Cerca

Under 19

Primo punto e prima partita senza subire gol: impresa nel derby

Due gli episodi dubbi: un rigore per gli ospiti e un gol fantasma da centrocampo per i padroni di casa

CG Bresso Under 19

I ragazzi del CG Bresso, al primo pareggio stagionale

È un derby che finisce in parità e senza gol, ma che ha una sola vincitrice: il CG Bresso. Alla 18esima giornata i ragazzi di Ghio riescono infatti a conquistare il primo punto e il primo clean sheet in campionato. L’ottima prova in zona offensiva di Niang permette alla squadra ospite di provare giocate in profondità, e non soffrire più del dovuto, mentre i ragazzi di De Vito si affidano a punizioni e tiri dalla distanza senza mai rendersi realmente pericolosi, se non su qualche lettura sbagliata dell’estremo difensore ospite Tejada, bravo a non farsi sorprendere invece dai tiri più difficili. Al triplice fischio la corsa in campo di tutta la panchina biancoverde racchiude tutta la gioia nell’aver trovato il primo risultato utile, mentre il Bresso vede allontanarsi la zona playout a 4 punti.

REGGE L'EQUILIBRIO

Primo tempo in cui De Vito (in tribuna) e Ghio partono schierando moduli molto diversi tra loro, i locali optano per un 4-3-1-2 con il rombo a metà campo mentre gli ospiti decidono di optare per il classico 5-3-2 con Niang e Benbiga a duettare come terminali offensivi. A partire forte sono gli ospiti con una bella punizione dal limite di Pezzoni ben respinta dalla barriera, timidi invece i tentativi di risposta dei locali. Il primo a provarci dalla distanza al 16’ è Avenoso con un destro alle stelle. La partita continua con ruvidi falli e passaggi imprecisi, al 23’ a scaldare per la prima volta i guanti di Tejada è Villani con una maledetta centrale che non gira abbastanza. Al 24’ da sottolineare la grande discesa di Niang chiuso al limite dell’area dopo aver dribblato tutti. La risposta del Bresso è affidata a un destro dalla distanza di Tenerelli, mentre al 30’ gli ospiti reclamano per un rigore non fischiato su Ricci, atterrato in area da Ciceri, che esce male e lo colpisce al volto, costringendo i padroni di casa alla sostituzione del giocatore insanguinato. Poco dopo, Villani scarica un bruttissimo destro da posizione ravvicinata mentre il CG perde il possesso palla e abbassa molto il suo baricentro. Al 44’ la discesa di Cocozza per poco non sorprende tutta la difesa biancoverde, brava a chiudere in extremis dopo la diagonale sbagliata.

ESTASI CG BRESSO

 

Nel secondo tempo i locali partono subito forte con una fucilata di poco alta da parte di Piccolo. Per il CG risponde con un destro a fil di palo, mentre al 13’ Tenerelli pennella una maledetta da 30 metri, Tejada respinge male, ma nessuno arriva sulla respinta. L’assedio a inizio ripresa dei locali in cerca di punti salvezza è evidente e Salvatore chiama di nuovo Tejada al miracolo. Al 22’ la risposta ospite è affidata a una maledetta di De Marco che termina però sfortunatamente alto. Al 30’ la grande occasione del match capita sui piedi di Benbiga che dal limite a tu per tu chiama Ciceri al miracolo. Al 32’ il Bresso passa, ma il gol è annullato per un fallo in mischia. Al 38’ Polinori calcia da metà campo, il portiere non trattiene e per poco la palla non entra, anche se il dubbio resta e Tenerelli viene espulso dal campo per proteste. La partita entra nel finale, Niang ci prova con un bolide da 25 metri, Santacroce chiama Tejada all’ultimo miracolo con un bel tiro defilato, ma il risultato finale è 0-0 per la gioia di Ghio e di tutta la panchina ospite. 


IL TABELLINO

BRESSO-CG BRESSO 0-0
BRESSO (4-3-1-2): Ciceri 6.5, Cocozza 7 (35’ st Diviggiano sv), Galbiati 6 (25’ st Llanos 6), Montemurro 6.5 (21’ st Besozzi 6), Salvatore 6.5, Polinori 6, Santacroce 6.5, Avenoso 6, Villani 6.5, Tenerelli 5, Piccolo 6. A disp. Riello, Segalini, Gervasoni, Alcivar. Dir. Lamantea.
CG BRESSO (5-3-2): Tejada 7, De Marco 6.5, Gibelli 6.5, Mantica 7, Ricci 6.5 (33’ Dodaj 6.5), Gueye Cheick 6.5, Glorini 6.5, Cazzola 6.5, Niang 7 (44’ st Zezzo sv), Pezzoni 6.5, Benbiga 7 (35’ st Leonetti sv). A disp. Decio, Cirone, Montoya, Sforza, Chavez. All. Ghio 7.
ARBITRO: Annoni di Legnano 7.
AMMONITI: Niang (CGB), Salvatore (B), Tenerelli (B), Leonetti (CGB).
ESPULSO: 38’ st Tenerelli (B).

LE PAGELLE 

BRESSO 

Ciceri 6.5 Salva la partita con un grande intervento su Benbiga, altrimenti i suoi avrebbero subito la beffa.
Cocozza 7 Si sovrappone bene e compie ottimi cross, cerca di disimpegnarsi in fase offensiva al massimo delle sue capacità.
Galbiati 6 Prova sufficiente, compie bene la diagonale difensiva.
25’ st Llanos 6 Entra e si posiziona bene in campo, nonostante il quarto d’ora finale difficile e teso.
Montemurro 6.5 Apre da una parte all’altra del campo fino alla sostituzione un vero metronomo, recupera una quantità infinita di palloni.
21’ st Besozzi 6 Entra e prova a dare una scossa all’attacco locale, ma i risultati non sono quelli desiderati.
Salvatore 6.5 Tra i due centrali difensivi è quello che compie il lavoro sporco, non facile ingabbiare Niang.
Polinori 6 Ci prova più volte con delle punizioni dalla distanza, nell’ultima prima della fine del match per poco non sorprende Tejada.
Santacroce 6.5 Ci prova più volte con tentativi insidiosi dalla trequarti. 
Avenoso 6 In fase di non possesso è tra i migliori, recupera una quantità infinita di palloni. 
Villani 6.5 Prova a tenere alta la squadra e difendere più palloni possibili, andando a cercare duelli fisici. 
Tenerelli 5 Viene espulso per proteste, lasciando i suoi in 10 nel momento in cui la partita entrava nel vivo.
Piccolo 6 Ci prova con tentativi insidiosi dopo essere rientrato sul suo piede e aver lasciato vari giocatori sul posto.
All. De Vito 6 La prestazione c'è, ma ora la classifica si fa rossa.

CG BRESSO 

Tejada 7 Il migliore in campo, nonostante le incertezze grazie ai suoi interventi arriva la gioia del primo punto in classifica.
De Marco 6.5 Ci prova con delle punizioni da distanza siderale che per poco non battono Ciceri. 
Gibelli 6.5 Grandi cavalcate sulla destra che impensieriscono più volte gli ospiti. 
Mantica 7 Metronomo del centrocampo apre da una parte all’altra del campo e lotta su tutti i palloni. 
Ricci 6.5 Grande incornata in mischia, esce dopo uno degli episodi dubbi del match.
33’ Dodaj 6.5 Entra a freddo ed è tra i migliori in campo, ottima la prova nei tre centrali difensivi. 
Gueye 6.5 Sulla corsia di destra ricorda il pendolino Cafu. Grande discese avanti indietro, per un calcio quasi sudamericano. 
Glorini 6.5 Grande prova nei tre di centrocampo, lotta su ogni contrasto ed è tra i migliori in fase di non possesso. 
Cazzola 6.5 Un mastino del centrocampo in fase di non possesso recupera una quantità infinita di palloni, ed è tra i più positivi per l’atteggiamento. 
Niang 7 Un derby da ricordare per lui, tra i migliori. Bisogna fargli i complimenti per l’impegno e la dedizione dimostrata nel fare reparto da solo.
Pezzoni 6.5 Nei tre di centrocampo è quello con più qualità palla al piede.
Benbiga 7 Gioca un derby fuori dalle righe, con molte galoppate pericolose.
All. Ghio 7 Grande prova di carattere dei suoi, che conquistano un punto molto importante per il morale. 

ARBITRO
Annoni di Legnano 7 I dubbi su qualche episodio restano, però dimostra personalità nel dirigere una partita non facile.


LE INTERVISTE 

BRESSO 

Nel postgara prende parola il dirigente Lamantea: «È stata una partita difficile, abbiamo avuto diverse occasioni che non siamo stati in grado di concretizzare».

CG BRESSO 

Ghio ha invece dichiarato: «I ragazzi sono molto cresciuti, è un po’ di sabato che andavamo vicini al risultato. Nel ritorno le abbiamo giocate tutte, oggi il risultato è bello perché arrivato nel derby ma meritavamo di vincere da un po’. Proveremo fino alla fine a ottenere i risultati, mettendo in campo tutto ciò che possiamo dare».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400