Cerca

Under 19

Club Milanese-Rozzano: un gol su rigore di Cipolla regala i 3 punti ai neroverdi, consolidato il primo posto in classifica

Dischetto decisivo nella sfida al vertice del girone E: un errore di Pozzi spezza i sogni dei padroni di casa, che non escono però ridimensionati da questa sconfitta

Club Milanese-Rozzano: un gol su rigore di Cipolla regala i 3 punti ai neroverdi che si consolidano al primo posto in classifica vincendo una partita decisiva per il proseguo del campionato.

La formazione vincente del Rozzano, capolista del girone e campione d'inverno

Ritmi serrati, grandi emozioni e tanta qualità: nonostante il punteggio finale di 0-1, lo spettacolo ha regnato sovrano in questa bellissima partita. Il gol di Cipolla e le grandi prestazioni di Maiorana e De Angelis hanno permesso ai ragazzi di Crippa di ottenere la vittoria su un campo difficile. Nei padroni di casa, a lungo dominatori del campo, si sono messi in mostra Lago e Mancini, che con i loro costanti assalti alla difesa avversaria hanno tentato di tutto per scardinare la resistenza dei neroverdi.


Un rigore bruciato, uno realizzato. La partita si apre subito con i biancorossi vogliosi di assaltare il primato in classifica del Rozzano davanti al proprio pubblico; bastano solo 7' per assistere alla prima grande occasione del match: Mancini vede Lago e lo serve al limite dell'area, il sinistro dell'esterno esce fuori per questione di centimetri. Per tutta la parte iniziale della prima frazione i ragazzi di Sturiale pressano costantemente i propri avversari, costringendoli a uno sterile possesso palla orizzontale. Allo stesso tempo, quando i biancorossi recuperano palla sono estremamente pericolosi: i protagonisti sono sempre gli esterni offensivi Mancini e Lago, entrambi serviti da Pozzi ed entrambi vicini al gol con tiri dai 20 metri precisi, ma non abbastanza potenti. La svolta del match arriva al 28': fallo di Veratti su Lago e calcio di rigore per il Milanese; sul dischetto si presenta Pozzi che angola bene il tiro ma ci mette troppa potenza: la palla esce alta alla destra del portiere. Questo episodio è la sveglia che serviva ai ragazzi del Rozzano, che gradualmente iniziano a trovare soluzioni al pressing asfissiante dei propri avversari; in una delle prime sortite offensive dei neroverdi Cipolla sfugge via in area a Vallesi che lo stende, costringendo il signor Lazzati a fischiare un altro calcio di rigore. Siamo al 45' e tutta la pressione è sulle spalle del numero 9 ospite che non sembra accorgersene e con freddezza trasforma il penalty portando in vantaggio la propria squadra e chiudendo il primo tempo.

Rozzano docet. Nella seconda frazione sono i ragazzi di Crippa a iniziare meglio e a creare non pochi grattacapi alla difesa del Milanese: al solito Cipolla e a Guerrisi viene negata la gioia del gol da due ottimi interventi di Salierno, che ha il grande merito di aver tenuto a uno solo i gol di vantaggio della capolista. Nella fase centrale della ripresa, la partita inizia a diventare meno spettacolare e più tattica, con tantissime lotte a centrocampo e splendidi duelli sulle fasce, tutti fattori che aiutano principalmente il Rozzano a tenere lontano dalla propria area i padroni di casa. Al 31' Cipolla ha nuovamente l'occasione giusta per chiudere il match: lanciato in profondità da Pavesi, salta Salierno ma conclude non perfettamente col piede debole, mandando la palla fuori di poco a lato del palo lontano. L'ultimo quarto d'ora è caratterizzato ancora da grandi scontri e anche da un po' di tensione in campo, con molti ammoniti proprio a cavallo degli ultimi minuti di gioco; non ci sono, però, ulteriori occasioni per modificare il punteggio della partita: il Rozzano esce vincitore del big match del girone E, consolidando il primato e affacciandosi alle prossime sfide con ulteriore fiducia. Per i padroni di casa è tempo di rimuginare sulle occasioni mancate, ma anche per loro sarà importante ripetere una prestazione come quella odierna, sperando in maggiore fortuna.

IL TABELLINO

CLUB MILANESE-ROZZANO 0-1
RETI: 45' rig. Cipolla (R).
CLUB MILANESE (4-3-3): Salierno 6.5, Potenza 6.5, Ziliani 6, Delli Bergoli 6.5 (20' st Caprioli 7), Varnero 6, Vallesi 6.5 (40' st Lomazzo sv), Cannone 6.5 (40' st Cetti sv), Di Dedda 6.5, Pozzi 5, Mancini 6.5, Lago 7 (40' st Romano sv). A disp. Rossi, Ziolini, Sisti, Pusterla. All. Sturiale 6.5.
ROZZANO (4-3-1-2): Monai 6.5, Barranca 7, Priore 6.5, Ravarini 7, Catalano 7, Veratti 7, Via 6(1' st Fall Pape 6), De Angelis 7(45' st Iamundo sv), Cipolla 7.5, Maiorana 7 (30' st Ferri 6), Guerrisi 6.5 (20' st Pavesi 7). A disp. Ronchetti, Abbondanza, Della Rosa, Scrivanti, Bergamaschi. All. Crippa 7.
ARBITRO: Lazzati di Treviglio 6.
AMMONITI: Pozzi (C), Via (R), De Angelis (R), Iamundo (R), Fall Pape (R).

CIpolla, man of the match della sfida al Club Milanese

LE PAGELLE 

CLUB MILANESE
Salierno 6.5 Molto impegnato soprattutto nella seconda frazione, compie molte parate importanti. Incolpevole sul gol subito.
Potenza 6.5 Spinge costantemente per tutta la partita, è un attaccante aggiunto per larghi tratti del match, e anche in fase difensiva si fa valere.
Ziliani 6 Attento e ordinato in fase difensiva, ogni tanto soffre le incursioni avversarie ma regge bene l'urto.
Delli Bergoli 6.5 Fin quando è in campo è il regista della squadra e lo fa con grande tecnica e lucidità, viene sostituito solo per motivi tattici.
20' st Caprioli 7 Entra per dare più peso offensivo alla propria squadra e ci riesce benissimo: svaria su tutto il fronte offensivo ed è una costante spina nel fianco per la difesa avversaria, in soli 25 minuti uno dei migliori in campo.
Varnero 6 Ha il duro compito di marcare la punta avversaria, ci riesce bene solo nel primo tempo, prestazione tutto sommato buona.
Vallesi 6.5 Impeccabile sia in marcatura che in copertura, grande prestazione nonostante abbia causato il rigore decisivo ai fini del risultato: i salvataggi sono stati di gran lunga più numerosi degli errori. (40' st Lomazzo sv).
Cannone 6.5 Mezz'ala con compiti offensivi nel primo tempo, mediano nel secondo: entrambi i compiti svolti egregiamente, soprattutto in fase offensiva. (40' st Cetti sv).
Di Dedda 6.5 A lui viene chiesto cuore e sacrificio e li mette entrambi a disposizione della squadra, tanti palloni recuperati e contrasti vinti.
Pozzi 5 Pesa tanto sul giudizio l'errore dal dischetto, inizia alla grande la partita ma dopo quell'episodio si spegne lentamente. Ha grandi numeri però, si riscatterà nelle prossime sfide.
Mancini 6.5 Grande coinvolgimento nel gioco offensivo, giocatore fondamentale per la sua squadra. Purtroppo non trova la via del gol.
Lago 7 Il migliore dei suoi, crea costantemente pericoli sia in azione personale che cercando i compagni: per larghi tratti della partita è praticamente immarcabile, anche a lui manca solo il gol a coronare un'ottima prestazione. (40' st Romano sv).
All. Sturiale 6.5 Prepara in maniera impeccabile la partita, sul piano del gioco imbriglia totalmente gli avversari nella prima frazione. Sfortunatamente per la sua squadra non trova una soluzione per portare al gol i suoi.

ROZZANO
Monai 6.5 Tante parate nel primo tempo, dà sicurezza ai propri difensori guidando il reparto e dando indicazioni per tutti i 90 minuti.
Barranca 7 Si trova di fronte un cliente difficile e riesce a contenerlo al meglio, in proiezione offensiva poi si supera e crea un paio di situazioni pericolose: ottima partita.
Priore 6.5 Trascura un po' la fase offensiva per dare il massimo in difesa, il suo duello con Lago è decisivo e il risultato lo premia.
Ravarini 7 Grande solidità fisica e tattica, perno della difesa, è autore di un'ottima partita.
Catalano 7 Come il suo compagno di reparto, prestazione impeccabile sia in marcatura che in copertura; si rende protagonista anche di un salvataggio sulla linea a dir poco determinante.
Veratti 7 Detta perfettamente i ritmi di gioco, il fallo che porta al calcio di rigore non gli pregiudica un ottimo voto ampiamente meritato.
Via 6 Parte bene cucendo il gioco tra centrocampo e attacco, però il cartellino lo condiziona facendolo diventare sempre più nervoso.
1'st Fall Pape 6 Entra per dare maggiore copertura ma ha qualche sporadico svarione, anche lui ammonito e di conseguenza un po' contratto negli scontri e nelle battaglie di centrocampo.
De Angelis 7 Qualità e quantità a servizio dei suoi compagni, vede passaggi che altri non vedono e non tira indietro la gamba quando c'è da lottare. (45' st Iamundo sv).
Cipolla 7.5 Decide il match con grande freddezza dal dischetto ma non solo: grandissimo lavoro sia di sponda che in profondità, grande partita per lui nonostante potesse segnare anche altre reti.
Maiorana 7 Inizialmente schierato da mezz'ala soffre la fisicità avversaria, ma nella seconda frazione nel ruolo di trequartista mette in mostra tutte le sue doti tecniche.
30'st Ferri 6 Entra per dare più copertura alla squadra e lo fa in modo molto diligente.
Guerrisi 6.5 Agisce da seconda punta svariando molto su tutto il fronte offensivo, gli manca solo un po' di precisione nell'ultimo passaggio.
20'st Pavesi 7 Grande impatto sul match per lui, aggiunge tanta qualità alla manovra d'attacco dei suoi e si fa valere anche negli scontri più fisici.
All. Crippa 7 Riesce a venire a capo della trappola del pressing organizzata dal suo collega avversario solo nel secondo tempo, ma quando lo fa la sua squadra riesce a controllare il gioco e ad ottenere il risultato sperato.

ARBITRO
Lazzati di Treviglio 6
 Due rigori netti concessi giustamente, dirige in maniera egregia un match che sul finale si stava accendendo pericolosamente. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400