Cerca

Under 19

Due gol su corner e due pali su punizione: è un pareggio che costa i playout

I padroni di casa vengono graziati da due legni che impediscono agli ospiti di raggiungere la salvezza diretta

Guarnerio Schuster Under 19 Regionali

Alessandro Guarnerio, stella dello Schuster

Due palle inattive decidono la penultima giornata di campionato tra lo Schuster di Crippa e il Lissone di Sala. Una partita equilibrata in cui le punizioni di Guarnerio hanno spesso messo in difficoltà D’Ordia. Il primo gol su calcio d’angolo arriva proprio da un corner di Guarnerio sul quale svetta Girotti con un colpo di testa all’angolino. Neanche a farlo apposta il gol del Lissone è una fotocopia: angolo battuto dal fantasista ospite Orellana , che poi colpisce pure due pali su palla inattiva, e colpo di testa di Galbiati che gira all’angolino per l’1-1. Un pareggio che non piace a nessuna delle due squadre, ma soprattutto ai brianzoli, che non centrano la salvezza e se la giocheranno ai playout o con il Bresso o con la Base 96. I neroverdi, invece, restano nel limbo di metà classifica.

BRIVIDO BRUNO

Il primo tempo parte a rilento anche a causa dei due moduli a specchio schierati da entrambi gli allenatori: il 4-4-2 di Crippa fatica a decollare contro il 4-4-2 dei biancazzurri, complice anche il campo e la scelta di far giocare Guarnerio come centrocampista centrale e non come trequartista. Il gioco fatica a decollare il primo quarto d’ora causa il rimbalzo del pallone, le condizioni del campo e la posta in palio molto alta per gli ospiti. Il primo squillo della gara è una punizione da 20 metri sulla quale si presenta Orellana: il suo tiro a giro chiama Robbiani a un intervento strepitoso, l’estremo difensore ospite devia in calcio d’angolo evitando guai peggiori. Lo Schuster prova a reagire con qualche filtrante di Maglione per Bruno e Quinto, che non trovano il pallone per centimetri. La partita prosegue senza particolari sussulti fino al 35’, minuto in cui Guarnerio sale in cattedra con una delle sue maledette sulla quale spiove sul secondo palo Bruno, che però non trova la porta, facendo terminare la prima frazione 0-0.

LA DECIDONO I CORNER

Secondo tempo in cui i locali partono subito con tre cambi e iniziano a mettere il Lissone nella propria metà campo. Gli ospiti soffrono la grande condizione fisica dei locali e arretrano il baricentro, lo Schuster a quel punto ne approfitta per rendersi pericoloso con Guarnerio che viene spostato a fare il trequartista e Carboni che entra sulla corsia destra e inizia a cavalcare avanti e indietro senza pause. Il primo brivido è però ancora a stampo biancazzurro, con Orellana che al 16’ colpisce la traversa. Brivido scampato e calcio d’angolo conquistato per i neroverdi, con Milano che sfiora il palo di testa. La partita si blocca a causa dei tanti cambi fino al 25’, minuto in cui Guarnerio mette un cioccolatino in mezzo da calcio d’angolo, sbuca al centro Girotti che mette in rete correndo ad abbracciare il suo compagno. L'inerzia del match passa a favore dei neroverdi che continuano a giocare a un buon ritmo fino al 27’, minuto in cui lo scatenato Orellana colpisce l’incrocio dei pali. Il pareggio è nell’aria e allora, nonostante l’inferiorità numerica per il rosso rimediato da Di Salvo, Orellana pennella un cross dalla destra sul quale svetta Galbiati e batte Robbiani con un colpo di testa preciso all’angolino, portando il match sul 1-1 e ristabilendo la parità che durerà fino al triplice fischio. Un punto che non basta per sperare nella salvezza, ma che certifica i playout ed evita la retrocessione diretta.

IL TABELLINO

SCHUSTER-LISSONE 1-1
RETI (1-0, 1-1):
25’ st Girotti (S), 35’ st Galbiati F. (L).
SCHUSTER (4-4-2): Robbiani 7, Girotti 7.5, Colombo 6.5 (14’ st Brenicci 6.5), Maglione 7 (40’ st Mainetti sv), Milano 7, Teot 6.5, Cristoforoni 6.5 (15’ st Carboni 7), Paradiso 6.5, Bruno 6.5 (22’ st Quinto 6.5), Guarnerio 7.5, Belviso 6.5 (7’ st Luciani 6.5). A disp. D'Ambrosio, Ammirati, Russo Mattia, Beccaria, Mainetti. All. Crippa 6.5.
LISSONE (4-4-2): D’Ordia 6.5, Filoni 6, Galbiati F. 7, Ierardi 6 (43’ st Corrado sv), Caglio L. 6.5, Arosio 6.5, Motta 6 (27’ st Brivio 6), Bonoldi 6.5 (20’ st Fumagalli 6), Ramadan L. 6.5 (14’ st Tobaldin 6), Orellana 7, Di Salvo 6.5 A disp. Bogani, Mendonca, Mattioli. All. Sala 6.5.
ARBITRO: Masciullo di Milano 7.
ESPULSO: 25' st Di Salvo (L).
AMMONITI: Belviso (S), Bruno (S), Ammirati (S), Ramadan (L), Galbiati (L), Ierardi (L), Brivio (L).

LE PAGELLE

SCHUSTER 

Robbiani 7 Toglie due punizioni dall’incrocio dei pali.
Girotti 7.5 Nei due centrali con Milano è perfetto, il gol vale il prezzo del biglietto. Grinta da vendere. 
Colombo 6.5 Grande prova, su e giù sulla corsia fino a esaurire le energie.
14’ st Brenicci 6.5 Subentra con l’atteggiamento giusto e da tutto per 90 minuti.
Maglione 7 Apre da una parte all’altra del campo con ottime giocate, mette grinta e qualità su ogni pallone. 
Milano 7 Grande prova del capitano neroverde, con Gigliotti è un pilastro della difesa.
Teot 6.5 Cavalca avanti indietro sulla corsia e serve i compagni con passaggi precisi, poche volte lontani dai piedi. 
Cristoforoni 6.5 Poche volte saltato nel dribbling secco, si alza con la squadra meritando la maglia da titolare.
15’ st Carboni 7 Entra e dà tutto sulla corsia destra, intervenendo su tutti i palloni e sbagliando pochi contrasti.
Paradiso 6.5 Con Guarnerio e Maglione in mezzo al campo è davvero insuperabile, recupera una quantità infinita di palloni. 
Bruno 6.5 Dà profondità giocando in coppia con Belviso e sbagliando ben pochi passaggi.
22’ st Quinto 6.5 Cerca di trovare il gol con dei bei inserimenti dietro i centrali di difesa, ma poche volte lo sfiora.
Guarnerio 7.5 Anche oggi tra i migliori, i calci piazzati sono la specialità di casa
Belviso 6.5 Gioca in coppia con Quinto provando a rendersi il più pericoloso possibile, ma trova poche volte la conclusione.
7’ st Luciani 6.5 Entra e infoltisce il centrocampo permettendo a Guarnerio di alzarsi.
All. Crippa 6.5 Fortunato su un paio di episodi, però i passi in avanti della squadra si vedono tutti.

LISSONE

D’Ordia 6.5 Vola più volte a evitare guai peggiori e viene battuto solo da posizione ravvicinata.
Filoni 6 Una prova un po' incolore, si limita a svolgere al meglio i suoi compiti sulla corsia. 
Galbiati F. 7 Gran gol, pareggia i conti di una partita che sembrava stregata. 
Ierardi 6 Apre da una parte all’altra del campo, lotta su tutti i palloni rimediando anche il giallo. (43’ st Corrado sv).
Caglio L. 6.5 Dalle sue parti Quinto e Belviso girano larghi, sempre difficile da superare. 
Arosio 6.5 Con Caglio compie una coppia difensiva importante, difficile da battere. 
Motta 6 Corre avanti e indietro sulla corsia, cuore e polmoni da vendere.
27’ st Brivio 6 Cerca di applicarsi al meglio e mettersi a disposizione di Sala.
Bonoldi 6.5 Lotta su tutti i palloni non lasciando un centimetro agli avversari e dando tutto fino al cambio.
Ramadan L. 6.5 Difende bene palla e fa salire i suoi, ma davanti manca qualcosa per lasciare il segno.
Orellana 7 Grande prova da 10 puro, solo i legni gli negano il gol.
Di Salvo 6.5 Salta sempre l’uomo con un un dribbling secco e calcia a giro, peccato per il rosso.
All. Sala 6.5 Saranno playout, ma la gara è di ottimo livello.

ARBITRO
Masciullo di Milano 7 Arbitra bene, personalità anche nell'espellere Di Salvo.

LE INTERVISTE 

SCHUSTER

Nel post partita Crippa ha dichiarato: «Dall’inizio dell’anno partendo dall’andata abbiamo raccolto meno di quello che meritavamo, abbiamo fatto qualche pareggio di troppo; nel girone di ritorno abbiamo invece ottenuto vittorie importanti, nell’ultima partita giocheremo per fare risultato visto che le altre si giocano la salvezza e noi abbiamo rispetto di tutti. Sono contento inoltre di aver giocato con una squadra giovane piena di 2004: non tutte hanno usato molti ragazzi di questa età».

LISSONE 

Nel post partita il presidente Mussi ha dichiarato: «Anche oggi abbiamo fatto una buona partita. Il nostro giocatore è stato espulso giustamente. Abbiamo pareggiato contro una buona squadra anche se secondo me meritavamo noi. Ora, non conosco bene le altre squadre, ma ce la giocheremo con tutti ai playout».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400