Cerca

Under 19

Ars Rovagnate-Football Leon: Bara stuzzica gli ospiti, Perego allo scadere fissa il pareggio

Corti e l'autogol di Bellini portano sul doppio vantaggio Campanaro e i suoi, ma nella ripresa arriva la rimonta dei lecchesi

Ars Rovagnate Football Leon Under 19

Le due squadre a centrocampo prima del fischio d'inizio

Ci si aspettava uno scontro elettrico ed affascinante e cosi è stato: Rovagnate e Football Leon si dividono la posta in palio con un pareggio ricco di emozioni, grazie al gol a pochi minuti dal termine del solito Matteo Perego. Un pari giusto, forse che pende più dalle parti del Rovagnate, specie se si considera l’inferiorità numerica dei ragazzi di Campanaro che devono fare i conti al 26’ del primo tempo con l’espulsione ingenua di Alessandro Nova. Nonostante questo però la prima frazione di gioco premia gli sforzi dei brianzoli, capaci di reagire e trovare il doppio vantaggio con un Corti in formato super. Alla fine però il forcing Rovagnate viene premiato dal colpo di Matteo Perego, che proprio allo scadere riceve, protegge e incrocia a rete per il gol che lancia il Rovagnate al secondo posto, in attesa del recupero contro la Vibe Ronchese che può regalare la vetta in solitaria a chiusura di un girone d’andata pressoché perfetto.

Doppio ruggito Leon. Campanaro poi non è nemmeno fortunato, come certificato dalle tante assenze dell’ultima settimana che hanno costretto i Lesmesi a rinunciare a tanti giocatori fondamentali per il suo gioco. Da Foschini, fino all’emergenza sulle corsie difensive dove al posto di Mangia e Vannucchi vengono adattati Triberio e Magni, solitamente operanti in proiezione più offensiva. Ecco allora che il tutto viene messo sulle spalle di Corti, centravanti accompagnato da Francisco alle spalle mentre Andena e Nova lavorano sugli esterni. Proprio il numero 9 di Campanaro è assoluto protagonista della prima frazione di gioco, con la rete che apre le danze in un avvio macchinoso e tutto dalla parte della formazione ospite. Minuto 11’: punizione da zona centrale proprio per Corti che apre il destro, trova la barriera aperta dinanzi a lui con la sfera che s’insacca alla sinistra di Villa. Rete che mette in serenità la Football Leon, da qui attenta nel non scoprirsi per un’assetto conservativo e attento ai tanti palloni lungi cercati dal Rovagnate per premiare la velocità dei propri terminali offensivi. Qui però arriva l’ingenuità di Nova, che su un brutto fallo subito reagisce con gran veemenza lasciandosi andare ad un commento inappropriato che gli costa il cartellino rosso. Espulsione che però non cambia gli equilibri: il Rovagnate non ingrana, la Football attende e chiude gli spazi. Uno sforzo difensivo che viene poi premiato al 28’ dal raddoppio brianzolo con il solito Corti, bravo a lavorare palla a destra, e a trovare il cross che uno sfortunato Bellini devia nella propria porta.

Rimonta Ars. Galbiati nella ripresa suona la carica ai suoi, che da subito danno prova di gran carattere e di voler soprattutto riportarsi in avanti in un match che fino all’inizio del secondo tempo li aveva visti fare ben poco. Nessuna mossa tattica a sconvolgere lo scacchiere, ma un semplice cambio di posizione con l’arrettramento di Bara che esce dai blocchi per far valere le sue qualità nella gestione della sfera. Al 4’ è però Oliva ad anticipare un pallone mal giocato dalla Football con un tocco di prima a liberare Scarcia che spreca malamente calciando largo. Un forcing che però funziona e mette alle corde i Leoni di Lesmo, incapaci momentaneamente di tirarsi fuori da una fase di gioco complessa. Ecco allora il gol che accorcia le distanze, con il bel corner di Ferre che pesca sul primo palo proprio lo stacco decisivo di Bara che di testa infila sul primo palo. Un gol che suona la carica in casa Rovagnate e mette in allarme i ragazzi di Campanaro che hanno però il pregio di stringere i denti nel tentativo di arginare le sortite offensive dei padroni di casa. I biancorossi infatti non riescono a far prevalere al meglio le proprie qualità tecniche, con la conseguenza che la soluzione preferita e più adoperata risulta poi essere quella della palla sopra la difesa che vada a premiare delle incursioni che però, sia Fondaci che Tubiolo, spesso leggono bene. Serve allora un qualcosa in più in avanti, ed ecco che dalla panchina subentrare Matteo Perego, che da subito impegna Cara con una sfuriata sulla sinistra ed una conclusione che l’estremo difensore avversario riesce a respingere. Il tempo scorre e le situazioni interessanti scarseggiano da ambo le parti. Serve un episodio o una soluzione che svolti un match che sembra essere oramai indirizzato. Detto fatto. Al 45’ è Bara a lavorare un pallone centralmente che arriva poi dentro l’area proprio sui piedi del 18 che protegge, si gira sul destro e da pochi passi incrocia a rete. Gli sforzi della Football Leon vengono cosi resi vani a pochi passi dal traguardo da un Rovagnate che si tira fuori dalla zona di pericolo confermando l’ottimo potenziale della sua rosa nella corsa al primo posto.

IL TABELLINO

ARS ROVAGNATE-FOOTBALL LEON 2-2
RETI (0-2, 2-2): 11' Corti (F), 28' aut. Bellini (A), 9' st Bara (A), 45' st Perego (A).
ARS ROVAGNATE (4-2-3-1): Villa 6, Fumagalli 6.5 (16' st Perego 6.5), Panceri 6.5 (7' st Sala 5.5), Ferrè 6.5, Fusi 6, Bellini 5.5, Redaelli 6 (42' st Fumagalli sv), Mercuri 7, Oliva 6, Bara 7, Scarcia 6.5. A disp. Piazzoni, Perego, Fiore, Bartoli, Spreafico, Ghezzi. All. Galbiati 6.
FOOTBALL LEON (4-2-3-1): Cara 6, Magni 6.5, Triberio 6, Raimondi 6.5 (11' st Muscarà 6.5), Fondaci 7, Tubiolo 6.5, Andena 6 (1' st Motta 6.5, 39' st Calogero sv), Marafante 6.5, Corti 8, Francisco 6.5 (26' st Simeone 6), Nova 5. A disp. Conti, Houssni. All. Campanaro 6.5.
ARBITRO: Redaelli di Lecco  6.5.
ESPULSI: 26' Nova (F).
AMMONITI: Mercuri (A), Fumagalli (A).

LE PAGELLE

ARS ROVAGNATE
Villa 6
Poche colpe sui due gol: la barriera si apre sulla punizione di Corti e Bellini lo manda fuori tempo. Nel finale salva tutto su Simeone.
Fumagalli 6.5
Difensivamente si dà un gran da fare e tiene molto bene. In avanti manca invece nella spinta in fase offensiva.
16' st Perego 6.5
Qualità sempre determinanti. Da subito offre degli strappi importanti ed un lavoro palla al piede in velocità tanto utile.
Panceri 6.5
Dietro regge bene e concede poco rimanendo sempre lucido in tutte le gioca offerte.
Ferrè 6.5
Quando non perde di lucidità offre soluzioni di alta qualità, vedi il corner pennellato sul primo palo per il gol di Bara.
Fusi 6
Inizialmente macchinoso, alla lunga prende però più confidenza e riesce a tenere bene nel duello contro Corti.
Bellini 5.5
Autogol dove ha fretta di intervenire in una situazione dove era completamente solo in area. Per il resto è poco convincente e tanto sporco nelle giocate proposte.
Redaelli 6
A volte tende ad essere poco concreto e nel vivo del gioco. Parte alle spalle di Bara ma incide poco, dopo è spesso fuori dai radar.
Mercuri 7
Bene il lavoro in mezzo al campo assieme a Ferrè. Si riprende dopo una prima frazione troppo nervosa dove incide poco. Nella ripresa è tutta un'altra storia.
Oliva 6
Come Redaelli tende ad essere fumoso e poco concreto, specie quando si tratta di ragionare negli ultimi metri del campo.
Bara 7
Determinante: prima sul corner di Ferrè che arriva preciso sul suo stacco poderoso, poi con il tocco che libera Perego al 2-2.
Scarcia 6.5
Grande lavoro in entrambe le fasi di gioco. In avanti cerca sempre di dare quel qualcosa in più, dietro quando serve si dà da fare in fase di contenimento.
All. Galbiati 6
Primo tempo dove i suoi faticano e non poco. Alla fine è gestito però male l'uomo in più, con il pari che arriva nel finale di una gara dove manca il grande potenziale del suo reparto offensivo.

FOOTBALL LEON
Cara 6 Presente e sempre attivo, si fa valere bene nei tanti palloni lunghi o alti che passano dalle sue parti.
Magni 6.5
Dietro riesce a trovare una grande prestazione difensiva. Nel finale cala, ma solo perché ha dato il tutto per tutto.
Triberio 6
Di li non si passa, il Rovagnate lo capisce e lo va ad impegnare raramente. Da qui una prova ordinata e attenta.
Raimondi 6.5
Li in mezzo si riesce a far valere spesso e volentieri specie nei duelli fisici. Il pallone lo gestisce bene, adeguandosi da subito ad un terreno parecchio ostile.
11' st Muscarà 6.5
Esordio con i nuovi colori positivo. Ci prova con una buona corsa sulla destra dove però manca il guizzo poi negli ultimi metri.
Fondaci 7
Sempre preciso e deciso nei duelli aerei con Bara e Perego, riesce a mettere una bella pezza in più situazioni. Prestazione super considerato le tante difficoltà incontrate.
Tubiolo 6.5
Altra prova importante, dove però manca nella sua solita ottima gestione del pallone. A volte infatti manca di attenzione, per il resto è perfetto come al solito li dietro.
Andena 6
Bloccato dietro per dare supporto alla fase difensiva riesce a tenere bene. Equilibrio tattico che gli permette cosi di proporsi poi anche in avanti ma senza grandi risultati.
Marafante 6.5
Nonostante un campo che poco aiuta chi ha qualità tecniche come le sue alla fine riesce a trovare l'ennesima prova fatta di tante ottime soluzioni offerte ai compagni.
Corti 8
Monumentale. Nonostante le mille difficoltà va a battagliare da solo contro tutti trovando un primo tempo impressionante. Dopo non demorde e alla fine si deve arrendere al tap-in di Perego.
Francisco 6.5
Sempre spettacolare nelle giocate dove però tende a mancare delle volte di concretezza. Gara dalle due facce: la prima fatta di tante buone intuizioni, la seconda di poca lucidità nella gestione della sfera.
Nova 5
Il fallo subito è brutto, però una reazione cosi è stupida ed evitabile. Costringe cosi i suoi a 65' minuti di sofferenza dopo un primo tempo comunque positivo.
All. Campanaro 6.5
11 contro 11 i suoi fanno bene nonostante le assenze. Dopo il muro eretto a difesa del vantaggio regge, con un Rovagnate che crea davvero poco. Paga un finale dove le energie sono oramai allo stremo.

ARBITRO
Redaelli di Lecco  6.5 Dirige nel complesso bene una gara complessa e frizzante. Giusto il rosso a Nova anche se manca la stessa sanzione a Mercuri per il fallo sul numero 11 brianzolo.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400