Cerca

Rapp Under 19

Raduno a casa BSR Grugliasco per la Juniores di Licio Russo: tasso tecnico altissimo, sorprendono tutti i convocati

Nonostante i pochi ragazzi presenti (24) il test dà risultati che soddisfano a pieno Russo. Doppietta di Dos Santos e gol di Achino

Il test sul campo del BSR Grugliasco è un autentico successo sotto tutti i punti di vista. Il terzo raduno della Rappresentativa Under 19 di Licio Russo è ricco di spunti positivi, grazie a un ottimo rendimento da parte di tutti i convocati dal tecnico ex Borgaro. Nonostante il numero molto ridotto rispetto agli appuntamenti recenti (solamente 24 ragazzi in campo) le sensazioni sono molto positive e lo staff di Russo è rimasto molto soddisfatto dei ragazzi presenti a Grugliasco. Le maggiori difficoltà ci saranno sicuramente nello scegliere i 2002 (che ricordiamo essere fuoriquota), vista la vastissima scelta e qualità che offrono le squadre della regione.
Molta meno fatica nello scegliere le squadre: giocano i biancoblù e gli arancioni (nessuna suddivisione in 4 gruppi) in due tempi, il primo da 40' e il secondo da 30', con due cambi (Ippolito dell'Ivrea Banchette e Pavanello del Venaria) pronti a subentrare. Breve riscaldamento e tutti in campo.

Primo tempo. Magic Dos Santos, Germinario dominante. In quello che sembra il raduno degli Avengers dei fuoriquota di Eccellenza e Promozione le attese sono ampiamente rispettate. Qualità altissima in tutti i reparti e ragazzi pronti a dannarsi per sorprendere lo staff di Licio Russo. Qualche assenza dell'ultimo minuto rispetto alla distinta di inizio gara: mancano Dagasso del Chisola, Mastrapasqua dell'Alpignano (convocato per il raduno di domani 22 dicembre) e La Cava del Lascaris, sostituiti da Mirabella dell'Alpignano, Barcellona del Vanchiglia e Marchesini del Lascaris. Visti i cambi last minute Licio Russo schiera i biancoblù con un 3-5-2 (specificando chiaramente che questa è un'eccezione): in porta Aseglio del Borgaro; difesa a tre con Vadrucci del Caselle in centro e Cassetta del Borgaro e Marchesini ai lati; regia affidata a Golfarelli della Pro Eureka, supportato da Bottale del Chisola e Cesarano del Venaria; i quinti sono i 2003 Perotti (Chisola) e Enrico (La Pianese); davanti coppia inedita con Loris Papagno del Venaria punta centrale e Luz Dos Santos della Pro Eureka nell'inedita posizione di sottopunta. Arancioni schierati con il solito 4-3-3, che vede Giardini dell'Alpignano in porta; Lanzafame del Venaria, Palestro della Pro Eureka, Bernardon del Chisola e Mirabella dell'Alpignano in difesa; in regia provato Germinario del Chisola, posizionando ai suoi lati Pretti (Lascaris) e Del Tetto (Caselle); lanciato il tridente composto da Barcellona a sinistra, Achino della CBS a destra e De Paola del Venaria al centro. Subito ottimo livello dai primi minuti, con la partitella che si sblocca già dopo 5 minuti: imbucata centrale per Dos Santos, bravo a farsi trovare pronto e insaccando con uno scavetto delizioso che supera Giardini. Il gol iniziale però non deve ingannare: le due squadre si equivalgono e la qualità è eccellente. Germinario in mediana ha la calamita tra i piedi e il dialogo con Pretti e Del Tetto funziona bene, così come i lanci lunghi a cercare Barcellona e Achino sugli esterni. Dal lato biancoblù spicca la rocciosa prestazione di Bottale (benissimo in fase di interdizione), così come l'inedita difesa a tre ben comandata da Vadrucci. Come accennato prima sorprende la duttilità di Dos Santos, che con uno come Papagno va a nozze: il primo si butta negli spazi lasciati liberi dal secondo, bravo a tenere impegnati i difensori e a scaricare per i compagni. Gli arancioni impacchettano una bella azione al 13', rifinita poi dal cross di Mirabella da sinistra e dal colpo di testa di Pretti, ma Aseglio compie un gran miracolo (colpo di reni eccellente). A conti fatti i biancoblù costruiscono qualche palla gol in più rispetto agli "avversari" in arancione, anche con conclusioni da fuori (Del Tetto ci prova al 22', alto) che da dentro l'area (palla gol per Papagno al 29', bella parata di Giardini). Palestro e Bernardon tengono distanti dalla porta i vari Barcellona, Achino e De Paola, mettendo sul piatto una prova difensiva quasi perfetta. In uno degli ultimi acuti del primo tempo si accende l'asse targato totalmente Venaria, con un assist rasoterra perfetto di Cesarano per Papagno, che al posto di tirare serve in mezzo un cioccolatino per Dos Santos che deve solo spingere in porta per il 2-0 dei biancoblù.

Secondo tempo. Achino si accende, bene i portieri. Viste le poche alternative rimaste momentaneamente fuori i cambi sono pochi. Si scambiano di squadra Marchesini e Palestro, mentre esce momentaneamente Bernardon per lasciare spazio a Pavanello, che va a giocare con gli arancioni. I biancoblù passano al 4-3-3, con Dos Santos largo a sinistra e Perotti avanzato ad ala destra; in porta per gli arancioni l'estremo difensore dell'Ivrea Banchette Ippolito. Stessa qualità della prima frazione, però compattata in 30': al primo acuto arancione ed è già gol, con una bella imbeccata al 4' sulla destra per Achino, che anticipa Aseglio in uscita e segna un gol facile per lui. Poco prima aveva sfiorato la gioia personale Papagno con un bel colpo di testa, salvato però dall'ottimo intervento di Ippolito. Il ritmo non cala e anche i nuovi entrati fanno bene: Pavanello del Venaria dimostra ottima compattezza con Marchesini a fianco, così come fa bene Ippolito in porta e coloro che hanno cambiato ruolo (Perotti da ala, Palestro da terzino e successivamente anche Cassetta nello stesso ruolo). Cresce anche di rendimento Barcellona, apparso leggermente stanco nella prima frazione, riuscendo ad andare via più facilmente in velocità ai rispettivi marcatori: dai suoi piedi nasce anche una interessante palla gol all'ultima azione, ma il suo tiro viene salvato da un importante parata di Giardini, subentrato poco prima ad Aseglio. Licio Russo, tra una battuta ai collaboratori e un incitamento ai ragazzi, dice stop dopo 30', soddisfattissimo del test.

I TABELLINI

1° TEMPO

BIANCOBLÙ-ARANCIONI 2-0
RETI: 
5', 39' Dos Santos.
BIANCOBLÙ (3-5-2): Aseglio, Cassetta, Vadrucci, Marchesini, Perotti, Bottale, Golfarelli, Cesarano, Enrico, Dos Santos, Papagno.
ARANCIONI (4-3-3): Giardini, Lanzafame, Palestro, Bernardon, Mirabella, Del Tetto, Germinario, Pretti, Achino, De Paola, Barcellona.

2° TEMPO

BIANCOBLÙ-ARANCIONI 0-1
RETE: 
4' Achino.
BIANCOBLÙ (4-3-3): Aseglio (17' Giardini), Palestro (17' Bernardon), Cassetta, Vadrucci, Enrico, Bottale, Golfarelli, Cesarano, Perotti, Papagno, Dos Santos.
ARANCIONI (4-3-3): Ippolito, Lanzafame, Marchesini, Pavanello, Mirabella, Del Tetto, Germinario, Pretti, Achino, De Paola, Barcellona.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400