Cerca

Under 19

La Dominante-Base 96: un ispiratissimo Lettieri guida i neroblù alla rimonta, pareggio pirotecnico tra D'Addea ed Ibba.

Termina con il risultato di 3-3 la sfida tra La Dominante e la Base 96, con reti firmate da Lettieri (doppietta) e Punzi per i padroni di casa e da Arienti, Rescaldani e Zanin per gli stellati.

Lettieri La Dominante Under 19

Lorenzo Lettieri, esterno offensivo neroblu, decisivo grazie alla sua prova condita da due gol e l'assist del 3-3 finale.

Termina con il risultato di 3-3 la sfida tra La Dominante e la Base 96, con reti firmate da Lettieri (doppietta) e Punzi per i padroni di casa e da Arienti, Rescaldani e Zanin per gli stellati. Pareggio che lascia l'amaro in bocca sia alla Dominante, che nonostante il pareggio sia arrivato dopo uno svantaggio di due reti, ha dettato gioco per gran parte della gara, macinando occasioni su occasioni, sia alla Base 96 che ha resistito alle incursioni avversarie per tutto il secondo tempo, subendo gol solo nel recupero e vedendosi così sfumata la prima vittoria stagionale in campionato. Pareggio che inoltre mantiene entrambe le squadre nelle zone basse della classifica, situazione paradossale per due squadre che in questo incontro hanno comunque dimostrato di saper giocare un ottimo calcio.

Botta e risposta nella prima frazione. L'incontro inizia con una Base 96 molto aggressiva, che già nella prima azione dopo il calcio di inizio sfiora il gol con un colpo di testa di Zanin di poco a lato. Non molto dopo, al 2' arriva la rete del vantaggio sevesino, con Arienti che sulla destra ruba palla a Fino per poi accentrarsi e battere Barromei con un preciso diagonale. Dopo il gol però, i padroni di casa sembrano trovare più grinta e più idee di gioco, iniziando a ingranare e creando diverse occasioni: sfiorano addirittura il gol in una manciata di occasioni con Lettieri, che impegna per due volte Grassi, e Giussani, che sfiora il palo con un tiro dal limite. Al 30' è proprio Lettieri a equilibrare il punteggio: approfittando di un'incomprensione tra Grassi e Galliani, l'ala monzese intercetta il pallone per poi scavalcare il portiere sevesino con un tiro parabolico che si insacca sul secondo palo. Gli ospiti dopo il gol subito aumentano però di intensità, sfiorando il gol con un tiro di Zanin respinto in angolo da Barromei: al 37' sugli sviluppi del calcio d'angolo, l'arbitro Di Salvo concede un rigore agli stellati per un contrasto falloso di Fino ai danni di Arienti. Sul dischetto si presenta Rescaldani che con freddezza spiazza il portiere avversario, riportando i suoi in vantaggio. Il primo tempo si conclude con un ultima occasione per i padroni di casa, con il portiere Barromei che su punizione quasi trova lo specchio della porta.

Rimonta. L'inizio della ripresa sembra un deja-vu dell'inizio di partita: Base 96 subito aggressiva dopo il fischio dell'arbitro e vicinissima immediatamente alla porta di Barromei, grazie alle incursioni travolgenti di Arienti e Rescaldani ad innescare Zanin, che sfiora il gol su cross dalla destra sparando però alle stelle la sfera. Il numero 9 stellato si fa però perdonare al 12', quando, vedendo Barromei fuori dai pali, tenta il cucchiaio da quasi metà campo, trovando un gol da antologia e portando i suoi sul 1-3. Dopo il doppio svantaggio La Dominante sembra però ancora più grintosa ed aggressiva che mai in questo incontro, guadagnando sempre più palloni a centrocampo e cominciando ad avvicinarsi sempre di più alla porta di Grassi: sono innumerevoli infatti le occasioni che i padroni di casa hanno dal gol di Zanin fino alla fine dell'incontro; tra queste è doveroso menzionare una traversa colpita da uno straordinario tiro Lettieri dalla trequarti e la doppia occasione di Carinci sulla quale Grassi compie un autentico miracolo. Al 27' i neroblù riescono ad accorciare le distanze con Lettieri che, lanciato dal subentrato Punzi, supera Grassi con un elegante cucchiaio. I padroni di casa continuano l'assalto all'area avversaria, trovando però una difesa sevesina compatta e chiusa, pronta a difendere il risultato. Al 47' nel pieno dei quattro minuti di recupero concessi dal direttore di gara, La Dominante trova uno spiraglio con un irrefrenabile Lettieri, che arriva fino al fondo del campo sulla corsia di destra per poi servire uno smarcato Punzi al centro dell'area: l'attaccante subentrato deve solo appoggiarla in rete per il gol del 3-3 finale. La partita si conclude con un episodio dubbio, con Lettieri atterrato in area di rigore dalla difesa avversaria: contrasto considerato non falloso però dal direttore di gara. La gara si conclude quindi con il risultato di 3-3.

IL TABELLINO

LA DOMINANTE-BASE 96 3-3

RETI: 2' Arienti (B), 30' Lettieri (D), 38' rig. Rescaldani (B), 12' st Zanin (B), 27' st Lettieri (D), 45+2' Punzi (D)
LA DOMINANTE (4-3-3): Barromei 6, Paganelli 7, Fino 6.5, Bollini 7, Tuscano 6.5, Pandolfi 7 (29' st Reguii sv), Lettieri 8.5, Caem 6.5 (13' st Punzi 7.5), Giussani 7 (31' st Della Frera sv), Perego 6.5, Carinci 6.5. A disp. Rigato, Vertemati, Urso. All. Ibba 7.5.
BASE 96 (4-2-3-1): Grassi 6.5, Marzorati 7, Dambra 6.5, Buran 6.5 (37' st Filannino sv), Galliani 6, Salomoni 6.5 (21' st Olivo 6.5), Rescaldani 7.5 (31' st Giuliani sv), Grassi 6.5, Zanin 7.5, Pasquali 7 (11' st Poli 6.5), Arienti 7 (18' st Tessari 6). A disp. Zanella, Acquaviva, Petrosillo, Meco. All. D'Addea 7.
ARBITRO: Di Salvo di Seregno 6.5.
AMMONITI: Grassi, Poli (B).

LE PAGELLE

LA DOMINANTE

Barromei 6 Compie alcune belle parate ed è bravo con i piedi, ma il terzo gol avversario è dovuto soprattutto al suo posizionamento.
Paganelli 7 Novanta minuti giocati ad alta intensità, con pressing, anticipazioni e lanci che fanno nascere svariate occasioni per i suoi. 
Fino 6.5 Partita in crescendo, che inizia male regalando il primo gol agli avversari e causando il rigore per il secondo, e che termina in posizione di ala giocando un ruolo importante sia in fase offensiva che difensiva.
Bollini 7 Sicuro nelle retrovie, protegge ogni pallone e sfodera passaggi intelligenti. Da lui sgorgano la maggior parte delle azioni neroblù.
Tuscano 6.5 Bravo a chiudere le linee di passaggio avversarie e discreta dote nei lanci lunghi. D'altra parte però sbaglia diversi passaggi corti, regalando palle pericolose all'attacco stellato.
Pandolfi 7 Dominante fisicamente, recupera, protegge e smista una mole impressionante di palloni. Discreta fase difensiva e perciò una prova da centrocampista a tutto tondo. 
Lettieri 8.5 Trascinatore. Segna due gol in cui fa vedere tecnica, freddezza e astuzia e conclude la partita con l'assist decisivo per la rimonta. La prova è condita da una manciata di nitide occasioni in cui è direttamente coinvolto, tra cui una traversa colpita con un potente tiro dalla trequarti.
Caem 6.5 Metronomo del centrocampo, dà un contributo poco visibile ma molto importante per la squadra in fase di possesso. Tuttavia ha qualche lacuna difensiva.
13' st Punzi 7.5 Impatto devastante sulla partita. Assist per Lettieri per accorciare le distanze e gol da vero numero 9 allo scadere. 
Giussani 7 Si vede poco nell'area di rigore avversaria, nonostante sia la punta titolare, ma grazie a lui e al suo lavoro da sponda, la squadra riesce a salire innescata dalla sua visione di gioco appaiata ad una notevole capacità di mantenere possesso. 
Perego 6.5 Fa intravedere una tecnica e un'agilità davvero ottime, però a volte appare poco grintoso in fase difensiva. Ottimi cross.
Carinci 6.5 Si divora il gol due volte a tu per tu con Grassi, ma per il resto svolge una prova sufficiente, con cross e tecnica abbastanza buoni.
All. Ibba 7.5 I suoi non demordono e riescono a guadagnare un punto da doppio svantaggio, e grande merito va alla sua gestione del gioco e soprattutto dei cambi. Azzeccatissimi l'ingresso di Punzi e lo spostamento di Fino da terzino ad ala.

BASE 96

Grassi A. 6.5 Ha grandi colpe sul gol dell'1-1, ma si fa perdonare con un numero incredibile di interventi sia nel primo che nel secondo tempo. Sicuro nelle uscite.
Marzorati 7 Pressing buono e costante durante tutta la partita; ottima capacità nei contrasti e chiusura nelle linee di passaggio.
Dambra 6.5 Fatica a volte a contenere l'uomo sulla fascia, ma dà un discreto apporto offensivo, con lanci e passaggi corti di buona fattura.
Buran 6.5 Impeccabile nel recupero palla, aiuta in difesa dando un apporto vitale alle retrovie sevesine. Pecca nei passaggi e nello smistare la sfera. 
Galliani 6 Enormi colpe sul primo gol condivise con il portiere, inoltre a volte perde l'uomo, regalando di fatto occasioni importanti agli avversari.  Nell'uno contro uno però non fa brutta figura, sfoderando buoni contrasti.
Salomoni 6.5 Ottime chiusure in anticipazione sul destinatario dei passaggi e discreto nei contrasti sul portatore di palla. Da migliorare nella gestione del pallone.
21' st Olivo 6.5 Entra in campo senza commettere particolari errori, anzi, svolgendo una prova degna di lode.
Rescaldani 7.5 Agile, tecnico e con ottimi piedi. Si rivela la minaccia più grande tra i suoi nell'ora e un quarto che gioca, mettendo a referto un gol e facendo sfiorare più volte il gol ai compagni con cross al bacio. 
Grassi M. 6.5 Gestisce discretamente il possesso a metà campo, dettando di fatto i ritmi dei suoi. Non dà particolari contributi in fase difensiva.
Zanin 7.5 Un gol da metà campo e molti tiri pericolosi dai suoi piedi. Prova da numero 9 giocando comunque più indietreggiato rispetto alla punta Pasquali. Da evidenziare anche un dominio nel gioco aereo da parte sua, oltre che spiccata abilità nella creazione del gioco.
Pasquali 7 Fa salire molto la squadra, grazie alla sua abilità nel tenere il pallone e alla sua visione di gioco. Non disdegna ka giocata, lasciando intravedere una buona tecnica.
11' st Poli 6.5 Entra poco prima che gli avversari inizino a dettare gioco, perciò non spicca molto. Fa vedere un buon senso della posizione e capacità nel dialogare con i compagni.
Arienti 7 Segna il gol che apre le danze e si rivela sempre insidioso con i suoi cross  e con la sua abilità nel saltare l'uomo. Esercita un ottimo pressing, che lo porta a recuperare diversi palloni.
18' st Tessari 6 Entra in pieno dominio neroblù, di fatto toccando pochissimi palloni. Difficile giudicare la sua prova.
All. D'Addea 7 I suoi scendono in campo con la giusta aggressività e ciò lo premia nel breve termine; lo beffa il gol sul finale. Sostituzioni che si potevano gestire meglio, avendo tolto i tre giocatori più pericolosi offensivamente.

ARBITRO

Di Salvo di Seregno 6.5 Partita nel complesso gestita molto bene dal direttore di gara, che però sbaglia nel finale.

Le interviste


L'allenatore neroblù Ibba sull'incontro: "Devo dire che è stata una partita giocata molto bene da entrambe le squadre, anche se secondo me avremmo meritato qualcosa di più noi, soprattutto per come abbiamo affrontato la partita dalla metà del primo tempo in poi e per come abbiamo condotto il gioco. Gli avversari sono stati bravissimi a sfruttare due nostri errori e l'ingenuità sul calcio di rigore, mentre noi non abbiamo concretizzato le 4/5 occasioni nitide che abbiamo creato. Sono un po' rammaricato solo per due occasioni: il rigore all'ultimo minuto non concesso e i quattro minuti di recupero, troppo pochi rispetto al tempo trascorso a gioco fermo. Detto questo però il direttore di gara ha svolto un'ottima prova. Noi dobbiamo lavorare e avvicinarci al nostro obiettivo, lavorando di settimana in settimana e giocando ogni gara come fosse la finale della coppa del mondo." Il mister stellato D'Addea invece: "Non abbiamo avuto il carattere e la determinazione per portarcela a casa con i tre punti e per lottare negli ultimi 20 minuti di sofferenza. Tutto qua."

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400