Cerca

Under 19

Cellatica-Governolese: Lampo Righetti, i rossoblù tornano alla vittoria e conquistano il secondo posto in classifica

La squadra di Savoldo soffre, ma vince, per i gialloblù la settima sconfitta vale il penultimo posto in graduatoria

Under 19

I rossoblù vittoriosi nella sfida contro il Cellatica

Repetita Iuvant. I pirati del Mincio sfoderano l’ennesima prestazione concreta superando di corto muso il Cellatica di Fausto Bordogni, conquistando le settima vittoria sulle nove gare disputate contro squadre del territorio bresciano (solo la capolista Vighenzi e il Darfo Boario hanno interrotto questa statistica vincente). La Governolese di Davide Savoldo soffre, ma vince mettendo in cassaforte tre punti pesantissimi per il proseguo del campionato. I rossoblù salgono così al secondo posto avvicinandosi al trono del raggruppamento D, distante solo due lunghezze; per i franciacortini, invece, la settima sconfitta in campionato costa il penultimo gradino della graduatoria, in piena zona retrocessione dopo essersi divorati una quantità industriale di occasioni nel corso della gara.

Emozioni.Partita che offre tantissime emozioni fin dalle prime battute di gara, nonostante lo 0 a 1 finale in favore della squadra virgiliana. Al 4’ la magistrale punizione di Franzoni si infrange sui guanti di uno strepitoso Morandi. La risposta dei ragazzi di Savoldo non si fa attendere e poco dopo la serpentina nel cuore dell’area di rigore di Negrini viene inibita dalla scivolata prodigiosa di Cornacchiari. Le occasioni fioccano da una parte e dall’altra: all’11 minuto la sassata dalla media distanza di Pedersini viene bloccata dall’estremo difensore rossoblù, mentre il tentativo da buona posizione di Laou finisce alle stelle. Sul calar del primo tempo ecco l’episodio che fa saltare il banco: il tiro cross di Righetti sull’out di destra beffa Delorenzi sancendo il vantaggio per la squadra di Savoldo.

Assedio gialloblù. Nella ripresa la Governolese cala il ritmo, mentre i gialloblù iniziano a collezionare un’occasione dopo l’altra. Al 6’ De Caria centra il montante alto su punizione, mentre poco dopo Franzoni e Ciccarelli trovano sulla loro strada un Morandi in versione para-tutto. Lo show del numero uno rossoblù prosegue, sventando una punizione calciata all’incrocio dei pali da De Caria per poi rispondere presente alla chiamata di Luciani da pochi metri. Nel finale di gara il missile terra-aria di Frigo dalla trequarti spacca la traversa della porta difesa da Delorenzi. 

IL TABELLINO

Cellatica-Governolese 0-1
RETI: 42' Righetti (G).
CELLATICA: De Lorenzi M. 5.5, Contaldo 6.5 (37' st Zeli sv), Pasetti 6 (35' st Chiari 6.5), Cornacchiari 6.5 (5' st De Caria sv), Rimoldi 6 (18' Borghetti 5.5), Maffezzoni 6, De Poli 6.5, Luciani 6, Pedersini 6.5, Ciccarelli, Franzoni 7. A disp. Sarzenti, Bregoli, Conti, Terranova, Abeni. All. Bordogni 7.
GOVERNOLESE: Morandi 8, Righetti 7.5 (14' st Binacchi 6), Frassoni 6.5, Caberletti 6.5 (35' st Di Matteo sv), Compagnoni 6, Filippini 6.5 (1' st Baldin Cledi 6), Laou 6.5 (17' st Freddi 6), Frigo Favalli 7, Pacilli Le. 7 (24' st Gjinaj 6), Vitagliano 6.5, Negrini 7. A disp. Freddi, Russo, Caramanti, Brancato. All. Savoldo 7.
ARBITRO: Mazzoldi di Brescia.
AMMONITI: Borghetti (C).

LE PAGELLE:

CELLATICA

Delorenzi 5.5 Gran parata su Negrini, errore goliardico in occasione del tiro cross di Righetti.
Contaldo 6.5 Spinge tanto e bene sulla corsia di destra, regala traversoni velenosi nel cuore dell’area di rigore. 
Pasetti 6 Rimane più bloccato rispetto al suo collega di reparto, poco visto e servito dai compagni.
Cornacchiari 6.5 Salva un gol già fatto nel corso del primo tempo, dirige una partita da vero leader difensivo, nonostante la sconfitta maturata.
5’st De Caria 6.5 Spacca la traversa su punizione, sfiora la rete del pareggio per un soffio.
Rimoldi 6 Sfortunato. La sua gara dura poco più di una manciata di minuti, per poi uscire a causa di un grave infortunio.
18’pt Borghetti 5.5 Entra a freddo nell’incontro. Viene messo in difficoltà dalle scorribande palla al piede di Pacilli e Negrini.
Maffezzoni 6 Poca luce dai suoi piedi, contratto nello smistare i palloni nella fase offensiva.
Depoli  6.5 Tanta personalità, ma allo stesso tempo troppe le occasioni sciupate davanti alla porta. Esce stremato per aver dato l’anima nelle due fasi.
13’st Terranova 6 Tanta generosità messa al servizio della squadra, prova a invertire il canovaccio della gara con la sua gamba da centometrista.
Luciani 6 Lo stesso discorso fatto per Maffezzoni, i due centrocampisti gialloblù brillano poco e vengono oscurati dall'esperienza dei rocciosi centrocampisti rossoblù.
Pedersini 6.5 Tanto lavoro sporco nel cuore dell’area di rigore. Confeziona assist al bacio per i suoi compagni che non vengono capitalizzati.
Ciccarelli 7 Tanta voglia di prendersi sulla spalle la sua squadra. Gioca una grande partita sotto ogni aspetto. Stella polare dell’attacco franciacortino.
Franzoni 7 Si spartisce la palma da migliore in campo della formazione di Bordoni con il numero dieci gialloblù. Dribbla regalando spettacolo. A negargli la gioia della rete è un Morandi in stato di grazia.
Allenatore Bordoni 6.5 Solo la divina provvidenza nega alla sua squadra di agguantare il pari. Squadra in crescita sotto tutti i punti di vista, nonostante la classifica non idilliaca. 

GOVERNOLESE

Morandi 8 Man of the match. Para di tutto in una giornata difficile per la sua squadra. Indossa il mantellino di Superman e regala la vittoria con parate d’alta scuola ai suoi compagni.
Righetti 7.5 Con il suo tiro-cross indirizza la partita sui binari rossoblù. In fase di copertura è impeccabile. 
14’st Binacchi 6 Entra bene nell’economia della gara, non facendo rimpiangere la sporadicità di Righetti in fase offensiva.  
Frassoni 6.5 Sfreccia come il Freccia Rossa altavelocità, sull’out di sinistra è imprendibile rendendosi sempre pericoloso nella trequarti avversaria. 
Caberletti 6.5 Il colosso mantovano. Primo tempo impeccabile, nella ripresa qualche difficoltà in più anche per merito degli attaccanti gialloblù.
Compagnoni 6 Una sbavatura nel cuore dell’area di rigore che per poco non costava la rete del pareggio per i franciacortini.
Filippini 6.5 Guerriero del centrocampo rossoblù. Tanta sostanza in un ruolo difficile come il vertice basso di centrocampo. 
1’st Baldin 6 Prova di maturità e generosità, entrato per fare filtro in mezzo al campo.
Laou 6.5 Perfetto nei giochi di prestigio, ma allo stesso tempo pecca di cattiveria sotto porta. 
17’st Freddi 6 Entra col piglio giusto nell’economia del match, contribuisce grazie ai suoi ripiegamenti di mettere al sicuro la vittoria.
Frigo 7 Grande botta dal limite dell’area che per poco non fredda il numero di casa. Gara di spiccata qualità tecnica e di leadership del centrocampo rossoblù.
Pacilli 7 Gara più sporca che bella la sua, ma la sua presenza è fondamentale per appoggiarsi su di lui e aprire gli spazi per le incursioni degli esterni. Sfiora la rete in diverse occasioni nel corso del primo tempo.
24’ st Gjinaj 6 Con il suo ingresso Savoldo mette a posto il centrocampo. Il numero diciotto apporta equilibrio al centrocampo rossoblù.
Vitagliano 6.5 Tecnica e tanta quantità. Disegna verticalizzazioni per gli inserimenti dei suoi esterni d’attacco.
Negrini 7 Vola come un’aquila nel cielo, solo che il numero undici mette le ali arando l’out di sinistra. Percursioni che fanno male come la grandine alla difesa franciacortina nel corso della prima frazione di gara.
Allenatore Savoldo 6.5 Questa volta la sua squadra è più concreta che bella. Cambi funzionali e al momento giusto per gelare il risultato.

ARBITRO

Mazzoldi di Brescia 6 Fa giocare tanto, arbitrando in stile inglese. Talvolta pecca di lucidità nel fermare il gioco. Nega un rigore agli ospiti che poteva essere dato. 

 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400