: avanzata di Aguilar Hernandez, scambio con Valerio il quale mette in mezzo un traversone basso sul quale il portiere Argento blocca in due tempi, anticipando l’intervento dello stesso Aguilar Hernandez. Al 31’ i locali sprecano un’occasionissima con Tasca, velocissimo a partire in contropiede e a presentarsi solo dinanzi al portiere, ma impreciso nella conclusione, che termina alle stelle. Al 35’ i banini tremano quando un cross dalla destra trova Mauro pronto al tocco in spaccata da pochi passi: la conclusione del numero 9 sudmilanese termina non di molto oltre la traversa. Il finale di tempo vede un gioco spezzettato, col risultato che non cambia più: la prima frazione si conclude sul 2-1 per il Sancolombano.

La ripresa inizia a ritmi bassi. La prima occasione giunge, infatti, solamente al 18’, quando una velleitaria girata mancina di Aguilar Hernandez finisce abbondantemente a lato. Da lì in poi, la sfida si scalda: al 21’ una punizione di Figlia trova Vogli pronto nel bloccare in due tempi, al 22’ un destro di Valerio termina sul fondo, al 24’ una punizione di Iacobazzi sfiora l’incrocio dei pali. Gli ospiti, però, non stanno a guardare, rendendosi pericolosi per due volte nel volgere di pochi minuti, sempre con Figlia, che al 30’ vede neutralizzare una sua iniziativa personale (in contropiede) da una provvidenziale uscita bassa di Vogli e al 37’ centra la traversa con un pregevole calcio di punizione. A pochi istanti dal triplice fischio, uno scoordinato intervento di Carrera su Brugnano comporta un calcio di rigore per l’Atletico, freddamente trasformato da Figlia, glaciale nel replicare la realizzazione del primo tempo, con la sola differenza che il portiere locale sfiora il pallone, senza tuttavia evitare che finisca in rete. Finisce, dunque, 2-2: una mezza vittoria per gli ospiti (che hanno raccolto i frutti della loro irriducibilità), una mezza sconfitta per il Bano, che già pregustava i tre punti.

IL TABELLINO

SANCOLOMBANO-ATLETICO CVS 2-2

RETI: 9' Valerio (S), 15' Aguilar Hernandez (S), 20' Figlia (A), 5' st Figlia (A).
SANCOLOMBANO: Vogli 7, Spaneshi 5, Serra 6 (30’ pt Di Frisco 5.5), Iacobazzi 7, Carrera 5.5, Zeraj 6.5, Tasca 5 (15’ st Pelucchi 6), Valerio 6.5, Ferrari 5 (9’ st Prugnoli); Rizzo 6 (33’ pt Notario 5, 32’ st Belloni 7), Aguilar Hernandez. All. Marco Dalcerri (assente, in panchina presente Gianluca Agratti).
ATLETICO CVS: Argento 6, Panigada 5, Leone 6, Verrascina 5, Ruffaldi, Mamdouh 6 (15’ st Delle Grazie 6), Nocerino (25’ st Brugnano 6), Cantoni 6 (35’ st Redaelli), Mauro 6, Figlia 7, Molinaro 5.5 (9’ st Guarnieri 6). All. Michele Perna 6.5.
ARBITRO: Pezzi di Lodi 7.
AMMONIZIONI: Zeraj (S), Valerio, (S), Verrascina (A) e Ruffaldi (A).

LE PAGELLE

SANCOLOMBANO

Vogli 7 Evita più volte la capitolazione con uscite molto coraggiose. Sempre attento quando chiamato in causa. Non può nulla sui due rigori.
Spaneshi 5 Per nulla impeccabile. Non per nulla gli avversari tentano lo sfondamento dalle sue parti. Compie in una partita la stessa quantità di errori da mettere in preventivo in una stagione.
Serra 6 Fin quando è in campo compie il suo dovere, senza strafare ma senza compiere danni.
30’ pt Di Frisco 5.5 Inizia benino, per poi cedere di schianto nei minuti finali, quando il forcing degli ospiti mette in difficoltà tutta la retroguardia banina.
Iacobazzi 7 Uno dei migliori dei suoi. Sempre molto attivo e combattivo. Grande corsa, buona tecnica. Da una sua conclusione nasce il 2-0 banino, sfiora personalmente la rete con un bel calcio di punizione che termina non lontano dal “sette”.
Carrera 5,5 Anch’egli ha un vero e proprio crollo nel finale, dopo aver disputato una partita fin lì tutto sommato decente. Il suo scomposto intervento su Brugnani costa il penalty del 2-2 ospite.
Zeraj 6,5 Partita più che positiva. Bravo in copertura, non disdegna qualche “avventura” in avanti.
Tasca 5 Tanto fumo, poco arrosto. Tanto impegno, ma poca concretezza.
15’ st Pelucchi 6 Lotta negli spazi, facendo anche molto “lavoro sporco”. Non riesce, però, a rendersi pericoloso.
Valerio 6,5 Bravo nei movimenti e negli inserimenti. Gran lottatore. Fortunato in occasione della rete: una sua conclusione innocua incoccia, infatti, su un nugolo di gambe trasformandosi in una tiro a effetto che si infila nel sette.
Ferrari 5 Mai pericoloso, anche perché ben controllato dalla retroguardia ospite. Troppo confusionario.
9’ st Prugnoli 6 Ci mette il fisico, lotta e guadagna alcuni calci di punizione. Consente alla squadra di rifiatare.
Rizzo 6 La fantasia c’è. Tenta anche delle giocate spettacolari, mostrando il suo valore.
33’ pt Notario 5 Mai realmente pericoloso, tenta qualche scambio ma gli va male. (32’ st Belloni sv)
Aguilar Hernandez 7 Autore di una partita tutta cuore e grinta. Sigla la rete del 2-0, cerca più volte sia azioni personali sia dialoghi. Autentico “pericolo costante” per la difesa atletista.
All. Agratti 6 La sua compagine inizia bene per poi spegnersi pian piano. Tuttavia, senza quel (netto) calcio di rigore al 50’ della ripresa, il suo Bano avrebbe fatto sua l’intera posta.

ATLETICO CVS

Argento 6 Incolpevole sulle reti. Per il resto compie il proprio dovere senza infamia e senza lode.
Panigada 5 Molto impreciso e distratto. Soffre (come tutta la retroguardia ospite) l’inizio fulmineo dei collinari. Bella statuina in occasione del 2-0 banino.
Leone 6 Cerca di dare ordine alla difesa, a volte correndo in aiuto ai compagni. Compie il suo dovere e (a volte) anche quello altrui.
Verrascina 5 Affatto impeccabile. Sua la prima conclusione della partita (terminata abbondantemente fuori bersaglio), quindi troppe titubanze.
Ruffaldi 5.5 Non impeccabile. Anch’egli protagonista negativo in occasione del raddoppio banino.
Mamdouh 6 Buona tecnica, bravo nei movimenti. Fin quando è in campo non sfigura affatto, mostrandosi abbastanza ispirato.
15’ st Delle Grazie 6 Lotta su ogni pallone, mettendoci l’anima.
Nocerino 6 Prova di grande impegno e di altrettanto sacrificio.
25’ st Brugnano 6 Entra negli ultimi venti minuti, dando subito man forte ai suoi, soprattutto nel forcing finale.
Cantoni 6 Corre (bene) di qua e di là, dandosi da fare. Non sempre perfetto, ma comunque vivace (35’ st Redaelli sv)
Mauro 6 Abbastanza ispirato, cerca più volte la giocata, senza tuttavia dimenticarsi di badare al sodo.
Figlia 7,5 Il migliore degli atletisti. Non solo e non soltanto per i due calci di rigore freddamente trasformati, ma soprattutto per la personalità: mai banale, sempre pronto alla giocata, irriducibile. Va vicino alla rete con un veloce contropiede (bravo il portiere banino nell’uscita) e con un pregevole calcio di punizione che centra la traversa. Autentica “guida” di questo Atletico.
Molinaro 5.5 Non impeccabile. Lotta, ma non riesce praticamente mai a rendersi pericoloso.
9’ st Guarnieri 6 Quando c’è da lottare non si tira indietro. Irriducibile e sempre attento.
All. Perna 6.5 Se l’Atletico esce imbattuto da San Colombano è anche merito del suo tecnico, bravo nei cambi e nell’infondere ai suoi la voglia di non arrendersi.

ARBITRO

Pezzi di Lodi 7 Dirige la partita in modo sicuro, autorevole ma non autoritario. Bravo nel farsi rispettare, ma con garbo e signorilità. Professionale nel concedere un (netto) calcio di rigore al 50’ del secondo tempo: prova di grande personalità.

LE INTERVISTE

Gianluca Agratti (Sancolombano): «In teoria si potrebbe affermare che avevamo la partita in mano, sul 2-0, ma in realtà non è così. Certo, potevano gestirla meglio, ma bisogna onestamente ammettere che l’Atletico non ha rubato assolutamente nulla. Nel secondo tempo ci sono state occasioni da una parte e dall’altra: avremmo potuto triplicare, ma bisogna riconoscere che anche i nostri avversari hanno avuto delle ghiotte occasioni da rete. Abbiamo commesso degli errori, anche evitabili, ma tant’è. Fossimo stati un po’ più attenti, soprattutto nel finale, forse avremmo portato a casa la vittoria, ma credo che il pareggio sia un risultato tutto sommato giusto».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400