Cerca

Under 19

Gol e spettacolo a Mondovì, una doppietta di Di Ciancia stende la Monregale rimasta in 9

Il Pinerolo la sbocca grazie ad un'autorete, ma è a fine primo tempo che succede di tutto e di più: doppia espulsione al 46'. Nella ripresa i Galletti recuperano, ma la furia del 19 di Primerano è implacabile

Gol e spettacolo a Mondovì, una doppietta di Di Ciancia stende la Monregale rimasta in 9

Alessandro Di Ciancia, attaccante classe 2005, il migliore in campo nella pazza sfida di Mondovì

La noia non è ben accetta a Mondovì. Il ritorno in campo delle Juniores di Monregale e Pinerolo è marchiato da una sfida letteralmente infernale, terminata 3-5 a favore del Pinerolo di Domenico Primerano. Una sfida pazza, in cui il nuovo tecnico dell'Under 19 monregalese Quinterno si è trovato costretto a rimettere in riga una partita potenzialmente compromessa dopo il primo tempo: 2 espulsi tra i galletti, ma non è stato abbastanza per compromettere la prestazione dei locali. Nonostante la pesante inferiorità numerica, nella ripresa la Monregale riesce a recuperare due volte lo svantaggio grazie a uno straordinario Comino e il neo-entrato Bertone. Tuttavia, nell'ultimo quarto di gara, il Pinerolo chiude definitivamente i conti con la doppietta di un indemoniato Alessandro Di Ciancia, classe 2005, assoluto MVP del match.

Succede di tutto. La sfida tra Monregale e Pinerolo rappresenta per entrambe un'importante occasione per restare agganciati alle zone nobili della classifica del girone D. I padroni di casa, freschi di cambio della guida tecnica con l'arrivo di Danilo Quinterno al posto di Rocca, scendono in campo con un classico 4-4-2 e Comino e Barberis a comporre il tandem d'attacco. Gli ospiti scelgono il 3-5-2 con il duo d'avanti Margaglione-Malando. La prima occasione della partita ce l'ha il Pinerolo al 12': da calcio di punizione, il numero 10 Mininni pennella un gran pallone in mezzo, Arduino colpisce di testa ma non inquadra lo specchio della porta. Al minuto 19 si segnala un episodio che ha fatto discutere non poco: in occasione di un passaggio incerto di Mininni a Ferrato nella trequarti biancoblu, Barberis ne approfitta prendendosi il pallone e avvicinandosi pericolosamente in area di rigore,il 10 pinerolese lo butta atterra commettendo fallo da ultimo uomo. Il direttore di gara estrae il cartellino giallo graziando il centrocampista. Al 21' la formazione di casa sfiora il pareggio con Calimera su calcio di punizione. Al 26' è il Pinerolo a rendersi pericoloso: Nuccio da il pallone a Bolzonella che mette a sua volta in mezzo all'area, Margaglione raccoglie e calcia in porta, il tiro finisce centrale. Il finale di primo tempo si rivela incandescente: al 43' la Monregale pareggia grazie a Gonella che sfrutta nel migliore dei modi un gran pallone servito da Comino. Tre minuti dopo arriva il nuovo vantaggio biancoblu: su calcio di punizione da centrocampo, Mininni serve un gran pallone a Margaglione che fa centro colpendo di testa. In questa occasione, l'arbitro Girardi espelle due calciatori monregalesi: l'autore del momentaneo pareggio Gonella e Amenta. I padroni di casa dovranno così giocare l'intero secondo tempo in nove uomini.

Monregale di Quinterno

Per approfondire leggi anche: Esordio di fuoco per Danilo Quinterno sulla panchina della Juniores della Monregale: un 3-5 sicuramente deciso dalle due espulsioni a fine primo tempo

Monregale eroica, demonio Di Ciancia. Anche nella ripresa la partita continua a regalare emozioni forti: nonostante la pesante inferiorità numerica, i ragazzi di Quinterno trovano il gol del 2-2 all'8' grazie a un calcio di punizione realizzato da Comino. L'entusiasmo biancorosso viene smorzato dopo soli due minuti: dalla fascia destra dell'area, il centrocampista pinerolese Nuccio fa partire un ottimo traversone che Musso sfrutta nel migliore dei modi colpendo il pallone di testa e superando il numero uno Cukavac. La Monregale però non getta la spugna e trova ancora una volta il pareggio intorno al 28': il solito Comino serve con grande precisione il neo-entrato Bertone, classe 2005, che all'interno dell'area di rigore non spreca l'opportunità e fissa il risultato sul 3-3. Ancora una volta però, la squadra ospite replica poco dopo: Margaglione con un filtrante dal limite manda in porta Di Ciancia, quest'ultimo non sbaglia e i torinesi vanno nuovamente in vantaggio. Lo stesso numero 19, entrato al 10' della ripresa, trova il raddoppio personale al 31' chiudendo definitivamente la sfida. 

IL TABELLINO

MONREGALE CALCIO-PINEROLO 3-5
RETI (0-1, 1-1, 1-2, 2-2, 2-3, 3-3, 3-5): 28' aut. Calimera (M), 43' Gonella (M), 46' Margaglione (P), 8' st Comino (M), 10' st Musso (P), 28' st Bertone (M), 29' st Di Ciancia (P), 31' st Di Ciancia (P).
MONREGALE CALCIO (4-4-2): Cukavac 6, Seghesio 6.5, Hoxha 6.5, Rossi 6 (14' st Meloni 6), Gonella 6.5, Prette 6, Amenta 5.5, Veglia 6.5 (1' st Rizzi 6), Comino 8 (35' st Acomo sv), Calimera 6 (30' st Bertoletti sv), Barberis 6 (14' st Bertone 7). A disp. Arnaldi, Billò, Candela, Rossi. All. Quinterno 7.
PINEROLO (3-5-2): Fava 6, Camusso 6.5 (39' st Chiattone sv), Oddenino 7, Musso 7.5 (32' st La Gamba sv), Ferrato 6.5, Nuccio 7 (14' st Gallo 6.5), Arduino 6.5 (18' st Micelotta G. 6.5), Bolzonella 6.5, Malano 6.5 (10' st Di Ciancia 8), Mininni 7, Margaglione 7.5. A disp. Bonissoni, Balbo, Di Modugno. All. Primerano 7.5. Dir. Mana.
ARBITRO: Girardi di CUneo 5.5.
AMMONITI: 13' Amenta (M), 20' Ferrato (P), 37' Barberis (M), 7' st Oddenino (P), 30' st Di Ciancia[05] (P).
ESPULSI: 46' Amenta (M), 46' Gonella (M).

LE PAGELLE

MONREGALE CALCIO

Cukavac 6 Raccoglie il pallone in rete cinque volte, pur non avendo grandi responsabilità. Sicuramente non è stata una giornata da ricordare la sua.

Seghesio 6.5 Tanta spinta sulla fascia. Cerca di creare qualche grattacapo davanti, dietro a parte qualche imprecisione non delude.

Hoxha 6.5 Deve stringere i denti quando la squadra rimane in 10 uomini e lo fa senza sfigurare. Partita di grande sacrificio.

Rossi F. 6 Non è stata una giornata semplice la sua, cerca di limitare i danni e almeno in parte ci riesce. L'inferiorità numerica certamente non ha aiutato.

14'st Meloni 6 Porta energie fesche fondamentali alla squadra in un momento delicato della partita.

Gonella 6.5 Segna il gol del pareggio, ma qualche minuto dopo rimedia un'espulsione che costa caro alla Monregale. Luci e ombre.

Prette 6 Vince qualche buon duello in mezzo al campo e da una mano ai suoi in fase difensiva. Prestazione in generale priva di grandi sussulti.

Amenta 5.5 La sua espulsione, insieme a quella di Gonella, costringe la squadra a giocare con due uomini in meno per tutto il secondo tempo.

Veglia 6.5 Prova a servire i compagni davanti con buoni spunti, ma non ha grande successo. In mezzo al campo lavora bene in fase di interdizione.

1'st Rizzi 6 Entra per dare man forte alla squadra in fase difensiva, cerca di limitare i danni e non delude.

Comino 8 Nel finale di primo tempo supera due difensori grazie alla sua fisicità e serve a Gonella il pallone per il gol dell'1-1. Nella ripresa segna su punizione la rete del momenteneo 2-2 e fornisce un altro assist in occasione del 3-3. Il migliore dei suoi. (35'st Acomo sv)

Calimera 6 Sfortunato in occasione dell'autogol che porta avanti il Pinerolo. Prova a riscattarsi con una punizione finita di poco sopra la traversa. (30'st Bertoletti sv)

Barberis 6 Anche lui non si rende particolarmente pericoloso davanti. Lavora bene invece per i compagni.

14'st Bertone 7 Segna il gol del 3-3 che per un attimo illude la squadra di Quinterno.

All.Quinterno 7 La squadra disputa il secondo tempo in 9 contro 11 e le speranze di raddrizzare la partita sono fortemente ridotte, eppure riesce ben due volte a recuperare lo svantaggio mostrando grandissimo carattere e spirito di sacrificio. Segnali importanti per il neo-tecnico biancorosso e per il proseguio della stagione.

Pinerolo di Domenico Primerano

Vittoria pesantissima per il Pinerolo di Domenico Primerano: un colpo di coda importante per la classifca, che vale il sorpasso definitivo proprio sulla Monregale

PINEROLO

Fava 6 Partita poco attiva la sua, nonostante i tre gol subiti. Poche volte è chiamato all'intervento. 

Camusso 6.5 In difesa evita potenziali minacce e commette poche sbavature. Prestazione in generale attenta e più che sufficiente. (39'st Chiattone sv)

Oddenino 7 Grande corsa e dinamismo, si conferma come un vero valore aggiunto per le corsie esterne di Primerano.

Musso 7.5 Nel secondo tempo, con un ottimo colpo di testa segna il gol del 3-2 riportando in vantaggio il Pinerolo. (32' La Gamba sv)

Ferrato 6.5 A parte un'incertezza nel primo tempo che poteva costare cara ai suoi, disputa una gara abbastanza attenta in mezzo alla difesa.

Nuccio 7 Fornisce una gran quantità di palloni ai compagni creando spesso e volentieri insidie nei pressi dell'area avversaria. Minaccia costante.

14'st Gallo 6.5 Non fa rimpiangere il compagno di squadra e prova a creare spunti interessanti ai compagni.

Arduino 6.5 Ha un'occasione per far male a inizio secondo tempo. In generale, fornisce tanta corsa e buoni palloni agli attaccanti.

18'st  Micelotta 6.5 Nel finale di gara dribbla tre avversari e all'interno dell'area spedisce il pallone alto di poco.

Bolzonella 6.5 Nel primo tempo mette il Margaglione in buona condizione per calciare in porta. Vince molti duelli in mezzo al campo.

Malano 6.5 Ha un'opportunità a inizio gara con un colpo di testa che spedisce alto. Per il resto, davanti non ha grandi occasioni per incidere. 

10'st Di Ciancia 8 In pochi minuti realizza due gol che decidono la gara e ha anche occasioni per portarsi a casa il pallone. Il migliore in campo.

Mininni 7 Nonostante qualche ingenuità fornisce ottimi spunti agli attaccanti pinerolesi. Suo l'assist su calcio piazzato per il gol di Margaglione del momentaneo 1-2.

All.Primerano 7.5 Nonostante qualche difficoltà di troppo in 10 contro 11, la squadra vince lo scontro diretto ottenendo tre punti fondamentali per restare nelle prime tre del campionato.

LE INTERVISTE

QUINTERNO, MONREGALE CALCIO

Alla prima gara in veste di allenatore della Juniores, Quinterno ha mostrato soddisfazione per la prestazione disputata dai suoi ragazzi:«Non posso dire niente ai miei ragazzi, anche se ci siamo rovinati con le nostre stesse mani». L'allenatore monregalese ha poi aggiunto la necessità di migliorare l'atteggiamento in campo, riferendosi alle due espulsioni che hanno fortemente penalizzato la squadra. Infine, il tecnico ha commentato la sua prima esperienza alla guida della Juniores non dimenticando il percorso fatto dal suo predecessore:«Ringrazio sinceramente Roca per il lavoro che ha fatto. Ho ereditato una squadra che ha disputato un grande girone di andata e puntiamo a far bene anche al ritorno».

PRIMERANO, PINEROLO

«Questa partita è stata sicuramente condizionata dalla doppia espulsione» ha commentato Primerano dopo l'importante vittoria ottenuta dai suoi in casa della Monregale. «Ci siamo pestati i piedi da soli con quei due gol subiti quando eravamo in superiorità numerica» ha aggiunto il tecnico pinerolese. Infine, l'allenatore ha commentato la prestazione di Alessandro Di Ciancia:«Sono contento per lui, è un 2005 dal grande potenziale».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400