Cerca

Coppa Under 19

CG Bresso-Bresso: Cancedda e Ciceri regalano il derby a De Vito

Alla formazione ospite basta una rete per aggiudicarsi il match e restare in lotta per il primo posto

Cancedda decide il derby: al Bresso basta un gol per battere i ragazzi di Ghio

Il Bresso stende per 1-0 il CG Bresso grazie al centro di Cancedda e si porta a casa tre punti preziosi nel Girone 2 di Coppa Lombardia. I ragazzi di De Vito hanno imposto il loro gioco nella prima mezz'ora, sbloccando la gara e andando vicino al raddoppio in più di un'occasione, mentre nella ripresa sono calati rischiando grosso su un paio di contropiedi di Niang ed Ascari. Passo in avanti per gli uomini di Ghio dopo il pesantissimo ko alla prima per 8-1 contro il Corbetta.

Sblocca Cancedda. Ghio si presenta con un 4-3-3, che in fase di possesso si trasforma rapidamente in 4-1-4-1: davanti a Lombardi ci sono De Marco a destra e Cirone a sinistra, Ricci e Casali sono i centrali di difesa, in cabina di regia c'è Pezzoni con ai suoi lati Di Bonito e Chavez a lavorare, gli esterni sono Niang e Zezzo, la punta è Errico. Anche De Vito opta per il 4-3-3, ma molto più liquido e offensivo: in porta c'è Ciceri, la retroguardia è formata da Cocozza, Galbiati, Segalini e Salvatore, a centrocampo Montemurro gioca davanti alla difesa, Cancedda e Villani si muovono da mezzali sempre pronte ad inserirsi, il tridente è composto a destra da Alcivar, a sinistra da Piccolo con Besozzi al centro. Gli ospiti prendono subito il pallino del gioco in mano, mentre i neroverdi aspettano nella propria metà campo. La prima occasione arriva all'8': Piccolo e Cancedda scambiano al limite, sponda per Villani che spara di destro, Lombardi respinge. Due minuti dopo è Montemurro a provarci con una bomba da fuori, ma disinnesca ancora Lombardi. Gli uomini di De Vito continuano a spingere e al 22' passano: Cancedda recupera palla al limite, si beve un avversario e con un gran tiro fa secco il portiere. Ancora Cancedda su punizione e Galbiati in ripartenza vanno vicinissimi al raddoppio, ma in entrambi i casi la palla esce di pochissimo. Al 38' i padroni di casa danno segni di vita offensiva: palla in verticale per Niang che calcia malamente a latto davanti a Ciceri, non riuscendo così a cambiare il risultato.

Miracolo Ciceri. Nella ripresa i ragazzi di Ghio prendono coraggio e alzano di parecchio il baricentro grazie anche all'inserimento di Urosevic per Zezzo, mentre il Bresso sembra distratto: infatti tra il 6' e l'8' prima Di Bonito di testa e poi proprio Urosevic vanno a centimetri dal pari. Cancedda prova a svegliare i suoi con una botta da lontano messa in angolo da Lombardi. Villani al 17' sfiora il 2-0 con un bel destro dal limite, ma è ancora molto attento l'estremo difensore avversario. La grande chance del pari la costruisce Urosevic al 25': l'esterno scappa in contropiede e salta un paio di avversari, ma il suo piattone destro viene murato in uscita da Ciceri che salva letteralmente il risultato. I cambi raffreddano la partita e non succede quasi più nulla: i biancoblù tengono il pallone controllando il ritmo e si portano a casa una vittoria striminzita, il CG Bresso perde ancora, ma a testa alta.

IL TABELLINO

CG BRESSO-BRESSO 0-1
RETE: 22' Cancedda (BR).
CG BRESSO (4-3-3): Lombardi 7, Cirone 6 (29’ st Dodaj sv), De Marco 6, Ricci 6 (31’ st Mantica sv), Casali 6, Di Bonito 6.5, Zezzo 5.5 (18’ st Urosevic 6.5), Chavez 5.5 (38’ st Maiorano sv), Errico 5.5 (23’ st Glorini 6), Pezzoni 5.5, Niang 6.5. A disp. Decio, Paramatti. All. Ghio 6.
BRESSO (4-3-3): Ciceri 6.5, Cocozza 6, Galbiati 6.5, Montemurro 6, Segalini 6 (14’ st Dominoni 6), Salvatore 6, Alcivar 5.5 (8’ st Bignami A. 6), Villani 6.5 (40’ st Avenoso sv), Besozzi 6 (32’ st Ascari sv), Cancedda 7, Piccolo 6 (45’ st Polinori sv). A disp. Ribello, Llanos, Bignami F., Marchetto. All. De Vito 6.5. Dir. Lamantea.
ARBITRO: Bartoletti di Milano 7.
AMMONITI: Ricci (CG), Ascari (BR).

 

LE PAGELLE

CG BRESSO
Lombardi 7 Almeno quattro belle parate, sul gol assolutamente incolpevole.
Cirone 6 Regge dalla sua parte, davanti non si vede, ma la sua gara è positiva.
De Marco 6 Come Cirone spinge poco, Piccolo lo mette in difficoltà, però lui lotta fino alla fine.
Ricci 6 Besozzi si muove molto, lui è bravo a chiudergli sempre lo spazio di tiro.
Casali 6 Insieme al collega di reparto battaglia per tutta la gara e alla fine se la cava.
Di Bonito 6.5 Anonimo nel primo tempo, cresce molto nella ripresa, sfiora anche il pari.
Zezzo 5.5 Non riesce ad accendersi, tocca pochissimi palloni.
Chavez 5.5 Perde troppi palloni, fatica ad entrare nel match, fisicamente indietro. 
Errico 5.5 Tenta di lottare in mezzo alla difesa avversaria, ma non la prende quasi mai.
Pezzoni 5.5 Molto ordinato, però fatica troppo ad imporsi in mezzo al campo.
Niang 6.5 Il migliore dei suoi, semina il panico con le sue accelerazioni, troppo impreciso nei metri finali.
All. Ghio 6 Nel secondo tempo se la gioca a viso aperto, sconfitta di misura a testa alta, la crescita c’è.

 

BRESSO
Ciceri 6.5 Bravo in uscita in paio di occasioni, su Urosevic evita la beffa.
Cocozza 6 Solido in difesa, sale meno di Galbiati tenendo in piedi gli equilibri.
Galbiati 6.5 Spinge tanto nel primo tempo, spesso pericoloso, nella ripresa passa ala ma non brilla.
Montemurro 6 Bene all’inizio, trasmette ordine e gioco, poi cala e si perde.
Segalini 6 Annulla Errico, non commette errori, partita sufficiente.
Salvatore 6 Gioca bene in generale, ma Niang nel finale lo fa secco e per poco non gli costa caro.
Alcivar 5.5 Non riesce ad incidere sulla fascia, troppo fumoso.
Villani 6.5 Molto bene in mezzo al campo, fisicamente fa la differenza e da fuori sfiora il gol due volte.
Besozzi 6 Si muove molto e si crea qualche occasione, però non riesce a fare male per davvero.
Cancedda 7 Sicuramente il migliore in campo: segna, sfiora altre due reti e crea gioco.
Piccolo 6 Si accende a tratti, dà l’impressione di poter fare più male, ma si prende troppe pause.
All. De Vito 6.5 I suoi portano a casa i tre punti, le idee di gioco ci sono ma vanno portate avanti per 90 minuti.

 

LE INTERVISTE

CG BRESSO

Un soddisfatto Ghio commenta così la partita: «Sono contento della gara dei miei ragazzi, siamo una squadra molto giovane e inesperta, dalla batosta col Corbetta abbiamo sicuramente fatto dei passi avanti». La sconfitta non pesa all'allenatore neroverde: «Nella ripresa potevamo tranquillamente segnare, nonostante la sconfitta abbiamo lottato tanto. Nel primo tempo eravamo ancora impauriti dalla brutta sconfitta di sabato scorso, poi siamo cresciuti, sono contento». Pensiero finale sul campionato: «Sappiamo di dover lottare per la salvezza coi denti e con le unghie, ma sono convinto che lotteremo fino alla fine».

BRESSO

De Vito, invece, trasmette il suo rammarico, nonostante il successo: «La vittoria ce la portiamo a casa, ma c'è da salvare solo il risultato. Dovevamo chiuderla prima, nella ripresa siamo calati d'intensità e questo non va bene, abbiamo rischiato di non vincerla e sarebbe stato gravissimo, un passo indietro rispetto al pari con la Rhodense». Il bottino di quattro punti in due match è comunque buono: «Il nostro obiettivo è di vincere il girone e di qualificarci per la fase successiva, col Corbetta sappiamo che sarà dura, ma giocheremo per vincere».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400