Cerca

Under 19

Caselle-Alpignano: Manuel Sorrentino risponde all'uno-due firmato Frigato-Zappalà, pareggio prezioso per i rossoneri

Il gruppo di Lapiccirella butta via il doppio vantaggio e vede volare via il Venaria, ora in fuga a +5 in vetta alla classifica

Manuel Sorrentino

Manuel Sorrentino ('03) riacciuffa il pareggio con una doppietta

La vetta si allontana. L’Alpignano infatti non va oltre il 2-2 a Caselle e scivola a -5 dal Venaria (ancora imbattuto). I biancazzurri buttao via un vantaggio di due gol maturato alla fine del primo tempo, grazie alla rete di Frigato e all’eurogol di Zappalá. I rossoneri di Dellisanti infatti nella ripresa si rendono protagonisti di una reazione tanto rabbiosa quanto efficace, trascinati dalla doppietta di Manuel Sorrentino (il primo su rigore molto dubbio). Il Caselle dimostra ancora una volta quanto sia bugiarda la sua classifica, confermando di potersela giocare alla pari anche con formazioni sulla carta più attrezzate.

Euro Zappalá. Formazione praticamente invariata per il Caselle, rispetto a quella che ha offerto un’ottima prestazione con il Vanchiglia la scorsa giornata: le uniche novitá sono Monticone (solita alternanza con Lauria) e Del Tetto, schierato al posto di Lauritano. Dicersi cambi invece per Lapiccirella: tornano infatti titolari Giardini, Rizzo, Frigato Manfrin, Lamaj e Mirabella, rispetto alla vittoria sul Rivoli. La prima occasione è biancazzurra: Manfrin mette in mezzo, Mirabella prova la semirovesciata che sfiora la traversa. I rossoneri rispondono subito: Vaula si muove bene sulla destra, rientra sul mancino ma calcia a lato. Insomma, la gara entra subito nel vivo, cone entrambe le squadre determinate a trovare il vantaggio. Al quarto d’ora l’Alpignano va vicinissimo al vantaggio: solita azione travolgente di Frigato sulla destra, palla in mezzo per Lamaj che da ottima posizione calcia a lato. Dellisanti, nonostante il buon inizio, prova subito ad invertire gli esterni offensivi, per non dare punti di riferimento alla difesa di Lapiccirella. Al 20’ è proprio Manuel Sorrentino, appena passato a destra, a sfiorare l’incrocio dei pali con un sinistro a giro. A numero 11 risponde numero 11: subito dopo Mirabella con un destro rasoterra fa venire i brividi a Dellisanti, ma la palla lambisce solamente il palo e va sul fondo. Le occasioni non mancano, da una parte e dall’altra. Al 25’ però i padroni di casa rischiano grosso: Mulatero commette un fallo da rosso diretto su Rizzo a palla lontana, ma l’arbitro incredibilmente lo grazia. L’ingiustizia subita dá nuova linfa agli ospiti, che nel giro di cinque minuti segnano addirittura due gol. Al 30’ Frigato sprinta come suo solito, salta Monticone e segna l’1-0; al 36’ invece è Zappalà show: salta due avversari in dribbling e dipinge una traiettoria pazzesca che si insacca sotto al sette. Il Caselle, totalmente frastornato, ci prova con Mulatero, ma Giardini risponde presente con i piedi, permettendo ai suoi di mantenere il doppio vantaggio fino all’intervallo.

Manuel Sorrentino cecchino. La ripresa, così come il primo tempo, inizia su ritmi elevatissimi. Al 2’ il direttore di gara fischia un rigore molto generoso al Caselle, che Manuel Sorrentino trasforma in maniera egregia. La partita è subito riaperta. Subito dopo la traversa nega a Lamaj la possibilitá di ristabilire subito il doppio vantaggio, ma nonostante questo Lapiccirella preferisce sostituirlo con Critelli. Dellisanti ci riprova cambiando nuovamente la posizione dei suoi esterni, ma Vaula sembra leggermente meno propositivo rispetto ai primi minuti di gara. A prendere per mano tutti i rossoneri ci pensa però ancora Manuel Sorrentino. Al 26’ é ancora letale con il suo mancino, con cui trafigge Giardini con una rasoiata imparabile. È 2-2, tutto da rifare per l’Alpignano di Lapiccirella, che forse non si aspettava una reazione, rabbiosa ed efficace allo stesso tempo, del Caselle. È sempre Zappalà a provare a rimettere la testa avanti per i biancazzurri: una sua punizione dai 25 metri sfiora però solo il palo alla sinistra di Monticone. Il finale di gara si trasforma in una confusionaria baraonda, senza però che nessuna delle due squadre riesca piú a scardinare il risultato di paritá. Il Caselle chiude in dieci per l’espulsione di Del Tetto, ma riesce a cogliere un pareggio di un’importanza fondamentale, che conferma tutto ciò che di buono si sta vedendo con l’arrivo di Dellisanti in panchina. Il pareggio ovviamente non accontenta invece l’Alpignano, che dovrá rispondere in maniera forte nel big match con il Lucento di sabato prossimo.

IL TABELLINO

CASELLE-ALPIGNANO 2-2
RETI (0-2, 2-2): 30' Frigato (A), 36' Zappalà (A), 2' st rig. Sorrentino M. (C), 26' st Sorrentino M. (C).
CASELLE (4-3-3): Monticone 5.5, Recano 7, Piras 5.5, Romito 6, Gentile 6.5 (46' st Di Giovanni sv), Capra 6, Sorrentino E. 6, Del Tetto 5.5, Mulatero 6 (52' st Carlicchi sv), Vaula 6.5 (25' st Meduri 6), Sorrentino M. 8 (38' st Zorzan sv). A disp. Lauria, Brocchi, Luzzi. All. Dellisanti 7. Dir. Capra.
ALPIGNANO (4-3-3): Giardini 6.5, Scrima 6, Zappalà 8, Rizzo 7.5, Bertini 6 (1' st Balestra 5.5), Imperadore 6, Frigato 7.5, Manfrin 6 (42' st Lopopolo sv), Lamaj 6 (11' st Critelli 5.5), Andrei 6, Mirabella 7 (22' st Ciccalotti 6). A disp. Bianchi, Novo, Provenzano, Pio, Paparella. All. Lapiccirella 6. Dir. Balduzzi.
ARBITRO: Daglio di Collegno 4.5.
AMMONITI: 25' Mulatero (C), 46' Rizzo (A), 4' st Piras (C), 5' st Balestra (A), 10' st Mirabella (A), 13' st Imperadore (A), 34' st Del Tetto (C), 37' st Andrei (A), 41' st Zorzan (C).
ESPULSI: 50' st Del Tetto (C).

LE PAGELLE

CASELLE
Monticone 5.5 Impreciso con i piedi, rischia il pasticcio più di una volta. Viene saltato netto da Frigato in uscita bassa.
Recano 7 Spinge con convinzione sulla fascia destra, ma lo si vede anche immolarsi letteralmente su un tiro a botta sicura di Mirabella.
Piras 5.5 Dalle sue parti imperversa Frigato, che lo manda completamente in tilt, sverniciandolo in velocitá e sorprendendolo spesso alle spalle. Si riprende parzialmente nel secondo tempo.
Romito 6 Cerca di contenere come può le avanzate di Mirabella, badando più alla sostanza che alla forma.
Gentile 6.5 I suoi calci piazzati sono un pericolo costante per la difesa dell’Alpignano. (46’ st Di Giovanni sv)
Capra 6 Dovrebbe concentrarsi su Lamaj, ma si prodiga anche nell’aiutare un Piras in evidente difficoltà.
Sorrentino E. 6 Gestisce sapientemente il pallone in contropiede, senza però azionare occasioni particolarmente pericolose.
Del Tetto 5.5 Fatica a rendersi utile in fase di appoggio agli esterni, che vengono raddoppiati dalla difesa biancazzurra senza ricevere aiuti.
Mulatero 6 Rischia il rosso con un brutto intervento alle spalle ai danni di Rizzo. L’arbitro, per sua fortuna, lo grazia. Ci prova a fine primo tempo, ma Giardini gli dice di no. Si guadagna un rigore in maniera molto furba, poi trova ancora Rizzo sulla strada per la rete. (52’ st Carlicchi sv)
Vaula 6.5 Nei primi minuti è il più intraprendente dei suoi, rivelandosi l’unico in grado di saltare uno contro uno i terzini di Lapiccirella.
26’ st Meduri 6 Si cala perfettamente nella parte: quando entra servono grinta e coraggio, cosa che a lui non mancano.
Sorrentino M. 8 Calcia molto bene il rigore dell’1-2. Centra il palo con un altro siluro di sinistro, per poi trovare la doppietta con una rasoiata precisissima. (38’ st Zorzan sv)
All. Dellisanti 7 La sua squadra dimostra ancora una volta di potersela giocare alla pari praticamente con tutti. Rabbiosa la reazione dei suoi al doppio svantaggio, che assume ancora più valore se si considera la forza degli avversari.

ALPIGNANO
Giardini 6.5 I riflessi ci sono, come dimostra quando respinge di piede un tentativo ravvicinato di Mulatero.
Scrima 6 Lascia il proscenio ai compagni, rimanendo basso per coprire le costanti proiezioni offensive di Frigato.
Zappalà 8 Salva tutto su una mischia davanti a Giardini, poi effettua il lancio che manda in porta Frigato. Chiude il cerchio con un gol da cineteca che manda l’Alpignano sul 2-0: dribbling secco a saltare due difensori e sinistro che toglie le ragnatele dall’incrocio dei pali.
Rizzo 7.5 Salvifico in piú di un’occasione: sventa delle situazioni ingarbugliate dimostrando ottimo senso della posizione. Mette il piede su un tiro dal limite dell'area piccola di Mulatero nel finale, deviando il pallone in angolo.
Bertini 6 Ordinato in fase di regia, gestisce la palla senza strafare.
1’ st Balestra 5.5 Sbaglia dei palloni non da lui, facendo mancare il solito apporto in cabina di comando.
Imperadore 6 Solido ed efficace, fino a quando l’arbitro gli fischia un fallo in area che sembra inesistente. L’episodio, inevitabilmente, gli toglie qualche certezza.
Frigato 7.5 Spina nel fianco della retroguardia rossonera. Abbina, come sempre, corsa e qualità: sfrutta tutto ciò per siglare l’1-0.
Manfrin 6 Subito attivo da mezzala destra, posizione che gli permette di dialogare bene con Frigato. Cala leggermente alla distanza. (42’ st Lopopolo sv)
Lamaj 6 Lavora bene di sponda e centra una traversa con un’incornata perentoria. Mezzo voto in meno per il gol letteralmente mangiato nel primo tempo.
11’ st Critelli 5.5 Fatica ad entrare nel vivo del match, braccato dai due centrali rossoneri.
Andrei 6 Meno appariscente del solito là davanti, costretto ad arretrare il proprio raggio d’azione per rendersi utile in copertura su Recano.
Mirabella 7 Elegante la semirovesciata ad inizio gara, che per poco non si traforma in eurogol. Sfiora nuovamente la rete con un rasoterra velenoso. Grande spirito di sacrificio anche in fase difensiva.
22’ st Ciccalotti 6 Dentro con la giusta determinazione, che però non basta per riportare i biancazzurri in vantaggio.
All. Lapiccirella 6 Inaspettata battuta d’arresto per i suoi, che forse pensavano di averla giá vinta a fine primo tempo. Ci prova con qualche cambio, ma la solfa nel secondo tempo non cambia.

ARBITRO: Daglio di Collegno 4.5 Grazia Mulatero nel primo tempo: il suo intervento era chiaramente da rosso diretto. Molto generoso, per usare un eufemismo, il rigore assegnato al Caselle. Va completamente in tilt nella ripresa, con abbagli clamorosi su rimesse e calci d’angolo.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400