Cerca

Coppa Under 19

Montanaso-Settalese: Lunghi e Lupi legittimano la superiorità territoriale nel primo tempo, Roncoroni riapre la sfida ma non basta

I numeri 7 regnano, molto bene anche Vinci e Fumagalli tra i giallorossi e Barone per i padroni di casa

Montanaso-Settalese

Azione durante Montanaso-Settalese, Coppa Under 19

La Settalese sbanca Montanaso. Succede tutto nel primo tempo, con due squadre che hanno vissuto momenti distinti: la prima mezz’ora è stata quasi completamente di marca giallorossa, che ha messo la freccia con le reti di Lunghi e di Lupi, mentre l’ultimo quarto d’ora, complice il guizzo di Roncoroni, è venuta fuori la squadra di casa. Il neotecnico Signorini può ritenersi soddisfatto per quanto prodotto dai suoi soprattutto nella prima parte; nella ripresa è invece Donati che trae le migliori indicazioni, sebbene non sia riuscito a cogliere il pareggio. Da segnalare il brutto infortunio per Casali, che è costata la sostituzione e l’uscita dal campo con i soccorsi. L’augurio è che non sia assolutamente nulla di grave. Qualche decisione arbitrale ha fatto storcere il naso ai padroni di casa, con un rigore nel finale che poteva essere concesso. Nel complesso una partita su alti ritmi nella prima frazione di gioco, con un fisiologico calo nella ripresa: le rose sono sulla strada per trovare la migliore condizione.

Settalese sprint, Montanaso diesel. Primi spunti da parte dei rispettivi numeri 11: Barone da una parte e Donzelli dall’altra si rendono pericolosi. Manca poco, però, per sbloccare il match: dagli sviluppi di un corner, Lunghi si ritrova il pallone sui piedi e da pochi passi col mancino trafigge Dellatorre. Giallorossi più in palla: Fumagalli al 15’ di testa per poco centra il raddoppio, ma il colpo finisce a lato. È questione di poco: la difesa dei padroni di casa lascia una prateria e su un lancio lungo Lupi è bravissimo a inserirsi e prima con un pallonetto prova a beffare il portiere, che limita, ma non impedisce la seconda battuta a rete che vale il 2-0. Un errore di Danieli favorisce ancora il numero 7, che stavolta non approfitta dell’occasione mettendo un pallone in mezzo dalla destra non raccolto. Reazione Montanaso alla mezz’ora: il protagonista è Doualla, che nel giro di un minuto prima mette in condizione i compagni di concludere e poi, da cross da angolo, non va di molto lontano dall’incrocio dei pali. Ancora un pericolo portato dalla Settalese: al 32’ punizione dai 25 metri di Lunghi che stavolta trova pronto Dellatorre, e sul calcio d’angolo successivo è ancora Lupi a sfiorare la rete. La partita vive un momento agonistico molto intenso: Doualla non molla su un pallone lungo che sembrava preda della difesa avversaria e costringe la retroguardia al rinvio, sul cui pallone si avventa Barone che colpisce da 35 metri un’incredibile traversa. È il preludio al gol: da un corner conseguente, Roncoroni piazza il colpo che riapre il match. La squadra di Donati sembra adesso più concentrata, mentre la Settalese accusa leggermente la foga avversaria. Nel finale di tempo è però ancora la squadra di Signorini a sfiorare il gol: Santo scarica rapido su Donzelli, il quale serve sulla corsa Colombo che entra in area e non riesce a colpire a rete e neanche a servire l’accorrente Andreoli, chiuso dal ritorno di Moroni. Finale incandescente: la direttrice di gara annulla una rete a Gazzola in quanto ravvisa un tocco di mano di un compagno nell’azione che lo ha portato a concludere e su cui restano dei dubbi, mentre Milani, in pieno recupero, superato anche il portiere e sfruttando il solito lavoro di Doualla, sciupa incredibilmente spedendo la sfera a lato.

Signorini tiene, girandola di cambi. Ripresa su ritmi più compassati rispetto alla scatenata prima frazione di gioco. Al 13’ il primo guizzo è targato Andreoli, che con una serpentina insistita riesce a superare persino tre avversari prima di andare alla conclusione, ma accontentandosi di un calcio d’angolo. Dall’altra parte è il solito Doualla a creare scompiglio con la sua rapidità. Il Montanaso è più intraprendente e ci prova intorno al quarto d’ora con un paio di conclusioni da fuori area che non riescono però a trovare lo specchio. Al 18’ occasione d’oro per i padroni di casa frenata per fuorigioco, ma ancora una volta le perplessità dei padroni di casa escono a galla per la decisione. I cambi e diverse segnalazioni di offside spezzettano il gioco, con la gara che non offre spunti degni di nota. La partita si combatte a centrocampo, la stanchezza si fa sentire e il ritmo cala, con qualche sprazzo da una parte e dall’altra ma senza il colpo che potrebbe muovere il punteggio. Il finale vede ovviamente un Montanaso più aggressivo alla ricerca del pareggio, con la Settalese che tiene duro e prova a chiudere in ripartenza. Una punizione di Barone viene tenuta dal neoentrato Omini e fa da traino all’assalto finale della squadra lodigiana. Finale incandescente, complice un altro episodio da moviola: un potenziale calcio di rigore per il Montanaso non concesso per presunto fallo di braccio allo scadere chiude una ripresa priva di occasioni da rete nitide ma molto vivace dal punto di vista dell’intensità.

IL TABELLINO

MONTANASO-SETTALESE 1-2

RETI (0-2; 1-2): 7’ Lunghi (S), 18’ Lupi (S), 36’ Roncoroni (M).

MONTANASO (4-4-2): Dellatorre 5.5, Moroni 6 (39’ st Parrino sv), Gazzola 6.5, Roncoroni 7 (14’ st Ballarin 6), Danieli 5.5 (19’ st Vigorelli 6), Casali 6 (23’ Sangregorio 6), Doualla 7.5, Frisenna 5.5 (14’ st Pacchiarini 6), Massasogni 5.5 (31’ Milani 5.5), Senzalari 5.5, Barone 7. A disp. Ramaioli, Pastore, Peca. All. Donati 6.5.

SETTALESE (3-5-2): Santo 6 (25’ st Omini sv), Tesoriello 6 (1’ st Franzosi 6), Fumagalli 7, Vinci 7, Lunghi 7, Boldori 6 (19’ st Pagano 6), Lupi 7.5, Gaviraghi 6.5, Andreoli 6.5 (16’ st Fatai 6), Colombo 6, Donzelli 6.5 (26’ st Tresoldi sv). All. Signorini 7.

ARBITRO: Bruschi di Crema 5.

AMMONITI: Danieli (M), Gaviraghi (S), Lupi (S), Lunghi (S).

 

LE PAGELLE

MONTANASO

Dellatorre 5.5 Male sul secondo gol subito, si riscatta con un paio di buoni interventi ma a volte finisce in difficoltà con alcuni passaggi arretrati e con qualche uscita avventata.

Moroni 6 Strepitosa la chiusura su Colombo a fine primo tempo che poteva far finire la squadra negli spogliatoi sotto di due reti. Nella ripresa cala. (39’ st Parrino sv).

Gazzola 6.5 Si propone sulla fascia, si sovrappone e garantisce tanta corsa sulla sinistra.

Roncoroni 7 La scossa della sua rete è fondamentale per rivitalizzare la squadra. A centrocampo è il faro, sostituzione forse troppo anticipata.

Danieli 5.5 Troppa libertà concessa nelle retrovie, che costa carissimo in termini di reti subite. Brutto errore al 27’ che gli ospiti non sfruttano. Cresce leggermente di tono nella ripresa.

Casali 6 Infortunio che lo costringe ad uscire, qualche disattenzione comune a tutto il reparto, soprattutto nei primi 20 minuti.

23’ Sangregorio 6 Puntuale, si fa valere sui palloni alti.

Doualla 7.5 È l’appiglio del tecnico Donati: lotta, è veloce, crea profondità, assiste i compagni. Fondamentale per il gioco della squadra, un gioiellino.

Frisenna 5.5 Serve qualcosa in più da un calciatore che ha mostrato comunque a tratti di avere dei mezzi interessanti.

14’ st Pacchiarini 6 Impatto ordinario sulla gara, gioca qualche pallone a centrocampo intricato.

Massasogni 5.5 Esce per un infortunio, non ha molti palloni giocabili. Si vede poco in una fase di gara di marca Settalese.

25’ Milani 5.5 L’errore nel finale di primo tempo lascia ancora l’amaro in bocca: poteva fare meglio.

Senzalari 5.5 Il numero che porta sulla maglia è pesante: serve qualcosa di diverso per incidere.

Barone 7 Propositivo nei primissimi minuti, anche lui cala con troppi errori di misura. L’occasione in cui colpisce la traversa meritava un esito diverso per il colpo davvero coraggioso.

All. Donati 6.5 Dopo la prima mezz’ora in cui la squadra non risponde, reazione vivace. Qualche spunto interessante, c’è comunque tanto lavoro in vista dell’inizio del campionato.

SETTALESE

Santo 6 Nel primo tempo poco impegnato, rischia nel finale quando si fa superare da Milani che spreca. (25’ st Omini sv).

Tesoriello 6 Bella la chiusura al 40’ su Gazzola che poteva avere uno spazio per insidiare la porta dei suoi. Sfortunato infortunio.

1’ st Franzosi 6 Bei movimenti, manca il guizzo che potrebbe fargli elevare la valutazione.

Fumagalli 7 Si spende moltissimo, è uno dei riferimenti del collettivo, ha un buon piede.

Vinci 7 Metronomo della squadra, gira il pallone con polso. Sue le chiavi del centrocampo, bravissimo anche negli anticipi: vitale.

Lunghi 7 Lesto nello sfruttare l’opportunità del vantaggio, si dimostra sicuro anche nella zona arretrata.

Boldori 6 Partita ordinata a centrocampo, bene nel primo tempo.

19’ st Pagano 6 Porta del movimento in un secondo tempo non brillante per i suoi.

Lupi 7.5 Lezioso nel cercare un pallonetto ma bravo a ribadire in rete alla seconda chance nella stessa azione. Talentuoso, ha dei mezzi interessanti, le giocate sono di qualità. Generoso nella chiusura nel finale su un avversario in volata verso l’area di rigore.

Gaviraghi 6.5 Bravissimo nei contrasti: esemplare al 12’ in cui frena con sicurezza un’impostazione della difesa di casa.

Andreoli 6.5 Spalle alla porta è formidabile, si carica il reparto e cerca di aprire gli spazi per i compagni. Bella giocata intorno al 35’ con un assist di esterno volante apprezzabile. 16’ st Fatai 6 L’impegno non manca, pochi palloni giocabili.

Colombo 6 Poteva portare la squadra sul 3-1 a fine primo tempo, da rivedere in termini di freddezza in area.

Donzelli 6.5 Conclude una bella combinazione nei primi minuti partita da un’intuizione di Vinci. (26’ st Tresoldi sv).

All. Signorini 7 Arrivato da pochi giorni, ottiene una vittoria. Sicuramente c’è da migliorare, ma la squadra ha dato dei segnali importanti in termini di individualità e anche sul piano del gioco, soprattutto nel primo tempo.

 

ARBITRO

Bruschi di Crema 5 Pesa come un macigno sulla valutazione la mancata concessione del calcio di rigore nel finale che sembrava starci. Qualche altra decisione lascia dei dubbi: un fuorigioco fischiato e la rete annullata al Montanaso sono episodi da rivedere.

LE INTERVISTE

Il tecnico Donati si è espresso sul match: «Ai punti avremmo meritato la vittoria. Rimane il rammarico per un fallo di mano e per un fuorigioco dubbi che poteva condurci a due gol. Mi spiace per Casali: quando si fa male un giocatore è la prima sconfitta. L'augurio è quello che sia solo un grosso spavento. Contento della reazione. Ci sono diversi ragazzi giovani in rosa, come il portiere classe 2005. Bisogna lavorare costantemente e mettere la grinta che ho visto dopo l'occasione della traversa». Buone indicazioni da qualche elemento: «Io punto naturalmente sul collettivo perché tutti devono essere responsabilizzati. Oggi Barone mi è piaciuto, si è messo al servizio della squadra, ma tutti sono stati bravi».

Signorini felice del risultato ma sa che deve lavorare: «Sono appena arrivato e siamo naturalmente in una fase di work in progress. Mi tengo buona la prima mezz'ora». A livello tattico alcune indicazioni rilevanti: «Nei primi 30 minuti i ragazzi hanno fatto quello che chiedevo: pochi lanci lunghi e palla a terra. Siamo solo agli inizi, è normale che serva del tempo per arrivare a praticare alcuni dettami». Ha cercato di utilizzare tutti gli uomini, compreso il secondo portiere: «Importante mettere minutaggio».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400