Cerca

Under 19

Quincitava-Ivrea: 1-0 che parla chiaro, Yon, Mattioli ed il "pittore" Vergano sono i tre assi nella manica di Vallomy

Partita perfetta dei nerostellati, che piegano letteralmente in due la blasonata Ivrea: Vallomy ha preparato un capolavoro che i suoi sono stati bravi a completare

Quincitava-Ivrea: 1-0 che parla chiaro, Yon, Mattioli ed il "pittore" Vergano sono i tre assi nella manica di Vallomy

Prova di forza incredibile per il Quincitava: primo posto del girone B confermato

E' un autentica "Caporetto" quella subita dall'Ivrea, che, al Cipriano di Quincinetto, perde lo scontro al vertice, venendo letteralmente spazzata via da un Quincitava che si é imposto con un risicato 1-0, ma che però ha dominato la partita in lungo ed in largo, dal primo all'ultimo minuto. Locali che, grazie al risultato odierno, riescono ad allungare in classifica andando a quota 28 punti, lasciando gli "orange" fermi a 23. E' un Quincitava, che, oltre a fare un grosso applauso alla squadra in generale, deve veramente fare una statua all'allenatore Vallomy, in quanto, più che preparare una partita, ha letteralmente preparato un capolavoro, poiché, é riuscito letteralmente a bloccare la compagine di Conta, concedendo due occasioni in tutta la partita, riuscendo contemporaneamente a rendere sempre pericolosi i suoi. E' un Quincitava che si schiera con un solido 4-3-3, con Borea tra i pali, Mattioli e Bosonin al centro alla difesa supportati da Micheletto ed un eroico Verteramo sulle corsie esterne, Conta in mediana con Thiebat e Vergano a supporto, e tridente offensivo con Lago centravanti con Alberto e Yon sulle corsie esterne. Ospiti che invece, orfani di De Masi e Pipicella, si schierano con un solido 4-4-2, con Alice tra i pali, Peretti e Vottero sulle corsie esterne con Barbagallo e Celeghin al centro della difesa, Tapparo e Zamuner al centro del centrocampo con Cagnin e Bonaccorsi larghi sulle fascie, e, tandem offensivo formato da Actis e Genestrone.  

Partita bloccata. E' un match che, nei primi venti minuti, é letteralmente in una fase di stallo, con entrambe le squadre che badano più al sodo che al bello, anche se, bisogna marcare il fatto che, il Quincitava, ha cercato per tutta la partita di costruire il gioco, mentre invece, gli ospiti che si affidano maggiormente a difendere, basandosi poi su dei contropiedi, con dei lanci lunghi, alla ricerca di Actis e Genestrone, ma oggi, questi tentativi, vanno letteralmente a sbattere contro i due colossi, Mattioli e Bosonin. Al 21', però, arriva l'occasione che deciderà il match, con i locali, che, dopo aver studiato attentamente gli "orange", riesce a pungere, con Lago, che, da posizione defilata, riesce a fare il fenomeno, giocandola poi corta per Thiebat, il quale, riesce ad entrare in area e, da posizione defilata, la gioca corta per Yon, il quale, di prima, riesce a scaricare la sfera in rete fulminando Alice. Al 29' i gialloneri sono ancora pericolosi con Yon, che, da posizione defilata, con un dribbling principesco, riesce a portare a spasso la difesa ospite, entra in area e tira, ma la sua conclusione é respinta da Alice, sfera che, sulla ribattuta dell'estremo ospite, finisce al limite dell'area, ma lì é appostato Vergano, il quale, senza pensarci due volte, di prima, lascia partire una scheggia con il contagiri, che fa la barba al palo lontano, a portiere battuto. Al 31', i gialloneri sono ancora pericolosi, questa volta su una punizione da posizione defilata, dai 25 metri, sulla palla si presenta però Vergano, che pennella una traiettoria con il contagiri che scheggia l'incrocio dei pali, anche in questo caso, a portiere battuto. Locali che, specialmente nella prima frazione di gioco, quando attaccano riescono a fare male, tant'é che, al 37', il "pittore" Vergano torna a dipingere, da centrocampo pennella una traiettoria con il contagiri per Alberto, che, da posizione defilata riesce a mettere un confetto in mezzo, per premiare l'inserimento di Micheletto, il quale, con un stacco imperioso, riesce ad anticipare l'uscita di Alice, incornando la sfera in rete, ma, sulla linea, Lantermo, con un intervento miracoloso, riesce a togliere la palla dalla porta, salvando letteralmente capra e cavoli. Prima del duplice fischio, il Quincitava ha ancora un'occasione per fare male, sempre con Vergano che, a centrocampo, con un dribbling maestoso, riesce a saltare Tapparo, per poi servire Thiebat, che, molto intelligentemente, grazie ad uno scambio con Alberto, riesce a liberarsi della difesa "orange", mettendo poi un cross che é un invito a nozze per Lago, che però, non riesce a salire in tempo sull'altare, mancando di conseguenza l'appuntamento con il gol.

Conta prova il piano B, ma Vallomy gli blocca anche quello. Dopo un primo tempo letteralmente dominato, Conta passa al piano B, gettando nella mischia Fortina, passando al 4-3-3, con Tapparo in mediana con Zamuner e Fortina a supporto, e tridente offensivo con Bonaccorsi largo a sinistra, Actis largo a destra con Genestrone punta. Ma il copione non cambia, ed il merito, non può che essere di Vallomy, in quanto, riuscendo ad aggredire alta la difesa eporediese, riesce a non far costruire il gioco agli eporediesi, che, provando anche ad abbassare Tapparo come "libero" per prendere palla dal basso, sono sempre obbligati a lanciare lungo, ma, come detto prima, Bosonin e Mattioli continuano a gestire in maniera impeccabile questi continui tentativi. Al 16', il Quincitava continua ad essere pericoloso, questa volta con Alberto, che, da posizione defilata, rientra sul mancino e tenta il tiro, ma la sua conclusione si spegne alta. Due minuti dopo, i locali sono ancora pericolosi, questa volta con Lago, che, da posizione defilata, crossa per Alberto, il quale, molto intelligentemente, riesce a scaricarla corta per Verteramo, che, dopo essersi presentato a rimorchio, dal limite dell'area, lascia partire una cannonata che va a spegnersi mezzo metro sopra l'incrocio dei pali. Al 21' però, il Cipriano si congela, in quanto, l'Ivrea, riesce a sfruttare la prima palla gol costruita in tutta la partita, da una punizione dalla 3/4, esce fuori una pennellata di Tapparo, e, da un mischione, esce fuori la zampata vincente di Peretti che va a sbattere in pieno sul palo, con Borea immobile. Eporediesi che, dopo essersi ringalluzziti da quest'occasione, tentano di basarsi sul loro asso nella manica Bonaccorsi, ma, quest'oggi, anche il fantasista eporediese, non riesce ad incidere sul match, poiché é costretto a fare i conti con un Verteramo che, per tutti i 95 minuti, gli ha marcato la coda, riuscendo a neutralizzarlo completamente. Gialloneri che, grazie ad una fase difensiva semplicemente perfetta, poi, riescono a colpire, infatti, al 34', sfiorano il raddoppio, con Thiebat, che, approfittando di una rimessa a lunghissima gittata di Micheletto, é bravissimo a saltare Barbagallo, ed entrare in area come un falchetto quando attacca in picchiata le prede, ma, una volta giunto di fronte ad Alice, getta al vento il 2-0 in modo clamoroso, sparando la palla alle stelle. A cercare il raddoppio, ci prova anche Yon, che, al 38', prova ad approfittare di un errore a palla in uscita di Peretti, che, cercando Tapparo, serve la palla alla punta locale, che, senza pensarci due volte, lascia partire una conclusione dalla 3/4 che sfiora l'incrocio dei pali. In una partita diventata incandescente, l'ultima emozione che getta ulteriore benzina su un pubblico già infuocato, arriva nel bel mezzo del lunghissimo recupero, ed è per gli eporediesi, che, gettati a capofitto in attacco per recuperare il match, al 48', esce fuori una sciabolata disperata di Peretti per Gillio, il quale, da posizione defilata, mette un cross che pesca l'inserimento di Fortina, che però, incorna la sfera a lato. 

IL TABELLINO

QUINCITAVA-IVREA CALCIO 1-0
RETI: 21' Yon (Q).
QUINCITAVA (4-3-3): Borea 6.5, Verteramo 7.5, Micheletto 7, Conta 6.5 (33' st Scala 6.5), Bosonin 7.5, Mattioli 7.5, Alberto 7 (26' st Orlarey 6.5), Thiebat 7.5, Lago 7 (36' st Macinato sv), Vergano 7.5, Yon 8. A disp. Rampin, Vigna, Barchi, Barbieri, Pitti. All. Vallomy Gianluca 8.
IVREA CALCIO (4-4-2): Alice 6, Peretti 5.5, Vottero 5.5 (24' st Gillio Gabriele 6.5), Tapparo 5.5, Barbagallo 6, Celeghin 6 (26' Lantermo 6), Bonaccorsi Mat. 5.5, Genestrone 5 (24' st Del Mestre 5.5), Actis Perino A. 5, Cagnin 5.5 (1' st Fortina 6), Zamuner 5.5. A disp. Savino, Malacrinò, Re, Moia, Pavan. All. Conta 6.
ARBITRO: Biava di Ivrea 6.5.
AMMONITI: Vottero (I), Vergano[03] (Q), Thiebat[02] (Q), Conta[02] (Q).
ESPULSI: Alberto (Q).

LE PAGELLE

QUINCITAVA 

Borea 6.5 Totalmente inoperoso, tolte quei due pericoli nel secondo tempo non é veramente mai chiamato in causa, dà il suo contributo alla squadra quando i suoi impostano il gioco, ma se il succo della sua prestazione é questo, é merito della squadra.

Verteramo 7.5 Prima della partita nessuno avrebbe mai voluto essere nei suoi panni perché dalla sua parte c'era Bonaccorsi, chi ha visto la partita ha visto che lo ha completamente neutralizzato, non gli ha lasciato creare neanche una palla gol, né una per se, né una per qualche altro suo compagno, oltre a questo, é stato molto utile nella fase offensiva, tant'é che nel secondo tempo é andato vicino al gol.

Micheletto 7 Grande partita anche per lui, sulla fascia sbaglia poco o niente, riesce sempre a fare la giocata giusta, é sempre posizionato nel modo giusto, se fosse riuscito a segnare oggi avrebbe proprio avuto una giornata da incorniciare.

Conta 6.5 In mediana cerca di impostare il gioco, cerca sempre di fare la giocata giusta e ci riesce, alla fine deve essere soddisfatto di come ha giocato perché a livello tattico, ha fatto una grande gara, sbagliando poco o niente.

33' st Scala 6.5 Entra nella fase più delicata della partita e riesce a gestirla nel modo migliore, non sbaglia mai una scelta e non si fa problemi a spazzare la sfera.

Bosonin 7.5 Grandissima partita, nel primo tempo quando quando ha Genestrone da marcare lo neutralizza completamente, nella ripresa riesce a dividersi bene il lavoro con Mattioli, negli ultimi dieci minuti, quando gli ospiti buttano la palla per cercare gli attaccanti prende sempre l'ascensore e le prende tutte lui.

Mattioli 7.5 Monumentale, neutralizza completamente Actis, molto utile anche in fase di costruzione, e, a livello difensivo é sempre posizionato giusto, non sbaglia mai una giocata specialmente quando deve fare le chiusure, dividendosi equamente il lavoro difensivo con Bosonin.

Alberto 7 Finché gioca crea sempre problemi alla difesa arancione, non crea molti acuti, ma quando si accende riesce ad essere pericoloso, si ripiega molto per aiutare i suoi in fase difensiva.

26' st Orlarey 6.5 Cerca di essere di supporto per la squadra dando una grossa mano in fase difensiva, e, quando può cerca di spingere quando gli ospiti si scoprono.

Thiebat 7.5 Partita di sostanza, sembrava di veder giocare Gattuso, lotta come un leone su ogni pallone, e, nel gol il suo zampino c'é ed é pesantissimo, peccato perché nella ripresa spara alle stelle la palla del raddoppio che avrebbe potuto incorniciargli la giornata.

Lago 7 Partita di sostanza la sua, manca l'appuntamento con il gol quando un raddoppio in quel momento sarebbe stato di vitale importanza, comunque, oltre a questo, riesce sempre ad impegnare la difesa ospite (36' st Macinato sv).

Vergano 7.5 Gli é mancato solo il gol, ha giocato una partita immensa, ha un piede destro che é un pennello, fa scorrere i brividi agli ospiti nelle due volte che va al tiro nel primo tempo, nella ripresa si preoccupa più della fase difensiva e la fa egregiamente.

Yon 8 Senza ombra di dubbio é il migliore in campo, nel primo tempo quando si accende riesce sempre a creare problemi alla difesa ospite, nella ripresa sfiora il due a zero con un tiro che se fosse finito in rete avrebbe raccolto solo applausi, molto utile anche in fase difensiva.

All Vallomy 8 C'é chi dice che gli allenatori c'entrano poco nel match, ma oggi, chiunque ha visto la partita, può garantire il fatto che Vallomy non ha preparato una partita bensì un capolavoro, nel primo tempo i suoi non hanno subito un tiro, né dentro, né fuori dallo specchio della porta, allora Conta passa al piano B, ma lui gli para pure quello, l'unica nota negativa é che i suoi devono cercare di trovare il raddoppio perché nella ripresa, anche se i suoi concedono due palle gol in novantacinque minuti, in quelle due rischiano di brutto, però alla fine della fiera, l'1-0 gli va stretto perché ha dominato in lungo ed in largo una delle candidate al titolo.

IVREA CALCIO

Alice 6 Sul gol subito non può nulla, quand'é chiamato in causa risponde sempre presente, anche se, specialmente nel primo tempo, Vergano lo fa sudare freddo due volte.

Peretti 5.5 Con Yon mastica molto amaro, ma visto quello che sta facendo l'attaccante nerostellato durante questa stagione é anche comprensibile, gioca molto meglio quando Conta lo sposta al centro della difesa, anche se, nella ripresa sbaglia una palla in uscita che potrebbe essere deleteria per i suoi, nonostante questo, sfiora il gol con una zampata da attaccante.

Vottero 5.5 Anche lui mastica amaro con Alberto, anche se tolti 3/4 acuti, riesce a tenerlo bene, però, nel complesso non riesce ad incidere sul match, in quanto, non riesce ad essere di supporto ad un Bonaccorsi che oggi é stato messo alle strette.

24' st Gillio 6.5 Riesce a dare più vivacità alla squdra, nella seconda ed ultima palla gol creata dagli eporediesi, c'é senza ombra di dubbio il suo zampino.

Tapparo 5.5 Oggi non ha giocato la partita che fa di solito, non riesce a prendere le redini del centrocampo, anche quando nella ripresa si abbassa da libero per impostare il gioco non può fare altro che fare lanci lunghi per i suoi, anche se, bisogna dare merito alla difesa di casa.

Barbagallo 6 Nel primo tempo fa fatica con Lago, ma tutto sommato lo riesce a tenere bene, tra i due é quello che imposta il gioco anche se é obbligato a lanciare lungo per tutta la partita.

Celeghin 6 Finché rimane in campo si occupa del lavoro sporco di marcare Lago, anche se, gioca veramente poco.

26' Lantermo 6 Come terzino, riesce a fare qualcosa in più rispetto a Peretti, ma comunque anche lui patisce molto Yon.

Bonaccorsi 5.5 Oggi per il fantasista eporediese é stata una giornata da dimenticare, ma il credito di questo va dato a Verteramo che é riuscito a neutralizzarlo per tutta la partita, senza ombra di dubbio si rifarà.

Genestrone 5 Bosonin lo neutralizza completamente, cerca di dare una mano in fase difensiva ma in fase offensiva non riesce proprio a pungere.

24' st Delmestre 5.5 Cerca di dare supporto all'attacco ma anche lui mastica amaro con la difesa di casa.

Actis 5 Mattioli lo neutralizza in un modo impeccabile, oggi purtroppo mastica veramente amaro con il centrale giallonero, quando Conta lo sposta in fascia non riesce ad invertire il copione di quando era centrale, per lui oggi é stata proprio una giornata da dimenticare.

Cagnin 5.5 In fascia non riesce a pungere, Micheletto lo tiene molto bene, tuttavia, cerca di dare una mano a Peretti nella marcatura di Yon.

1' st Fortina 6 Nel secondo tempo, a centrocampo riesce a dare un po' più di vivacità alla sua squadra, anche se non riesce ad incidere molto sul match.

Zamuner 5.5 Oggi anche lui non era in giornata, non riesce ad essere incisivo sul match, quando passa come mezz'ala patisce molto Vergano, senza dubbio si rifarà.

All Conta 6 Nel primo tempo i suoi sono in estrema difficoltà tant'é che patiscono molto il Quincitava senza riuscire a colpire in contropiede, nella ripresa passa al piano B e cerca di cambiare la partita in tutti i modi, anche se il palo gli nega il pari, oggi i suoi hanno meritato di perdere.

ARBITRO BIAVA DELLA SEZIONE DI IVREA 6.5 Anche se fa qualche errorino riesce sempre ad avere la partita in mano anche quando diventa incandescente, le decisioni chiave le azzecca tutte.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400